Lavorare nell'area infermieristica coincide con le figure professionali del campo sanitario: le mansioni in questo campo sono diverse, ma tutte puntano all'assistenza del malato.

Tra le competenze principali richieste a coloro che svolgono un lavoro in campo infermieristico c'è la capacità di assistere il malato da un punto di vista: intellettuale, tecnico-scientifico, gestionale, relazionale ed educativo.

Il ruolo dei professionisti del campo infermieristico è legato anche all'assistenza dei disabili e all'educazione sanitaria al fine di prevenire le malattie.

Le norme e il percorso formativo da infermiere

Le norme che disciplinano il lavoro:

  • legge 1º febbraio 2006, n. 43, dichiara l'infermiere colui che svolge una professione sanitaria,
  • legge 10 agosto 2000, n. 251
  • Decreto 739/94 e il Codice Deontologico del maggio 1999 sanciscono le norme e i metodi da seguire per assistere il malato.

Il percorso formativo da seguire per divenire un professionista nelll'infermieristico è:

  • Laurea
  • Laurea magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche
  • Dottorato
  • Master di I/II Livello

Le possibilità offerte dalla qualifica di infermiere

Oggi con laurea di primo livello in infermieristica si ottiene l'iscrizione al relativo albo professionale. Un infermiere può svolgere il suo lavoro sia in strutture sanitarie pubbliche che private, in tutta Italia e anche a domicilio; questo secondo aspetto è di particolare rilievo perché consente a chi lo desideri di svolgere un'attività meno vincolata da orari, si pensi ad esempio agli infermieri specializzati in anziani o disabili che vivono in casa.

Le branche della professione

Specialità di infermiere sono:

  • Area Critica
  • Pediatrica
  • Oncologia e Cure Palliative
  • Legale e forense
  • Sala Operatoria
  • Sanità Pubblica
  • Area Geriatrica
  • Salute Mentale-Psichiatria
  • Emergenza Sanitaria
  • Nefrologia e Dialisi
  • Lesioni Cutanee

Segnaliamo inoltre, a titolo informativo, che il 12 maggio si celebra la Giornata internazionale dell'Infermiere.

L’esodo da Sud a Nord

Questa professione alcuni anni fa non affascinava gli occhi dei giovani che preferivano dirottare i propri studi altrove. Da un po’ di tempo a questa parte, invece, si è assistito a un cambio di passo rapidissimo su questo settore, che è balzato ai primi posti degli studi scelti dai ragazzi che iniziano l’Università. Questo ha altresì creato una grande platea di possibili lavoratori ma con pochi posti in palio.

Ne è un esempio ciò che è successo a Vicenza, dove erano disponibili due posti di lavoro: si sono presentati in settemila, di cui più della metà, circa il 60%, proveniente dal Sud Italia tanto che sono stati organizzati autobus per portare i candidati del Meridione alla sede della prova. L’esodo da Sud a Nord sta diventando un fenomeno di massa e sempre più ragazzi sono disposti a cambiare città e luogo di nascita per trasferirsi dove ci sono più possibilità di lavoro, come per esempio nel Nord-Est dell’Italia.

D’altronde, purtroppo, la piaga della disoccupazione nel Meridione è un problema molto grave che nessuna istituzione è riuscita a risolvere nel modo adeguato. Non è un caso quindi che addirittura 130 mila persone hanno scelto questa via pur di trovare un’occupazione che al Sud sta diventando sempre più una chimera.

Tornando al concorso pubblicato a Vicenza, è chiaro che una cifra così alta di candidati (7 mila persone) rappresentano una forza lavoro impressionante che però non può essere assorbita totalmente nel sistema Italia, anche a causa dei problemi economici nella sanità provocate da gestioni poco professionali di alcuni dirigenti.
Gli infermieri italiani sono così costretti a guardare anche all’estero e sempre più siti di riferimento pubblicano offerte ed annunci inerenti a posti di lavoro in altri Paesi europei, come per esempio in Inghilterra dove vengono offerti contratti a tempo determinato o indeterminato con una buona retribuzione mensile.

Il boom delle professioni sanitarie

Come abbiamo appena scritto nel precedente paragrafo, questo settore ha avuto una crescita esponenziali di giovani desiderosi di entrare in questo campo. Le professioni sanitarie riscuotono un grande successo nonostante il periodo non floridissimo della sanità italiana e ai primi due posti ci sono Infermiestica e Fisioterapia. Il percorso non è semplice perchè prima di tutto bisogna passare il test d’ingresso a numero chiuso ed è necessaria una buona preparazione per affrontare questa prova nel migliore dei modi. Poi ovviamente ci sarà il corso di studi che culminerà con la laurea e infine la scelta di continuare nel percorso di studi o cercare un’occupazione.

 





Potrebbe interessarti

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Leggi tutto...

Disoccupazione: requisiti ridotti

Si definisce disoccupazione, la condizione in cui si trovi un soggetto in età di lavoro che non sia una forza attiva nel mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Servizio Ispezione del lavoro a Roma

Il compito del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma (ex ispettorato del lavoro di Roma) è anche quello di verificare, intervenire su eventuali violazioni in campo lavorativo e svolgere attività di conciliazione e consulenza.

Leggi tutto...

La tredicesima prevista per le pensioni

Bisogna sapere che oltre alla tredicesima classica che si percepisce per determinate prestazioni lavorative e che varia proprio in in base al tipo e alla durata del lavoro svolto, esiste anche la tredicesima sulle pensioni.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Legge sull'imprenditoria giovanile: scopri gli incentivi per te!

giovani imprenditori

La legge 95/95 per l’imprenditoria giovanile prevede finanziamenti per i giovani ragazzi che hanno un’idea imprenditoriale, ma non hanno attuarla per mancanza di fondi.

Leggi tutto...

Lavoro interinale: normativa e giurisprudenza

contratto di lavoro interinale

Le Agenzie per il lavoro sono imprese private dedicate alla somministrazione di lavoro interinale, ovvero prestazioni lavorative di carattere temporaneo. Questa tipologia è stata introdotta in Italia nel 1977; la normativa per il lavoro interinale ha subito svariate modifiche sino alla cosiddetta Legge Biagi . La L. 30/2003, inoltre, è quella che autorizza proprio queste agenzie.

Leggi tutto...

Disoccupazione: requisiti ridotti

Si definisce disoccupazione, la condizione in cui si trovi un soggetto in età di lavoro che non sia una forza attiva nel mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Offerte di lavoro in Giappone: non serve la laurea!

In tempi di crisi come quelli che viviamo è legittimo pensare di fuggire e di costruirsi una vita nuova altrove. Trovare un lavoro in Giappone può costituire una buona alternativa di vita; tuttavia, è chiaro che per fuggire è necessario sapere di poter lavorare: ergo, quale che sia il luogo dove vogliamo emigrare, dobbiamo almeno avere chiara in testa l’idea di un lavoro da cercare e trovare in tempi brevi.

Leggi tutto...

Requisiti per lavorare in banca

Per coloro che sognano il posto fisso, il lavoro in banca è sicuramente un' opportunità imperdibile; sono infatti numerose le aziende del settore che in Italia vanno alla ricerca di nuovo personale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Telelavoro da casa: tipologie, classificazioni e vantaggi

telelavoro da casa

Il telelavoro da casa è oggi sempre più diffuso grazie ai nuovi mezzi telematici ed informatici, che consentono di lavorare dalla propria abitazione o da qualsiasi altro posto superando i limiti fisici e logistici dell'azienda.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La fatturazione elettronica, una svolta per l’Italia?

Adesso esiste la fatturazione elettronica

Tra poco più di un mese, con l’ingresso del 2019, diverse cose cambieranno: una di questa è la metodologia di emissione, trasmissione e conservazione di tutte le fatture che a differenza di ciò che succedeva in passato verranno elaborate per via elettronica consentendo l’abbandono definitivo di ogni supporto cartaceo e abbattendo le spese di spedizione e/o di conservazione.  

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto nazionale edilizia: retribuzione e ferie

contratto nazionale edilizia

Il CCNL relativo ai lavoratori edili è stato rinnovato . Vediamo in sintesi quali sono le caratteristiche principali relative al contratto nazionale di questo settore, nato dall'accordo fra ANCE, Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CIGL. Ogni triennio è prevista chiaramente una nuova riformulazione, per cui si rimanda al triennio in questione per verificare tutti gli aggiornamenti del caso.

Leggi tutto...
Go to Top