| Master e UniversitÓ | Stage e tirocini | Aziende Lavoro | Offerte di lavoro online | Offerte lavoro regione Nigiara
  Home | Imprenditoria giovanile | Imprenditoria femminile | SocietÓ | Professionisti | Partita Iva e Redditi Archivio | Email | Arealavoro







Cerca nel sito





Modello curriculum vitae: come compilarlo passo passo

Il modello per curriculum vitae è composto da più sezioni; le quali non differiscono di molto tra il formato tradizionale del cv, quello europeo o lo schema europass. Coloro che devono compilarlo possono trovare utili le indicazioni che seguono.

Un buon modello

Le primissime informazioni da inserire sono i dati anagrafici. Questi includono:

  • nome e cognome
  • data e luogo di nascita
  • indirizzo, è sufficiente indicare il domicilio
  • recapiti telefonici: fisso, mobile e telefono dell’ufficio, chi chiamerà per una colloquio motivazionale sarà discreto
  • e-mail, indicare sempre la mail personale e non quella del lavoro
  • stato civile, può essere omesso tranquillamente
  • nazionalità, in caso di stranieri è utile indicare anche i riferimenti del permesso di soggiorno
  • fotografia (se richiesta), scegliere il formato tessera e allegarla direttamente sul cv

I dati anagrafici devono essere inseriti in maniera completa: dev'essere semplice per l'esaminatore contattare il candidato attraverso mail o cellulare.

Le informazioni professionali sul curriculum vitae

Successivamente è il turno della formazione o delle esperienze professionali. Cosa mettere dipende sia dal modello utilizzato sia dall'annuncio al quale si risponde. Per rispondere a queste domande puoi sempre affidarti a dei professionisti.

È sempre consigliabile, infatti, personalizzarlo a seconda del lavoro per il quale si invia. Se si risponde ad un'offerta per un profilo senior, allora è più opportuno inserire le esperienze professionali prima della formazione, visto che molto probabilmente l'esaminatore dedicherà molta più attenzione a questa sezione che alle scuole frequentate.
D'altro canto, se si dispone di poche esperienze lavorative – o quelle che si hanno non matchano con il tipo d'offerta – allora è giusto porre più attenzione alpercorso accademico, soprattutto se questo è ricco di stage o esperienze formative importanti.

Le informazioni che non possono mancare quando si descrive il percorso di studi sono:

  • Data e durata
  • Nome e località dell'istituto
  • Tipologia
  • Anno di conseguimento dell'attestato (diploma o laurea)
  • Tesi e/o voto dell'attestato

Nel caso in cui sia presente la voce relativa alla tesi, è consigliabile spendere alcune parole a riguardo spiegandone l'argomento e le finalità.

Esistono due modelli diversi da seguire per organizzare la sezione del curriculum vitae dedicata agli studi: si parte dagli studi più recenti o da quelli più remoti. La prima tipologia è quella maggiormente usata. Nell’area formazione vanno indicati: il percorso di studi, i titoli conseguiti e anche i corsi di specializzazione e i master.

Per quanto riguarda le esperienze professionali, i dati da inserire sono gli stessi di cui sopra. L'unica ovvia differenza è che, al posto della tesi, occorre inserire una lista precisa delle mansioni svolte. Non occorre perdersi in dettagli, ma è giusto essere esaustivi ed indicare tutte le tipologie di mansioni svolte (dalla segreteria – che include fax e fotocopie – alla partecipazione a progetti di gruppo).

Competenze e conoscenze

Un buon curriculum vitae propone anche un’area dedicata alle competenze linguistiche, il cui grado è dichiarato dal candidato in base alla griglia di autovalutazione.

Chi sta per compilare il proprio cv, noterà anche una sezionededicata alle conoscenze informatiche che può essere più o meno dettagliata in base alla posizione per cui ci si candida.

La sezione destinata ai propri hobby e interessi è di certo meno importante rispetto ad altre, ma comunque necessaria a fornire un quadro più completo del candidato. Gli hobby nel cv, corrispondono ad una sezione utilizzata come argomento-spunto da approfondire in fase di colloquio.

Il documento termina con la liberatoria all'utilizzo dei dati personali e si concretizza in questa formula

“Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003” oppure “In riferimento alla legge 196/2003 autorizzo espressamente l'utilizzo dei miei dati personali e professionali riportati nel mio curriculum”.

Siti per consultare come si fa un CV

Una volta considerati i punti fondamentali necessari, è possibile consultare vari siti che propongono i modelli curriculum. Di seguito proponiamo dei link on line che possono esservi utili:

Per reperire il curriculum vitae in varie lingue comunitarie è possibile consultare il sito di Europass Europa.

  • 4yougratis per reperirlo in italiano, inglese e tedesco.
  • Microsoft Office propone soluzioni specifiche per professione o per situazione, oltre ai modelli curriculum di base.
  • Europass.cedefop in cui trovare tantissimi esempi, copertine e commenti del modello europass.
  • Unipa è un sito utile per visualizzare un modello in formato europeo in formato .doc
  • Il sito Moduli offre diversi modelli in formato PDF o Word. Il modello curriculum in formato europeo è disponibile in inglese, francese, norvegese, svedese, tedesco e spagnolo.

Come segnalare le competenze informatiche nel CV

L’area in cui apporre informazioni sulle conoscenze informatiche può essere più o meno dettagliata. Il criterio di scelta si basa sulla posizione per cui ci si candida. La sezione sarà più dettagliata nel curriculum di un informatico o un ingegnere piuttosto che nel curriculum di un semplice utilizzatore del pc.

In questa sezione è bene esprimere dettagliatamente tutte le conoscenze informatiche possedute menzionando tutti i pacchetti, i linguaggi di programmazione ed i tool specifici che si conoscono ed il grado di competenza di ciascuno.

Specificare ECDL

Si possono attestare le proprie conoscenze informatiche se si possiede il diploma Ecdl. Questo è l’acronimo per European Computer Driving Licence detta anche patente europea per l’uso del computer che può essere conseguita in ben 17 paesi e che certifica le conoscenze informatiche che vanno dalle più comuni applicazioni di un pc all’uso di internet e della posta elettronica.

L’ECDL certifica le conoscenze informatiche dopo il superamento di sette moduli; il primo teorico e gli altri pratici che si basano su una serie di esercizi da svolgere tramite pc.

I moduli che compongono l’ECDL e che permettono di attestare le proprie conoscenze informatiche sono:

  1. Concetti teorici di base della tecnologia dell’informazione
  2. Uso del Computer e gestione dei file
  3. Elaborazione testi (Word)
  4. Foglio elettronico (Excel)
  5. Basi di dati (Access)
  6. Strumenti di presentazione (power point)
  7. Reti informatiche e comunicazione

Le competenze linguistiche nel CV

Le competenze linguistiche corrispondono ad un tipo di informazione sempre più importante nei curriculum. Nella sezione dedicata alle competenze linguistiche vanno indicate le lingue straniere conosciute ed il grado di competenza di ciascuna.

In questa sezione del curriculum sono da inserire eventuali corsi di lingua, esperienze di studio all’estero, certificazioni ufficiali che attestino le competenze linguistiche possedute. E’ questa la sezione del curriculum in cui indicare anche le esperienze di vita o di lavoro all’estero, da menzionare anche se si sono svolti semplici lavori in una città straniera come il cameriere o la ragazza alla pari; oltre ovviamente alle esperienze Erasmus.

Nel modello di curriculum formato europeo o Europass è previsto un Quadro Comune Europeo che consenta di auto valutare le proprie competenze linguistiche. E’ necessario essere obiettivi nel valutare il proprio grado di conoscenza della lingua straniera e identificarsi sinceramente nel livello che più identifica le proprie competenze linguistiche.

Autovalutazione delle competenze linguistiche del modello curriculum

  • Ascolto
  • Lettura
  • Interazione
  • Produzione orale
  • Produzione scritta

Le regole principali per l'invio del documento via rete internet

Quando si scrive un cv vi sono delle regole di base da seguire, ma vi sono anche alcuni aspetti specifici da tenere in considerazione se il documento è inviato online.

  • Chiarezza e capacità di sintesi. Il cv non dovrebbe avere una lunghezza superiore alle 2 pagine. E’ preferibile fornire informazioni sulle proprie esperienze e competenze che saranno eventualmente approfondite da un colloquio motivazionale, se il reclutatore sarà interessato al vostro profilo.
  • Inviate il documento in un formato compatibile con i diversi sistemi applicativi e programmi di lettura. Meglio salvare il curriculum in formato testo .txt.
  • Non preoccuparsi dell’aspetto grafico del documento inviato online, ma del giusto utilizzo delle keywords (parole chiave) relative alle caratteristiche del profilo ricercato che permettano di posizionar meglio il curriculum nel cyberspazio.
  • Utilizzare font e caratteri semplici, evitando effetti grafici come cornici, grassetto, sottolineato, ecc..
  • Inserire nel curriculum i propri dati personali, compreso l’indirizzo mail.
  • Stampare una copia del cv inviato online da dare eventualmente durante il colloquio motivazionale.
  • Se inviate il curriculum a più destinatari, ricordate di far in modo che ciascun ricevente non veda anche gli indirizzi degli altri destinatari. Quindi utilizzate la funzione CCN, piuttosto che CC della posta elettronica per inviare il documento via mail.

Il curriculum può essere inviato attraverso diverse modalità presenti nel cyberspazio. Vi sono dei portali online che permettono l’iscrizione (completa di curriculum vitae, lettere di accompagnamento e allegati) degli aspiranti candidati e che registrano i curricula in base alle caratteristiche in database.

Oggi, molte aziende prevedono una sezione (Job opportunities, lavora con noi, ecc..)nel loro sito internet aziendale in cui gli interessati possono inviare il proprio cv. Solitamente le aziende richiedono la compilazione del documento online attraverso delle form.

Se possedete l’indirizzo mail, il curriculum può anche essere inviato online direttamente al responsabile della sezione aziendale per la quale proponete la vostra candidatura. In questo ultimo caso non è necessario preoccuparsi delle keyword da inserire nel cv.

Pagine correlate Curriculum vitae

Modello curriculum vitae: come compilarlo passo passo




Collegamenti esterni ( ultime news )


Contatti

Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email arealavoro@elamedia.it

 


Iscriviti alla nostra newsletter

Abbonati ai FEED

Curriculum Aree Curriculum vitae Modelli cv in lingua




Curriculum vitae

Bandi e Concorsi

Lavoro e Famiglia

Diritti del Lavoratore

Tutto sulla Pensione


  portale di Laura Perconti (LAVORO) pagina pubblicata in 0 secondi
Note Legali: questo sito web è di proprietà di Laura Perconti a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email arealavoro@elamedia.it -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.