In un’epoca sempre più caratterizzato dalla multiculturalità, la conoscenza delle lingue straniere diventa sempre più una prerogativa imprescindibile per l’accesso nel mondo del lavoro. Sempre più aziende, infatti, ricercano figure in possesso di diverse conoscenze linguistiche, che siano in grado di svolgere attività in determinati settori aziendali.

Inoltre, l’incremento dei flussi migratori, ha determinato una ricerca continua di figure con competenze linguistiche, specializzate nella traduzione e nell’interpretariato, da parte di enti (quali ad esempio le ONG). Per questo motivo, è sempre più In questo scenario diventa sempre più urgente l’esigenza di creare nuove figure professionali in grado di mediare tra immigrati e società civile, abbattendo le barriere linguistiche e culturali e promuovendo la cultura dell’accoglienza.

Per venire incontro a queste esigenze, ICOTEA, Scuola Superiore per Mediatori Linguistici, propone il corso di laurea triennale in “Scienze della Mediazione Linguistica”. Il percorso si caratterizza per una marcata connotazione linguistico-letteraria e culturale e consente allo studente di acquisire una formazione culturale e linguistica di livello, in almeno due lingue straniere (Inglese e Francese).

Letteratura italiana e letterature comparate

Ampio spazio è dedicato all'insegnamento della letteratura italiana e delle letterature comparate, qualora lo studente opti per una preparazione di tipo comparatistico.  

Il laureato in Scienze della Mediazione Linguistica dispone di un titolo del tutto equipollente al Diploma di Laurea rilasciato dalle Università, ai sensi del D.M. n. 38 del 10/01/2002.

Il percorso formativo apre a diversi sbocchi professionali: avanzamenti di carriera per chi lavora già, attività libero professionali sia nel pubblico che nel privato.

Il corso di Laurea in Mediazione Linguistica è quindi rivolto a quelle persone che desiderano intraprendere attività professionali nel campo dei rapporti internazionali, nella ricerca documentale, nella redazione in lingua di testi quali rapporti, verbali, corrispondenza e di ogni altra attività di assistenza di alto livello alle imprese e negli ambiti istituzionali.

Il corso di Laurea in Mediazione Linguistica è caratterizzato da un approccio professionalizzante allo studio delle lingue straniere e alla mediazione orale e scritta. La figura del Mediatore Linguistico fa quindi riferimento ad una persona con una perfetta padronanza delle lingue straniere, che permette la traduzione dei concetti espressi da una lingua all’altra.

Vediamo ora alcuni degli sbocchi professionali che permette una laurea in Mediazione Linguistica:

  • Addetto alle relazioni pubbliche presso enti e aziende italiane operanti all’estero
  • Addetto alle relazioni pubbliche presso ambasciate in Italia e all’estero
  • Consulente linguistico d’impresa
  • Responsabile della comunicazione con il personale in contesti multiculturali
  • Intermediazione linguistica e culturale
  • Interprete di trattativa in ambito economico e giuridico a livello internazionale
  • Mediatore linguistico in ambito scolastico.
  • Mediatore linguistico e culturale per l’accoglienza e inserimento di soggetti stranieri in Italia.
  • Accompagnatore turistico (previo superamento di un esame abilitativo indetto dalle Province)
  • Operatore nel turismo culturale
  • Organizzatore di congressi internazionali
  • Programmatore turistico
  • Addetto ai servizi alberghieri
  • Responsabile relazioni esterne musei
  • Responsabile imprese private turistiche

Il corso di laurea di ICOTEA ha una durata triennale e rilascia 180 CFU, assicura l’acquisizione di specifiche competenze linguistiche tecnico-settoriali, fondamentali per poter svolgere questa professione.

Tra i vantaggi per chi si iscrive alla Laurea in scienze della Mediazione Linguistica:

  • Si svolge in modalità e-learning, dando la possibilità di conciliare studio e lavoro;
  • Conferisce punteggio per i Concorsi pubblici per soli titoli ed esami finalizzati al reclutamento del Personale Docente.
  • Il corso di Laurea Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica è valutabile come titolo culturale per le graduatorie scolastiche del personale ATA e per le graduatorie di II e III fascia relative a posti di contingente statale italiano all’estero.
  • La possibilità di usufruire del Voucher Formativo, un contributo che consente un’agevolazione economica nell’investimento iniziale.

Inoltre:

  • Mobilità CCNI MIUR 11/04/2017: il corso di Laurea Triennale in Scienze della Mediazione Linguistica è valutabile come titolo per la mobilità rilascia 3 punti per il personale docente, educativo ed ATA anno scolastico 2018/19.
  • Nelle graduatorie del Personale Militare, esso conferisce punteggio ed è valutato come titolo di merito.
  • La frequenza del Corso di Laurea consente di ottenere, da parte dell’Amministrazione Pubblica e Privata, il riconoscimento dell’esonero dal servizio, con PERMESSI per diritto allo studio di 150 ore annuali, nei limiti previsti dalla normativa vigente.

È il tuo passaporto lavorativo in Italia e all’estero.



Potrebbe interessarti

La vacanza studio Inpdap: scopri come parteciparvi!

Grazie alle vacanze studio Inps (ex Inpdap), aumentano di anno in anno i ragazzi che si recano all'estero in soggiorni rivolti all'apprendimento di una lingua specifica o all'acquisizione di particolari competenze tecnico-teoriche.

Leggi tutto...

Pensione Enasarco: ecco la riforma

La Fondazione Enasarco, istituita nel 1938, è l' Ente Nazionale di Assistenza per gli Agenti e Rappresentanti di Commercio; grazie alla pensione Enasarco, gli oltre 100.000 agenti e rappresentanti di commercio (che lavorano a commissione) che abbiano concluso la loro esperienza lavorativa, possono usufruire di formule pensionistiche integrative. Di seguito un approfondimento sul regolamento da rispettare per usufruirne.

Leggi tutto...

Calcolo età pensionabile: scopri gli strumenti necessari

La pensione sembra oramai un miraggio per milioni di lavoratori italiani. Per i giovani, invece parlare di pensione fra poco sarà alquanto anacronostico: se il lavoro un utopia, parlare di pensione equivale a parlare di metafisica.

Leggi tutto...

Curriculum vitae in francese: sai cosa scrivere?

Attualmente sono tante le persone che cercano lavoro all'estero e necessitano di modelli di curriculum da scrivere in lingua straniera; oltre all'inglese, anche il francese è una lingua molto usata nel mondo lavorativo europeo.

Leggi tutto...

Dichiarazione redditi: 730 o modello Unico? Scopri le differenze

La dichiarazione dei redditi è lo strumento fiscale con cui il contribuente dichiara i propri redditi e ne corrisponde i tributi al fisco. In base al D.P.R. 600/73, la dichiarazione redditi è un atto pubblico che può essere consultato gratuitamente. 

Leggi tutto...

I più condivisi

Rivalutazione TFR: quando è prevista e come calcolarla

Capita spesso che per motivi di vario genere si verifichi la fine del rapporto di lavoro; le cause della conclusione di un percorso lavorativo e della decisione, da parte del datore di lavoro o del lavoratore stesso, di recidere il contratto possono essere tante.

Leggi tutto...

Permessi retribuiti: cosa sono e i casi in cui richiederli

Prima specifica da fare relativa ai permessi retribuiti è che questi sono differenti dalle ferie. Il diritto di ogni dipendente di godere di alcuni giorni di ferie ogni anno è sancito dalla Costituzione, la misura in cui essi sono maturati e possono essere goduti è fissato dai CCNL; mentre la misura e la modalità in cui si possono utilizzare i permessi retribuiti sono dettati dai contratti collettivi.

Leggi tutto...

Permesso di lavoro: tipologie e richieste

Per motivi di diversa natura, il lavoratore è spesso costretto a richiedere dei determinati periodi di assenza dal lavoro, al di fuori delle ferie stabilite e che gli spettato. Questo tipo di astensioni dall’attività lavorativa vengono chiamati permessi lavoro.

Leggi tutto...

Pensione alle casalinghe: come ottenerla?

In data 1 gennaio 1997 è stato realizzato uno speciale fondo di previdenza per tutti coloro che svolgono delle attività di cura di familiari e non ricevono un compenso economico, ad esempio le casalinghe che dedicano gran parte delle giornata alla cura della casa e della propria famiglia. E’ importante sapere che possono registrarsi a questo fondo di previdenza anche gli uomini, i requisiti che tutti devono possedere sono legati all’età, che può variare dai 15 ai 65 anni.

Leggi tutto...

L'ispettorato del lavoro: compiti, poteri ed aree di intervento

L’Ispettorato del lavoro, oggi Servizio Ispezione del lavoro è composto da funzionari della Direzione Provinciale o Regionale con qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come entrare nell’Esercito italiano

Quando si valuta di intraprendere la carriera militare, bisogna prendere in considerazione alcuni aspetti fondamentali affinché il nostro percorso sia dei più accurati e idonei possibile. Del resto ne va del proprio futuro e non si può improvvisare niente o lasciare nulla al caso.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto nullo o annullabile

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Jobs Act in sintesi: capiamo brevemente cos’è!

Si sente molto parlare di Jobs Act, ma ancora oggi difficilmente si conosce con precisioni quali sono stati e saranno i cambiamenti che tale disegno di legge apporterà in Italia. 

Leggi tutto...
Go to Top