Di recente, il gruppo Poste Italiane ha comunicato un piano strategico che vede un coinvolgimento nei prossimi anni per il lavoro alle poste che ha da poco presentato un piano strategico importante relativo ai periodi 2015 - 2019 con delle proposte di trasformazione del gruppo e più di 8000 assunzioni, con vari posti di lavoro dedicati a giovani laureati!

Dal 1862 fino ad oggi

Immagine di poste italiane che rimanda al poste recruiting

Poste Italiane S.p.A è una delle società di servizi più rilevante in Italia che si occupa prettamente della gestione postale italiana; venne fondata a partire dal 1862 come un azienda che autonomamente gestiva tutto il monopolio dei servizi postali e telegrafici dello stato. Attualmente il gruppo è una forte società per azioni, il cui capitale al 100% è tenuto dal Ministero dell’Economia e fino al 2016, con un altissima possibilità di proroga fino al 2026, Poste Italiane deve tenere ed erogare il “servizio universale” ossia tutti quei servizi di consegna sia di lettere che di pacchi, a prezzi contenuti!

Dopo essersi trasformata in società per azioni, attorno agli anni 90, Poste Italiane S.p.A ha cominciato a prendere di mira e seguirne l’esempio, alcune delle importanti aziende europee dedicate sempre al mondo della posta, acquisendo in tal modo, partecipazioni in aziende di trasporto merci e ampliando i servizi offerti a tutta la sua clientela; ad esempio, le 1998, la società è entrata nel gruppo SDA Express Courier.

Poste recruiting: la situazione del 2015/2016

In un recente comunicato stampa l’azienda italiana dedicata al servizio postale ha annunciato importanti obiettivi, primo tra tutti l’investimento in piattaforme e servizi digitali, seguiti dalla trasformazione aziendale in tre principali aree: logistica e servizi postali, pagamenti e transazioni, risparmio e assicurazioni; tale cambiamento è in risposta alle esigenze di un mercato completamente nuovo, che attraverso la digitalizzazione sta via via cambiando sempre di più.

Proprio per questo motivo, potrebbe essere il momento giusto per lavorare nelle poste, l’azienda ha previsto oltre 8000 assunzioni e una riqualificazione del personale di altre 7000 persone, così come per i dipendenti per i quali sono previsti alcuni importanti investimenti nella formazione specialistica e manageriale, grazie alla nascita della Corporate Academy, che aiuterà l’azienda in todos per il completo cambio “culturale”.

Come candidarsi (anche per posti da 6 ore)

Se desideri provare a lavorare nel mondo delle Poste Italiane, azienda leader dei servizi postali italiani, puoi tranquillamente inviare il tuo curriculum vitae attraverso la sezione del sito web Poste Italiane “Lavora con noi”, è possibile scegliere se inviare una candidatura spontanea oppure in risposta ad una delle posizioni aperte al momento.

Attenzione però, molto spesso la società, lascia online annunci visibili solo nei periodi in cui ha necessità di nuovi candidati; questo annunci possono durare giorni o settimane a seconda delle esigenze dell’azienda stessa.

Come avviene la selezione dei candidati

Dopo aver inviato il proprio curriculim vitae in risposta ai differenti annunci di lavoro presenti sul sito web aziendale, Poste Italiane ha introdotto una nuovissima procedura che prevere dei test online, che i candidati selezionati dovranno essere in grado di affrontare. Tale processo di selezione, viene svolto essenzialmente in due principali fasi:

  • Fase 1: i candidati che, dopo aver inviato il proprio curriculum vitae, risultano idonei verranno contattati attraverso un e-mail spedita all’indirizzo indicato nel momento della candidatura. L’e-mail ricevuta altro non è che un semplice invito ad effettuare un piccolo test attitudinale direttamente online, questa è la prima parte del processo di selezione dei candidati. Tale e-mail, spedita da una società incaricata direttamente da Poste Italiane per il recruiting, SHL Italy S.r.l., contiene un semplice indirizzo a cui bisognerà collegarsi per eseguire la prova online.
  • Fase 2: per tutti coloro che superano il test online, verranno direttamente contattati da un personale addetto dell’azienda, il quale inviterà il candidato alla seconda fase di selezione, che prevede un colloquio ed una prova pratica a seconda della mansione scelta. Per i portalettere ad esempio verrà eseguita una prova di guida su un motorino 125 cc a pieno carico, è ovvio che per tale mansione, il superamento del test pratico di guida è una condizione essenziale per l’assunzione.

Per l’ambiente

Negli ultimi anni il gruppo Poste Italiane ha avuto un occhio di riguardo verso l’ambiente circostante, impegnandosi sia nella riduzione delle emissioni di gas serra, sia nel migliorare ed ottimizzare i consumi energetici, con un risultato molto sorprendente, in tre anni le emissioni di CO2 nell’atmosfera da parte di Poste Italiane ha avuto una riduzione del 30%, così come ormai oltreil 50% dell’energia utilizzata dalla società viene dalle fonti rinnovabili. Per quel che riguarda la flotta dei veicoli, dei 38.000 veicoli oltre 2000 sono ad impatto ambientale molto basso in quanto sono mezzi elettrici o blu-fuel.





Potrebbe interessarti

Aprire asilo nido: conosci le normative al riguardo?

aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido? Oggi l'iter burocratico per aprire quest'attività è abbastanza chiaro e significa l'inizio di una attività imprenditoriale a tutti gli effetti. In primis è bene considerare la domanda per tale tipo di servizio. Oggi in Italia si registrano più di 3000 asili nido pubblici, oltre alcune centinaia di strutture per l'infanzia convenzionate; ciò nonostante sono numerosi i bimbi sotto ai 3 anni esclusi dalla graduatoria dagli asili nido pubblici.

Esclusione per gli studi di settore

Gli studi di settore sono strumenti statistici realizzati in funzione dei diversi fattori economici riguardanti l’attività di alcune categorie di lavoratori autonomi. 

Riforma del contratto a progetto

riforma contratti a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Permesso parentale: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Il permesso parentale è un diritto che viene dato ad entrambi i genitori per ogni bimbo. Si tratta in definitiva della possibilità di astenersi dal lavoro.

Scopri la carta ILA e come ottenerla!

La carta ILA (Individual Learning Account) è una carta di credito formativa prepagata nata per finanziare la formazione professionale. La carta è un buono utile a finanziare un iter formativo mirato e adatto alle esigenze e alle aspirazioni professionali di chi la richiede.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Curriculum vitae in spagnolo: come scriverlo?

Tra le varie località europee molto in voga per la ricerca del lavoro molti italiani, negli ultimi 15-20 anni, si sono avventurati nella penisola iberica in cerca di una occupazione: chi ancora volesse tentare questa esperienza, deve naturalmente concentrarsi al momento di stilare il Curriculum in spagnolo.

Colloquio motivazionale: ecco come regolarsi!

Dopo aver inviato centinaia di curriculum (per i più fortunati solo decine), è possibile che qualche azienda decida di contattarci per un colloquio motivazionale. E’ importante seguire delle piccole linee guida che possono sembrare banali per qualcuno, ma che per i tipi più ansiosi è meglio tenere a mente.

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Modello per il curriculum vitae: come compilarlo passo passo?

come compilare il curriculum vitae

Il curriculum vitae è composto solitamente da più sezioni le quali non differiscono poi di molto tra il formato tradizionale, quello europeo o lo schema europass (che mostreremo più avanti nel corso del nostro approfonimento).

Curriculum vitae in inglese: le caratteristiche, le differenze e i modelli da prendere come esempio

scrivere un curriculum in inglese

Nel mondo ormai globalizzato del lavoro sempre più spesso si invia il proprio curriculum vitae in lingua. Sono numerose le aziende con sede legale o con l'ufficio human resource all'estero. Da qui la necessità di inviare un curriculum in inglese o in un'altra lingua straniera.

Testo Legge Biagi: la piaga dei contratti a progetto

testo di legge biagi

La legge 30, nota anche come Legge Biagi in riferimento ad uno dei giuslavoristi che hanno contribuito alla sua stesura, è stata promulgata nel febbraio del 2003, e si occupa di Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro.

Leggi tutto...

Modello curriculum tedesco: per chi cerca lavoro in Germania

bandiera tedescaCome scrivere un curriculum? Quanti di voi si pongono questa domanda? Non è difficile scrivere un curriculum vitae se si tengono a mente delle semplici regole di base, la difficoltà sta nel saper comunicare di essere la persona ideale per la posizione ricercata, esprimere il proprio interesse e far emergere le proprie competenze attraverso un foglio. Scrivere un buon curriculum, questo è difficile.

Leggi tutto...
Go to Top