Non si tratta di un lavoro in cui si svolge semplicemente un'attività...il cuoco è anche un pò un'artista che colpisce i commensali tra combinazioni speciali di gusti e una straordinaria mes en place.

È per questa ragione che non esiste una vera e propria scuola per chef. In linea generale, infatti, esistono due strade per poter svolgere il lavoro di cuoco: seguire un corso professionale e fare tanta gavetta.
Non è comunque detto che le due ipotesi non possano convivere: il vero nodo della questione è se serve oppure no un background accademico a riguardo.

Per chi volesse intraprendere questa carriera e fosse in giovane età, si consiglia l'iscrizione all'istituto professionale alberghiero. Un corso di questa scuola è infatti specializzato nella formazione in cucina. Inoltre – elemento da non sottovalutare assolutamente – sono previsti dei periodi di stage, per permettere agli alunni di toccare con mano questa realtà lavorativa.

Lo stesso dicasi dei corsi professionali che molte agenzie private organizzano: tutti, dopo numerose ore di lavoro in aula, prevedono stage presso grandi strutture. Tali corsi sono consigliati a chiunque: non basta infatti saper cucinare bene per lavorare in cucina. Sempre più chef oggi sono specializzati in un tipo di piatti in particolare e questo corsi permettono proprio di raggiungere un alto grado di capacità in un settore, che siano i piatti di pesce, ad esempio, o i dolci.

Dove si svolge il lavoro? In cucina!

La maggior parte del tempo si trascorre nelle cucine degli alberghi, ristoranti, mense ovunque ci siano dei fornelli. Una attività del genere richiede molte ore in piedi, in ambienti caldi.

Quali opportunità di lavoro per gli chef?

L'opportunità classica è definita dal lavoro come cuoco presso i ristoranti. Ovviamente per raggiungere posizioni di prestigio in cucina occorre tanta gavetta ed esperienza. Questo aspetto comporta anche un positivo rovescio della medaglia: chiunque può diventare primo chef anche se inizia come cameriere.

Un'alternativa alle cucine italiane può essere la possibilità di lavorare fuori dai confini nazionali: gli chef italiani sono molto ricercati in tutto il mondo, ad esempio Londra o Dubai. In questi casi è d'obbligo l'uso della lingua locale (o, per lo meno, dell'inglese).

Lavorare come Chef a domicilio

I requisiti per questa tipologia di cucina sono gli stessi della precedente (talento e gavetta), ma a questi si aggiunge l'obbligo di seguire un corso professionale di tre mesi sulle norme igienico-sanitarie, l'iscrizione alla Camera di Commercio e l'apertura della partita Iva. Tutto questo vale assolutamente la candela per intraprendere una professionalità in espansione.

Lo chef a domicilio è un cuoco che viene chiamato a cucinare in casa di privati per le grandi occasioni. Si occupa della spesa, della preparazione dei piatti, dell'organizzazione del catering e della pulizia della cucina. Da notare come agli chef a domicilio possa venir richiesto di portare i propri strumenti, e quindi tutti i cuochi devono avere coltelli, taglieri, padelle, bilance e così via.

Iniziare un'attività del genere dal nulla può essere difficile: si lavoro molto col passa parola e col web marketing: un buon sito web e una buona presenza sui social network è fondamentale.

Come aprire un ristorante?

È probabilmente il sogno di tutti gli chef. Per aprire un'attività nel settore alimentare, comunque, occorre aver frequentato un corso ad hoc presso la Camera di Commercio, aver guadagnato un'esperienza di due anni nel settore, aver frequentato un corso accademico di qualsiasi livello purché inerente alla professione.

In ogni caso, requisiti a parte, è ovvio che aprire un'attività in proprio richieda conoscenze amministrativo-legali non indifferenti. Ma si tratta di una scelta che può essere esportata oltre l'Italia per sfruttare la nomea che la nostra cucina ha guadagnato nel mondo.

I contro del lavoro di cuoco

  • Si lavora in tutte le feste.
  • Gli orari sono duri. Si lavora in piedi per molte ore al giorno ( o di notte).
  • Gavetta e routine. una volta ottenuto il titolo di cuoco è comunque necessario passare del tempo a pelarele patate o lavare i piatti prima di passare ai fornelli.




Potrebbe interessarti

Contratto a progetto e maternità

Il rapporto di lavoro sancito da un contratto a progetto è sospeso nel caso di malattia o infortunio del lavoratore o durante la gravidanza attraverso l’aspettativa per maternità. 

Leggi tutto...

Come presentarsi ai colloqui di lavoro? Non solo consigli sull'abbigliamento!

Che avvenga per email o per telefono, la prima comunicazione con l'azienda costituisce il primissimo momento della valutazione del candidato. È opportuno, durante queste comunicazioni, essere esaustivi e non dimenticare tutti i dati relativi a contatti e dati anagrafici.

Leggi tutto...

Parliamo di Flat Tax: ecco che cos’è e come funziona!

La Flat Tax rappresenta un sistema fiscale che è caratterizzato da una, non progressiva, aliquota fissa. Essa trova applicazione in una proposta contenuta nel contratto di Governo fra M5s e Lega ed include due aliquote, di cui del 15 e del 20% per quanto riguarda i redditi da lavoro di persone fisiche, famiglie e Partite IVA; ed una, invece, fissa destinata alle imprese che reinvestono i loro utili del 15 + 5%. Inoltre, è previsto un sistema di detrazioni e deduzioni atto a garantire la progressività delle imposte.

Leggi tutto...

Tredicesima mensilità: come si calcola (in base alla tassazione)

calcolare il pagamento della tredicesima

La tredicesima mensilità nasce con il con il CCNL, ovvero il contratto collettivo nazionale di lavoro 5 agosto 1937 e nel 1960, con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070, è diventato un diritto di tutti i lavoratori dipendenti, sia con contratto a tempo indeterminato che a tempo determinato.

Leggi tutto...

Contributi da riscatto: tutte le informazioni!

Il sistema previdenziale italiano prevede che ai fini pensionistici sia possibile coprire, mediante i contributi da riscatto, a proprie spese, dei periodi di studio, lavoro, inattività non soggetti a obbligo assicurativo.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Tredicesima in maternità: quando maturano le condizioni?

Più volte abbiamo proposto pagine di approfondimento per la tredicesima mensilità. Come calcolarne l'importo? A chi spetta? Quando andrebbe corrisposta? In questa pagina abbiamo cercato di inserire tutte le informazioni principali e i link per approfondimenti specifici. Ecco la guida completa alla Tredicesima.
Leggi tutto...

Lavoro nutrizionista: l'esperto del dimagrimento

Quando si intraprende una dieta è bene non fare di testa propria, affidandosi a regimi alimentari dietetici fai da te, ma rivolgersi a un bravo nutrizionista.

Leggi tutto...

Busta paga Inail: il prospetto indispensabile per i lavoratori

La busta paga Inail è un documento necessario per tutti i dipendenti, che attesta la retribuzione netta e lorda del lavoratore e serve per verificare lo stipendio percepito e la sua congruità con quanto stabilito nel contratto di lavoro.

Leggi tutto...

Pensione alle casalinghe: come ottenerla?

mamma e casalinga

In data 1 gennaio 1997 è stato realizzato uno speciale fondo di previdenza per tutti coloro che svolgono delle attività di cura di familiari e non ricevono un compenso economico, ad esempio le casalinghe che dedicano gran parte delle giornata alla cura della casa e della propria famiglia. E’ importante sapere che possono registrarsi a questo fondo di previdenza anche gli uomini, i requisiti che tutti devono possedere sono legati all’età, che può variare dai 15 ai 65 anni.

Leggi tutto...

Aliquota tassazione TFR: caratteristiche, imposte

Bisogna sottolineare che la tassazione e l'aliquota sul TFR è differente rispetto ad altre forme di pagamento, come ad esempio quello di natura retributiva ordinaria. La grande novità è il progetto del Governo Renzi che vuole trasferire questa somma all’interno della busta paga mensile: una misura che serve ad incentivare i consumi, dando più soldi freschi ai cittadini, vessati da una crisi economica che ha fortemente ridotto le spese e di conseguenza la crescita generale in Italia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro baby sitter: i compiti, la selezione, il contratto e lo stipendio

Il lavoro di baby sitter è forse sottovalutato. La "tata" è colei che si occupa dei nostri piccoli quando siamo fuori casa. Un mestiere del genere, un tempo tanto importante, oggi sembra essere diventato un'occupazione (preferita dalle giovani) per ottenere un pò di denaro ed avere un lavoro part-time.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Redditi diversi: normativa e caratteristiche

Il TUIR è il Testo Unico delle Imposte sui Redditi, emanato con il D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 e successive modifiche. Il TUIR comprende gli articoli tra il 67 e il 71 dedicati alla voce Redditi Diversi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Calcolo della tredicesima per la badante

Coloro che svolgono lavori domestici, come le colf e le badanti devono essere regolarizzate, soprattutto se provenienti da Paesi esteri, per poter esercitare tale professione senza problemi.

Leggi tutto...
Go to Top