L’innovazione è uno dei temi al centro dell’economia e del mercato del lavoro. Non a caso si tratta di uno degli argomenti che trovano riscontro nei fondi del Recovery Plan stanziati dall’Unione Europea i quali, hanno come fulcro temi quali la digitalizzazione, fattore che ha cambiato i paradigmi in maniera epocale, accanto all’ecologia e all’inclusione.

L’innovazione non è qualcosa che si può improvvisare ma che richiede, piuttosto, competenze importanti da parte di professionisti come manager, direttori generali, imprenditori, responsabili R&D e consulenti. Non mancano i corsi altamente qualificati, disponibili persino online secondo formule efficaci di didattica a distanza. È anche il caso del Master in Innovation Management realizzato da Lapetre, che propone un percorso formativo certificato da svolgere interamente sul web secondo lezioni virtuali e webinar e dove si trovano perfettamente bilanciate teoria e operatività. Un’opportunità quanto mai attuale per i professionisti di molti settori, in grado di preparare in maniera importante sull’innovazione.

Perché fare un Master in Innovation Management

Un Master in Innovation Management consente di aggiornarsi rispetto a come funzionano i processi aziendali dal punto di vista dell’innovazione. Perché sapere che cosa vuol dire concretamente innovazione non è affatto semplice, visto che la parola presenta sue valenze particolari in relazione a quanto disposto dagli standard internazionali ISO 56000. Sono questi a regolamentare, pertanto, la gestione dell’innovazione, inclusa la digitalizzazione dei processi aziendali.

La loro conoscenza risulta fondamentale ancora di più per quelle aziende italiane che presentano partnership con quelle europee e internazionali. Gli standard ISO 56000 si articolano secondo 7 tipologie, la cui definizione è data dalla norma ISO 56000 e dalla norma ISO 56001. Nello dettaglio sono:

  • ISO 56002.
  • ISO 56003.
  • ISO 56004.
  • ISO 56005.
  • ISO 56006.
  • ISO 56007.
  • ISO 56008.

Un master in Innovation Management si concentra in maniera particolare su tutti quegli strumenti che consentono all’azienda di implementare la gestione dell’innovazione, dando ai professionisti che scelgono di seguirlo non solo un’idea concreta di cosa vuol dire innovazione ma anche strumenti per indirizzare al meglio il “core business” per la realtà con cui collaborano.

Perché l’innovazione è sempre più cruciale nel mondo del lavoro

L’epoca attuale va veloce, è un dato di fatto. Che i cambiamenti avvengano in maniera più rapida che in passato è non meno sotto gli occhi di tutti. Si tratta di un fenomeno che richiede sempre più la dimestichezza con le pratiche della digitalizzazione ma anche un aggiornamento non meno considerevole rispetto alle norme regolative in vigore.

In un contesto come quello attuale della globalizzazione dove il minimo denominatore è il pensiero, diventato ormai un classico, “Think global, act local”, conoscere l’innovazione significa avere un vantaggio competitivo importante in un mercato che vede il confronto con le realtà di tutto il mondo. Motivo per cui aggiungere un Master in Innovation Management ai propri titoli significa mettere a disposizione skills specifiche ma anche trasversali davvero interessanti e imprescindibili per il mondo di lavoro. Indispensabili in un’ottica di breve e, ancora di più, di lungo periodo.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Scienze della Mediazione Linguistica: uno sbocco verso il futuro

In un’epoca sempre più caratterizzato dalla multiculturalità, la conoscenza delle lingue straniere diventa sempre più una prerogativa imprescindibile per l’accesso nel mondo del lavoro.

Ferie nel mondo dell'edilizia: ecco cosa dice il CCNL

Ferie nel mondo dell'edilizia

Il CCNL relativo ai lavoratori edili è stato rinnovato . Vediamo in sintesi quali sono le caratteristiche principali relative al contratto nazionale di questo settore, nato dall'accordo fra ANCE, Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CIGL. Ogni triennio è prevista chiaramente una nuova riformulazione, per cui si rimanda al triennio in questione per verificare tutti gli aggiornamenti del caso.

Pensione Enasarco: ecco la riforma e tutte le sue novità

Immagine esemplificativa utilizzata all'interno dell'articolo Pensione Enasarco: ecco la riforma

La Fondazione Enasarco, istituita nel 1938, è l' Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio; grazie alla pensione Enasarco, gli oltre 100.000 agenti e rappresentanti di commercio (che lavorano a commissione) che abbiano concluso la loro esperienza lavorativa, possono usufruire di formule pensionistiche integrative. Di seguito un approfondimento sul regolamento da rispettare per usufruirne.

I più condivisi

Identità aziendale: perché è importante per una società?

l'importanza dell'identità aziendalein 

In un momento nel quale molte imprese lavorano sullo stesso settore, quella dell'identità aziendale è la caratteristica che contraddistingue una dall'altra. Tale concetto, di suo è piuttosto vasto: comprende le politiche dell'attività, i rapporti con i dipendenti e i fornitori e la cultura lavorativa dell'azienda. Analizzeremo, nell'articolo seguente, le diverse sfaccettature che comprendono il tessuto d'impresa.

Lavoro congruo: scopriamo insieme le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Concorso per la Polizia di Stato: gli aggiornamenti degli ultimi anni

polizia di stato 3

Entrare nelle forze dell'ordine ed indossare una divisa rappresenta il sogno di diversi giovani, sia uomini che donne. Per molti, servire il proprio Paese in questa maniera non solo permette di adempiere al proprio dovere di cittadino, ma anche fornire il proprio contributo alla sicurezza delle persone, soprattutto quelle più deboli e vulnerabili. Un senso civico che porta diversi soggetti in divisa a rischiare ogni giorno la propria vita per il bene comune.

Leggi anche...

Come calcolare la pensione INPS: i criteri e l'estratto conto personale

Immagine esemplificativa di assistente sociale per calcolo pensione inps

Il calcolo pensione INPS si fa in base all'anzianità contributiva e all'età pensionabile dal lavoratore maturata al 31 dicembre 1995. I criteri per determinare la pensione INPS può essere: contributivo, retributivo o misto. Alla base di questi tre sistemi di calcolo vi è il numero di anni di contributi versati fino al 1995 e cioè più o meno di 18 anni o alcuna anzianità contributiva.

Leggi anche...

Giornate massime di disoccupazione agricola: soggetti e procedura per richiederla

Immagine d'esempio usata nell'articolo Disoccupazione agricola: soggetti e procedura per richiederla

Anche chi lavora nel settore agricolo ha diritto a delle indennità in caso di perdita del lavoro; a tal proposito infatti l'Inps ha stabilito un compenso speciale detto di disoccupazione agricola.