Uno tra i procedimenti più usati per monetizzare è quello di guadagnare con i sondaggi. In pratica, si basa sull’iscriversi a società che ti offrono nel tempo dei sondaggi di opinione a cui sei tenuto a rispondere.

Generalmente, chi commissiona un sondaggio lo fa per vedere la risposta del pubblico all’uscita di un nuovo articolo, per vedere se piace una reclama televisiva, per sapere come ci si è trovati con un preciso servizio, eccetera.

E’ un metodo molto diffuso, anche al di fuori dal web.

Ti sarà sicuramente capitato, spesso, di ricevere una chiamata in cui ti hanno chiesto di rispondere ad alcune domande per ricerche di mercato.

Bene, alcune imprese, invece di pagare una centralinista per fare domande al telefono, preferiscono pagare le persone che rispondono.

Altre domande chiedono di dare un giudizio numerico su alcune scelte. Esempio pratico: Da 1 a 10, che voto daresti alla Ford Focus? E così via con altre domande su questa impronta.

Come vedi, il lavoro è facile, tuttavia richiede un lavoro attivo in quanto devi leggere le domande e rispondere con criterio.

E’ inutile che rispondi a vanvera, in quanto ci sono sempre domande a tranello per vedere se hai introdotto un software automatico…

Quanto si guadagna ?

Veniamo al capitolo guadagni. Essendo un lavoro di semplice attuazione e che crea non molto valore aggiunto (anche se con sicurezza di più rispetto ad altri processi), i salari non sono certamente luccicanti, ma neanche al livello di 20 centesimi l’ora, come accade per le barre pubblicitarie.

Mediamente un sondaggio viene retribuito con una somma che può variare dai 30 centesimi a un euro, se il sondaggio ti impegna per circa 10/15 minuti.

In certi casi eccezionali, ti possono dare anche più di 10 euro ma, quelle poche volte che succede, testimonia il fatto che il sondaggio era altamente sofisticato e che ti impegnerà non meno di un’ora e mezza.

Conviene?

Beh, dipende dalle tue aspirazioni. Come arrotondamento per uno studente universitario, che non ha né l’intenzione né la competenza di fare altro, è sicuramente il metodo più conveniente fra quelli che non forniscono un valore aggiunto: mi riferisco, in questo caso, a cose tipo guadagnare con le barre pubblicitarie, guadagnare con le email, guadagnare andando su internet, eccetera.

Il tutto dipende in quanti sondaggi ti invitano. Difficilmente sono più di 2 o 3 a settimana! Pur iscrivendoti a 3 o 4 imprese, vuol dire che parteciperai a quasi 60 sondaggi al mese.

60 sondaggi, alla media di 20 minuti ognuno e retribuito, in media, 50 centesimi, significa che alla fine avrai guadagnato solamente 30 euro al mese lavorando per 20 ore!

Probabilmente arrivi a 50 o 60 se nel corso del mese sono avvenuti sondaggi più articolati. Anche in questo caso sono a volte presenti i sistemi di referral che, al contrario di altri sistemi per il guadagno online, non arrivano a 10 livelli ma al massimo si fermano al secondo livello.

Questo vuol dire che, anche se riesci a convincere 3 o 4 amici a partecipare i quali a loro volta ne convincono altri 3 o 4, con poca probabilità i tuoi introiti si spingeranno oltre la barriera dei 100 euro al mese.

Per concludere, questo metodo per guadagnare online non ti farà ricevere più di 2 euro l’ora e quindi, secondo il mio avviso, è meglio lasciar perdere!



Potrebbe interessarti

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

L'assunzione di lavoratori comunitari: sai come funziona?

Immagine dell'assunzione lavoratore dal mondo

Sempre più di recente nel nostro Paese, le ditte assumono i cittadini comunitari (cioè che risiedono nell'Unione Europea). Per questo motivo, in Italia vi sono degli iter per accedere al mercato del lavoro se non si ha la cittadinanza italiana. 

Leggi tutto...

Master/Diploma di Specializzazione Biennale: scopri i Master ICOTEA

Studiare per conseguire un master biennale

La laurea oggi è diventata un titolo non più sufficiente quando ci si trova con la necessità di acquisire delle competenze e conoscenze nuove in un settore. Per rispondere a questa esigenza, in pratica, si è resa necessaria la creazione di Master, cioè dei percorsi formativo post-laurea, di solito connessi a una o più materie, con lo scopo di trattare o approfondire alcune tematiche della stessa.

Leggi tutto...

Quota 100: tutto sul progetto rilanciato dal M5s

Imagine esemplificativa che rimanda alla quota 100

Con il termine Quota 100 si intende la proposta diretta ad anticipare l'età pensionabile dei lavoratori che sono regolarmente iscritti ai fondi di previdenza che gestisce l'assicurazione generale obbligatoria, ovvero l’AGO; alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, alla gestione separata per i fondi sostitutivi e per quelli esclusivi dell'assicurazione generale obbligatoria. 

Leggi tutto...

Pensione d'invalidità: scopri chi ne ha diritto e per quali importi

La legge n. 222 del 12 giugno 1984, entrata in vigore il 1° luglio dello stesso anno, ha istituito il diritto alla pensione d’invalidità.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Offerte lavoro per professionisti in grafica pubblicitaria

cercare lavoro come grafico

Con il termine di grafico si intende una figura professionale nota anche come graphic designer. In sostanza, un grafico si occupa del settore delle arti visive, ed il suo mestiere è quello di creare una serie di prodotti destinati alla comunicazione visiva, ovvero con l'obiettivo di comunicare un messaggio attraverso un mezzo che sia: la stampa, la pubblicazione cartacea, la pubblicazione elettronica.

Leggi tutto...

Il lavoro e la Legge Biagi

Ci sono alcune leggi e articoli della Costituzione italiana che sono nati appositamente per definire e regolamentare il lavoro nel nostro Paese. La Legge 30 ad esempio e l'articolo 18 sono solo alcune delle legislazioni emesse a livello lavorativo.

Leggi tutto...

Curriculum vitae in inglese: le caratteristiche, le differenze e i modelli da prendere come esempio

scrivere un curriculum in inglese

Nel mondo ormai globalizzato del lavoro sempre più spesso si invia il proprio curriculum vitae in lingua. Sono numerose le aziende con sede legale o con l'ufficio human resource all'estero. Da qui la necessità di inviare un curriculum in inglese o in un'altra lingua straniera.

Leggi tutto...

Calcolo della Quattordicesima: come funziona?

La quattordicesima è riconosciuta al lavoratore una volta all'anno (nel periodo tra giugno, luglio e agosto. Per il giono specifico dipende dall'azienda). Il calcolo della quattordicesima si basa sulla retribuzione mensile fissa qualora il contratto di lavoro duri da almeno 12 mesi.

Leggi tutto...

Lavoro per disabili: la tutela della legislazione

lavori e normative per i disabili

La legislazione italiana in tema di persone con disabilità ha avuto un’evoluzione significativa con la legge 68/99 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili".

Leggi tutto...

Leggi anche...

Legge sulla Privacy nel Curriculum Vitae

informativa sulla privacy da inserire nel curriculum

Quando sono in cerca di personale, sempre più aziende liquidano la questione della privacy delle informazioni del curriculum del candidato con la richiesta generica di autorizzare il trattamento dei dati.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Calcolo pensione INPS: i criteri e l'estratto conto personale

Immagine esemplificativa di assistente sociale per calcolo pensione inps

Il calcolo pensione INPS si fa in base all'anzianità contributiva e all'età pensionabile dal lavoratore maturata al 31 dicembre 1995. I criteri per determinare la pensione INPS può essere: contributivo, retributivo o misto. Alla base di questi tre sistemi di calcolo vi è il numero di anni di contributi versati fino al 1995 e cioè più o meno di 18 anni o alcuna anzianità contributiva.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Vacanza lavoro: scopri quali occasioni ci sono

Per lavoro, bisogna spesso spostarsi in una località diversa dalla sede della propria azienda; molte altre volte si cerca invece volutamente una vera e propria formula alternativa come quella della vacanza lavoro, diffusissima soprattutto tra i ragazzi che intendono andare all'estero per imparare una lingua

Leggi tutto...
Go to Top