Il tema del lavoro per le categorie protette è disciplinato dalla legge n. 68/1999. e rientra nelle dinamiche legate alla tutela del lavoratore. I lavoratori che rientrano in questa dimensione hanno più di 15 anni d'età e non hanno ancora raggiunto l'età pensionabile.

Quali sono le categorie protette?

Il lavoro delle categorie protette è riconosciuto a:

  • disabili civili con invalidità maggiore del 45%,
  • gli invalidi del lavoro con invalidità INAIL maggiore del 33% ,
  • i non vedenti con assoluta cecità o con una una mancanza visiva compresa fra i 9 e i 10 decimi negli occhi,
  • i sordomuti colpiti da sordità alla nascita o già prima dell’apprendimento della lingua parlata,
  • gli invalidi di guerra, gli invalidi civili di guerra

Come procedono le aziende con le categorie particolari

A seconda del numero di dipendenti dell'azienda, il datore di lavoro può assumere una data percentuale di lavoratori appartenenti alle categorie protette. L'articolo 3 e il 7 della legge 68 del 1999 fissano queste percentuali.

Online è possibile reperire offerte di lavoro categorie protette

  • Categorieprotette.it consente all'utente di visualizzare le offerte di lavoro categorie protette in base: al nome dell'azienda, alla mansione o alla provincia. Il sito consente di inviare il proprio curriculum vitae per una candidatura spontanea.
  • Job Rapido dedica una sezione agli annunci di lavoro categorie protette. E' possibile inviare la propria candidatura online dopo essersi registrati.
  • Bacheca Lavoro pubblica gli annunci di lavoro categorie protette e consente di effettuare ricerche avanzate tra gli annunci del database e di candidarsi online.

Cosa intendiamo per Job Meeting?

Contratto per lavoratori delle categorie protette

Una delle cose più difficili attualmente è quella del trovare un lavoro. Tanti italiani ogni giorno, specialmente giovani, sono alla spasmodica ricerca di un'attività lavorativa che risponda a pieno alle proprie esigenze professionali, tenendo conto anche della propria residenza, delle attitudini e competenze, e del percorso di studi svolto in precedenza.

È difficile poi riuscire a muoversi e a trovare la giusta soluzione tra la miriade di offerte quotidiane proposte. In questo senso, una delle risorse più comode e ricche di proposte lavorative è sicuramente quella della rete. In internet sono infatti presenti numerosi portali dedicati interamente alla ricerca del lavoro e informazioni legate anche ad opportunità di orientamento, formazione, lavoro e carriera. Uno dei più grandi network italiani di orientamento al lavoro è Job Meeting.

Il Job Meeting è  un giorno dedicato all'orientamento e lavoro, capace di fornire un momento di coesione e dibattito fra laureati studenti universitari, lavoratori giovani e  responsabili delle aziende e degli enti di formazione presenti sul territorio nazionale ed internazionale.

L'esperienza del Job Meeting, consente dunque di approfondire tematiche e conoscere a fondo e direttamente la realtà imprenditoriale italiana e internazionale. Il Job Meeting non è invece un'agenzia di somministrazione di lavoro interinale, di ricerca e selezione del personale e di ricollocazione professionale.

Job Meeting non svolge poi la sua attività solo al di fuori dal web, ma è proprio attraverso di esso che tiene continuamente aggiornati gli interessati sugli eventi e sulle possibili proposte di lavoro presenti. È infatti possibile visitare il sito www.jobmeeting.it, provvisto di magazine e di tutte le informazioni necessarie.

Le categorie Protette: gli obblighi per le aziende

La Legge prevede l’assunzione di soggetti che fanno parte delle Categorie Protette come scelta obbligata per le aziende. Le aziende hanno il compito di riservare postazioni occupazionali ai lavoratori meno fortunati, in osservanza del numero dei dipendenti assunti in azienda:

  • assunzione prevista di 1 persona che rientra all’interno della Categorie Protette per aziende che possiedono un numero di lavoratori che va tra i 15 e i 35 dipendenti;
  • assunzione di 2 individui facente parte alle Categorie Protette per imprese con un numero di dipendenti che va tra i 36 e i 50 dipendenti;
  • Il 7% di persone che fanno parte delle Categorie Protette per attività con oltre cinquanta dipendenti.

La non assunzione dei dipendenti facente parte delle Categorie Protette è severamente punita con una sanzione amministrativa corrispondente a 153,20 euro per ogni giorno lavorativo di ritardo nell'assunzione.

Di fronte però alla collocazione di queste categorie, le aziende possono usufruire di diverse agevolazioni

Anche per il 2022 sono state prese in considerazione agevolazioni fiscali e sgravi per diverse aziende che offrono lavoro a chi rientra nelle Categorie Protette.

Le agevolazioni economiche vengono emesse dall’INPS a tutte le aziende che ne fanno richiesta, rispetto all’imponibile previdenziale. Quest’ultimo cambia in relazione al livello di invalidità spettante al dipendente direttamente dalla commissione medica e viene emessa per un numero di anni variabile, sulla base della percentuale di invalidità del dipendente. Per il 2022, le agevolazioni fiscali per le aziende hanno fatto la previsione di uno sgravio di 36 mesi:

  • Corrispondente al 70% della retribuzione mensile che si impone con obietto previdenziali con bassa capacità lavorativa oltre al 79%;
  • Corrispondente al 35% della retribuzione mensile imponibile per obiettivi previdenziali con bassa capacità lavorativa tra il 67 e il 79%.

È invece programmato uno sgravio di 60 mesi pari al 70% della retribuzione mensile imponibile per chi viene assunto da almeno 12 mesi a tempo indeterminato/determinato delle Categorie Protette e con disabilità fisica e psicologica oltre al 45%.

I concorsi per le categorie protette 2022

Nel corso degli ultimi giorni sono stati pubblicati dei concorsi dalle pubbliche amministrazioni che prevedono nuove assunzioni per tutti coloro che recano delle disabilità. Vengono ricercati 17 posti, previa analisi di titoli ed esami, rispetto vari profili, da regolamentare con la formula del contratto a tempo indeterminato. I concorsi indetti sono i seguenti:

  • Il primo concorso pubblico per titoli ed esami è stato previsto per l’assunzione a tempo indeterminato di numero otto assistenti amministrativi, appartenenti alla categoria C, riservato anche a coloro che appartengono alle categorie definite protette, come stabilite dall’articolo 1;
  • Concorso pubblico per esami e titoli, per l’assunzione a tempo indeterminati di diversi collaboratori amministrativo-professionali, appartenenti alla categoria D e riservato in tutto e per tutto a coloro che appartengono alle categorie protette. I posti sono così distribuiti:
  • Tre posti dedicati alle categorie protette di cui si parla all’interno dell’articolo 18, comma 2 della legge del 12 Marzo 1999;
  • Sei posti dedicati agli appartamenti delle categorie protette a cui ci si riferisce all’interno dell’articolo 1 della legge del 12 marzo 1999;

Il fine per la presentazione della domanda, da avviare interamente attraverso strumenti telematici, sulla base delle modalità stabilite dalla Gazzetta Ufficiale, scade durante il trentesimo giorno successivo alla pubblicazione.

Anche per la provincia di Pisa sono stati indetti dei concorsi per le categorie protette nell'anno 2022: un concorso pubblico per esami per la copertura di ben due posti di categoria D. Questo profilo indica la professione di funzionario amministrativo contabile, a tempo pieno ed indeterminato, per il comparto di funzionario locale. Uno di questi posti è interamente riservato alle categorie protette. Per presentare la domanda la scadenza è da considerare a partire da trenta giorni decorrenti dal giorno a seguire a quello della pubblicazione, che viene previsto direttamente dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Congedo matrimoniale per l'INPS: conosci questo diritto?

ottenere il congedo matrimoniale

La legge prevede che in occasione del matrimonio, alcune categorie di lavoratori, abbiano diritto al congedo matrimoniale e dell’assegno ad esso relativo. Il congedo matrimoniale corrisponde ad un periodo di astensione al lavoro di 15 giorni consecutivi che non possono essere goduti durante il periodo delle ferie o nel preavviso del licenziamento.

La tessera sindacale: la voce del lavoratore

Iscriversi ad un sindacato è un diritto di tutti i lavoratori: possedere una tessera sindacale equivale ad avere una garanzia e un sostegno in tutte le difficili situazioni che si possono presentare nella vita lavorativa.

La tredicesima per le pensioni: spieghiamo nel dettaglio come funziona

La tredicesima per le pensioni

Diverso invece il discorso sulla quattordicesima relativa agli assegni pensionistici: essa infatti può essere percepita solo da lavoratori che superano i 64 anni di età. Inoltre vi è anche una postilla relativa al reddito. In ultimo, l’importo sarà maggiore se gli anni di contributi saranno molti: a tal proposito, l’Inps ha pubblicato una circolare con l’aggiunta relativa alla quattordicesima per l’anno 2014: si parte dai 366 euro con meno 15 anni di contributi fino ad arrivare a 506 euro con oltre 25 anni di versamenti. Tra le due fasce, invece, l’importo sarà uguale a 420 euro. Così come per la tredicesima, anche in questo caso sono escluse delle categorie speciali da questo versamento.

I più condivisi

Contributi in conto esercizio: ecco tutti i dettagli sull'argomento

contributi in conto esercizio

I contributi in conto esercizio sono erogati per facilitare i costi di gestione (personale, pubblicità, viaggi, locazioni immobiliari, oneri finanziari, ecc.), che le imprese devono sostenere per far fronte di un determinato progetto.

Chi paga la maternità: conosci questa indennità per i tuoi diritti di mamma?

Immagine per chi paga la maternità

Quando una lavoratrice è in stato interessante, oppure è riuscita ad avere in adozione o affidamento un bambino, può richiedere l'indennità di maternità. Sostanzialmente la neo mamma ha il diritto a una sostituzione della normale retribuzione durante il periodo in cui è non può recarsi a lavoro. Ma chi paga la maternità?

Come trovare lavoro sui i social network: scoprilo con noi!

immagine per come trovare lavoro sui social network

In un mondo in cui la concorrenza si fa sempre più serrata e arriva a valicare i confini nazionali, vedremo in che modo si possano aumentare le probabilità di trovare un’occupazione tramite il web, o comunque di sfruttarlo per trasformare una passione in una professione ben pagata. Quindi come trovare lavoro sui social network?

Leggi anche...

Trova lavoro in Toscana: scopri gli annunci online che fanno per te

Trova lavoro in Toscana

Trovare offerte di lavoro in Toscana, anche in tempi di crisi come questi, è meno difficile di quanto possa sembrare: tra le regioni più ricche di storia e cultura che ogni anno attira ogni anno moltissimi turisti, rendendo il settore terziario una fra le risorse più importanti per chi cerca un impiego.

Leggi anche...

Guardiano del faro: un mestiere romantico e ancora oggi tanto ambito

Immagine esemplificativa della professione di guardiano del faro

Essere guardiano del faro è un sogno romantico per molte persone, si tratta di una professione che non si può svolgere senza la giusta passione da parte di chi è interessato a questo mestiere.