La Facoltà di Scienze Umanistiche mira ad offrire una formazione umanistica aggiornata con l’ausilio delle metodologie più moderne, con l'intenzione di condurre gli studenti ad attivare un occhio critico per guardare il mondo contemporaneo in tutta la sua complessità e in tutte le sue metamorfosi.

Obiettivi formativi Scienze Umanistiche

La riforma universitaria del 2001 ha permesso un rinnovamento dell'offerta formativa della facoltà di Scienze Umanistiche, sia per quanto concerne i corsi di laurea triennali che per quelli di laurea magistrale, allo scopo di fornire una preparazione moderna nella quale si conservi l'unità del sapere umanistico, irrobustito con i metodi e gli strumenti più sofisticati delle scienze esatte e adattato sulla base delle richieste di nuove figure culturali e professionali. La Facoltà continua inoltre a guidare gli studenti anche dopo il conseguimento del titolo di laurea attraverso le offerte di tirocinio in Italia e all’estero e la formazione post lauream.

Opportunità di lavoro laurea Scienze Umanistiche

Le offerte formative dei corsi di laurea della facoltà di Scienze Umanistiche sono pensate per poter fornire allo studente degli strumenti “spendibili”, acquisendo metodologie e competenze utili a un approccio maturo e critico alle professioni, alla realtà lavorativa. A seconda dell'indirizzo scelto, il laureato in Scienze Umanistiche può trovare lavoro negli ambiti più disparati. L'area letteraria e dei Beni culturali, ad esempio, mira alla formazione delle seguenti professioni: archeologo, archivista, storico, operatore museale, organizzatore di eventi museali, storico dell’arte, responsabile dididattica museale, archeologo, gestione e selezione delle risorse umane, addetto alla gestione del personale.

Sbocchi professionali

Sbocchi professionali sono possibili anche nel settore dell'editoria e del giornalismo (autore, editore, giornalista, redattore editoriale, redattore elettronico, segretario di redazione, archivista di redazione, addetto stampa, correttore di bozze e revisore, content manager, web writer, copywriter, sceneggiatore).

Altre professioni raggiungibili, se si è in possesso di una laurea in Scienze Umanistiche, sono: nel ramo insegnamento come docente in scuole di I e II grado (medie e superiori), formatore, esperto della formazione del personale, progettista di formazione, tutor della formazione o didattico, tutor on line, dirigente scolastico; nell'ambito delle lingue, traduzione e mediazione culturale come archivista, esperto in progetti di cooperazione e sviluppo, cooperante allo sviluppo internazionale, mediatore culturale, traduttore, interprete; nell'area del Turismo come addetto all’accoglienza, addetto di scalo, guida turistica, operatore congressuale, operatoredi agenzia di viaggi, programmatore turistico, responsabile dei servizi di ricevimento.

Area di corsi di laurea legati allo spettacolo

C'è infine l'area legata allo spettacolo e alla moda che prepara lo studente a divenire, a seconda delle personali attitudini: attrice/attore, regista, regista multimediale, critico musicale-teatrale-cinematografico-televisivo, montatore, organizzatore di sfilate di moda, scenografo, sceneggiatore, direttore di produzione, responsabile del casting, segretario/a di direzione, fonico, direttore del doppiaggio, macchinista teatrale,scenotecnico, costumista, doppiatore, assistente al doppiaggio.



Potrebbe interessarti

Il patto di prova: orientamento della giurisprudenza

Il patto di prova è il periodo antecedente all'inizio vero e proprio del contratto di lavoro. Durante questo periodo entrambe le parti possono recedere dal contratto. 

Leggi tutto...

Le novità di ICOTEA: la formazione professionale per utenti non vedenti e ipovedenti

Per ogni individuo, il lavoro rappresenta una delle principali necessità e un diritto riconosciuto dalla Costituzione, considerato valore fondante della Repubblica. Tuttavia, le persone con disabilità spesso si ritrovano discriminati già nello svolgimento del corso di studi e poi nella fase di ricerca del lavoro. Fortunatamente, grazie al progresso delle tecnologie informatiche e della comunicazione, si hanno oggi gli strumenti concreti per non escludere i disabili dalla società civile e dal mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Contributi previdenziali: un approfondimento che non puoi perderti

I contributi previdenziali sono pagamenti obbligatori che in Italia si effettuano all'INPS (Settore privato) e all'INPDAP (settore pubblico), al fine di successivamente una prestazione pensionistica.

Leggi tutto...

Il contratto Co.co.pro.: tutte le caratteristiche

Il contratto co.co.pro. è nato dalla Legge Biaggi come sostituzione del contratto di collaborazione coordinata e continuativa (altrimenti detto co.co.co.).

Leggi tutto...

Pace Fiscale 2019 e condono: ecco come funzionerà

Il condono fiscale rappresenta un dispositivo di legge che si fissa l’obiettivo di andare a sanare dei comportamenti irregolari o illeciti dei contribuenti e, in particolare, riguarda gli errori fatti nelle dichiarazioni dei redditi.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Licenziare un dipendente: vediamo quali sono le conseguenze per entrambe le parti

La riforma del lavoro voluta dal governo Monti intervenne in tema di licenziamenti. Grazie all'articolo 18, licenziare un dipendente non è una impresa semplice per le aziende, in quanto i lavoratori sono appunto tutelati da questa norma presente nello Statuto dei Lavoratori.

Leggi tutto...

Licenziamento per giusta causa: quali sono gli estremi?

L’articolo 2119 del Codice Civile sancisce che il licenziamento per giusta causa avviene quando vengono a mancare i presupposti per la prosecuzione del rapporto di lavoro.

Leggi tutto...

Controversie sul lavoro

I compiti principali della Direzione Generale del Ministero del Lavoro si basano sul garantire e tutelare le condizioni di lavoro e sul mediare nelle situazioni di crisi d’impresa e nelle vertenze nazionali di lavoro.

Leggi tutto...

Permesso di lavoro: tipologie e richieste

Per motivi di diversa natura, il lavoratore è spesso costretto a richiedere dei determinati periodi di assenza dal lavoro, al di fuori delle ferie stabilite e che gli spettato. Questo tipo di astensioni dall’attività lavorativa vengono chiamati permessi lavoro.

Leggi tutto...

Contratto a tempo determinato e maternità: quali procedure?

In caso di scadenza del contratto di lavoro (a tempo determinato), una lavoratrice ha diritto all’indennità INPS per la maternità anticipata o obbligatoria, in base a quanto sancito con la circolare ministeriale del 1 dicembre 2004.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto a progetto: le caratteristiche

firmare un contratto a progetto

Il contratto a progetto (co.co.pro.) sono anche detti contratti di collaborazione per programma e sono una tipologia di contratto di lavoro disciplinata dal D. Lgs. n. 276/2003, c.d. Legge Biagi. I co.co.pro. definiscono il lavoratore non come un dipendente, ma un collaboratore autonomo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Enel Green Power: lavoro possibile?

Numerosi studi condotti dall' Istituti di Economia e Politica dell'energia e dell'Ambiente dell'Università Bocconi, è emerso che grazie all'avvento della filosofia della Green Economy, sono numerose le nuove aziende green che si stanno costituendo

Leggi tutto...

Leggi anche...

Guida alla Nuova Tabella delle Pensioni

Il Decreto “Salva Italia” ha portato ad una sostanziale riforma di tutto il sistema della previdenza italiana. Il passaggio finale dal sistema retributivo al contributivo e l’innalzamento dell’età pensionabile hanno portato ad un rifacimento della tabella delle pensioni, che vede il tentativo di diminuire il divario tra i contributi versati e le mensilità ritirate da chi ha smesso di lavorare, di pari passo con un inasprimento delle condizioni per concludere la sua vita lavorativa.

Leggi tutto...
Go to Top