Gestire una azienda è una attività estremamente complessa e difficile perché richiede all’imprenditore - in qualsiasi settore si trovi ad operare la sua impresa - un impegno costante sotto tantissimi punti di vista: non parliamo solo dell’attività lavorativa in senso stretto, ma ci riferiamo anche alla scelta dei fornitori e alla gestione dei rapporti con questi ultimi, alla cura della relazione con i clienti, alla gestione economica dell’azienda e, di conseguenza, ai contatti da tenere con le banche, i commercialisti e con tutti i diversi professionisti e, ultimo ma non meno importante, alla scelta dei dipendenti e dei collaboratori di cui avvalersi e alla continua necessità di gestire il personale nel modo più corretto per il buon andamento della vita aziendale.

Il mercato e le sue regole

In questo contesto, si inserisce poi un elemento ancora più difficile da controllare e monitorare in modo costante: ci riferiamo al mercato e quindi alla concorrenza sleale dei competitors della nostra azienda. Una concorrenza insita nel concetto di mercato ma che prevede delle regole che vanno rispettate per non falsare il settore e per rispettare quello che è il principio fondante della libera impresa, sulla base del quale solo la meritocrazia può far emergere una impresa rispetto ad un’altra.

La concorrenza sleale nel nostro ordinamento

Il nostro codice civile prevede che gli atti di concorrenza sleale possano essere puniti anche nel caso in cui avvengano senza dolo e senza colpa. Tuttavia va detto che in questo settore si ha una presunzione di colpa, quindi l’onore di dimostrare dell’assenza della stessa spetterà all’imprenditore.

Dimostrare l’esistenza di elementi che turbino il mercato e che influenzino negativamente, e soprattutto in modo illecito, il mercato e danneggino la nostra azienda e il frutto del nostro lavoro non è un’impresa facile ma richiede una serie di indagini attente su persone, fatti e situazioni.

Concorrenza sleale

Per questo è sempre necessario rivolgersi a dei professionisti in grado di affiancarci e fornirci le prove di eventuali violazioni che configurino il reato di concorrenza sleale, sia da parte di altre aziende che da parte dei collaboratori che violino il patto di non concorrenza previsto nei contratti fra datore di lavoro e dipendenti dell’azienda.

Potrebbe interessarti

Aumenta la probabilità di essere assunto con la tua formazione

formazione-lavoro.jpg

Trovare lavoro non è un’impresa facile, soprattutto perché la concorrenza al giorno d’oggi è alta: perché allora non investire nella propria formazione e aumentare le proprie conoscenze per risaltare in mezzo a tanta altra gente?

Corsi sul trading online: come faccio a scegliere il migliore?

Corsi di trading online

Fare degli investimenti online senza possedere alcuna conoscenza è pressoché rischioso se non impossibile. Il trading online, infatti, è un settore molto tecnico e necessita di una specifica formazione per essere vissuto in modo appropriato. Non ci sorprendiamo, quindi, se sul web sono nati molti corsi di trading online dedicati alla formazione.

Scopri la carta ILA e come ottenerla!

La carta ILA (Individual Learning Account) è una carta di credito formativa prepagata nata per finanziare la formazione professionale. La carta è un buono utile a finanziare un iter formativo mirato e adatto alle esigenze e alle aspirazioni professionali di chi la richiede.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Iscrizione all'albo dei giornalisti: ecco come iscriversi all'albo

iscrizione albo giornalisti

Chi è il pubblicista? Il giornalista pubblicista è la figura professionale disciplinata dalla legge 69/1963. L'art. 1 della suddetta legge afferma che “Sono pubblicisti coloro che svolgono attività giornalistica non occasionale e retribuita anche se esercitano altre professioni o impieghi”.

Trasferte di lavoro: caratteristiche e indennità di trasferta

Trasferte di lavoro

Le trasferte di lavoro comportano un cambiamento provvisorio, rispetto a quanto scritto nel contratto, del luogo in cui il lavoratore svolge le sue mansioni.

Lettera di licenziamento: indicazioni ed esempi da seguire

Lettera di licenziamento: indicazioni ed esempi da seguire

Il decreto legge n°112 del 25 giugno 2008 sancisce che non è più necessario dare le dimissioni online, il lavoratore deve solo comunicare le dimissioni attraverso una lettera di licenziamento scritta e rispettare i termini di preavviso (dopo aver concordato il TFR con il proprio datore di lavoro).

Leggi anche...

Chi paga la maternità: conosci questa indennità per i tuoi diritti di mamma?

Immagine per chi paga la maternità

Quando una lavoratrice è in stato interessante, oppure è riuscita ad avere in adozione o affidamento un bambino, può richiedere l'indennità di maternità. Sostanzialmente la neo mamma ha il diritto a una sostituzione della normale retribuzione durante il periodo in cui è non può recarsi a lavoro. Ma chi paga la maternità?

Leggi anche...

Immediate Edge: quanto è sicuro? Ecco il nostro parere

Il sogno di parecchie persone e’ quello di riuscire a guadagnare molto denaro in poco tempo o col minimo sforzo. Grazie poi alla tecnologia di internet, adesso e’ possibile effettuare investimenti in diversi mercati finanziari e relativi prodotti.