Avere l'opportunità di diventare medico è un sogno per tanti giovani e giovanissimi sia per la nobile causa che abbraccia questo impiego, sia per gli stipendi o mensilità che garantiscono delle ottime entrate in busta paga comprese di tredicesima e quattordicesima a questi professionisti. Inoltre, parliamo di uno di quei lavori che prevedono privilegi di maternità o paternità, quando necessario. L'iter formativo prima di avere un contratto lavorativo nella sanità pubblica oppure in un azienda privata, da seguire è abbastanza complesso, ricco di esami e concorsi, e probabilmente solo se si è spinti da una grande passione si porta a termine il personale percorso di studi entro i tempi prefissati.

Per avere l'opportunità di diventare medico è necessario fare formazione nel corso di laurea specialistica in Medicina e Chirurgia della durata accademica di 6 anni e partecipare a concorsi, se necessario, per poi presentare il proprio curriculum ai vari istituti.

Se invece si preferisce un corso di laurea triennale si può scegliere tra:

  • Corso di Laurea in Scienze Motorie (3 anni)
  • Corso di Laurea in Biotecnologie (3 anni)

Percorsi formativi personali alternativi, curriculum ed eventuali concorsi

Coloro che invece desiderano avere un contratto in una professione nel settore sanitario, invece di diventare medico o chirurgo, possono fare formazione in un corso di laurea abilitante alla professione sanitaria, che garantisce comunque ottime opportunità, (a.p.s.) tra i più importanti:

  • Assistenza Sanitaria (a.p.s. di Assistente sanitario)
  • Dietistica (a.p.s. di Dietista)
  • Educazione Professionale (a.p.s. di Educatore Professionale)
  • Fisioterapia (a.p.s. di Fisioterapista)
  • Igiene Dentale (a.p.s. di Igienista dentale)
  • Infermieristica (a.p.s. di Infermiere)
  • Logopedia (a.p.s. di Logopedista)
  • Ortottica ed Assistenza Oftalmologica (a.p.s. di Ortottista ed Assistente di Oftalmologia)
  • Ostetricia (a.p.s. di Ostetrica/o)
  • Podologia (a.p.s. di Podologo)
  • Tecniche Audiometriche (a.p.s. di Audiometrista)
  • Tecniche Audioprotesiche (a.p.s. di Audioprotesista)
  • Tecniche di Laboratorio Biomedico (a.p.s. di Tecnico di Laboratorio Biomedico)
  • Tecniche di Neurofisiopatologia (a.p.s. di Tecnico di Neurofisiopatologia)
  • Tecniche Ortopediche (a.p.s. di Tecnico Ortopedico)
  • Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva (a.p.s. di Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva)

La laurea per diventare medico in Italia

Per diventare medico la formazione italiana prevede, prima della presentazione del curriculum in azienda, anche delle Lauree Specialistiche quali:

  • Biotecnologie mediche
  • Scienze infermieristiche e ostetriche

Avere un contratto come medico significa essere un professionista che si occupa della salute umana, prevenendo, diagnosticando e curando le malattie. Sperando che tutti i dottori (presenti e futuri) svolgano la loro attività non dimenticando mai l'importanza del contatto umano per tutti i pazienti non limitano i loro obiettivi alle ingenti entrate economiche, auguriamo loro Buon Lavoro!

Un lavoro veramente nobile?

diventare medico

Un tempo, lavorare in questo settore assegnava uno status sociale molto importante, unito ovviamente a un salario mensile notevole ai dipendenti e al fatto che si possano avere diritti di maternità e paternità. Oggi però le cose sembrano cambiate, come si può leggere dal libro “La disillusione di un medico americano” scritto da Sandeep Jauhur. Secondo quanto scritto dal cardiologo, solo il 6% dei medici è contento del proprio posto di lavoro: nonostante un salario che si aggira sui 150 mila dollari annui (tra i 20 stipendi o mensilità in busta paga, compresi di tredicesima e quattordicesima più alti in America) tutto ciò non dà felicità a queste persone bensì frustrazione e depressione. Tra le cause di questa insofferenza ci sono l’aumento del numero di pazienti che non permette loro di lavorare in una certa maniera e le troppe piaghe burocratiche, che rendono i dottori le pedine degli ospedali per i loro guadagni. Non è un caso quindi che quasi la metà dei dottori, dipendenti statali, circa il 40%, sceglierebbe di lavorare in un’altra carriera qualora dovesse ricominciare daccapo e non consiglierebbe mai ai propri figli di fare il loro stesso mestiere. Purtroppo anche un altro calcolo statistico riporta una situazione che testimonia il cambiamento del tempo: nel sesso maschile, si registra un +70% di suicidi rispetto ad altri impieghi mentre nel genere femminile questa percentuale schizza a un pauroso +400%. Secondo quanto riportato invece dal calcolo effettuato nel Time, i dottori non sono gli unici dipendenti infelici nonostante un lauto stipendio o mensilità in busta paga, compresi di tredicesima e quattordicesima, accanto a loro ci sono anche avvocati, dentisti, banchieri e responsabili delle vendite.

I problemi da risolvere per diventare medico nel nostro Paese: anni di studio e pensioni

diventare medico

Tornando alla situazione italiana, ci sono un paio di punti da analizzare e risolvere al più presto. Uno di questi è l’entrata in tarda età nel mondo del lavoro (calcolo di età stimata a 37 anni) e dall’altra parte, conseguenza del primo fattore, un assegno per la pensione che non sarà molto alto.
Un altro problema da risolvere sarà quello dei medici di famiglia: il rischio è che dal 2016 un milione di persone sia senza un dottore di base, questo perché manca il ricambio generazionale, causato dall’uscita dei dottori tra due anni per il sopraggiunto limite della pensione e dall’altra dall’assenza di fondi che non permettono di completare il personale percorso di studi post laurea in apposite scuole di formazione e specializzazione. Il pericolo quindi è di avere un enorme buco in quel settore imprescindibile per tutte le famiglie italiane ma allo stesso tempo tanti dottori che non avranno prospettive di impiego. Tutti questi motivi portano a una discussione del sistema per eliminare i paradossi appena elencati.

Potrebbe interessarti

Requisiti per aprire un asilo nido: conosci le normative al riguardo?

aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido? Oggi l'iter burocratico per aprire quest'attività è abbastanza chiaro e significa l'inizio di una attività imprenditoriale a tutti gli effetti. In primis è bene considerare la domanda per tale tipo di servizio. Oggi in Italia si registrano più di 3000 asili nido pubblici, oltre alcune centinaia di strutture per l'infanzia convenzionate; ciò nonostante sono numerosi i bimbi sotto ai 3 anni esclusi dalla graduatoria dagli asili nido pubblici.

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Lavoro congruo: scopriamo insieme le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Livelli contrattuali del settore metalmeccanico: ecco un approfondimento

Immagine usata per illustrare l'articolo I livelli del contratto dei metalmeccanici

Oggi parliamo dei Livelli contrattuali del settore metalmeccanico. Per assumere un lavoratore le suddette imprese devono rispettare quanto stabilito dalla legge e dal CCNL Metalmeccanici.

Contratti con Partita Iva: ecco quali tipologie esistono

Immagine esemplificativa contenuta nell'articolo Contratti con Partita Iva: ecco quali tipologie esistono

Il contratto con partita Iva prevede in primis l'inserimento del lavoratore, con annessa iscrizione, alla Gestione Separata dell'Inps.. Molte persone, oggi più che nel passato, tendono a lavorare con diverse tipologie di contratto, da quello a tempo indeterminato tradizionale fino a quello cosiddetto con partita Iva. Ciascun genere di forma contrattuale offre vantaggi e svantaggi. 

Leggi anche...

Come funziona il recupero crediti? Ti spieghiamo come organizzarti

Come funziona il recupero crediti

L'attività di recupero crediti consente ad aziende e privati di essere tutelati nei loro diritti, consentendo infatti l'incasso di un credito che non è stato possibile ottenere.

Leggi anche...

CCNL Artigianato: un approfondimento che non ti puoi perdere

ccnl artigianato

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) è riservato a tutti i tipi di lavoratori delle aziende appartenenti ai settori legati al commercio e al terziario.