Tra il veterinario e il dog sitter si inseriscono una quantità incredibile di tipologie di lavoro a contatto con gli animali, dal toelettatore, al pet therapist, dall’addestratore al nutrizionista, dal rivenditore specializzato al fisioterapista, dal conduttore cinofilo al tecnico veterinario. E non c’è più spazio per l’improvvisazione, perché ora esistono anche dei corsi di laurea, come per esempio il Corso di Laurea in tutela e benessere degli animali, presso la Facoltà Veterinaria dell’Università di Teramo (dal 2004).

Possibilità di lavoro a 360 gradi

Ovviamente gli orizzonti del lavoro con gli animali si ampliano se si considera tutta la sfera zoologica e non solo i cani o gli animali domestici da compagnia, nonché tutti gli aspetti corollari e quindi i corsi in Scienze Agrarie per la Sicurezza Alimentare e Ambientale dei Tropici dell’Università di Firenze, corsi sulle produzioni animali e l’assetto del territorio, corsi di laurea sui sistemi biologici per lavorare e gestire in autonomia impianti, progetti e strutture volti all’accoglienza degli animali dagli acquari ai giardini zoologici, senza escludere l’indotto dell’industria alimentare per animali e dei prodotti per la cura, l’igiene e l’oggettistica (collari, cucce, gabbiette, vestitini, cosmetici, giocattoli …)

Gli italiani spendono per i propri amici a quattro zampe e per chi lavora per loro

Secondo le statistiche Eurispes (2011), risulta che il 41,7% degli italiani convive con un animale domestico (gatti, pesci, cani, uccellini, rettili) e il 12% ne possiede più di uno. Per loro, l’85,6% degli italiani spende in media 50€ al mese per l’alimentazione, mentre per i gadget si spendono dai 50€ ai 150€ l’anno. Questo significa che anche senza una laurea in veterinaria, c’è un mercato che non è in crisi e che offre opportunità di lavoro nel commercio; certo è necessario conoscere e amare gli animali.

In Germania, così come in Italia e nel resto di Europa, sono in aumento i pet centers (alcuni fino a 4000 mq di esposizione), negozi specializzati nella vendita di cibo e gadget per animali domestici. In Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, negli ultimi due anni se ne sono aperti molti tanto da incrementare l’offerta di lavoro per direttori e vicedirettori, capireparto, addetti alla vendita. Le retribuzioni vanno dai 30-35.000 € annui lordi per i direttori ai 25.000 € per i capi reparto e vicedirettori, ai 18-23.000 € per gli addetti alle vendite.

I Pet wellness center, centri benessere per animali

All’interno dei pet centers ci sono degli spazi dedicati alla cura e al benessere del proprio animale. Si tratta di aree all’interno dei negozi con figure professionali specializzate in pet care, per il “pronto soccorso” in caso di malattia, ma anche massaggiatori, fisioterapisti veterinari e travel planners, agenti di viaggio specializzati nella vendita di soggiorni in alberghi, campeggi o altre strutture che accettano la presenza di animali e prevedono servizi anche per loro.

Opportunità per chi lavora con animali … lavoratori

È scientificamente provato il beneficio della pet therapy che include l’ippoterapia (con l’ausilio di cavalli e asini), le fattorie terapeutiche, ma anche i cani negli ospedali, i cani guida e da salvataggio. Esistono corsi per diventare conduttori o addestratori di questi animali “speciali”, nonché per diventare studiosi del comportamento animale a scopi terapeutici, di socializzazione, di impiego per il lavoro umano o per la salute.

La materia non è tuttavia regolamentata né a livello europeo, né nazionale e la poca diffusione di queste figure professionali è dovuta alla mancanza di informazione e ad una certa superficialità, anche di tipo culturale, nel voler sottovalutare l’importanza del benessere degli animali anche nell’ambito della ricerca.
Le opportunità di lavoro nel settore, comunque, non mancano … insomma, non solo dog sitter!



Potrebbe interessarti

Lettera di accompagnamento al curriculum: sai come scriverla?

lettera di accompagnamento

La lettera di accompagnamento del curriculum è un documento che viene inviato in allegato, o addirittura precede, il CV. In un mercato del lavoro che si fa sempre più competitivo e nel quale i titoli di studio iniziano ad essere inflazionati, attirare l’interesse del perito selettore con una nota personale può significare la differenza tra un colloquio positivo ed uno negativo.

Leggi tutto...

Calcolo busta paga: a mano o con i software online?

La busta paga è un prospetto che il datore di lavoro fornisce al proprio dipendente e che contiene l’importo al netto, percepito in un determinato periodo di lavoro.

Leggi tutto...

Il distacco del lavoratore: conoscere le norme

il distacco del lavoratore

Il distacco del lavoratore è, in modo molto semplice, “il prestito” di un lavoratore da un’azienda ad un altro datore di lavoro. Le parti sono cosi denominate:

Leggi tutto...

Il lavoro e la Legge Biagi

Ci sono alcune leggi e articoli della Costituzione italiana che sono nati appositamente per definire e regolamentare il lavoro nel nostro Paese. La Legge 30 ad esempio e l'articolo 18 sono solo alcune delle legislazioni emesse a livello lavorativo.

Leggi tutto...

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Compilazione della busta paga: gli elementi da indicare sul cedolino

Nella compilazione della busta paga, l’intestazione dei dati dell’azienda e l’intestazione dei dati del lavoratore, la posizione INPS e la posizione INAIL, dovranno essere riportati nella parte superiore o testa del documento.

Leggi tutto...

Elenco delle facoltà universitarie: scegli quella che fa per te!

Cosa fare dopo le scuole superiori? Una domanda che milioni di studenti si pongono ogni anno: per questo motivo è opportuno offrire un'ampia panoramica delle principali facoltà universitarie presenti sul territorio, verificandone l'offerta formativa e le possibilità di accesso al mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Il lavoro in hotel: sai come farti assumere?

Il lavoro in hotel è una delle occupazioni del settore turistico alberghiero e dell'hospitality; nella maggior parte dei casi, coloro che desiderano ottenere un impiego in questo campo devono possedere una buona conoscenza e preparazione del settore turistico.

Leggi tutto...

Lavoro per infermieri: ecco le diverse possibilità

Lavorare nell'area infermieristica coincide con le figure professionali del campo sanitario: le mansioni in questo campo sono diverse, ma tutte puntano all'assistenza del malato.

Leggi tutto...

Lavoro nutrizionista: l'esperto del dimagrimento

Quando si intraprende una dieta è bene non fare di testa propria, affidandosi a regimi alimentari dietetici fai da te, ma rivolgersi a un bravo nutrizionista.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Regime fiscale “forfettino”: tutti i vantaggi!

 

Il regime fiscale agevolato riconosciuto ai possessori di Partita IVA è anche detto forfettino.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Servizio Ispezione del lavoro a Roma

Il compito del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma (ex ispettorato del lavoro di Roma) è anche quello di verificare, intervenire su eventuali violazioni in campo lavorativo e svolgere attività di conciliazione e consulenza.

Leggi tutto...
Go to Top