La gestione delle Risorse Umane è molto importante nell’ambito dell’organizzazione aziendale. L’HR Manager è spesso affiancato da un HR Assistant, una figura professionale indispensabile nella ricerca, selezione, accoglienza, inserimento dei neo-assunti o formazione del personale. Ciò richiede competenze specifiche e anche il supporto di sistemi informatici e software gestionali come il Factorial, utili per l’organizzazione del lavoro.

Ruolo e competenze di un HR Assistant

L’ufficio delle risorse umane in ambito aziendale si compone di un coordinatore affiancato da assistenti che lo aiutano nella corretta gestione del personale, sebbene le mansioni e le specializzazioni variano in base alle dimensioni dell’azienda per cui si lavora e alla suddivisione dei comparti aziendale e la divisione del lavoro. In sintesi, un HR Assistant svolge le seguenti attività:

  • confronto con l’HR Manager per valutare le esigenze organizzative;
  • Pubblicazione di annunci di lavoro;
  • Organizzazione dei colloqui;
  • Gestione della fase di selezione;
  • Gestione del data base e l’archivio dei candidati;
  • Supporto amministrativo;
  • Elaborazione di piani di formazione;
  • Documentazione per le pratiche di assunzione e/o trasformazione delle forme contrattuali;
  • Analisi e individuazione delle criticità relative al personale da sottoporre all’attenzione dell’HR Manager;
  • Follow up dei dipendenti;
  • Elaborazione di ricerche e dati per la stesura di reports e statistiche.

La tecnologia permette nuove forme di selezione del personale con l’ausilio di video CV, video-colloqui, interviste e mini siti, per cui occorre anche la capacità gestionale del lavoro a distanza e della selezione a distanza.

Il percorso di studi richiesto per diventare HR Assistant prevede il conseguimento di una laurea in materie umanistiche, la conoscenza di una lingua straniera e la padronanza dei sistemi informatici, mentre dal punto di vista “caratteriale” è auspicabile che l’HR Assistant abbia delle doti di riservatezza per la gestione dei dati privati del personale, precisione e puntualità.

La formazione universitaria in ambito umanistico è preferibile sia di indirizzo socio-psicologico con specializzazione post laurea specifica con un master per le risorse umane e corsi di aggiornamento e specializzazione in materie giuridiche ed economiche.

Chi desidera intraprendere questa carriera deve sviluppare anche delle adeguate soft-skill (capacità organizzative, problem-solving, abilità di negoziazione, comunicatività e relazionali) e delle ottime motivazioni. Il professionista nell’ambito delle Risorse Umane deve anche conoscere il funzionamento di un’organizzazione aziendale, gli obiettivi strategici di crescita della azienda per cui lavora e le necessarie conoscenze informatiche per l’utilizzo dei software e degli strumenti tecnici amministrativi digitali.

Cosa sono i software per la gestione del personale

immagine per HR Assistant

Un software per la gestione del personale è un prodotto progettato per semplificare e agevolare le attività di un ufficio di Risorse Umane. Per tutte queste attività di routine, l’ausilio di un supporto informatico è spesso indispensabile per alleggerire e automatizzare alcuni passaggi. Un software gestionale delle risorse umane è utile per risparmiare tempo, ma soprattutto ridurre gli errori, migliorare i controlli e gestire meglio i turni di lavoro, con il coinvolgimento diretto del personale adeguatamente formato nella compilazione dei campi di competenza.

I vantaggi di un’amministrazione del personale con tecnologie “smart” contribuiscono a ridurre le inefficienze e il consumo di carta. Un software ben progettato facilita anche l’archiviazione dei dati del personale e al contempo al recupero dei documenti e dei dati del personale. I sistemi migliori sono quelli che permettono l’impiego delle aree condivise, tipo “cloud”, o l’utilizzo di piattaforme digitale dove la documentazione prodotta è in formato elettronico e vi si può accedere da remoto tramite dispositivi diversi dal PC e senza necessità di installare programmi.

Potrebbe interessarti

Calcolo della tredicesima per la badante: ecco alcuni spunti interessanti

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo  Calcolo della tredicesima per la badante: ecco alcuni spunti interessanti

Coloro che svolgono lavori domestici, come le colf e le badanti devono essere regolarizzate, soprattutto se provenienti da Paesi esteri, per poter esercitare tale professione senza problemi.

Busta paga per la badante: regolarizza l'assistente domestica!

Busta paga per la badante

La figura della badante si occupa di fornire assistenza presso il domicilio degli anziani; molto utilizzata in Italia, gode di regolare inquadramento. Prima di soffermarci ad analizzare gli elementi che costituiscono la busta paga della badante, approfondiremo alcune notizie circa questa risorsa così preziosa per la società odierna.

Accredito dello stipendio: ecco la procedura da seguire

Molto spesso, presi da mille impegni lavorativi e quotidiani, non si riesce a trovare il tempo per recarsi presso gli sportelli della Banca e delle Poste a riscuotere oppure versare ilo stipendio. Per non incorrere in spiacevoli inconvenienti, si può fare accreditare lo stipendio sul proprio conto corrente bancario oppure postale.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Permesso di lavoro: tipologie e richieste

Per motivi di diversa natura, il lavoratore è spesso costretto a richiedere dei determinati periodi di assenza dal lavoro, al di fuori delle ferie stabilite e che gli spettato. Questo tipo di astensioni dall’attività lavorativa vengono chiamati permessi lavoro.

Pace Fiscale: ecco la verità su una manovra molto discussa

Immagine esemplificativa che rimanda alla pace fiscale

Il condono fiscale rappresenta un dispositivo di legge che si fissa l’obiettivo di andare a sanare dei comportamenti irregolari o illeciti dei contribuenti e, in particolare, riguarda gli errori fatti nelle dichiarazioni dei redditi.

Aspettativa maternità: caratteristiche e novità per farne richiesta

L’aspettativa per maternità consiste in un periodo di tre mesi di aspettativa aziendale dal lavoro di cui la madre lavoratrice può fruire per assistere il figlio fino ai 3 anni di età.

Leggi anche...

Calcolo della tredicesima per la badante: ecco alcuni spunti interessanti

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo  Calcolo della tredicesima per la badante: ecco alcuni spunti interessanti

Coloro che svolgono lavori domestici, come le colf e le badanti devono essere regolarizzate, soprattutto se provenienti da Paesi esteri, per poter esercitare tale professione senza problemi.

Leggi anche...

Eataly: lavora con noi! Un motto che è tutto un programma

Eataly: lavora con noi

L'apertura di Eataly Roma ha avuto una duplice valenza: la possibilità di attirare ancor più turisti e riuscire in un periodo così delicato ad offrire lavoro ad oltre duecento persone.

Leggi anche...

Trasferte di lavoro: caratteristiche e indennità di trasferta

lavoratore in trasferta con indennità di trasferta

Le trasferte di lavoro comportano un cambiamento provvisorio, rispetto a quanto scritto nel contratto, del luogo in cui il lavoratore svolge le sue mansioni.