corsi singoli sono un’opportunità messa a disposizione di chi, per motivi di aggiornamento culturale e professionale, intende seguire insegnamenti universitari, senza però iscriversi ad un corso di laurea.

L'iscrizione permette di frequentare lezioni di singoli corsi e sostenere i relativi esami, ricevendo un attestato che riconosce la partecipazione e le conoscenze acquisite durante il corso.

Sono ammessi a seguire corsi singoli, non solo i titolari di laurea e laurea magistrale, i quali abbiano necessità di frequentare i corsi e superare gli esami di discipline non inserite nei piani di studio seguiti per il conseguimento del rispettivo titolo, ma che, in base alle disposizioni in vigore, siano richiesti per l’ammissione a concorsi pubblici o per l’accesso a scuole di specializzazione, ma anche coloro i quali non sono in possesso di una laurea e che vogliano acquisire il corso singolo ai fini della conoscenza o perché, in mancanza di un’iscrizione universitaria, voglia abbreviare un futuro percorso di studi, acquistando la materia.

L’offerta ICOTEA

ICOTEA, Scuola Superiore per Mediatori Linguistici ICOTEA autorizzata dal MIUR con il Decreto del 23/09/2013 – G.U. n. 242 del 15/10/2013 propone  un'ampia scelta di corsi singoli, insegnamenti attivati nel corso di studi triennale in Scienze della Mediazione Linguistica.
Corsi per chiunque abbia la necessità, per motivi professionali o per ampliare il proprio bagaglio culturale, di approfondire la conoscenza  in determinati ambiti di studio.

Chi può iscriversi ad uno o più corsi singoli ICOTEA?

Per acquistare un corso singolo, è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore, un titolo di Laurea o di Laurea Magistrale oppure essere iscritti a Corsi di Studio presso qualsiasi Università.

  1. laureati che abbiano necessità di seguire gli insegnamenti e superare gli esami di profitto di discipline non inserite nei piani di studi seguiti per il conseguimento della laurea ma che, in base alle disposizioni in vigore, siano richiesti per l’ammissione a lauree anche magistrali , a scuole di Specializzazione o a concorsi pubblici;
  2. studenti iscritti al Corso di laurea della SSML ICOTEA che intendano integrare il proprio piano di studi con esami aggiuntivi;
  3. studenti universitari stranieri iscritti presso università estere, nell’ambito di programmi e accordi di mobilità internazionale regolati da condizioni di reciprocità, previa verifica e approvazione da parte delle autorità consolari competenti;
  4. studenti universitari stranieri iscritti presso università estere che richiedono l’iscrizione ai corsi singoli su iniziativa individuale, previa verifica e approvazione da parte delle autorità consolari competenti;
  5. persone , in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado, non iscritte a corsi di studio presso altre istituzioni universitarie, istituzioni dell’AFAM e accademie, per ragioni di aggiornamento culturale e di integrazione di competenze professionali.

Quindi, il titolo minimo di accesso è un diploma di scuola secondaria.

C’è un limite di acquisto di corsi singoli?

È possibile l’iscrizione a corsi singoli per un numero complessivo di corsi singoli corrispondenti ad massimo 60 CFU conseguibili per anno accademico.
La frequenza e/o i crediti acquisiti con il superamento degli esami relativi ai singoli corsi possono essere riconosciuti e convalidati in caso di iscrizione successiva al Corso di Studi triennale.

Quali sono i corsi singoli attivati da ICOTEA?

I corsi singoli coincidono con gli insegnamenti attivati all’interno del Corso di Laurea in Scienze della Mediazione Linguistica.

Il corso, la cui votazione sarà espressa in trentesimi, è utilizzabile per colmare specifici debiti formativi necessari per l’acquisizione dei requisiti curriculari per l’iscrizione ad una Laurea Magistrale ad accesso libero o a Scuole di Specializzazione, per scopi professionali o concorsuali, per i quali sia richiesto un aggiornamento culturale e scientifico o un particolare perfezionamento delle competenze acquisite.

Clicca qui per l’elenco dei corsi singoli ICOTEA.

Perché acquistare uno o più corsi singoli?

Per la partecipazione a concorsi, è spesso richiesto il possesso di materie non facenti parte del proprio corso di studi. Acquistare un corso singolo, infatti, può agevolare colui il quale voglia partecipare ad un concorso, sopperendo in questo modo all’eventuale mancanza. 

I 24 CFU per il Concorso Docenti

ICOTEA ha predisposto per il settore Scuola, ai fini del rilascio dei 24 CFU, quattro corsi singoli nel settore antropo-psicopedagogico che generano 6 CFU ciascuno e un quinto corso cumulativo, che produce 24 CFU.

La frequenza ad uno dei cinque corsi singoli consente di ottenere una certificazione che rilascia i 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e delle metodologie e tecnologie didattiche, utili ai fini della partecipazione al Concorso Docenti

Per saperne di più sui corsi singoli ICOTEA, invia una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..





Potrebbe interessarti

Pagamento in ritardo dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

Leggi tutto...

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Pagamento TFR: termini e omissioni

E' spesso possibile che, per motivi di varia natura, il lavoratore si trovi a dover porre fine a un rapporto di lavoro. Capita che sia il datore di lavoro ad effettuare il licenziamento che può riguardare un singolo lavoratore oppure più di uno; nell'ultimo caso si parla di licenziamento collettivo, che si verifica soprattutto nelle situazioni in cui un'azienda si trova in particolari periodi di difficoltà economiche o produttive.

Leggi tutto...

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Leggi tutto...

Pensione ai superstiti: tutti i beneficiari

pensione ai superstiti

La pensione ai superstiti è la quota di quella Inps che viene corrisposta ai famigliari del lavoratore assicurato o pensionato, dopo la sua morte

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

Lavorare in ospedale: quale professione scegliere?

In ambito ospedaliero esistono diverse professionalità, dal “portantino” al medico chirurgo. Per lavorare nelle aziende ospedaliere pubbliche con contratto a tempo indeterminato è necessario superare un concorso pubblico bandito dall’azienda ospedaliera stessa per poter accedere alle graduatorie.

Leggi tutto...

Direzione Provinciale del Lavoro

La Direzione Provinciale del Lavoro (o anche DPL) è l'ente territoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presente in ambito provinciale

Leggi tutto...

Dichiarazione redditi: 730 o modello Unico? Scopri le differenze

La dichiarazione dei redditi è lo strumento fiscale con cui il contribuente dichiara i propri redditi e ne corrisponde i tributi al fisco. In base al D.P.R. 600/73, la dichiarazione redditi è un atto pubblico che può essere consultato gratuitamente. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Outplacement individuale: conosci questo strumento di supporto al lavoro?

L'outplacement è il servizio offerto da alcune imprese autorizzate che si occupano della ricollocazione professionale dei dipendenti usciti da una azienda. Si tratta quindi di uno strumento moderno di supporto per il dipendente nel passaggio da un'azienda all'altra.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Reversibilità pensione: cos'è e chi ne ha diritto?

Reversibilità della pensione del coniuge

Che cosa è? In sostanza, la reversibilità della pensione è l’importo della pensione (o Pensione Inpdap) che un tale beneficiario appartenente al nucleo familiare riceverà alla morte di un lavoratore assicurato o del pensionato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Controversie sul lavoro

I compiti principali della Direzione Generale del Ministero del Lavoro si basano sul garantire e tutelare le condizioni di lavoro e sul mediare nelle situazioni di crisi d’impresa e nelle vertenze nazionali di lavoro.

Leggi tutto...
Go to Top