| Master e Universitą | Stage e tirocini | Aziende Lavoro | Offerte di lavoro online | Offerte lavoro regione
  Home | Imprenditoria giovanile | Imprenditoria femminile | Societą | Professionisti | Partita Iva e Redditi Archivio | Email | Arealavoro







Cerca nel sito





Detrazioni figli a carico: come fare?

Nella dichiarazione dei redditi è possibile ottenere delle detrazioni per figli a carico.
In realtà, già con la finanziaria 2008 (art. 1 comma 221) i lavoratori subordinati possono ottenere delle detrazioni figli a carico, oltre a quello previste per il coniuge o altri componenti della famiglia.

Il richiedente deve dichiarare annualmente i nominativi, con relativi codici fiscali, dei famigliari di cui richiede la detrazione. La Legge di Stabilità 2013, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2012, rimette mano alla materia, modificando dei parametri a partire dal 1 gennaio 2013.

Come richiedere la detrazione per i figli a carico

Il comma 221 dell'articolo unico della legge finanziaria per l'anno 2008 ha modificato l'art. 23 del D.P.R. n. 600/1973, in merito alle modalità di richiesta delle detrazioni d'imposta per i figli a carico. In sintesi, le novità principali sono:

  • Le detrazioni figli a carico o coniuge sono riconosciute se il lavoratore dichiara di avervi diritto, indicando le condizioni e comunicando tempestivamente eventuali variazioni;
  • la dichiarazione deve essere annuale;
  • con riferimento alle detrazioni per familiari a carico, la dichiarazione deve contenere anche il codice fiscale dei soggetti per i quali viene richiesta la detrazione.

I lavoratori dipendenti o in pensione possono usufruire della detrazione direttamente nella retribuzione o pensione mensile. Mentre i lavoratori indipendenti ne usufruiscono attraverso la dichiarazione dei redditi del 2013.
Occorre presentare domanda all'Agenzia delle Entrate oppure al Caaf: saranno loro a valutare i requisiti e a determinare l'importo esatto della detrazione.

detrazione figli a carico

La documentazione richiesta è il semplice calcolo del reddito complessivo. Nel caso di portatori di handicap, è possibile che venga richiesto il certificato dello stato di handicap rilasciato dall'Asl.

Conuaglio delle detrazioni per figli a carico maturate

Nel caso in cui i modelli di detrazione non saranno restituiti entro il termine fissato, la fine dell’anno o prima della fine del rapporto di lavoro, in sede di conguaglio fiscale saranno recuperate le detrazioni figli a carico (o coniuge) eventualmente attribuite al lavoratore nei mesi precedenti.

Eventuali detrazioni non fruite in corso d'anno, per mancata o ritardata comunicazione, potranno comunque essere dichiarate in occasione della dichiarazione dei redditi (730 o UNICO) relativa all’anno successivo.

Calcolare la detrazione

Le detrazioni base per i figli a carico (che siano naturali, adottivi, affidati, affiliati) per effetto della nuova disciplina salgono a 950€ per i figli di età pari o superiore ai tre anni, mentre secondo la vecchia legge, la detrazione era 800€. Per i figli più piccoli, da 900€ sale a 1200€.

La maggiorazione per i figli portatori di handicap va da 220€ a 400€.
Si sottolinea come il figlio o i figli debbano essere fiscalmente a carico dei genitori (o del genitore), ovvero non deve dichiarare un reddito superiore ai 2840,51€.

I vari importi, eccetto la maggiorazione relativa ai figli portatori di handicap, sono soggetti a modifiche a seconda del reddito: a partire da un reddito pari a 95000€, infatti, questi valori possono scalare.

Le detrazioni vanno ripartite fra i genitori in maniera uguale (50%), a meno di accordi precedenti. Se ad esempio un genitore dichiara un reddito maggiore dell'altro, può richiedere l'affidamento della detrazione completa, ma questo passaggio deve avvenire consensualmente.

In caso di separazione, la detrazione spetta al genitore al quale sono affidati i figli; se vige l'affidamento congiunto, a meno sempre di accordi specifici, si ritorna alla ripartizione originaria. Nel caso in cui un genitore sia a carico dell'altro, l'intera detrazione spetta a quest'ultimo. Per le famiglia con più di quattro figli, è prevista un'ulteriore detrazione di 1200€.

Pagine correlate Tributi

Detrazioni figli a carico: come fare?





Contatti

Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email arealavoro@elamedia.it

 


Iscriviti alla nostra newsletter

Abbonati ai FEED

Tributi e Versamenti

Modello F24

Codice tributo

Anno fiscale

Dichiarazione redditi

Moduli dipendenti

Redditi Diversi

Compensi associazioni

Cessioni del credito

5 per mille

Detrazioni figli a carico






  portale di Laura Perconti (LAVORO) pagina pubblicata in 0 secondi
Note Legali: questo sito web è di proprietà di Laura Perconti a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email arealavoro@elamedia.it -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.