Il Pin INPS Online è un codice personale di identificazione con il quale il cittadino può accedere telematicamente ai servizi online dell’INPS. Per ottenere il codice PIN occorre seguire una procedura che trasforma il PIN ordinario e in PIN dispositivo. Cosa significa? Approfondisci la lettura per saperne di più.

Il PIN INPS permette al cittadino di consultare online una serie di informazioni che lo riguardano come la situazione pensionistica, la Gestione Separata pubblica o privata e così via. Per richiedere il PIN online dell’INPS – o PIN ordinario da 16 caratteri– la procedura da seguire è la seguente:

  • Si effettua una richiesta online o tramite modulo da ritirare nelle sedi INPS territoriali;
  • Se si effettua la procedura online, durante il primo accesso l’utente riceve la prima parte del codice di 8 caratteri;
  • L’INPS provvede a inviare al domicilio la seconda parte del PIN con i restanti 8 caratteri;
  • Il nuovo PIN di 16 caratteri generato dovrà essere utilizzato per tutti i successivi accessi al sito INPS.

Il PIN ordinario serve a consultare i dati riguardo la propria posizione contributiva e la propria pensione.

Se l’utente desidera richiedere prestazioni specifiche o accedere a benefici che gli spettano dovrà fare richiesta del PIN dispositivo. Per ottenere il PIN dispositivo sarà necessario inviare una richiesta scritta online o tramite fax con copia di un proprio documento di identità in corso di validità oppure recarsi personalmente presso una delle sedi INPS del territorio di competenza.

Il PIN assegnato ai cittadini scade ogni 6 mesi – mentre quello assegnato agli intermediari scade ogni tre mesi. Se il PIN è scaduto, occorre seguire una procedura online guidata per richiedere un nuovo PIN.

Modalità di richiesta del PIN INPS Online

Il PIN INPS Online si può richiedere nei modi seguenti:

  • Recandosi personalmente presso una sede INPS e presentando il modulo di richiesta con una copia del documento di identità valido (in questo caso il PIN è direttamente di tipo dispositivo);
  • Online, tramite procedura guidata;
  • Tramite Contact Center telefonando al numero verde INPS 803 164 (da telefono fisso) o 06 164 164 (da cellulare).

Il PIN ricevuto tramite procedura online o Contact Center è di tipo ordinario.

Come richiedere il PIN online presso le sedi INPS

Il PIN che si richiede recandosi direttamente nelle sedi INPS è immediatamente di tipo dispositivo per accedere alla più ampia gamma possibile di servizi INPS. La procedura è la seguente:

  • Ci si reca presso la sede muniti di documento valido di identità;
  • Si compila il modulo di richiesta del PIN (il modello MV35 “Richiesta assegnazione PIN dispositivo per il cittadino in sede ”;
  • Si consegna il modulo compilato unitamente al proprio documento di identità;
  • L’operatore INPS allo sportello verifica l’identità e avvia la procedura di assegnazione del PIN;
  • L’operatore consegna il PIN in busta chiusa al richiedente.

Come richiederlo tramite procedura telematica

Il PIN richiesto online è di tipo ordinario e consente di accedere solo ad alcuni servizi INPS online. la procedura da seguire è la seguente:

  • Accedere al sito inps.it;
  • Entrare nella sezione “Richiesta PIN online”;
  • Seguire la procedura guidata inserendo i dati richiesti;
  • Al termine della procedura, il sistema consegna all’utente i primi 8 caratteri del PIN che saranno inviati anche tramite e-mail o sms;
  • La seconda parte del PIN – i secondi 8 caratteri – saranno inviati in busta chiusa per posta ordinaria all’indirizzo di residenza indicato durante la procedura di richiesta;
  • Ricevuto il PIN INPS completo di 16 caratteri, l’utente dovrà effettuare un primo accesso al sito dell’INPS seguendo nuovamente le istruzioni a schermo.
  • Al termine della procedura guidata, il sistema rilascia in nuovo PIN INPS ordinario di 8 caratteri.

Tramite Contact Center

Il PIN INPS per accedere ai servizi online può essere richiesto anche contattando il call center INPS utilizzando il numero verde sia da telefono fisso che cellulare. La procedura è la seguente:

  • Comporre il numero verde INPS (06 164 164 per cellulari o 803 164 per telefoni fissi);
  • selezionare il servizio di richiesta PIN con operatore;
  • fornire all’operatore i propri dati (nome e cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza, recapiti telefonici e e-mail);
  • l’operatore in base ai dati forniti attiva la procedura di creazione, assegnazione e validazione del PIN;
  • al termine della procedura, l’operatore comunica i primi 8 caratteri del PIN che saranno trasmessi anche via e-mail e sms;
  • i secondi 8 caratteri per comporre il PIN da 16 caratteri arrivano in busta chiusa all’indirizzo di residenza indicato;
  • dopo aver ottenuto il PIN completo di 16 caratteri, occorre effettuare un primo accesso al sito inps.it;
  • seguire la procedura guidata al termine della quale verrà rilasciato un nuovo PIN ordinario da 8 caratteri.

Come accedere ai servizi INPS Online tramite credenziali SPID o CNS

Oltre ad accedere ai servizi INPS Online tramite il PIN ordinario o dispositivo, è possibile consultare la propria posizione contributiva e pensionistica tramite l’utilizzo delle credenziali SPID di secondo livello oppure tramite la Carta Nazionale dei Servizi o CNS.

L’accesso ai servizi online INPS tramite credenziali SPID o CNS è attivo dal 21 luglio 2017 e la loro valenza è pari a quello di un accesso tramite PIN dispositivo.



Potrebbe interessarti

Il patto di prova: orientamento della giurisprudenza

Il patto di prova è il periodo antecedente all'inizio vero e proprio del contratto di lavoro. Durante questo periodo entrambe le parti possono recedere dal contratto. 

Leggi tutto...

Lettera di accompagnamento al curriculum: sai come scriverla?

La lettera di accompagnamento del curriculum è un documento che viene inviato in allegato, o addirittura precede, il CV. In un mercato del lavoro che si fa sempre più competitivo e nel quale i titoli di studio iniziano ad essere inflazionati, attirare l’interesse del perito selettore con una nota personale può significare la differenza tra un colloquio positivo ed uno negativo.

Leggi tutto...

Previdenza sociale: quali soggetti deve tutelare

Il conseguimento di una buona pensione è un aspetto importante e molto considerato da tutti i lavoratori italiani. Per tutelare il lavoratore in materia di pensione e invalidità; esiste infatti la previdenza sociale.

Leggi tutto...

Regime fiscale “forfettino”: tutti i vantaggi!

 

Il regime fiscale agevolato riconosciuto ai possessori di Partita IVA è anche detto forfettino.

Leggi tutto...

Facoltà di Scienze Umanistiche

La Facoltà di Scienze Umanistiche mira ad offrire una formazione umanistica aggiornata con l’ausilio delle metodologie più moderne, con l'intenzione di condurre gli studenti ad attivare un occhio critico per guardare il mondo contemporaneo in tutta la sua complessità e in tutte le sue metamorfosi.

Leggi tutto...

I più condivisi

Gestione di un chiosco sulla spiaggia

L'estate si avvicina e aumenta di giorno in giorno la richiesta di lavori da effettuare unicamente durante i tre mesi stagionali.

Leggi tutto...

Contributi per l’imprenditoria giovanile: a chi rivolgersi?

Non è facile ottenere dei contributi per un giovane imprenditore, ma è fattibile se si ha la tenacia di mantenersi informati e un’idea in cui credere, competitiva e convincente.

Leggi tutto...

Formazione permanente: perché è importante?

La formazione permanente (detta anche Lifelong learning) è l'insieme dei processi di apprendimento che si verificano dopo la prima fase di formazione scolastica, all'università o sul lavoro, atti ad arricchire le competenze, migliorando le qualifiche professionali.

Leggi tutto...

Trasferte di lavoro: caratteristiche e indennità di trasferta

Le trasferte di lavoro comportano un cambiamento provvisorio, rispetto a quanto scritto nel contratto, del luogo in cui il lavoratore svolge le sue mansioni.

Leggi tutto...

Imprenditore agricolo: come ottenere la qualifica?

Per il Codice Civile (ai sensi dell’art. 2135 C.C., come modificato dal D. Lgs. 228/2001), è imprenditore agricolo chi esercita una o più delle seguenti attività: coltivazione del fondo; selvicoltura; allevamento di animali; attività dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione del territorio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro serale: caratteristiche e offerte al caso tuo!

Il lavoro serale è una delle strade percorse da tutti coloro che hanno bisogno, specialmente in questo periodo di crisi, di una soluzione alternativa e spesso più remunerativa rispetto al normale lavoro in orario diurno.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Colloquio di gruppo: come affrontarlo?

Il colloquio di gruppo, anche detto Assesment Center, è un tipo di selezione in cui i candidati vengono invitati alla fase di recruitment insieme ad altri allo scopo di verificarne il potenziale tecnico, ma anche psico-sociale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Permessi retribuiti: lutto o infermità

I lavoratori sia nel settore privato, sia nel settore pubblico possono assentarsi dal lavoro avendo diritto a permessi di lavoro ,regolarmente retribuiti, in determinate situazioni.

Leggi tutto...
Go to Top