| Master e Universitą | Stage e tirocini | Aziende Lavoro | Offerte di lavoro online | Offerte lavoro regione Nigiara
  Home | Imprenditoria giovanile | Imprenditoria femminile | Societą | Professionisti | Partita Iva e Redditi Archivio | Email | Arealavoro







Cerca nel sito





Lavoro durante la gravidanza: che rischi ci sono?

La legge italiana tutela la lavoratrice in dolce attesa concedendogli un periodo di astensione obbligatoria dal lavoro (5 mesi), la possibilità di prolungare tale periodo con la maternità, ma anche attraverso la maternità anticipata nel caso la donna svolga un lavoro a rischio.

Lavoro a rischio in gravidanza

  • se la lavoratrice svolge attività che includano: il sollevamento dei pesi, postura eretta da mantenere per molte ore, temperatura sfavorevole ( troppo caldo, troppo freddo o entrambi), attività stressanti con turni notturni, lavori soggetti a vibrazioni continue (sui mezzi di trasporto),
  • se la donna è esposta a: sostanze chimiche dannose, radiazioni ionizzanti (lavoro a rischio anche per le donne che allattano), ad agenti biologici

L'ambiente di lavoro per donne incinte

Proprio per garantire la sicurezza e la salute della futura mamma e del feto, l’ambiente di lavoro deve essere valutato come appropriato ai fini della gravidanza. Nel caso in cui la lavoratrice svolga un lavoro a rischio che rechi (a lei e al feto) problemi di salubrità e non sia possibile modificare la mansione della dipendente, il congedo obbligatorio sarà riconosciuto:
- Da tre mesi prima del parto
- fino a sette mesi dopo il parto

E' possibile cambiare mansioni durante la gravidanza

Se invece sia possibile spostare la lavoratrice ad un’altra mansione che non implichi alcun lavoro a rischio, la dipendente potrà svolgere attività di: ricerca, di portineria, lavori amministrativi e lavori in biblioteca. Svolgendo tali mansioni la lavoratrice dovrebbe trovarsi un ambiente salubre. Ovviamente ciò deve essere stabilito soggettivamente dalla donna in stato interessante.

Oltre ai lavori a rischio, ci sono anche una serie di accorgimenti che la gestante deve seguire come: non dovrà usare scale portatili, moderare l’utilizzo della fotocopiatrice e limitare quello del PC a 20 ore settimanali, evitare di esporsi a inutili pericoli (pavimenti scivolosi o spazi ristretti).

In conclusione in gravidanza, la lavoratrice deve evitare lavori a rischio e pretendere di svolgere un lavoro salubre per lei e il feto al 100%.

Pagine correlate Diritti Lavoratore

Lavoro durante la gravidanza: che rischi ci sono?




Collegamenti esterni ( ultime news )


Contatti

Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email arealavoro@elamedia.it

 


Iscriviti alla nostra newsletter

Abbonati ai FEED

Diritti genitori

Maternità




Abbonati ai FEED

Contratto di lavoro

Contratto di lavoro

A tempo determinato

Parasubordinato

Contratti parasubordinati

App. professionalizzante

Apprendistato

Contratti atipici

Somministrazione lavoro

Lavoro occasionale

Lavoro intermittente

Contratto inserimento

Contratto con P.I.

Cococo

Staff-leasing

Job sharing

Lavoro ripartito

Telelavoro

Buoni lavoro occasionale



  portale di Laura Perconti (LAVORO) pagina pubblicata in 0 secondi
Note Legali: questo sito web è di proprietà di Laura Perconti a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email arealavoro@elamedia.it -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.