Il colloquio di gruppo, anche detto Assesment Center, è un tipo di selezione in cui i candidati vengono invitati alla fase di recruitment insieme ad altri allo scopo di verificarne il potenziale tecnico, ma anche psico-sociale.

Il colloquio di gruppo è di solito organizzato nel seguente modo. Innanzitutto i candidati vengono valutati in più giorni e la caratteristica principale del colloquio di gruppo è la simulazione.

Come funziona il colloquio in gruppo

Ai candidati vengono presentati dei case study o dei test psicologici, entrambi volti a porre in evidenza caratteristiche ritenute importanti per ricoprire una posizione o per intraprendere una carriera. Il case study implica la discussione di un tema, di solito un caso aziendale e va a verificare le capacità del singolo di: lavorare in team, problem solving.

Solitamente ci sono tre esaminatori per un gruppo di dieci persone. I reclutatori prendono appunti per l’intera durata dell'incontro soprattutto note di carattere psicologico di ciascun candidato.

Quali sono gli obiettivi di questa prassi

Lo scopo del colloquio di gruppo non è la risoluzione del caso studio, ma verrà invece sondata dagli esaminatori:

  • la capacità di lavorare in team,
  • la capacità di negoziazione per raggiungere l’obbiettivo,
  • la comunicazione verbale e non verbale del candidato,
  • la capacità di gestire e rispettare i termini di tempo fissati per la prova,
  • la capacità di ascoltare le opinioni altrui e saper adeguare le proprie; così come la capacità di leadership,
  • la capacità di analizzare il caso.

In questa pagina cercheremo di suggerire delle regole pratiche per chi affronta i colloqui di gruppo. La selezione di questo tipo si basa sulla tecnica del role playing (gioco delle parti), al fine di osservare i candidati in situazioni (case history) il più possibile vicine alla vita reale, o realmente accadute, attraverso delle simulazioni. E’ proprio il realismo di tali simulazioni, l’ingrediente in grado di fare emergere le competenze e le caratteristiche del candidato.

Regole per i colloqui di gruppo

Di seguito forniamo dei consigli per districarsi al meglio durante un’eventuale fase di autopresentazione in occasione dei colloqui di gruppo:

  • nessun atteggiamento forzato e finto, in ogni caso mantenete la calma e sorridete,
  • evitare di prevaricare (magari alzando la voce) sulle opinioni degli altri, anzi cercate di mediare tra le parti e guidare il gruppo senza esagerare. Non sempre gli esaminatori cercano un leader.
  • quando dovrete dire la vostra “motivazione/soluzione” agli altri componenti del gruppo cercate di usare termini semplici, siate diretti e motivate la vostra idea.
  • ascoltare i pensieri degli altri, gli esaminatori non valutano negativamente chi, partendo da considerazioni altrui, cambi idea. L’importante è aver ben chiaro il ragionamento alla base delle proprie motivazioni e non essere contraddittori.
  • eseguire la prova con serietà ed impegno, leggere il testo e la documentazione relativa con attenzione, non uscire dal tema principale.
  • Attenzione al tempo. Sia che si tratti di un’autopresentazione che del vostro turno nel dare la vostra opinione circa il case study, considerate che di solito non bisogna impiegare più di un paio di minuti. E’ bene esercitarsi a parlare per un tempo definito, in modo di gestire al meglio il tempo a disposizione.

     



Potrebbe interessarti

Contratto nullo o annullabile

contratto nullo

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Leggi tutto...

Pratica legale forense per diventare avvocato

Una volta laureato, il praticante deve iscriversi al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del tribunale di residenza. Questo primo step per iniziare la pratica legale è legato alla presentazione di alcuni documenti (certificato di nascita, residenza, cittadinanza, ecc..) fotografie, titoli di studio e quant'altro richiesto dall'Ordine degli Avvocati del territorio. 

Leggi tutto...

Testo Legge Biagi: la piaga dei contratti a progetto

testo di legge biagi

La legge 30, nota anche come Legge Biagi in riferimento ad uno dei giuslavoristi che hanno contribuito alla sua stesura, è stata promulgata nel febbraio del 2003, e si occupa di Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro.

Leggi tutto...

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Gestione di un chiosco sulla spiaggia

L'estate si avvicina e aumenta di giorno in giorno la richiesta di lavori da effettuare unicamente durante i tre mesi stagionali.

Leggi tutto...

Come presentarsi ai colloqui di lavoro? Non solo consigli sull'abbigliamento!

Che avvenga per email o per telefono, la prima comunicazione con l'azienda costituisce il primissimo momento della valutazione del candidato. È opportuno, durante queste comunicazioni, essere esaustivi e non dimenticare tutti i dati relativi a contatti e dati anagrafici.

Leggi tutto...

Doppio lavoro: quando è lecito?

svolgere un doppio lavoro

Il doppio lavoro è lecito? Un secondo lavoro si può integrare con un part-time? È sempre vietato il doppio lavoro per un dipendente nella pubblica amministrazione? In questa guida cercheremo di rispondere a tutte le domande e considerare i casi, nel pubblico e nel privato, in cui fare un secondo lavoro è lecito e non può essere impedito dal datore. 

Leggi tutto...

Disoccupati in Italia: statistiche dal mondo del lavoro

 

In Italia la ricerca di un lavoro, che soddisfi le esigenze del singolo e che sia conforme alle sue competenze, è davvero difficile. Mantenere inoltre lo stesso posto di lavoro risulta davvero complicato. Per non parlare poi dei tanti lavoratori che offrono le loro prestazioni senza contratto e in nero.

Leggi tutto...

Offerte lavoro geometra: come candidarsi online

I requisiti sono il superamento dell'esame di abilitazione professionale e l'iscrizione, da almeno due anni, nel registro provinciale dei praticanti della località di residenza o domicilio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Pagamento in ritardo dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Nuovi impieghi “ecosostenibili” per professionisti: l'evoluzione del mercato

L'ecosostenibilità e in generale le energie rinnovabili sono un tema molto caldo sia da un punto di vista ideologico sia lavorativo. Le figure professionali che vengono assorbite oggi in questo settore sono molto più varie rispetto al passato e richiedono competenze sempre più specifiche.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Trovare lavoro sui i social network: scopri come!

trovare lavoro tramite social

Il mondo dei social network permette, a quanti abbiano una buona padronanza di questo strumento, di poter trovare lavoro con più facilità rispetto a quanti si servano esclusivamente dei canali tradizionali.

Leggi tutto...
Go to Top