Una professione che certamente non avrà mai problemi di carenza di lavoro è sicuramente quella del meccanico per auto o per moto.
Che si sia in tempo di crisi o in periodi sereni, questa professione non conosce soste, tanto che chi porta il proprio mezzo ad aggiustare, spesso è costretto ad aspettare diversi giorni proprio a causa del carico di lavoro presente nelle officine. Un lavoro con una certa garanzia di successo, specialmente se si dimostra di possedere, oltre alle dote tecniche, una spiccata onestà e trasparenza nei confronti del cliente.

Consigli per aprire un’officina

Quanti vogliano aprire un’officina, devono tenere a mente che il lavoro di meccanico, come per tutti gli altri, non può essere improvvisato: sebbene la richiesta di riparazioni sia costante, ci vuole pochissimo a farsi la fama di professionisti poco competenti (o, peggio, poco onesti!); una dovuta preparazione è quindi fondamentale.
Una volta acquisite le competenze presso qualche specialista, resta il problema non di poco conto del trovare i locali adatti, come vedremo nel paragrafo che segue.

Iniziare il lavoro di meccanico

lavorare come meccanico in officina

La scelta del locale, nel lavoro di meccanico, è importantissima: deve essere un ambiente che consenta di operare su più macchine e avere un’area esterna per la sosta degli altri veicoli; l’immobile deve possedere inoltre un impianto elettrico a norma e sono necessari i permessi per esercitare.
Tutti questi elementi, uniti ad un momento storico in cui assistiamo ad un generale innalzamento degli affitti, rendono alquanto difficoltoso avviare l’attività.

Come può un meccanico farsi pubblicità?

La pubblicità, specie agli inizi della carriera, è molto importante, in quanto gli automobilisti che si rivolgano ad un meccanico senza informarsi sono ben pochi; i metodi per far conoscere il proprio nome sono molteplici:


- volantinaggio: di norma è poco efficace perché giudicato invasivo, acquisisce un certo peso se vengono allegate speciali promozioni se si presenta il foglietto;
- internet: registrarsi su siti dedicati nel trovare esercizi commerciali di diverso genere può essere un ottimo mezzo, in special modo quando la propria pagina è corredata da feedback positivi; nel caso non si resista alla tentazione di scriversi una recensione favorevole, mi raccomando, è sempre meglio non esagerare!
- passaparola: la pubblicità per eccellenza, si autoalimenta da solo quando un meccanico lavora bene; è superfluo dire che, per beneficiarne, basti lavorare con serietà e competenza!

Il meccanico e Youtube

Merita una menzione a parte Youtube, il sito web che consente di caricare e diffondere video di qualsiasi natura; un documentario che reclami la qualità della propria officina può essere un valido strumento per farsi conoscere.

Consigliamo, a quanti vogliano servirsi di questo mezzo, di rivolgersi ad uno specialista: infatti poche cose turbano un potenziale cliente di un filmanto di qualità scadente.

Il lavoro di meccanico e i legami con l’ACI

Quanti svolgano il lavoro di meccanico non possono non conoscere l’ACI: l’Automobile Club Italiano è infatti la principale associazione di riferimento per quanti guidino l’automobile.
Interagire con essa significa avere un facile accesso a tutte le pratiche burocratiche, oltre alla possibilità di stipulare convenzioni con i soci del Club.

Giorgio Brunetti





Potrebbe interessarti

Calcolo pensione Inarcassa: come fare?

calcolo della pensione inarcassa

In materia di pensione e di previdenza esistono delle strutture pensionistiche apposite chiamate casse di previdenza. Le casse di previdenza sono degli organismi ben precisi ai quali fanno riferimento specifiche categorie di lavoratori: vediamo come muoversi per il calcolo pensione Inarcassa.

Leggi tutto...

La tredicesima prevista per le pensioni

Bisogna sapere che oltre alla tredicesima classica che si percepisce per determinate prestazioni lavorative e che varia proprio in in base al tipo e alla durata del lavoro svolto, esiste anche la tredicesima sulle pensioni.

Leggi tutto...

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Lavoro congruo: le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Leggi tutto...

Servizio Ispezione del lavoro a Roma

Il compito del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma (ex ispettorato del lavoro di Roma) è anche quello di verificare, intervenire su eventuali violazioni in campo lavorativo e svolgere attività di conciliazione e consulenza.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Contratti con Partita Iva: quali tipologie?

Il Dlgs n. 276/2003, che include al suo interno i dettami della legge delega n. 30 del 14 febbraio 2003 (legge Biagi), prevede l'inserimento di nuovi tipi di contratti, tra i quali c'è quello con partita Iva destinato alle classi di lavoratori autonomi (cooperatori, liberi professionisti, consulenti ecc.).

Leggi tutto...

Lettera di richiamo: in cosa consiste l'ammonimento scritto

La lettera di richiamo è uno dei provvedimenti disciplinari che il datore di lavoro può impugnare per far rispettare gli accordi contrattuali al proprio dipendente. Oggi daremo uno sguardo più dettagliato su uno dei provvedimenti che spesso causa delle vere e proprie diatribe sul posto di lavoro.

Leggi tutto...

Lavoro Receptionist: accoglienza e professionalità

Il lavoro di receptionist nel campo del turismo è una figura importante. Il ruolo del personale della receptionist è fondamentale perché sono i primi ad accogliere i clienti.

Leggi tutto...

Licenziare un dipendente: vediamo quali sono le conseguenze per entrambe le parti

La riforma del lavoro voluta dal governo Monti intervenne in tema di licenziamenti. Grazie all'articolo 18, licenziare un dipendente non è una impresa semplice per le aziende, in quanto i lavoratori sono appunto tutelati da questa norma presente nello Statuto dei Lavoratori.

Leggi tutto...

Trovare lavoro sul web? Ecco dove e come cercare

La ricerca del lavoro è una missione, un’attività importante che conduce al sondare, vagliare e verificare tutte le offerte di lavoro che si trovano su inserzioni, giornali e canali specializzati, e – nell’era digitale – la ricerca si estende sul web. Ma come trovare lavoro sul web in modo efficace, ma anche rapidamente?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Curriculum vitae in inglese: le caratteristiche, le differenze e i modelli da prendere come esempio

scrivere un curriculum in inglese

Nel mondo ormai globalizzato del lavoro sempre più spesso si invia il proprio curriculum vitae in lingua. Sono numerose le aziende con sede legale o con l'ufficio human resource all'estero. Da qui la necessità di inviare un curriculum in inglese o in un'altra lingua straniera.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Riforma del lavoro: la storia degli ultimi interventi

Immagine esemplificativa di un contratto dopo la riforma del lavoro

Il Governo Monti ha presentato, dopo delle riunioni con partiti e associazioni sindacali, la sua riforma per il lavoro. Si prevedono modifiche per l’articolo 18, ammortizzatori sociali, contratti di lavoro e cassa integrazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Finanziamenti imprenditoria femminile

La legge che regola i finanziamenti imprenditoria femminile è la legge numero 215/92. Il fine della legge consiste nell'incrementare l’imprenditoria rosa garantendo pari opportunità e facilitando l’economia di un territorio. 

Leggi tutto...
Go to Top