CCNL Artigianato

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) è riservato a tutti i tipi di lavoratori delle aziende appartenenti ai settori legati al commercio e al terziario.

Anche gli artigiani hanno un loro Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, che si suddivide in base ai beni trattati e alle figure di riferimento.

Cosa prevede il contratto per l'artigianato?

Il CCNL Artigianato prevede, come tutti i i contratti di questo tipo, una forma contrattualistica scritta contenente: data di assunzione; il tipo di lavoro svolto e di rapporto instaurato col datore (contratto a tempo determinato, indeterminato ecc); durata del periodo di prova; i modi di retribuzione.

Le figure professionali inserite all'interno dei CCNL Artigianato sono:

  • Alimentaristi Artigianato
  • Lavanderie Artigianato
  • Metalmeccanici Artigianato
  • Orafi Artigianato
  • Parrucchieri
  • barbieri
  • estetica Artigianato
  • Pulimento Artigianato
  • Tessili Artigianato
  • Chimica Artigianato.

All'interno del sito del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro) è possibile visionare online la contrattazione nazionale; è necessario selezionare il settore e la categoria lavorativa nel motore di ricerca dei contratti.

Per ulteriori informazioni legate specificatamente ai CCNL Artigianato visitate anche il sito www.confterziario.it, che propone ogni singolo contratto suddiviso per figure professionali.

Caratteristiche del contratto

Il CCNL artigianato è un contratto che si applica alle imprese artigiane che operano anche nel settore calzaturiero, dell’abbigliamento e tessile. Fanno parte del suddetto settore i comparti illustrati nell’elenco che segue.

  • Alta moda.
  • Tessile tradizionale, come la seta, la lana, il cotone, i tessuti tessili vari ecc.
  • Lavorazione e confezione di calzature, pantofole, ombrelli per la pioggia e ombrelloni per la spiaggia e per il giardino.
  • Lavorazione e confezionamento su misura di vestiario vario, ad esempio l’intimo, la biancheria da letto, da bagno, da cucina e da tavola.
  • Bottoni.
  • Modisterie.
  • Lavorazione e confezione di pellicceria.
  • Lavorazione di articoli realizzati in pelle e cuoio.
  • Creazione di guanti.
  • Lavorazione o confezione su misura o a mano di vari generi di vestiario.
  • Riparazione oggetti in pelle, cuoio e scarpe.
  • Rammendo.
  • Merletti.
  • Ricamo.
  • Bomboniere in tessuto.
  • Borse e pelletteria varia con ricami realizzati ad uncinetto.
  • Retine per i capelli.
  • Modelli in carta.
  • Fiori artificiali.
  • Foulard e ventagli.
  • Articoli in cucito in generale.
  • Realizzazione e confezione di oggetti sacri.
  • Studi di disegni tessili, messa in carta, lucidi ecc.

E’importante sottolineare che appartengono alla categoria artigianato anche le imprese che collaborano in sub fornitura. Con la denominazione d’imprese artigiane s’intendono tutte quelle società che sono in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge 8-8 del 1985, dal suo regolamento, dal decreto del Presidente della Repubblica dell’8 giugno del 1964, numero 537 e da tutte le sue successive modificazioni e integrazioni. In base alla legge numero 443 dell’ 8 agosto del 1985, le società che sono in possesso dei requisiti enunciati nella legge, che hanno effettuato la regolare registrazione all’Albo delle imprese artigiane, ma che però provengono da una diversa regolamentazione contrattuale, dovranno stipulare un contratto con l’ausilio delle Organizzazioni sindacali e le Associazioni artigiane che operano a livello regionale. Eventuali reclami o problemi individuali tra le parti possono essere risolti con l’intervento di un delegato oppure nel caso in cui non sia prevista la sua presenza, tramite incontri a livello territoriale.



Ultimi aggiornamenti




Contatti

Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email arealavoro@elamedia.it

 


Iscriviti alla nostra newsletter

Abbonati ai FEED

Contratto di lavoro

Contratto di lavoro

A tempo determinato

Parasubordinato

Contratti parasubordinati

App. professionalizzante

Apprendistato





 
www.arealavoro.org di Laura Perconti - email arealavoro@elamedia.it -