In un’epoca sempre più caratterizzato dalla multiculturalità, la conoscenza delle lingue straniere diventa sempre più una prerogativa imprescindibile per l’accesso nel mondo del lavoro. Sempre più aziende, infatti, ricercano figure in possesso di diverse conoscenze linguistiche, che siano in grado di svolgere attività in determinati settori aziendali.

Inoltre, l’incremento dei flussi migratori, ha determinato una ricerca continua di figure con competenze linguistiche, specializzate nella traduzione e nell’interpretariato, da parte di enti (quali ad esempio le ONG). Per questo motivo, è sempre più In questo scenario diventa sempre più urgente l’esigenza di creare nuove figure professionali in grado di mediare tra immigrati e società civile, abbattendo le barriere linguistiche e culturali e promuovendo la cultura dell’accoglienza.

Per venire incontro a queste esigenze, ICOTEA, Scuola Superiore per Mediatori Linguistici, propone il corso di laurea triennale in “Scienze della Mediazione Linguistica”. Il percorso si caratterizza per una marcata connotazione linguistico-letteraria e culturale e consente allo studente di acquisire una formazione culturale e linguistica di livello, in almeno due lingue straniere (Inglese e Francese).

Letteratura italiana e letterature comparate

Ampio spazio è dedicato all'insegnamento della letteratura italiana e delle letterature comparate, qualora lo studente opti per una preparazione di tipo comparatistico.  

Il laureato in Scienze della Mediazione Linguistica dispone di un titolo del tutto equipollente al Diploma di Laurea rilasciato dalle Università, ai sensi del D.M. n. 38 del 10/01/2002.

Il percorso formativo apre a diversi sbocchi professionali: avanzamenti di carriera per chi lavora già, attività libero professionali sia nel pubblico che nel privato.

Il corso di Laurea in Mediazione Linguistica è quindi rivolto a quelle persone che desiderano intraprendere attività professionali nel campo dei rapporti internazionali, nella ricerca documentale, nella redazione in lingua di testi quali rapporti, verbali, corrispondenza e di ogni altra attività di assistenza di alto livello alle imprese e negli ambiti istituzionali.

Il corso di Laurea in Mediazione Linguistica è caratterizzato da un approccio professionalizzante allo studio delle lingue straniere e alla mediazione orale e scritta. La figura del Mediatore Linguistico fa quindi riferimento ad una persona con una perfetta padronanza delle lingue straniere, che permette la traduzione dei concetti espressi da una lingua all’altra.

Vediamo ora alcuni degli sbocchi professionali che permette una laurea in Mediazione Linguistica:

  • Addetto alle relazioni pubbliche presso enti e aziende italiane operanti all’estero
  • Addetto alle relazioni pubbliche presso ambasciate in Italia e all’estero
  • Consulente linguistico d’impresa
  • Responsabile della comunicazione con il personale in contesti multiculturali
  • Intermediazione linguistica e culturale
  • Interprete di trattativa in ambito economico e giuridico a livello internazionale
  • Mediatore linguistico in ambito scolastico.
  • Mediatore linguistico e culturale per l’accoglienza e inserimento di soggetti stranieri in Italia.
  • Accompagnatore turistico (previo superamento di un esame abilitativo indetto dalle Province)
  • Operatore nel turismo culturale
  • Organizzatore di congressi internazionali
  • Programmatore turistico
  • Addetto ai servizi alberghieri
  • Responsabile relazioni esterne musei
  • Responsabile imprese private turistiche

Scienze della Mediazione Linguistica

Il corso di laurea di ICOTEA ha una durata triennale e rilascia 180 CFU, assicura l’acquisizione di specifiche competenze linguistiche tecnico-settoriali, fondamentali per poter svolgere questa professione.

Tra i vantaggi per chi si iscrive alla Laurea in scienze della Mediazione Linguistica:

  • Si svolge in modalità e-learning, dando la possibilità di conciliare studio e lavoro;
  • Conferisce punteggio per i Concorsi pubblici per soli titoli ed esami finalizzati al reclutamento del Personale Docente.
  • Il corso di Laurea Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica è valutabile come titolo culturale per le graduatorie scolastiche del personale ATA e per le graduatorie di II e III fascia relative a posti di contingente statale italiano all’estero.
  • La possibilità di usufruire del Voucher Formativo, un contributo che consente un’agevolazione economica nell’investimento iniziale.

Inoltre:

  • Mobilità CCNI MIUR 11/04/2017: il corso di Laurea Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica è valutabile come titolo per la mobilità rilascia 3 punti per il personale docente, educativo ed ATA anno scolastico 2018/19.
  • Nelle graduatorie del Personale Militare, esso conferisce punteggio ed è valutato come titolo di merito.
  • La frequenza del Corso di Laurea consente di ottenere, da parte dell’Amministrazione Pubblica e Privata, il riconoscimento dell’esonero dal servizio, con PERMESSI per diritto allo studio di 150 ore annuali, nei limiti previsti dalla normativa vigente.

È il tuo passaporto lavorativo in Italia e all’estero.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Autocandidatura: come proporre la propria candidatura di lavoro

come fornire un autocandidatura

L’era di internet permette diverse modalità di candidatura delle offerte di lavoro. Nel caso la propria candidatura sia in risposta ad un annuncio di lavoro è possibile inviare il proprio curriculum vitae e la lettera di accompagnamento via mail.

Pensione sociale: requisiti. Come funziona il tutto?

Immagine esemplificativa dell'assistente sociale grazie alla quale si potrà ottenere la pensione sociale

La pensione sociale corrispondeva all’impegno dello Stato di garantire un sostegno economico ai cittadini che necessitavano di mezzi concreti per la sopravvivenza. Non richiedeva requisiti assicurativi o contributivi. La pensione è stata riconosciuta (in base ai requisiti) ai cittadini che ne hanno fatto domanda entro il 1995.

Contratto di lavoro a tempo indeterminato: tutto sull'argomento

contratto di lavoro a tempo indeterminato

Esistono infatti diverse forme di contratti di lavoro. C’è quello a tempo determinato, quello di collaborazione occasionale e il Co.Co.pro. Il più ambito tra le tipologie di contratti lavorativi però, nonché quello solitamente più utilizzato dai datori di lavoro, è sicuramente il contratto di lavoro a tempo indeterminato.

I più condivisi

Calcolo dell'ISEE online: ecco come procedere per non sbagliare

Calcolo ISEE online

L’acronimo ISEE significa "Indicatore di Situazione Economica Equivalente". Con il calcolo ISEE si definisce la condizione economica di un singolo o di un nucleo familiare. 

Inps modulistica online e attività dell'Ente: vediamo tutto nel dettaglio

Inps modulistica

Il sito dell'Inps dispone di un'assistenza virtuale, utile a guidare l'utente tra i vari moduli Inps presenti all'interno del portale e ad aiutarlo nella compilazione degli stessi. Il servizio di modulistica Inps è molto comodo soprattutto se si è impossibilitati a recarsi presso gli uffici più vicini al luogo di residenza a recuperare i moduli cartacei.

Reddito riparametrato (equivalente): come si calcola

In periodo di iscrizione all'università, molti studenti sentono parlare la prima volta di reddito riparametrato, o detto reddito equivalente. Ma di cosa si tratta?

Leggi anche...

Anticipo pensionistico: l'Ape social a carico dello Stato

Imagine sull'anticipo pensionistico

La Pensione, come tutti noi ben sappiamo, è l’insieme di contributi che abbiamo versato nel corso dei decenni che ci vengono riconosciuti in parte e ci permettono nella vecchiaia di avere un sussidio economico per continuare ad avere uno stile di vita quanto meno dignitoso. 

Leggi anche...

Contratto a intermittenza: in cosa consiste esattamente?

tipologia di contratto ad intermittenza

Il contratto a intermittenza (detto anche “a chiamata” oppure “job on call”) è regolamentato dagli articoli 33-40 del decreto legislativo 276/03 modificato in parte dalla legge 92/2012. Il lavoratore si presta a offrire le proprie prestazioni per periodi specifici e stabiliti durante la settimana, il mese o l'anno, dedicandosi ad attività di natura saltuaria.