In un momento nel quale molte imprese lavorano sullo stesso settore, quella dell'identità aziendale è la caratteristica che contraddistingue una dall'altra. Tale concetto, di suo è piuttosto vasto: comprende le politiche dell'attività, i rapporti con i dipendenti e i fornitori e la cultura lavorativa dell'azienda. Analizzeremo, nell'articolo seguente, le diverse sfaccettature che comprendono il tessuto d'impresa.

Il concetto base di identità aziendale

Un’identità aziendale definita serve a essere conosciuto, riconosciuto e differenziato, aspetti fondamentali per il successo sul mercato. La Corporate Identity, ovvero l’identità aziendale, rappresenta quindi lo strumento per:

  • Impersonare i valori e far esaltare il marchio in maniera distintivo;
  • Supportare le decisioni di business e avviare il cambiamento dell’organizzazione interna;
  • Espletare le specificità e le caratteristiche immateriali del marchio;
  • Introdurre un linguaggio visivo e uno stile di comportamento univoco e condiviso.

Come realizzare la propria immagine

Un’azienda può lasciare che siano gli altri a modellare la percezione di sé oppure decidere di gestire la propria immagine attraverso un programma strutturato di comunicazione, affidandosi a esperti nel settore della comunicazione.

I vantaggi di una personalità forte 

Una identità aziendale forte e ben comunicata agisce su 3 fronti:

  • Mercato clienti: rassicura i clienti e favorisce nuove opportunità di business;
  • Finanza/Investitori: trasferisce fiducia e affidabilità al mercato finanziario e ai risparmiatori;
  • Interno/Dipendenti: crea spirito di appartenenza, responsabilità e condivisione nei dipendenti.

La costituzione di una figura personale

E' necessario analizzare la storia e la cultura dell’azienda per estrapolarli dall’interno del modello organizzativo aziendale, della cultura e delle persone e comunicarlo, infine, tramite gli strumenti di comunicazione a disposizione dell’azienda e tutti i target di riferimento.

Identità aziendale: come si comunica in modo efficace

La comunicazione a terzi della propria identità aziendale deve avvenire secondo passaggi ben delineati; questi punti non vanno intesi in senso gerarchico ma devono essere sviluppati parallelamente:

  • Definire il posizionamento: come voglio far percepire l’azienda nella mappa concettuale di chi guarda.
  • Comunicare il posizionamento per far convergere l’insieme delle percezioni di tutti i target
  • Dare visibilità: attraverso tutti gli strumenti comunicazione dell’azienda
  • Mantenere la coerenza: (evitare messaggi contraddittori) tra:
    • identità aziendale e posizionamento
    • posizionamento e comunicazione (intesa come mix di messaggi, linguaggio e media adottati)
    • tuttigli strumenti attivati

L'identità visiva di un'azienda

identità aziendale

L’identità aziendale si costruisce mediante le leve di marketing e di comunicazione ma è specialmente l’identità visiva a dire al pubblico quanto sia coerente il messaggio che si vuole comunicare.
Un’identità aziendale visiva coerente e costante nel tempo:

  • aumenta la riconoscibilità del brand;
  • comunica efficienza, chiarezza, organizzazione, leadership;
  • elimina il rischio (e i costi) di iniziative estemporanee e contingenti.

La gestione documentale i l'identità aziendale: un’importante innovazione aziendale

Negli ultimi tempi, uno dei metodi migliori per archiviare documenti gestionali e amministrativi aziendali è quello della gestione documentale.

Essa rappresenta una soluzione ideale che permette di snellire tutto il processo di trasmissione delle informazioni anche all’interno dell’impresa: un documento in formato digitale può essere condiviso in tempo reale su internet, e grazie ai modernissimi cloud, più di un dipendente ha la possibilità di lavorare sullo stesso e apportarvi modifiche e rielaborarlo.
Qualora risultasse necessario inoltre, questo può anche essere condiviso simultaneamente anche con il cliente.

All’interno di un’azienda, vengono prodotti giornalmente una quantità notevole di documenti e la gestione documentale rappresenta pertanto un ottimo rimedio per organizzarli e avvantaggiarne anche la consultazione.

L’eccellenza dell’archiviazione è efficace sia in termini di costi, che sono minori rispetto alla produzione cartacea, che di tempestività.

identità aziendale

Attorno alla conservazione e archiviazione digitale si è sviluppato un vero e proprio business: molte imprese offrono il servizio di passaggio dal documento cartaceo a quello digitale, affiancando i propri clienti in un processo di dematerializzazione.

Quello che il sistema innovativo propone, è in un certo senso il miglioramento e anche la riorganizzazione in termini di lavoro all’interno dell’ufficio, riduzione dei tempi in termini di passaggio delle informazioni, tra un’unità e l’altra, diminuzione dei costi per la carta e anche dell’energia, basti pensare all’uso di stampanti e fotocopiatrici.

Grazie alla gestione documentale è possibile snellire anche processi burocratici, come per esempio quelli relativi alla fatturazione, oltre a organizzare i dati in maniera ordinata all’interno dei CRM e ERP aziendali, e analizzare le informazioni relative ai clienti.

L’ordine all’interno del database permette di creare anche un tipo di comunicazione personalizzata per la clientela in modo da proporre offerte sempre più mirate e su misura, che possano portare alla fidelizzazione del cliente.

Potrebbe interessarti

Portale Mepa: cos'é e come funziona, una breve guida

spiegazione del portale mepa

Le pubbliche amministrazioni per poter funzionare a dovere devono ovviamente sapersi organizzare in modo strutturato, ordinato ma soprattutto in modo esauriente. I servizi che sono offerti dalle varie PA sono tantissimi ed essi si basano sulla semplice compravendita: la popolazione chiede una prestazione, un bene o un servizio e la pubblica amministrazione, mediante terzi, elargisce il tutto. 

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Lavoro occasionale: conosciamone la normativa

ricerca di un lavoro occasionale

Rispetto al lavoro di tipo accessorio, il lavoro di questo genere prevede l'assenza di continuità e coordinamento lavorativi; non è previsto il versamento di contributi e non è indispensabile istituire la partita IVA, perché la retribuzione dipende da una ritenuta d'acconto pari al 20%.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Diventare barman di professione: alcuni consigli su cosa cercare

come diventare barmban

La tendenza al lavoro autonomo è in crescita e tra le professioni più avviate ci sono le attività commerciali, in genere, e gli esercizi di ristorazione in particolare: ristoranti, bar, street food, pasticcerie, tea-room, forni e catering e tutto quanto riguardi gli aspetti della ristorazione creativa o industriale.

Maternità anticipata per lavoro a rischio: come presentare la domanda

maternità anticipata

Oggi affrontiamo un tema caro a molte donne: la Maternità anticipata per lavoro a rischio. Ciò vale per le lavoratrici dipendenti e per le libere professioniste iscritte alla Gestione separata. Coloro che svolgono un’attività autonoma non hanno l’obbligo di astenersi dal lavoro.

Controversie sul lavoro: diamo uno sguardo a quello che può accadere

I compiti principali della Direzione Generale del Ministero del Lavoro si basano sul garantire e tutelare le condizioni di lavoro e sul mediare nelle situazioni di crisi d’impresa e nelle vertenze nazionali di lavoro.

Leggi anche...

Medicina del Lavoro: cos’è e di cosa si occupa

medicina del lavoro

La medicina del lavoro è un ambito medico che si interessa e si rivolge alla prevenzione, diagnosi e cura delle patologie derivanti dalle attività lavorative; come evidenziato da Soterikon.it la medicina del lavoro si specializza nell’individuazione dei sintomi e delle malattie causate dall’esposizione dei lavoratori a determinati fattori di rischio: dagli agenti chimici, fisici, biologici ai fattori psico-sociali e lo stress lavorativo.

Leggi anche...

Requisiti per il Reddito di cittadinanza: eccoli elencati in modo chiaro

La gioia di ottenere il reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza è uno strumento di sostegno economico a favore delle famiglie che hanno il reddito inferiore alla soglia di povertà. Queste famiglie, si vedranno integrare il reddito dovuto con una specifica somma che permetterà di arrivare fino alla cifra prestabilita checambia a seconda del numero di componenti del proprio nucleo familiare.