Entrare nelle forze dell'ordine ed indossare una divisa rappresenta il sogno di diversi giovani, sia uomini che donne. Per molti, servire il proprio Paese in questa maniera non solo permette di adempiere al proprio dovere di cittadino, ma anche fornire il proprio contributo alla sicurezza delle persone, soprattutto quelle più deboli e vulnerabili. Un senso civico che porta diversi soggetti in divisa a rischiare ogni giorno la propria vita per il bene comune.

Per venire incontro a questa passione per la divisa e, al tempo stesso, far fronte al pensionamento graduale di vari ufficiali di pubblica sicurezza, periodicamente vengono indetti diversi bandi di concorso della polizia di stato e selezioni per entrare a far parte delle forze dell'ordine. Uno degli ultimi ad essere stato bandito è stato un concorso della Polizia di Stato 2019. Cerchiamo di approfondire di cosa si tratti, quali i requisiti richiesti, le prove previste e come poter partecipare. Informazioni che potrebbero essere utili per coloro che magari sognano un giorno di indossare la divisa da poliziotto.

Posti messi al concorso della polizia di stato e requisiti per parteciparvi

Uscito nei primi giorni di Novembre del 2018, il bando prevede la selezione di 654 agenti di Polizia di Stato. Coloro che vi vorranno partecipare tuttavia dovranno soddisfare alcuni semplici ma importanti requisiti. Il primo di questi riguarda l'età anagrafica. Infatti possono presentare la domanda di partecipazione soltanto coloro che siano maggiorenni ma che non abbiano compiuto i 26 anni di età. Così come altri concorsi del genere, un primo limite quindi riguarda quelle persone che abbiano superato tale soglia anagrafica.

Altro importante requisito è che tale selezione è destinata unicamente a quei soggetti che hanno fatto parte o ancora sono membri delle forze armate, come volontari in ferma breve per un anno o quattro anni (i cosiddetti VFP1 e VFP4). Per quanto riguarda il titolo di studio, ulteriore elemento specifico necessario alla partecipazione, basta essere in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado, cioè dell'attestato di scuola media inferiore.

Accanto a tali requisiti particolari, vi sono anche quelli generali, richiesti in tutti i concorsi pubblici. Nello specifico, essere cittadini italiani ed in possesso dei diritti politici, non essere stati condannati per reati penali oppure essere stati sottoposti a misure cautelari o di prevenzione. Infine, non essere stati oggetto di precedente espulsione dalle forze armate o da altri corpi militari organizzati.

Come si effettua la domanda di partecipazione e le prove di selezione 

Gli interessati possono presentare la propria domanda al concorso della polizia di stato tramite procedura online e quindi soltanto tramite internet, collegandosi al link messo a disposizione per l'occasione dalla Polizia di Stato. Tuttavia, elemento necessario per effettuare in maniera corretta tale procedura è il possesso di un'identità digitale SPID, che può essere ottenuta tramite il sito di Poste Italiane oppure, a pagamento, attraverso società private online.

Per quanto concerne le prove selettive, ne sono previste in sostanza quattro di vario genere. La prima è un test scritto, sotto forma di questionario a risposta multipla, di cultura generale, lingua inglese ed informatica. Tale prova, comunque, è di un livello conforme agli studi richiesti ai partecipanti. La seconda prova è un test riguardante l'efficienza fisica dei candidati e quindi di verifica delle condizioni atletiche di tali soggetti.

Superate positivamente queste due selezioni, gli aspiranti poliziotti devono sottoporsi poi a degli accertamenti di natura psico-fisica per ottenere l'idoneità richiesta, in pratica saranno effettuate delle visite mediche accurate. Infine, come ultima prova ,vi sono dei cosiddetti accertamenti attitudinali, sotto forma di colloqui con degli psicologi. Ricordiamo, comunque, che il mancato superamento anche di una sola di queste prove determina l'esclusione dalla procedura concorsuale.

Testi di preparazione alla prova scritta

Così come per altre selezione pubbliche di questo genere, sono stati realizzati e sono in vendita nelle librerie dei manuali di preparazione al test scritto di cultura generale. Alcune società inoltre propongono, assieme ad un testo per esercitarsi ad affrontare tale prova, una sorta di kit completo per essere preparati anche alle selezioni di efficienza fisica ed ai colloqui psico-attitudinali previsti per i candidati.

Concorso della Polizia di Stato 2021

polizia di stato 2

Entro il 14 giugno 2021 sarà possibile inviare la propria candidatura per entrare a far parte delle forze armate, nello specifico, della polizia di stato. Non è ancora ben definita la data del concorso della Polizia di stato 2021 ma è certo che ci saranno 1650 posizioni aperte.

Requisiti necessari

Ovviamente, per partecipare al concorso della Polizia di Stato 2021 bisogna soddisfare determinati requisiti che vi elencheremo nelle prossime righe:

  • Cittadinanza italiana
  • Diploma della scuola secondaria, fatta eccezione per i riservatari che non hanno fatto il servizio militare;
  • La fascia di età del candidato dovrà essere tra i 18 anni e i 25 anni compiuti;
  • Il candidato al concorso della Polizia di Stato 2021 dovrà essere idoneo a livello fisico e psicologico, tali condizioni saranno accertate in fase di selezione.

Non saranno prese in considerazione le domande di tutti coloro che sono già stati espulsi in precedenza dalle forze dell’ordine oppure sono stati licenziati da incarichi di ordine pubblico.

Come candidarsi e quali prove dovrai affrontare

polizia di stato 3

Sarà possibile candidarsi al concorso della polizia di stato compilando il documento idoneo sul sito ufficiale della polizia di stato ed inviando la tua domanda entro il 14 Giugno 2021. Per accedere al portale dovrai essere munito delle tue credenziali SPID oppure di una carta d’identità digitale. Se la tua domanda sarà presa in considerazione, dovrai affrontare le seguenti prove:

  • Prova scritta: si tratta di un quiz a risposta multipla riguardo tematiche di cultura generale, dove il candidato avrà l’opportunità di far emergere le proprie competenze per quanto riguarda la conoscenza della lingua inglese o in materia di tecnologie di comune utilizzo;
  • I primi 2700 idonei alla prova scritta, potranno passare alla prova di test fisico e successivamente di test psicologico;
  • Infine, verranno valutati i titoli di cui il candidato è in possesso.

Terminato l’iter selettivo ci sarà disponibilità per 1650 persone di entrare a far parte ufficialmente della Polizia dello Stato Italiano.

Potrebbe interessarti

Pace Fiscale: ecco la verità su una manovra molto discussa

 pace fiscale

Il condono fiscale rappresenta un dispositivo di legge che si fissa l’obiettivo di andare a sanare dei comportamenti irregolari o illeciti dei contribuenti e, in particolare, riguarda gli errori fatti nelle dichiarazioni dei redditi.

Tempi per la liquidazione del TFR: termini e omissioni

Tempi per la liquidazione del TFR

E' spesso possibile che, per motivi di varia natura, il lavoratore si trovi a dover mettere fine a un rapporto di lavoro. Succede che il datore di lavoro effettui il licenziamento che va a riguardare il singolo lavoratore o più di uno; in questo ultimo caso si dice licenziamento collettivo, il quale si verifica specialmente nelle situazioni in cui un'azienda vive particolari periodi di difficoltà di carattere economico o produttivo.

Lo stipendio con un contratto di apprendistato: tutte le formule possibili

Immagine d'esempio usata nell'articolo Lo stipendio con un contratto di apprendistato: tutte le formule possibili

Secondo la legge italiana, ovvero secondo il Testo Unico sull’Apprendistato (decreto legislativo 167/2011), il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato per giovani. Si tratta quindi una forma contrattuale propedeutica, nelle intenzioni, all’assunzione. 

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Istat, a giugno frena l'occupazione

A giugno torna a crescere la disoccupazione, in Italia, soprattutto tra i lavoratori con più di 35 anni, e si registra il record di contratti a termine. 

Concorrenza sleale: ecco come difendere la tua azienda

Gestire una azienda è una attività estremamente complessa e difficile perché richiede all’imprenditore - in qualsiasi settore si trovi ad operare la sua impresa - un impegno costante sotto tantissimi punti di vista: non parliamo solo dell’attività lavorativa in senso stretto, ma ci riferiamo anche alla scelta dei fornitori e alla gestione dei rapporti con questi ultimi, alla cura della relazione con i clienti, alla gestione economica dell’azienda e, di conseguenza, ai contatti da tenere con le banche, i commercialisti e con tutti i diversi professionisti e, ultimo ma non meno importante, alla scelta dei dipendenti e dei collaboratori di cui avvalersi e alla continua necessità di gestire il personale nel modo più corretto per il buon andamento della vita aziendale.

L'assunzione di lavoratori comunitari: sai come funziona?

Immagine dell'assunzione lavoratore dal mondo

Sempre più di recente nel nostro Paese, le ditte assumono i cittadini comunitari (cioè che risiedono nell'Unione Europea). Per questo motivo, in Italia vi sono degli iter per accedere al mercato del lavoro se non si ha la cittadinanza italiana. 

Leggi anche...

Master/Diploma di Specializzazione Biennale: scopri i Master ICOTEA

Studiare per conseguire un master biennale

La laurea oggi è diventata un titolo non più sufficiente quando ci si trova con la necessità di acquisire delle competenze e conoscenze nuove in un settore. Per rispondere a questa esigenza, in pratica, si è resa necessaria la creazione di Master, cioè dei percorsi formativo post-laurea, di solito connessi a una o più materie, con lo scopo di trattare o approfondire alcune tematiche della stessa.

Leggi anche...

Lavoro sul web? Trovarlo non sarà poi così difficile

trovare lavoro sul web

La ricerca del lavoro è una missione, un’attività importante che conduce al sondare, vagliare e verificare tutte le offerte di lavoro che si trovano su inserzioni, giornali e canali specializzati, e – nell’era digitale – la ricerca si estende sul web. Ma come trovare lavoro sul web in modo efficace, ma anche rapidamente?