Il colloquio di gruppo, anche detto Assesment Center, è un tipo di selezione in cui i candidati vengono invitati alla fase di recruitment insieme ad altri allo scopo di verificarne il potenziale tecnico, ma anche psico-sociale.

Il colloquio di gruppo è di solito organizzato nel seguente modo. Innanzitutto i candidati vengono valutati in più giorni e la caratteristica principale del colloquio di gruppo è la simulazione.

Come funziona il colloquio in gruppo

Ai candidati vengono presentati dei case study o dei test psicologici, entrambi volti a porre in evidenza caratteristiche ritenute importanti per ricoprire una posizione o per intraprendere una carriera. Il case study implica la discussione di un tema, di solito un caso aziendale e va a verificare le capacità del singolo di: lavorare in team, problem solving.

Solitamente ci sono tre esaminatori per un gruppo di dieci persone. I reclutatori prendono appunti per l’intera durata dell'incontro soprattutto note di carattere psicologico di ciascun candidato.

Quali sono gli obiettivi di questa prassi

Lo scopo del colloquio di gruppo non è la risoluzione del caso studio, ma verrà invece sondata dagli esaminatori:

  • la capacità di lavorare in team,
  • la capacità di negoziazione per raggiungere l’obbiettivo,
  • la comunicazione verbale e non verbale del candidato,
  • la capacità di gestire e rispettare i termini di tempo fissati per la prova,
  • la capacità di ascoltare le opinioni altrui e saper adeguare le proprie; così come la capacità di leadership,
  • la capacità di analizzare il caso.

In questa pagina cercheremo di suggerire delle regole pratiche per chi affronta i colloqui di gruppo. La selezione di questo tipo si basa sulla tecnica del role playing (gioco delle parti), al fine di osservare i candidati in situazioni (case history) il più possibile vicine alla vita reale, o realmente accadute, attraverso delle simulazioni. E’ proprio il realismo di tali simulazioni, l’ingrediente in grado di fare emergere le competenze e le caratteristiche del candidato.

Regole per i colloqui di gruppo

Di seguito forniamo dei consigli per districarsi al meglio durante un’eventuale fase di autopresentazione in occasione dei colloqui di gruppo:

  • nessun atteggiamento forzato e finto, in ogni caso mantenete la calma e sorridete,
  • evitare di prevaricare (magari alzando la voce) sulle opinioni degli altri, anzi cercate di mediare tra le parti e guidare il gruppo senza esagerare. Non sempre gli esaminatori cercano un leader.
  • quando dovrete dire la vostra “motivazione/soluzione” agli altri componenti del gruppo cercate di usare termini semplici, siate diretti e motivate la vostra idea.
  • ascoltare i pensieri degli altri, gli esaminatori non valutano negativamente chi, partendo da considerazioni altrui, cambi idea. L’importante è aver ben chiaro il ragionamento alla base delle proprie motivazioni e non essere contraddittori.
  • eseguire la prova con serietà ed impegno, leggere il testo e la documentazione relativa con attenzione, non uscire dal tema principale.
  • Attenzione al tempo. Sia che si tratti di un’autopresentazione che del vostro turno nel dare la vostra opinione circa il case study, considerate che di solito non bisogna impiegare più di un paio di minuti. E’ bene esercitarsi a parlare per un tempo definito, in modo di gestire al meglio il tempo a disposizione.

     





Potrebbe interessarti


Livello CCNL: tutto quello che devi sapere!

Ciascun CCNLsi basa su l’accordo di diversi soggetti in merito a determinate materie. In base al livello del CCNL vengono prese decisioni diverse, ma significative per la contrattazione stessa.

Leggi tutto...

Concorsi statali, pubblici e regionali: una guida davvero completa che non puoi perdere!

cercare concorsi pubblici

In quanti ambiscono un lavoro nel settore pubblico? Perché il tanto ambito posto fisso oggigiorno è così importante per la tranquillità lavorativa? I concorsi statali - pubblici rappresentano per molti un’occasione per accedere lavorativamente nella P.A e guadagnarsi così un contratto a tempo indeterminato.

Leggi tutto...

Contratto a tempo determinato e maternità: quali procedure?

In caso di scadenza del contratto di lavoro (a tempo determinato), una lavoratrice ha diritto all’indennità INPS per la maternità anticipata o obbligatoria, in base a quanto sancito con la circolare ministeriale del 1 dicembre 2004.

Leggi tutto...

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Riforma del lavoro: la storia degli ultimi interventi

Immagine esemplificativa di un contratto dopo la riforma del lavoro

Il Governo Monti ha presentato, dopo delle riunioni con partiti e associazioni sindacali, la sua riforma per il lavoro. Si prevedono modifiche per l’articolo 18, ammortizzatori sociali, contratti di lavoro e cassa integrazione.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi


Il CCNL per l'industria: un approfondimento

La presenza di un Ccnl, ovvero di un Contratto collettivo nazionale del Lavoro e di settore, è fondamentale per regolare al meglio le dinamiche di lavoro e le direttive di una determinata categoria lavorativa.

Leggi tutto...

Mobbing sul lavoro: impara a combatterlo

Quando si lavora a contatto con altre persone e/o alle dipendenze di un datore di lavoro, possono verificarsi delle situazioni sgradevoli per alcuni lavoratori. Potrebbe infatti verificarsi il cosiddetto fenomeno di mobbing, termine che deriva dall'inglese to mob.

Leggi tutto...

Aprire un'officina: scopri come cominciare!

lavorare come meccanico in officina

Una professione che certamente non avrà mai problemi di carenza di lavoro è sicuramente quella del meccanico per auto o per moto.

Leggi tutto...

Come diventare agente di commercio?

L'agente di commercio è un intermediario fra le imprese manifatturiere e le organizzazioni della distribuzione.
Per poter accedere a questa professione è necessario che l'interessato disponga di una serie di caratteristiche e competenze; vedremo a seguire in cosa consistono.

Leggi tutto...

Pensione ai superstiti: tutti i beneficiari

pensione ai superstiti

La pensione ai superstiti è la quota di quella Inps che viene corrisposta ai famigliari del lavoratore assicurato o pensionato, dopo la sua morte

Leggi tutto...

Leggi anche...


Stipendi Pa: sul portale NoiPA è on line il cedolino

portale noipa

Per quel che concerne lo stipendio dei dipendenti della Pubblica Amministrazione, ricordiamo come abbia subito delle sensibili variazioni durante gli ultimi anni (oltre che nella forma anche e soprattutto nelle modalità che riguardano l'accesso alle informazioni che lo riguardano).

Leggi tutto...

Leggi anche...


Le novità di ICOTEA: la formazione professionale per utenti non vedenti e ipovedenti

Nonostante i considerevoli passi avanti compiuti dal punto di vista normativo, dell'offerta scolastico-formativa, dell'uso della tecnologia nei diversi ambiti esistenziali e della sensibilità generale alle loro problematiche, tali persone vedono il loro percorso di crescita umano e professionale non sempre privo di ostacoli concreti. Tutto ciò nonostante le loro considerevoli capacità di cui sono esempio concreto e che possono offrire e mettere a disposizione della società in generale e della realtà lavorativa in particolare.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Aprire un'officina: scopri come cominciare!

lavorare come meccanico in officina

Una professione che certamente non avrà mai problemi di carenza di lavoro è sicuramente quella del meccanico per auto o per moto.

Leggi tutto...
Go to Top