Home Page | Network Nigiara
Email

Stipendi tesoro: come vengono emessi e riscossi

Lo stipendio rappresenta dunque l'ammontare di denaro che deve essere pagata al lavoratore dal datore di lavoro per l'attività lavorativa svolta presso la propria struttura. Spetta di diritto al lavoratore; è infatti un dovere e un obbligo imprescindibile del datore di lavoro.

Viene emesso soprattutto a seguito della stipula di un contratto di lavoro e deve essere emesso periodicamente, secondo quanto previsto dal contratto di lavoro stesso. Si chiama salario lo stipendio che percepisce un lavoratore dipendente. In Italia inoltre il lavoratore ha diritto alla cosiddetta retribuzione minima regolata dai vari contratti collettivi di lavoro per settore.

La riscossione, che dev'essere obbligatorio perché previsto per legge e dai singoli contratti collettivi nazionali di settore, è dunque diversa a seconda di numerosi fattori. È comunque semplice calcolare lo stipendio netto di un singolo lavoratore tenendo presente diverse dinamiche anche quelle previdenziali, assistenziali e pensionistiche.

Stipendi tesoro: la riscossione del cedolino online

Lo stipendio del tesoro che è quello riscosso dai dipendenti della Pubblica Amministrazione è possibile riscuoterlo attualmente attraverso il cedolino online. Il Ministero dell'Economia e della Finanza (MEF) ha infatti reso disponibile il SPT (Service Personale Tesoro).

SPT: Service Personale Tesoro

Il SPT è un supporto informativo telematico che offre tantissimi servizi come quello di calcolare la contabilità relativa allo stipendio del tesoro comprese sia lecompetenze fisse mensili che le competenze accessorie, quali gli straordinari o il Fondo Unico di Amministrazione.

Il SPT (Service Personale Tesoro) consente anche di controllare gli obblighi in materia di normativa fiscale e previdenziale da versare ogni mese ed ogni anno. Il Service Personale Tesoro (SPT), offre inoltre il Portale Stipendi PA, dove è possibile controllare e stampare i cedolini del tesoro e i modelli CUD e 730 per i dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Come accedere ai servizi online della pubblica amministrazione

Per avere tutte le informazioni relative al vostro stipendio del Tesoro è necessario avere tutte le informazioni degli ultimi due cedolini dello stipendio per avere Username e Password utili ad accedere ai servizi del portale. Lo username è il codice fiscale, mentre la Password è la partita Iva del cedolino.

I requisiti per ottenere la retribuzione

I principali requisiti utili all'ottenimento dello stipendio e della retribuzione sono regolati dai principi costituzionali della sufficienza e della proporzionalità, disciplinati dall'articolo 36 della Costituzione Italiana.

La proporzionalità prevede che l'ammontare della retribuzione sia proporzionale al in primis tempo del lavoro svolto, ma anche alla qualità dell'attività lavorativa stessa, tenendo conto delle responsabilità che si hanno e delle difficoltà e complessità del tipo di lavoro effettuato.

Ai sensi dell'articolo 3 della Costituzione e secondo il principio della sufficienza, il lavoratore dovrà infine avere una giusta retribuzione utile a vivere sereno secondo le sue reali esigenze e della sua famiglia.

Si possono inoltre verificare situazioni spiacevoli per i lavoratori come il mancato pagamento ritardi oppure pignoramento dello stipendio, se è il dipendente è il dipendente che ha contratto dei debiti ingenti con datore di lavoro o altrove.

Il cedolino per i dipendenti PA

Ogni lavoratore che è alle dipendenze di un datore di lavoro percepisce un regolare stipendio. Il lavoratore autonomo, proprio perché tale, guadagna invece in base al suo lavoro senza riscuotere uno stipendio da terzi.

Per i lavoratori dipendenti invece, la riscossione dello stipendio è un diritto imprescindibile che il datore di lavoro deve elargire per legge e obbligatoriamente. A seconda della tipologia di lavoro, della sua durata e del grado di difficoltà della mansione svolta, l'ammontare dello stipendio può variare.

É facilissimo calcolare lo stipendio netto di un singolo lavoratore valutando i sopracitati fattori e le varie dinamiche legate alla previdenza e alle pensioni. Le modalità di riscossione dello stipendio poi possono variare a seconda del tipo di contratto firmato.

Sempre legati alla riscossione dello stipendio possono capitare situazioni sgradevoli, dovute ad inadempienze da parte del datore di lavoro come ritardi nel pagamento dello stipendio oppure il mancato pagamento dello stipendio ritardi oppure

Si può inoltre verificare il pignoramento dello stipendio, dovuto in questo caso a cause delle quali è responsabile il dipendente stesso che ha contratto dei debiti con l'azienda dove lavora oppure altrove.

Lo stipendio si percepisce comunque attraverso la compilazione e l'ottenimento di un apposito cedolino che delinea l'ammontare e le modalità di pagamento. Il cedolino sitpendio tesoro è quello che viene percepito da alcuni dipendenti della pubblica amministrazione.

Le procedure e la riscossione del cedolino online

Il cedolino stipendio tesoro, con le nuove politche di digitalizzazione delle operazioni di molte mansioni legate alla Pubblica Amminsitrazione, così come per altri settori lavorativo e associazioni, quali l'Inps, che viene fornito a coloro che lavorano nell'ambito della pubblica amministrazione, può essere controllato e ricavato online.

Basta munirsi degli ultimi due cedolini stipendio tesoro ricevuto e attuare le procedure di accesso e di iscrizione al Service Personale Tesoro (SPT). Vi verranno dati così Username e Password, rispettivamente corrispondenti a codice fiscale e partita Iva presente sul cedolino, che vi consentiranno non solo di controllare il vostro cedolino stipendio tesoro ma anche di accedere a tutti gli altri servizi presenti all'interno del Service Personale Tesoro (SPT), pronmosso dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Ultimi aggiornamenti


Altre news




    Contatti

    Per contattare la redazione del sito Arealavoro scrivere all'indirizzo email arealavoro@elamedia.it

     


    Iscriviti alla nostra newsletter

    Abbonati ai FEED





     
    www.arealavoro.org di Laura Perconti - email arealavoro@elamedia.it -