Ogni categoria lavorativa ha le sue esigenze e i suoi rischi. I liberi professionisti si trovano ad avere tante responsabilità sulle proprie spalle, in un mondo dove la richiesta di produttività e intervento tempestivo è sempre più pressante.

Una novità interessante è quella dell’assicurazione professionale che risponde in maniera mirata alle necessità di ogni categoria e in alcuni casi è persino obbligatoria per legge, una tutela importante anche per i loro clienti. In questo articolo vediamo meglio di cosa si tratta e per chi è fondamentale sottoscriverla.

Assicurazione professionale: che cos’è e come funziona

L’assicurazione professionale è tecnicamente conosciuta come polizza di responsabilità civile professionale. Si tratta di una formula che tutela il patrimonio personale del professionista nel caso in cui, a fronte di un errore sul lavoro, un cliente o soggetto terzo richieda il risarcimento per un danno di natura patrimoniale oppure un danno a persone/cose.

Le categorie coinvolte sono, quindi, non poche e tra queste ci sono ingegneri, architetti, geometri, avvocati, consulenti del lavoro, amministratori di condominio, professionisti del mondo della finanza. La polizza professionale è poi una garanzia importante per chi lavora nel campo sanitario, ovvero medici, infermieri, OSS, dentisti, psicologi e fisioterapisti. Ma facciamo degli esempi concreti per quanto riguarda i danni a persone e/o cose:

  • Crollo di un edificio che causa danni a persone/cose.
  • Errore medico che porta a una conseguenza negativa e permanente per il paziente.
  • Danno psicologico da parte di un addetto del settore medico a un paziente fragile non adeguatamente trattato.

Le situazioni sono molteplici, così come la gravità dell’imprevisto che può capitare, più o meno importante. Il danno di natura patrimoniale può essere, sempre per portare casi dimostrativi, una sanzione in seguito a un errore professionale oppure un ritardo nella consegna del lavoro da parte del professionista con conseguente impatto economico negativo sul cliente.

Questi esempi dimostrano che quanto sia importante l’assicurazione professionale e la sua tutela. Non a caso per le categorie ordinistiche è obbligatoria per legge dal 13 agosto 2013, ovvero tutte quelle professioni che sono iscritte a un Albo. Fanno eccezione i medici che lavorano nel Servizio Pubblico Nazionale e i Giornalisti.

Segnaliamo, infine che la polizza professionale è obbligatoria per i tecnici del superbonus, per i quali è stata disposta secondo precise linee guida da parte del governo. Una tutela in più anche per i cittadini.

Consigli per scegliere l’assicurazione professionale

La scelta dell’assicurazione professionale è delicata e può richiedere non poco tempo, qualora si decidesse di avere un colloquio con un assicuratore esperto in filiale. Perché allora non approfittare della comodità che offre internet? Si può in questo modo fare una valutazione dal computer o dal cellulare, avendo le informazioni di più compagnie, confrontare preventivi e condizioni. Il tutto risparmiando tempo e persino denaro dal momento che si possono investire minuti preziosi sia per il proprio benessere sia nel lavoro stesso.

Oltre a leggere con attenzione si rivela importante la scelta della compagnia assicurativa. Un soggetto presente sul mercato da molti anni è da considerare di per sé affidabile e quindi più interessante.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Accredito dello stipendio: ecco la procedura da seguire

Molto spesso, presi da mille impegni lavorativi e quotidiani, non si riesce a trovare il tempo per recarsi presso gli sportelli della Banca e delle Poste a riscuotere oppure versare ilo stipendio. Per non incorrere in spiacevoli inconvenienti, si può fare accreditare lo stipendio sul proprio conto corrente bancario oppure postale.

Laurea in lettere: sbocchi e opportunità lavorative

Laurea in lettere: quali sono gli sbocchi occupazionali e le opportunità lavorative? In questo articolo faremo chiarezza su ogni elemento importante.

La tredicesima per le pensioni: spieghiamo nel dettaglio come funziona

La tredicesima per le pensioni

Diverso invece il discorso sulla quattordicesima relativa agli assegni pensionistici: essa infatti può essere percepita solo da lavoratori che superano i 64 anni di età. Inoltre vi è anche una postilla relativa al reddito. In ultimo, l’importo sarà maggiore se gli anni di contributi saranno molti: a tal proposito, l’Inps ha pubblicato una circolare con l’aggiunta relativa alla quattordicesima per l’anno 2014: si parte dai 366 euro con meno 15 anni di contributi fino ad arrivare a 506 euro con oltre 25 anni di versamenti. Tra le due fasce, invece, l’importo sarà uguale a 420 euro. Così come per la tredicesima, anche in questo caso sono escluse delle categorie speciali da questo versamento.

I più condivisi

Noleggio auto a lungo termine per partita IVA: vantaggi e come funziona

auto-mercedes.jpg

La formula del noleggio auto a lungo termine, alternativa virtuosa sia all’acquisto di una vettura che al leasing, è sempre più apprezzata da un pubblico trasversale. Che è composto sia da privati che da aziende e professionisti titolari di una partita IVA. Questi ultimi in modo particolare possono beneficiare di una serie di opportunità (clicca qui), utili a supportare lo sviluppo armonico del business e a incrementare l’autorevolezza nei confronti dei diretti competitor. I tempi del contratto? In genere si va da un minimo di 24 a un massimo di 60 mesi.

Guardiano del faro: un mestiere romantico e ancora oggi tanto ambito

Immagine esemplificativa della professione di guardiano del faro

Essere guardiano del faro è un sogno romantico per molte persone, si tratta di una professione che non si può svolgere senza la giusta passione da parte di chi è interessato a questo mestiere.

Laurea in filosofia: sbocchi per i suoi laureati? Diamo uno sguardo insieme

Immagine usata nell'articolo Laurea in filosofia: sbocchi per i suoi laureati? Diamo uno sguardo insieme

La facoltà di filosofia dell'Università rappresenta una delle scelte più sfidanti per lo studente appassionato di tale materia.

Leggi anche...

Mobilità dei lavoratori: disciplina e normative

La mobilità è disciplinata dalla legge 223/91 e rappresenta un particolare tipo di allontanamento dall'attività lavorativa che riguarda un gruppo di lavoratori. La Riforma Fornero, tuttavia, prevede una modifica della normativa: dal 2016, quest'istituto sarà sostituito dall'Assicurazione Sociale per l'Impiego (Aspi) che tenta di livellare tutte le distinzioni fra i vari livelli di tutela sul lavoro.

Leggi anche...

Lavoro nel campo dell'Infermieristica: possibilità legate alla professione

Infermieristica: lavoro e possibilità legate alla professione

Lavorare nell'area infermieristica coincide con le figure professionali del campo sanitario: le mansioni in questo campo sono diverse, ma tutte puntano all'assistenza del malato.