Per coloro che sognano il posto fisso, il lavoro in banca è sicuramente un' opportunità imperdibile; sono infatti numerose le aziende del settore che in Italia vanno alla ricerca di nuovo personale.

Solitamente i requisiti richiesti sono: ottime attitudini relazionali; capacità di interagire con il cliente; capacità organizzative.

Profili richiesti per lavorare in banca

Il profilo richiede dalla figura professionale alla quale si aspira. La banca non è composta soltanto da addetti allo sportello, ma l'intera struttura è costituita da numerose professionalità.
Innanzitutto, esiste la sezione Legale e Finanziaria che è il cuore della banca. Può essere divisa a seconda delle varie funzioni, ma in generale si occupa dell'andamento dell'economia della filiale e del controllo sugli investimenti. Sono richieste le lauree in Economia, Giurisprudenza, Economia aziendale a seconda delle funzione.

La sezione dedicata alla Comunicazione è presente nei grandi gruppi, mentre nei più piccoli prende forma nell'Ufficio stampa. Per lavorare in quest'area, occorre avere ottime capacità comunicative ma anche una conoscenza della materia finanziaria degna degli altri colleghi: vengono richiesti report e dossier su argomenti molto tecnici per discutere i quali occorre molta preparazione.

La sezione Risorse Umane e organizzazione si occupa della gestione del personale e delle facilities della banca. Richiede profili competenti in materia con un impianto finanziario.

Come trovare le offerte di lavoro

  • Unicredit Banca ha una pagina aggiornata sulle figure professionali richieste, anche in base alla zona geografica di riferimento. Nel caso in cui non vi siano posizioni aperte e conformi alla propria esperienza professionale, è possibile inviare il CV per una candidatura spontanea.
  • Monte dei Paschi di Siena oltre alla gestione delle varie funzioni legate alla offerta/richiesta di lavoro, il sito pubblica informazioni in merito ai Master promossi dall'Istituto in collaborazione con L'Università di Siena.
  • Gruppo Generali nel sito viene descritta la strategia aziendale.
  • Intesa Sanpaolo: chi intende valutare le offerte di lavoro, può accedere alla sezione Job Opportunities.
  • Banca Antonveneta nella sua pagina Lavoro e Formazione contiene: le caratteristiche professionali ricercate; l'iter seguito per la selezione del personale; i percorsi di stage.
  • Banca d'Italia – propone tutti i profili richiesti nei più svariati settori operativi (cercatore economico, analista di bilancio, ispettore di vigilanza ecc.); borse di studio e di ricerca.

Si consiglia, inoltre, di controllare periodicamente il web in cerca di annunci: molte banche pubblicano offerte di lavoro nei più grandi siti dedicati al mondo delle offerte e non è mai tempo sprecato navigarli.

La figura del Family Banker

Si tratta di una professione relativamente nuova che si sta diffondendo soltanto negli ultimi anni. Il family banker non è altro che un professionista che consigli la sua cerchia di clienti in merito agli investimenti sui quali puntare e sul modo migliore di gestire il proprio flusso monetario.

È una figura particolare, a metà fra un impiegato e un libero imprenditore, visto che molto è lasciato alla sua iniziativa personale.
Si tratta di una sfida continua, visto che prevedere l'andamento dell'economia e molto difficile: richiede quindi grandi capacità e soprattutto l'abilità di gestire lo stress.

Per diventare family banker si deve accedere ai grandi gruppi bancari i quali, se il candidato è meritevole, offrono percorsi di formazione intensi e finalizzati all'assunzione.





Potrebbe interessarti


Contratto a tempo determinato e maternità: quali procedure?

In caso di scadenza del contratto di lavoro (a tempo determinato), una lavoratrice ha diritto all’indennità INPS per la maternità anticipata o obbligatoria, in base a quanto sancito con la circolare ministeriale del 1 dicembre 2004.

Leggi tutto...

Regime fiscale “forfettino”: tutti i vantaggi!

 

Il regime fiscale agevolato riconosciuto ai possessori di Partita IVA è anche detto forfettino.

Leggi tutto...

Pensione sociale: oggi sostituita dall'assegno

Immagine esemplificativa dell'assistente sociale grazie alla quale si potrà ottenere la pensione sociale

La pensione sociale corrispondeva all’impegno dello Stato di garantire un sostegno economico ai cittadini che necessitavano di mezzi concreti per la sopravvivenza. Non richiedeva requisiti assicurativi o contributivi. La pensione è stata riconosciuta (in base ai requisiti) ai cittadini che ne hanno fatto domanda entro il 1995.

Leggi tutto...

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

L'importo delle pensioni minime dell'Inps

persone anziane in pensione felici

Tutti coloro che durante la propria carriera lavorativa hanno effettuato i versamenti contributivi, hanno diritto alla pensione.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi


Finestre Pensioni: le nuove norme introdotte

finestre di pensione

La riscossione della pensione è una delle cose più importanti per un lavoratore, soprattutto per vivere, anche dopo la fine del periodo di lavoro, comodamente.

Leggi tutto...

Concorsi per categorie protette: tutte le possibilità!

lavoratori vin categorie protette

Per categorie protette si intende una condizione di diritto riconosciuta dal legislatore ai lavoratori disabili e altri (orfani, vedove, etc).

Leggi tutto...

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Leggi tutto...

Aprire un'attività: quali sono le cose da sapere per diventare imprenditori?

come aprire un attività

Aprire un’impresa è cosa seria; il più delle volte è necessario metter da parte l’entusiasmo e ponderare bene tutte le opzioni. Per prima cosa è necessario scegliere che tipo di impresa si vuole creare, in seguito fare una stima dei costi di avvio e di amministrazione dell’impresa e valutare, se previste, le agevolazioni fiscali e finanziarie per i neo imprenditori.

Leggi tutto...

Aprire asilo nido: conosci le normative al riguardo?

aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido? Oggi l'iter burocratico per aprire quest'attività è abbastanza chiaro e significa l'inizio di una attività imprenditoriale a tutti gli effetti. In primis è bene considerare la domanda per tale tipo di servizio. Oggi in Italia si registrano più di 3000 asili nido pubblici, oltre alcune centinaia di strutture per l'infanzia convenzionate; ciò nonostante sono numerosi i bimbi sotto ai 3 anni esclusi dalla graduatoria dagli asili nido pubblici.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Organigramma aziendale: creare e leggere una struttura organizzativa

Due o più persone che collaborino insieme per raggiungere un obiettivo necessitano di un’organizzazione aziendale per coordinarsi. Il termine organizzazione indica il set di strumenti che influenza ed indirizza i comportamenti affinché le persone raggiungano gli obiettivi prefissati.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Lavoro in cooperativa: qual è il suo compito?

Una cooperativa lavoro è una società nata per gestire un'impresa in comune tra più persone; essa è regolarmente disciplinata dall'articolo 45 della Costituzione Italiana. 

Leggi tutto...

Leggi anche...


Dichiarazione redditi: 730 o modello Unico? Scopri le differenze

La dichiarazione dei redditi è lo strumento fiscale con cui il contribuente dichiara i propri redditi e ne corrisponde i tributi al fisco. In base al D.P.R. 600/73, la dichiarazione redditi è un atto pubblico che può essere consultato gratuitamente. 

Leggi tutto...
Go to Top