Calcolo dello stipendio netto: saper interpretare la tua retribuzione

Il calcolo del nostro stipendio (il valore netto) è un'attività da compiere in fase preventiva rispetto alla firma di un qualsiasi contratto di lavoro. Può succedere infatti che, durante il colloquio di lavoro o addirittura al momento della firma del protocollo d'intesa, i termini contrattuali non siano del tutto chiari. Spesso inoltre, ma qui parliamo di problemi successivi alla firma del contratto, può accadere che il dipendente sia suo malgrado protagonista di situazioni in cui si verifichino mancati pagamenti di stipendio o ritardi nella retribuzione. L’incomprensione spesso dipende dal fatto che l’importo del salario venga espresso, in fase di trattativa, come lordo e che dunque risulti errato il Calcolo della retribuzione.

Importo del salario lordo mensile. Non il massimo se confrontato con i compensi in Germania o Svizzera

Ci sono diversi metodi per il calcolo dello stipendio netto. Di seguito riportiamo gli step fondamentali:

  • dall’importo relativo all’imponibile previdenziale o imponibile INAIL
    • detrarre
  • i contributi previdenziali INPS o i contributi previdenziali supplementari per i lavoratori iscritti ad un Fondo Pensione
    • si ottiene dunque l’imponibile fiscale (su cui si calcola la tassa dell’IRPEF)
    • da questo detrarre
  • la voce addizionali regionali e comunali, tasse definite dalla legge Finanziaria da corrispondere a Regione o Comune.

La legge e la busta paga che regola la nostra rimunerazione

All'importo dovrà essere aggiunto l’eventuale assegno famigliare (non soggetto a tassazione). Su internet è possibile trovare portali che consentono il calcolo dello stipendio netto. Segnaliamo a questo scopo il sito Virgilio Lavoro e quello di Repubblica (sezione MioJob).

Gli elementi della retribuzione netta: calcola il tuo stipendio

Ci sono alcuni particolari e specifici elementi che concorrono alla formazione della retribuzione netta e sono riportati nell’elenco che segue.

  • Elementi variabili: vale a dire che possono essere presi in considerazione per il calcolo della retribuzione di un mese ma non in quello di un altro e sono riferiti all’esecuzione della prestazione lavorativa. Sono considerati elementi variabili le ore lavorative straordinarie, la prestazione lavorativa prestata durante i giorni festivi, le indennità varie, come il lavoro notturno, le trasferte, i turni ecc., il lavoro supplementare, le giornate di malattia e gli eventuali premi lavorativi.
  • Elementi fissi: vale a dire che sono nominati nella busta paga del lavoratore ogni mese e generalmente hanno sempre lo stesso importo. Sono considerati elementi fissi la paga base, il superminimo, il terzo elemento e gli scatti di anzianità. Gli elementi fissi possono variare nel caso in cui un dipendente abbia maturato il rinnovo del contratto collettivo.
  • Elementi detrattivi, vale a dire tutti quei elementi che devono essere sottratti dalla retribuzione per poter calcolare la paga netta del lavoratore. Sono considerati elementi detrattivi i contributi che il lavoratore deve versare all’Inps, il pagamento dell’Irpef e le relative addizionali, i vari contributi volontari, come i versamenti a favore del proprio sindacato di appartenenza, del CRAL ecc., eventuali rimborsi della società, magari dovuti a somme di denaro prese in prestito.
    • All’interno degli elementi detrattivi è possibile fare un’ulteriore distinzione tra quelli fissi e quelli che invece sono variabili. Sono elementi detrattivi fissi, quindi sempre considerati nel calcolo dello stipendio netto, il versamento dei contributi Inps e l’Irpef. Sono invece elementi detrattivi variabili quelli che possono essere presenti in busta paga solo in alcuni periodi e il loro importo può cambiare con il trascorrere del tempo, ad esempio i contributi volontari al proprio sindacato non devono essere necessariamente versati tutti i mesi, lo stesso discorso vale per i rimborsi che l’azienda versa ai dipendenti.


Articolo aggiornato il

Ultimi aggiornamenti

Contatti

Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email enr.mainero@gmail.com

 

Abbonati ai FEED





 
ElaMedia Group SRLS Partita IVA: 12238581008
www.arealavoro.org di Laura Perconti - email enr.mainero@gmail.com -