La Direzione Provinciale del Lavoro (o anche DPL) è l'ente territoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presente in ambito provinciale. Gli uffici della Direzione Provinciale del Lavoro (93 in Italia) hanno le loro sedi nei capoluoghi di Provincia, ed hanno competenza nella provincia relativa; fanno eccezione Sicilia e Trentino Alto Adige come previsto dagli Statuti speciali di tali Regioni autonome.

Storia della Direzione Provinciale del Lavoro

La Direzione Provinciale del Lavoro nasce con la riforma disposta dal Governo Amato I con la Legge finanziaria del 1994. Successivamente con la Riforma Bassanini, del Governo Prodi I, si procede alla riorganizzazione e al decentramento delle funzioni in materia di mercato del lavoro alle Regioni.

Attività svolte dalla Direzione Provinciale del Lavoro

Le attività principali della Direzione Provinciale del Lavoro sono incluse in 5 macro-aree:

  • Gestione e affari generali, di cui fa parte l’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico). Si tratta dell'Ufficio dell'Ispettore di turno incaricato di ricevere le richeste d'intervento dei lavoratori nei confronti di qualunque situazione pregiudizievole. L'ufficio è retto da un ispettore del lavoro.
  • Affari Legali che svolge le attività relative ai contenziosi sul posto di lavoro (es. consulenza legale e pratiche per gli infortuni sul lavoro, ordinanze di Ingiunzione)
  • Vigilanza Tecnica che comprende principalmente le attività di verifica e controllo per garantire la sicurezza sul lavoro. Tra i servizi di Ispezione del lavoro, alcuni sono svolti dal Nucleo Carabinieri per la Tutela del Lavoro, con compiti di vigilanza in materia di lavoro.
  • Vigilanza ordinaria che include tutte le attività di controllo generale come la vigilanza sull'esecuzione dei CCNL e sull'applicazione corretta delle norme in materia di lavoro e di previdenza sociale.
  • Relazioni Sindacali Conflitti di Lavoro legate alle attività di conciliazione controversie individuali e plurime del settore pubblico e privato e di gestione delle controversie.

In breve, le funzioni della Direzione Provinciale del Lavoro corrispondono alle attività svolte precedentemente dagli Ispettorati provinciali del lavoro e degli Uffici provinciali del lavoro e della massima occupazione, gli UPLMO, ovvero:

  • il Servizio Politiche del lavoro (anche detto SPL),
  • il Servizio Ispezioni del lavoro (detto anche SIL).

Per visualizzare nel dettaglio le attività e le competenze delle Direzioni Provinciale del Lavoro visita il sito del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. In questa pagina si troveranno i riferimenti per DPL riferito a ogni provincia con indirizzo, numero di centralino, email, orari di apertura al pubblico e contatti dei vari sottouffici.

Alcuni esempi: orari e informazioni delle principali città italiane

Per agevolare il compito degli internauti, elenchiamo di seguito le informazioni delle Direzioni nelle principali città italiane:

  • Roma - Via Maria Brighenti 23, numero di centralino 06432611, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli orari di apertura sono i seguenti: tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9.15 alle 12.30 e lunedì, martedì pomeriggio dalle 14 alle 16. Nella pagina web dedicata alla Capitale, compaiono anche i riferimenti e gli indirizzi dei seguenti uffici: unità operativa intervigilanza, ufficio relazione con il pubblico, servizio politiche del lavoro e servizio ispezione del lavoro.
  • Firenze - Viale S.Lavagnini 9, numero di telefono: 055460441, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli orari di apertura degli sportelli sono i seguenti: tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.45 alle 16.45.
  • Napoli - Via Amerigo Vespucci 172, numero di telefono: 081/5508111, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli orari di apertura degli sportelli sono: tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30.
  • Milano - Via Mauro Macchi 9, numero di telefono: 02/67921, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Nella pagina web dedicata al capoluogo lombardo non vengono specificati gli orari di apertura: nel caso quindi di dubbi è consigliabile chiamare il centralino per non trovare gli uffici chiusi.
  • Torino - Via Arcivescovado 9/C, numero di telefono: 011/5526711, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli orari di apertura sono i seguenti: dal lunedì al venerdì tutte le mattine dalle 9.15 alle 12.30, lunedì e martedì pomeriggio dalle 14 alle 15.30. Nella pagina web sul capoluogo del Piemonte vengono inoltre elencati gli orari per informazioni telefoniche inerenti al servizio maternità.
  • Bologna - Viale Masini 12/14, numero di telefono: 051/6079111, email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli orari di apertura degli uffici sono: dal martedì al venerdì tutte le mattine dalle 9 alle 12, lunedì pomeriggio e giovedì pomeriggio dalle 13.45 alle 15.15.

Le commissioni

Sono istituite presso questo ufficio le commissioni di conciliazione, presiedute dal direttore dell’organo stesso che viene nominato Presidente. Spesso le commissioni affidano alle sottocommissioni il compito deii tentativi di conciliazione. La richiesta di conciliazione viene spedita con raccomandata A/R dove devono essere inseriti tutti i dati affinchè tale richiesta possa essere ritenuta valida.



Potrebbe interessarti

Master/Diploma di Specializzazione Biennale: scopri i Master ICOTEA

La laurea oggi è diventato un titolo non sufficiente quando  si ha la necessità di acquisire competenze e conoscenze nuove in qualsiasi settore. Per far fronte a questa esigenza, quindi, si è resa necessaria la creazione dei Master, ovvero un percorso formativo post-laurea, solitamente connesso ad una o più materie specifiche,  col fine di trattare e approfondire tematiche della stessa.

Leggi tutto...

Codice tributo per F23: ricerca per singolo codice tributo

In questa pagina cercheremo di fornirvi tante più informazioni possibili circa il codice tributo da inserire nei modelli di versamento F23 e F24. Per dichiarare e pagare le imposte e le tasse, il contribuente infatti deve identificarle attraverso il codice tributo.

Leggi tutto...

Concorsi statali, pubblici e regionali: una guida davvero completa che non puoi perdere!

cercare concorsi pubblici

In quanti ambiscono un lavoro nel settore pubblico? Perché il tanto ambito posto fisso oggigiorno è così importante per la tranquillità lavorativa? I concorsi statali - pubblici rappresentano per molti un’occasione per accedere lavorativamente nella P.A e guadagnarsi così un contratto a tempo indeterminato.

Leggi tutto...

Corsi per la sicurezza sul lavoro: perché frequentarli?

I corsi per la sicurezza sul lavoro vengono proposti in tutta Italia da tantissime organizzazione e da enti sparsi sul nostro territorio: ogni percorso formativo è, solitamente, caratterizzato da una parte teorica e da un apprendimento pratico, fondamentale per comprendere alla perfezione manovre e strategie necessarie per preservare sicurezza e salute sul luogo di lavoro. La formazione si conclude, poi, con dei test di verifica, superati i quali è possibile ottenere delle importanti qualifiche, degli attestati da inserire come risorsa nel proprio curriculum!

Leggi tutto...

Età pensionabile: i nuovi requisiti e criteri della riforma

Riportiamo le modifiche dell'età pensionabile derivanti dalla riforma pensionistica e i nuovi limiti e requisiti per presentare la domanda.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Pagamento in ritardo dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

Leggi tutto...

Apertura di una Partita IVA: ecco gli step obbligatori e "opzionali"

L’IVA è un’imposta che si applica sul valore aggiungo relativa a: cessioni di beni e prestazioni di servizi, eseguite in Italia, da tutti i titolari di Partita IVA. Chi decide di aprire la partita IVA deve considerarla né un costo né un ricavo poiché a livello fiscale i titolari di possono compensare l’imposta a debito e quella a credito.

Leggi tutto...

Offerte di lavoro Marche: sai come trovarle?

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro Marche.

Leggi tutto...

Ditta individuale: vantaggi e svantaggi

Sono molti quelli che decidono di mettersi in proprio, aprendo un negozio o un'attività. Il modo migliore e semplice per farlo è quello di creare una ditta individuale. La ditta individuale si verifica quando il soggetto giuridico, che non intende associarsi ad altri individui, è una persona fisica che risponde da sé alla gestione dell'impresa anche nei casi di mancanze della stessa.

Leggi tutto...

Trova lavoro in Veneto: come orientarsi tra i portali che affollano il web?

La Regione Veneto si preoccupa molto della situazione lavorativa dei suoi cittadini. Per questo motivo ha creato numerosi portali dedicati all'argomento che aiutino nel processo di orientamento e ricerca dell'occupazione. Molti di questi hanno strumenti adatti a sfogliare numerose offerte di lavoro in Veneto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Turni di lavoro e del riposo settimanale: parte integrante di un piano d'Impresa

turni di lavoro

In base all’art. 1, comma 2, lett. b), D.Lgs. n. 66/2003 si intende per “periodo di riposo” qualsiasi periodo che non rientra nell’orario di lavoro (pause, riposi giornalieri, riposi settimanali, ferie). Il riposo giornaliero, in base a tale decreto legislativo, consiste nel diritto del lavoratore a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore, ad eccezione:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

La riforma pensioni varata dal Governo Monti prevede che dal 1° gennaio 2012, le anzianità contributive maturate dopo il 31 dicembre 2011 verranno calcolate per tutti i lavoratori con il sistema di calcolo contributivo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro come estetista: scopri come intraprendere la carriera!

In un periodo di contingenza economica come quello in cui ci stiamo vivendo, c’è un mestiere che sembra non conoscere crisi: la professione di estetista. Le ragioni di questa tendenza possono essere molteplici, tra cui si possono citare il parallelo successo di tutte le attività legate al benessere e alla cura del corpo.

Leggi tutto...
Go to Top