Il congedo in caso di paternità, fra le novità della Riforma Fornero, è riportato nel comma 24 dell’articolo 4, allo scopo del sostenimento della genitorialità, promuovendo una  maggiore condivisione dei compiti per curare i figli. Il congedo rappresenta un’agevolazione esistente già da tempo in diversi paesi europei, ma una specie di novità in Italia, che comunque beneficiava del ‘congedo parentale’.

Il testo della riforma e il congedo per paternità

Nello specifico l’articolo 4 al comma e 24 lettera A della suddetta Riforma Fornero Legge numero 92 del 2012 sancisce che per gli anni 2013, 2014 e 2015, in via sperimentale, il padre lavoratore dipendente si dovrà astenere dal lavoro per un giorno, entro cinque mesi dalla nascita del proprio figlio, e di altri due giorni di astensione continuativa, goduti in sostituzione della madre, per cui viene riconosciuta un’indennità giornaliera a totale carico INPS del 100% della retribuzione.

Come ottenere il congedo per i papà

Quando spetta il congedo di paternità

Ottenere il congedo di paternità è semplice, si deve comunicare in forma scritta al proprio datore di lavoro i giorni prescelti per astenersi dall’attività, con almeno15 giorni di preavviso. Però solo il 6,9% dei padri ne usufruiscono. Il motivo di ciò potrebbe ricondursi ad una visione arcaica della famiglia per alcuni punti di vista, come quello secondo il quale sono per la maggior parte le donne a doversi occupare dei figli.

Ma le radici potrebbero nascondersi anche nella paura di non essere ben visti dal datore di lavoro. Parliamo di un identikit che ha poco in comune con il nuovo papà ‘high care’ che è stato identificato da non pochi autorevoli studi. Sono quei padri che introducono ad una società in trasformazione e che mostrano una simmetria di ruoli sinora sconosciuta: colori che si occupano completamente dei figli, accudendoli, accompagnandoli a scuola e giocando con loro.

I dettagli del congedo paternità obbligatorio

L’articolo 4 ai commi 24, 25 e 26 della Legge numero 92 del 2012 mette in luce non soltanto il congedo di paternità obbligatorio, ma pure la concessione di voucher per l’acquisto dei servizi di baby sitting oppure per il sostenimento di spese per servizi per l’infanzia.

Inoltre, il comma 24 prevede la possibilità per la mamma lavoratrice di usufruire di altri voucher il cui importo è modulato in base ai parametri Isee familiari da utilizzare alla fine del periodo di congedo di maternità e per gli 11 mesi successivi, al posto del congedo parentale.

Paternità naturale

Frequentemente uno dei motivi della separazione delle giovani coppie è il non riconoscimento della paternità di un figlio.
Nel diritto della famiglia è indicato chiaramente che per riconoscere la paternità dei figli, la madre può richiedere al presunto padre di sottoporsi ad un test genetico.

Chiaramente questo test genetico per il riconoscimento della paternità di un figlio è la prova finale che identifica oneri e doveri che il genitore riconosciuto in questa maniera ha nei confronti della mamma e dello stesso figlio.

Ma una persona si può rifiutare di sottoporsi a tale test? In base a quanto deciso di recente dalla Cassazione Civile, Sezione I del 9 aprile 2009 numero 8733, in caso di giudizio diretto ad ottenere una sentenza dichiarativa di paternità naturale, rifiutarsi di sottoporsi al test di riconoscimento del figlio in mancanza di valide giustificazioni costituisce un comportamento valutabile dal giudice, ai sensi dell'articolo 116 al comma 2 nel Cpc. Il giudice può anche desumere il riconoscimento della paternità proprio da tale condotta processuale volta al rifiuto del riconoscimento, in caso di assenza di ulteriori prove certe di rapporti sessuali.



Potrebbe interessarti

Lavoro congruo: le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Leggi tutto...

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Concorsi per categorie protette: tutte le possibilità!

lavoratori vin categorie protette

Per categorie protette si intende una condizione di diritto riconosciuta dal legislatore ai lavoratori disabili e altri (orfani, vedove, etc).

Leggi tutto...

Lavoro occasionale: conosciamone la normativa

ricerca di un lavoro occasionale

Rispetto al lavoro di tipo accessorio, il lavoro di questo genere prevede l'assenza di continuità e coordinamento lavorativi; non è previsto il versamento di contributi e non è indispensabile istituire la partita IVA, perché la retribuzione dipende da una ritenuta d'acconto pari al 20%.

Leggi tutto...

Ultimissime novità sulle pensioni di anzianità e sulla quota 96

le nuove normative sulle pensioni di anzianità

Ultimissime novità sulla pensione di anzianità: negli scorsi anni rispetto a quella di vecchiaia, veniva percepita indipendentemente dall'età pensionabile. Si ottiene prima del raggiungimento dell'età pensionabile, o del limite massimo di anzianità di servizio, e in presenza di determinati requisiti assicurativi e anagrafici.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Libero professionista: scopriamo questa figura lavorativa

Il libero professionista è colui che, dopo aver acquisito determinate nozioni di natura pratica e intellettuale mediante specifici percorsi di studio e formazione, offre le sue prestazioni professionali per uno o più committenti.

Leggi tutto...

Pensione ai superstiti: tutti i beneficiari

pensione ai superstiti

La pensione ai superstiti è la quota di quella Inps che viene corrisposta ai famigliari del lavoratore assicurato o pensionato, dopo la sua morte

Leggi tutto...

Il calcolo del TFR: sai come procedere?

Vuoi lasciare il tuo lavoro? Allora ti consigliamo di leggere i nostri approfondimenti su come scrivere un curriculum vitae e su come presentare la lettera di dimissioni. Dopo queste letture potrai concentrarti sulla tua buona uscita.

Leggi tutto...

Prestiti per giovani imprenditori

La legge prevede per chi volesse mettersi in proprio, aprire una piccola attività o un franchising delle agevolazioni sotto forma di prestiti d'onore. La legge 608 1996 ha introdotto delle agevolazioni per incentivare l'apertura di nuove piccole imprese.

Leggi tutto...

Il lavoro nero: una piaga da combattere, o una necessità?

lavorare in nero

Viene considerata come “lavoro nero” una qualsiasi attività esercitata in violazione delle prescrizioni legali: dai piccoli lavori artigianali effettuati al di fuori degli orari di lavoro fino all'esercizio illegale esclusivo di un'attività eludendo il diritto fiscale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Dipendente pubblico e Partita IVA: alcune considerazioni

Salve, mi sto preparando per un concorso al Comune di Roma ma contemporaneamente sto anche studiando per prendere il patentino di guida turista, che è la mia vera passione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Stipendi tesoro: come vengono emessi e riscossi

Lo stipendio rappresenta dunque l'ammontare di denaro che deve essere pagata al lavoratore dal datore di lavoro per l'attività lavorativa svolta presso la propria struttura. Spetta di diritto al lavoratore; è infatti un dovere e un obbligo imprescindibile del datore di lavoro.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Aprire un'attività: quali sono le cose da sapere per diventare imprenditori?

come aprire un attività

Aprire un’impresa è cosa seria; il più delle volte è necessario metter da parte l’entusiasmo e ponderare bene tutte le opzioni. Per prima cosa è necessario scegliere che tipo di impresa si vuole creare, in seguito fare una stima dei costi di avvio e di amministrazione dell’impresa e valutare, se previste, le agevolazioni fiscali e finanziarie per i neo imprenditori.

Leggi tutto...
Go to Top