La figura dell'operaio è una delle quattro tipologie di lavoro subordinato insieme al ruolo di quadri, dirigenti e impiegati. La caratteristica principale di questa categoria è quella di essere legata allo svolgimento di mansioni di tipo manuale o tecnico.

Vedremo, nell'articolo che segue, quali siano le qualità richieste per il lavoro di operai e quali siano le norme che regolano questa occupazione.

Le mansioni di chi lavora manualmente

Mentre l'impiegato collabora nell'azienda sopratutto con mansioni di tipo intellettuale e attività che si svolgono negli uffici dell'impresa, gli operai al contrario svolgono mansioni di tipo pratico legate al processo produttivo.

Le tipologie di lavoro degli operai

Il lavoro degli operai si differenzia in varie tipologie, in base a quanto fissato dai Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro.
Basandosi sul grado e la tipologia di preparazione tecnica del lavoro di operai, si hanno pertanto:

  • operai comuni,
  • operai qualificati,
  • operai specializzati.

Il capo reparto degli operai

Per alcune tipologie di contrattazione collettiva esiste anche la figura dell'operaio intermedio, detto anche caporeparto, capo cantiere o capo officina, che controlla e gestisce il lavoro di operai ed ha una maggiore responsabilità.

Le caratteristiche richieste agli operai

Le peculiarità del lavoro di operai sono principalmente le seguenti:

  • non è richiesta una formazione articolata e complessa;
  • l'apprendimento avviene solitamente sul luogo di lavoro;
  • si timbra il cartellino per vedersi pagate le ore “effettive” di lavoro;
  • la retribuzione è più bassa di quella prevista per gli impiegata;
  • le mansioni richiedono a volte un buono stato di salute fisica e possono essere faticose.

Gli operai e i contratti a tempo determinato

Con la nascita dei contratti a tempo determinato, molti soggetti che svolgono il lavoro di operai sono stati assunti con tale tipo di contratto.
Per quanto questo sistema consenta di trovare un'occupazione in tempi più rapidi, è altrettanto vero che si corre il rischio di perdere l'impiego con altrettanta facilità; questo ha portato i sindacati a richiedere norme sempre più rigorose che disciplinino più equamente la materia.

I Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro

Il lavoro degli operai è tutelato dai CCNL e dai sindacati che cercano di garantire i diritti della categoria, trattando con imprenditori e Stato circa i salari, le norme di sicurezza e eventuali benefit.
Questi Contratti Collettivi garantiscono la tutela dei dipendenti per mezzo di una disciplina che vincoli le imprese che operano su tutto il suolo nazionale a adottare una sola linea di condotta.

I problemi: le morti bianche

Purtroppo questo mondo è spesso colpito dalle morti sul posto di lavoro. Quante volte abbiamo sentito sui telegiornali o abbiamo letto notizie sulla stampa quotidiana di persone decedute mentre stavano lavorando? Si parla delle cosiddette morti bianche, tema affrontato più volte da istituzioni, ministri e arrivate addirittura a fare parte di un discorso di Sua Santità Papa Francesco. Oltre che questo triste fenomeno si verifica da Nord a Sud Italia, addirittura si deve registrare un andamento negativo su questo fronte, come testimoniano alcuni dati del giugno 2014 secondo i quali i morti sono aumentati rispetto al mese precedente in alcune Regioni come Lombardia o Emilia Romagna. Ma anche Sicilia, Veneto, Lazio e Piemonte hanno una situazione negativa. Passando dalle Regioni alle città, troviamo al primo posto Roma seguita da Milano e Torino. La maggior parte degli incidenti sul lavoro avvengono nel settore delle costruzioni e nelle attività manifatturiere. Una situazione così drammatica richiederebbe lo sforzo imminente e rapido delle istituzioni per far fronte a un quadro intollerabile: è inaccettabile infatti che in Italia, oltre che si ha difficoltà a trovare occupazione, si debba morire semplicemente perchè si fa il proprio lavoro. Urgono interventi urgenti per risolvere la questione in tempi rapidissimi. Gli ultimi dati infatti non ammettono altri rinvii.

I problemi: la crisi economica

Spesso sono proprio gli operai a pagare la crisi economica con il licenziamento o la messa in mobilità. Questo viene spiegato dalle tante aziende, soprattutto piccole e medie imprese, che non riescono più ad andare costringendo a licenziare il personale che si ritrova in mezzo a una strada con tutte le conseguenze del caso, come il mantenimento della famiglia o il pagamento di bollette e mutui. Il prezzo più alto viene quindi fatto pagare a questi lavoratori che si trovano a dover combattere contro un nemico più grande di loro: dall’inizio della crisi infatti il numero delle imprese che hanno abbassato la saracinesca si è alzato vertiginosamente e anche in questo caso serve una politica governativa efficace per evitare queste chiusure e fare in modo che gli operai mantengano il proprio posto di lavoro. Storie di licenziamenti, gente mandata a casa, cassa integrazione sono all’ordine del giorno. E’ arrivato il momento di non dover far pagare tutto alla classe operaia, che ha la sua dignità da difendere.





Potrebbe interessarti

Il calcolo dei ratei tredicesima:ecco le informazioni necessarie!

I lavoratori subordinati con contratto a tempo determinato o indeterminato percepiscono una mensilità definita tredicesima che viene calcolata seguendo criteri ben precisi e che varia a seconda della tipologia di lavoro e di contratto.

Leggi tutto...

Permesso parentale: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Il permesso parentale è un diritto che viene dato ad entrambi i genitori per ogni bimbo. Si tratta in definitiva della possibilità di astenersi dal lavoro.

Leggi tutto...

Scopri la carta ILA e come ottenerla!

La carta ILA (Individual Learning Account) è una carta di credito formativa prepagata nata per finanziare la formazione professionale. La carta è un buono utile a finanziare un iter formativo mirato e adatto alle esigenze e alle aspirazioni professionali di chi la richiede.

Leggi tutto...

Taglio alle pensioni d’oro: ecco come funziona davvero

Taglio alle pensioni d'oro

Il sogno di ciascun lavoratore, dopo anni di sacrifici, è quello di raggiungere la pensione e potersi godere serenamente la propria vita. Ma, alcune persone ottengono soltanto il minimo indispensabile per una vita dignitosa, invece altre possono permettersene una molto più ricca e spensierata.

Leggi tutto...

Concorsi per categorie protette: tutte le possibilità!

lavoratori vin categorie protette

Per categorie protette si intende una condizione di diritto riconosciuta dal legislatore ai lavoratori disabili e altri (orfani, vedove, etc).

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

CCNL Artigianato: un approfondimento che non ti puoi perdere

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) è riservato a tutti i tipi di lavoratori delle aziende appartenenti ai settori legati al commercio e al terziario.

Leggi tutto...

Borse di studio in USA: un’occasione per crescere

Il sogno americano non è un mito, ma una realtà che resiste nel tempo. Le opportunità di ottenere borse di studio per lavorare o studiare e dottorati post laurea negli Stati Uniti sono concreti, basta saper cercare.

Leggi tutto...

Cash flow: la somma di reddito netto di una società

Il flusso di cassa o cash flow nella terminologia anglosassone è la somma del reddito netto di una società, degli ammortamenti e degli accantonamenti a riserva (includendo le riserve ordinarie e straordinarie, vale a dire le deduzioni contabili che non danno luogo a effettivi esborsi monetari).

Leggi tutto...

Apertura di una Partita IVA: ecco gli step obbligatori e "opzionali"

apertura di una partita iva

L’IVA è un’imposta che si applica sul valore aggiungo relativa a: cessioni di beni e prestazioni di servizi, eseguite in Italia, da tutti i titolari di Partita IVA. Chi decide di aprire la partita IVA deve considerarla né un costo né un ricavo poiché a livello fiscale i titolari di possono compensare l’imposta a debito e quella a credito.

Leggi tutto...

Assicurazione RC professionale per architetti e ingegneri

Il 14 agosto 2013 è entrata in vigore la riforma delle professioni introdotta con la Legge 148/2011 e disciplinata dal D.P.R. 137/2012 che rende obbligatoria la stipula di un’assicurazione professionaleper esempio, un’assicurazione professionale per architetti, una per i commercialisti, ingegneri, geometri, psicologi, medici, avvocati, consulenti del lavoro e così via. L’assicurazione protegge il professionista dai rischi legati al normale svolgimento della propria attività. A titolo esemplificativo, si riportano le specifiche riguardanti una RC professionale tipo per architetti e ingegneri. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Attori per la pubblicità: indicazioni per i casting

diventare attori per pubblicità

Tra le varie professioni legate al mondo dello spettacolo, quella dell'attore pubblicitario fa gola a molti. Soprattutto agli inizi, gli aspiranti artisti che intendono diventare famosi, farsi conoscere e successivamente ottenere parti più importanti in televisione, a teatro e al cinema, intraprendono questa carriera e decidono spesso di fare casting per attori.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Offerte di lavoro in Toscana: scopri gli annunci online

Immagine di un giornale con offerte di lavoro in Toscana

Trovare offerte di lavoro in Toscana, anche in tempi di crisi come questi, è meno difficile di quanto possa sembrare: tra le regioni più ricche di storia e cultura che ogni anno attira ogni anno moltissimi turisti, rendendo il settore terziario una fra le risorse più importanti per chi cerca un impiego.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Diritti del lavoratore: un approfondimento da non perdere

Nel contratto di lavoro le parti dichiarano e definiscono gli accordi presi specificando diritti e doveri del datore di lavoro e del lavoratore. Ulteriore elemento del contratto è un insieme di norme che disciplinano il lavoro e tutelano il lavoratore sotto il profilo economico, fisico e morale, garantendole la dignità e la salute.

Leggi tutto...
Go to Top