La fattura elettronica è stata introdotta in Italia più di un anno fa. 

Una piaga, quella dell’evasione fiscale, che non ha mai (o quasi) accennato ad arrestarsi, o a diminuire. L’Italia è il primo degli Stati Membro dell’Unione Europea, per evasione fiscale. Un triste e spregevole primato, di cui non doversi assolutamente vantare. La pressione fiscale nel Bel Paese è abbastanza alta e gli italiani hanno sempre cercato il modo di ridurre e/o eliminare del tutto il prelievo fiscale da parte del Governo. Con raffinate tecniche legali, o addirittura violando specifiche norme fiscali, il popolo italiano si è contraddistinto nell’ingegnosità di evitare di pagare le tasse.

Questo comportamento, a lungo andare ha contribuito a far perdere allo Stato una parte non trascurabile delle entrate ad esso dovute (il così detto gettito fiscale). Ma qualcosa all’orizzonte sembra essere cambiato. La strada da percorrere sicuramente è ancora lunga e in salita, ma la direzione è quella giusta. Assieme allo scontrino elettronico, l’Italia sembra aver trovato nella fattura elettronica un rimedio alla dilagante piaga dell’evasione fiscale.

Fattura elettronica: a cosa è servita fino ad oggi

Non si tratta soltanto di uno strumento alla portata di tutti, facile e intuitivo da utilizzare, i suoi vantaggi vanno ben oltre alla sua usabilità. La fattura elettronica infatti ha saputo, in poco più di un anno, portare un po’ di equilibrio nelle casse statali. Ha fatto registrare infatti un +2,65% di aumento nelle casse comuni, pari a ben +3,306 milioni di euro. La sua introduzione e il suo impiego ha fatto inoltre aumentare i derivati dalla componente relativa agli scambi interni, totalizzando un+3%, che tradotto in numeri equivale a 122,990 milioni di euro. Si registra di più, si emettono più fatture e soprattutto si utilizza la fattura elettronica anche come valido strumento di controllo della spesa pubblica. É facile e sicura da usare, non solo grazie agli strumenti messi a disposizione dello Stato, ma anche a svariate piattaforme private che offrono il servizio di fattura elettronica. Chiunque quindi ha la possibilità di accedere ai documenti conservati da remoto, usando tra l’altro uno strumento dal basso impatto ambientale. Ha ridotto infine i costi sostenuti per la gestione degli archivi fisici.

Fattura elettronica: aggiornamenti e modifiche dal primo ottobre 

Fattura elettronica

Le ultime novità in materia di fattura elettronica riportano la data del primo ottobre 2020. Risalgono infatti agli inizi di questo mese le nuove specifiche relative al tracciato XML. Si tratta del formato utilizzato per trasmettere le fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI).

Fattura elettronica

Casi particolari di fatturazione elettronica per clienti esteri

Durante lo svolgimento della propria attivitá, potrebbero accadere dei casi particolari per l'emissione della fattura elettronica. Ad esempio, si potrebbe incorrere in un'azienda o consumatore finale che vivono e risiedono a Campione d'Italia oppure Livigno. Come regolarsi in questo caso, considerando che i residenti di queste localitá ufficialmente non sono cittadini italiani e pertanto devono essere ritenuti cittadini o soggetti stranieri o comunque usufruiscono di qualche agevolazione particolare?

E' la stessa Agenzia delle Entrate a chiarire questo dubbio. L'ente infatti stabilisce che queste due localitá (Livigno e Campione d'Italia) non fanno parte del territorio nazionale e pertanto tutte le operazioni e le attivitá effettuate con soggetti residenti e situati in tali Comuni dovranno essere considerateoperazioni transfrontaliere e rientranti di conseguenza tra quelle che dovranno essere incluse nel cosiddetto "Esterometro". Ancora l'Agenzia delle Entrate va a specificare meglio un passaggio importante a questo proposito.

Nei rapporti con tali soggetti si puó effettuare una fattura elettronica per clienti esteri. In particolare, considerando che gli abitanti di Livigno e Campione d'Italia posseggono un codice fiscale italiano, pur non avendo effettiva residenza nel nostro Paese, nel campo "Codice Destinatario" bisognerá usare il codice con i sette zeri (0000000). In seguito, si dovrá inviare al cliente/committente una copia della fattura cartacea oppure elettronica (volendo, anche in formato Pdf). In tal caso, non sará obbligatoria la trasmissione dei dati della stessa all'Esterometro.

A questo punto, avendo tutte le informazioni necessarie, è possibile eseguire la fattura elettronicaper qualsiasi tipologia di clientela estera. Tuttavia, nel caso dovessero permanere dei dubbi o si avesse la necessitá di ulteriori chiarimenti su qualche passaggio o codice da inserire, è possibile usufruire e fare riferimento ad una pagina apposita del sito internet dell'Agenzia delle Entrate, in cui sono spiegati in modo chiaro e sintetico le varie informazioni necessarie. Il tutto corredato anche da una utilissima FAQ, con le domande poste piú frequentemente.  

Potrebbe interessarti

Vacanze studio Inpdap: scopri come parteciparvi!

Grazie alle vacanze studio Inps (ex Inpdap), aumentano di anno in anno i ragazzi che si recano all'estero in soggiorni rivolti all'apprendimento di una lingua specifica o all'acquisizione di particolari competenze tecnico-teoriche.

Diventare partner ICOTEA: scopri tutti i vantaggi

Acquista sempre più importanza la formazione. Oggi ancora di più e riguarda sia coloro i quali sono alla ricerca di un lavoro che, soprattutto i lavoratori, dipendenti o liberi professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze.

Licenza per tabacchi: consigli su come aprire questa attività?

immagine per licenza per tabacchi

Quanti desiderino richiedere una licenza per tabacchi si ha necessità di questo certificato grazie al quale sarà quindi possibile svolgere un mestiere sicuramente ben retribuito e dotato di una notevole indipendenza.

I più condivisi

Nuovi impieghi “ecosostenibili” per professionisti: l'evoluzione del mercato

L'ecosostenibilità e in generale le energie rinnovabili sono un tema molto caldo sia da un punto di vista ideologico sia lavorativo. Le figure professionali che vengono assorbite oggi in questo settore sono molto più varie rispetto al passato e richiedono competenze sempre più specifiche.

Congedo matrimoniale per l'INPS: conosci questo diritto?

ottenere il congedo matrimoniale

La legge prevede che in occasione del matrimonio, alcune categorie di lavoratori, abbiano diritto al congedo matrimoniale e dell’assegno ad esso relativo. Il congedo matrimoniale corrisponde ad un periodo di astensione al lavoro di 15 giorni consecutivi che non possono essere goduti durante il periodo delle ferie o nel preavviso del licenziamento.

Metodologia ABA: ecco in cosa consiste e come perfezionarsi

Perfezionarsi nella metodologia aba

Il corso di perfezionamento di Metodologia ABA, erogato da ICOTEA, ha come obiettivo quello di approfondire e fornire gli strumenti per l’applicazione di tale metodo in vari contesti sociali, educativi e di sviluppo. Il metodo ABA è composto da tecniche che si basano sull’uso dei principi relativi alla Scienza del Comportamento con il fine di cambiare delle condotte non proprio adeguate o di imparare nuove abilità.

Leggi anche...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti

lavorare nella comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi anche...

Tipi di contratti di lavoro: vediamo in quest'articolo quali sono!

immagine esemplificativa di tipi di contratto di lavoro

I tipi di contratti di lavoro sono vari ma la definizione di contratto è una sola, ovvero si tratta di un negozio giuridico. quindi “una manifestazione di volontà destinata a produrre effetti giuridici ammessi dall’ordinamento giuridico”.