La lettera di presentazione allegata al curriculum vitae ha lo scopo di fornire al reclutatore una breve presentazione del candidato; in non più di 20 righe si riassume il proprio curriculum.

Scopo della lettera di presentazione

Lo scopo è di catturare l’attenzione del destinatario e spingerlo ad approfondire la conoscenza del candidato, prima attraverso la lettura più attenta del curriculum e poi con il colloquio.

La lettera di present azione, può essere quindi considerata un asso nella manica, da utilizzare per convincere chi offre lavoro, a fissare un colloquio con voi piuttosto che con un altro candidato. E’importante quindi che vi siano scritti tutte le caratteristiche del proprio profilo professionale. Secondo alcuni studi è emerso che ci sono dei termini specifici, che riescono a catturare maggiormente l’attenzione di chi legge una lettera di presentazione, e sono riportati nell’elenco che segue.

  • Motivato.
  • Qualificato.
  • Organizzato.
  • Flessibile.
  • Capacità di Comunicazione.
  • Impegno.
  • Passione.
  • Laurea.
  • Innovativo.
  • Esperienza.

Online è possibile trovare un esempio per la lettera di presentazione.

Suggerimenti per compilare una lettera

Prima di suggerirvi alcuni link utili per trovare dei modelli, vi segnaliamo l'articolo dedicato alle 10 regole per scrivere una buona lettera di presentazione, per riportare tutte le informazioni fondamentali nella lettera di accompagnamento.

  • HandImpresa.it propone lo schema esempio lettera di presentazione per una candidaturaspontanea comprendente 4 parti e un esempio di lettera di presentazione scritta per un candidato tipo.
  • Il curriculum.net offre due tipologie di esempio per la lettera di presentazione da prendere come spunto per i candidati laureati.
  • Info Jobs pubblica un esempio di lettera di presentazione e riporta i commenti e i suggerimenti aggiuntivi degli utenti iscritti al portale del lavoro.
  • AgenziaLavoro.tn.it presenta in PDF più di un esempio per la lettera di presentazione per trovare gli spunti ideali da inserire nella propria presentazione motivazionale.
  • Asiru.org propone un esempio lettera di presentazione alquanto particolare, ma forse efficace. Per chi desidera essere efficace, originale; attenzione però a non esagerare.
  • EnglishTown.it è il sito giusto se cercate un esempio lettera presentazione in lingua inglese. Il sito propone delle formule standard inglesi per mettersi in risalto nella lettera di accompagnamento.

E’importante sapere che la lettera di presentazione deve essere inserita nella busta che poi verrà spedita al datore di lavoro, prima del curriculum vitae, in modo tale che quando la busta verrà aperta, la prima cosa che si vedrà al suo interno, sarà proprio la lettera di accompagnamento. Questo specifico genere di lettera deve essere scritto su un foglio di formato A4 e bianco. Come è stato già detto in precedenza, lo scopo di una lettera di accompagnamento, è quello di catturare l’attenzione di chi la legge, quindi è importante cercare di essere originali, ma senza esagerare nelle affermazioni. La cosa più importante da rendere evidente è la coerenza tra le vostre qualità lavorative e il profilo professionale che il datore di lavoro sta cercando. E’bene rileggere attentamente il contenuto di una lettera di presentazione, per correggere eventuali errori di ortografia, forma, sintassi e grammatica.

come scrivere una lettera di presentazione

Una lettera che dovesse contenere eventuali errori potrebbe mettere a rischio l’eventuale decisione di fissare un appuntamento con il candidato. Generalmente il contenuto deve essere diviso in quattro paragrafi, il primo contiene i dati personali dl candidato, nel secondo le motivazioni per le quali l’azienda dovrebbe scegliere di approfondire la conoscenza del candidato, quindi bisogna mettere in evidenza le precedenti esperienze lavorative, le personali conoscenze e le proprie qualità professionali. Nel terzo paragrafo si specifica la presenza in allegato del curriculum vitae e il consenso al trattamento dei dati personali, infine nella quarta sezione si ringrazia e si saluta. La lettera di accompagnamento deve avere una struttura precisa, ordinata e un lessico chiaro che punti a mettere in evidenza le doti professionali del candidato.





Potrebbe interessarti

Diventare partner ICOTEA: scopri tutti i vantaggi

Acquista sempre più importanza la formazione. Oggi ancora di più e riguarda sia coloro i quali sono alla ricerca di un lavoro che, soprattutto i lavoratori, dipendenti o liberi professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze.

Leggi tutto...

Domanda maternità obbligatoria: come ottenere il congedo?

la domanda per il congedo di maternità obbligatoria

Il congedo per la maternità è obbligatorio per una serie di categorie di lavoratori dipendenti: occupate, lavoratrici a domicilio, colf, lavoratrici sospese, badanti, agricole, ecc.

Leggi tutto...

Pratica legale forense per diventare avvocato

Una volta laureato, il praticante deve iscriversi al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del tribunale di residenza. Questo primo step per iniziare la pratica legale è legato alla presentazione di alcuni documenti (certificato di nascita, residenza, cittadinanza, ecc..) fotografie, titoli di studio e quant'altro richiesto dall'Ordine degli Avvocati del territorio. 

Leggi tutto...

Contratto nazionale edilizia: retribuzione e ferie

contratto nazionale edilizia

Il CCNL relativo ai lavoratori edili è stato rinnovato . Vediamo in sintesi quali sono le caratteristiche principali relative al contratto nazionale di questo settore, nato dall'accordo fra ANCE, Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CIGL. Ogni triennio è prevista chiaramente una nuova riformulazione, per cui si rimanda al triennio in questione per verificare tutti gli aggiornamenti del caso.

Leggi tutto...

Tredicesima mensilità: come si calcola (in base alla tassazione)

calcolare il pagamento della tredicesima

La tredicesima mensilità nasce con il con il CCNL, ovvero il contratto collettivo nazionale di lavoro 5 agosto 1937 e nel 1960, con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070, è diventato un diritto di tutti i lavoratori dipendenti, sia con contratto a tempo indeterminato che a tempo determinato.

Leggi tutto...

I più condivisi

Direzione Provinciale del Lavoro

La Direzione Provinciale del Lavoro (o anche DPL) è l'ente territoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presente in ambito provinciale

Leggi tutto...

Lavoro con la musica e la danza: guadagna per mezzo della tua passione!

il sogno di lavorare con la musica

Non tutti siamo nati per essere degli impiegati o per fare gli operai. C'è chi ha un'indole di artista e desidera lavorare nel settore musica- danza. Oggi il mercato del lavoro è complesso a prescindere dal settore, ma chi è spinto da una grande passione “sopporta” più facilmente la gavetta e il periodo di formazione.

Leggi tutto...

Legge sull'imprenditoria giovanile: scopri gli incentivi per te!

giovani imprenditori

La legge 95/95 per l’imprenditoria giovanile prevede finanziamenti per i giovani ragazzi che hanno un’idea imprenditoriale, ma non hanno attuarla per mancanza di fondi.

Leggi tutto...

Richiesta detrazioni figli e familiari a carico: come fare?

Scopri le detrazioni per i figli a carico delle madri lavoratrici

Nella dichiarazione dei redditi è possibile ottenere delle detrazioni per figli a carico. Chi richiede deve dichiarare ogni anno i nominativi, con i relativi codici fiscali, dei familiari di cui richiede la detrazione.

Leggi tutto...

Preavviso delle dimissioni per il tempo determinato

preavviso delle dimissioni

Il preavviso è il tempo, successivo alla data in cui il lavoratore ha presentato le dimissioni, in cui il dipendente continua a svolgere la propria attività lavorativa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Servizio Ispezione del lavoro a Roma

Il compito del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma (ex ispettorato del lavoro di Roma) è anche quello di verificare, intervenire su eventuali violazioni in campo lavorativo e svolgere attività di conciliazione e consulenza.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cassa integrazione: ecco come funziona davvero

Immagine esemplificativa di soldi della cassa integrazione

La cassa integrazione è un intervento dello Stato richiesto dalle aziende o dalle società che hanno gravi difficoltà finanziare e si concede per un periodo di tempo limitato. Il fine della cassa integrazione è quello di aiutare il titolare dell'azienda a risanare la sua situazione economica, in maniera da evitare la chiusura dell’attività e una conseguente perdita del lavoro, di coloro che avevano impiego nell’azienda. Esistono 2 differenti tipi di cassa integrazione, l'ordinaria e la straordinaria.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Calcolo ISEE: come richiederlo online?

il calcolo dell'isee è possibile richiederlo on line

L’acronimo ISEE significa "Indicatore di Situazione Economica Equivalente". Con il calcolo ISEE si definisce la condizione economica di un singolo o di un nucleo familiare. 

Leggi tutto...
Go to Top