Di recente, il gruppo Poste Italiane ha comunicato un piano strategico che vede un coinvolgimento nei prossimi anni per il lavoro alle poste che ha da poco presentato un piano strategico importante relativo ai periodi 2015 - 2019 con delle proposte di trasformazione del gruppo e più di 8000 assunzioni, con vari posti di lavoro dedicati a giovani laureati!

Dal 1862 fino ad oggi

Immagine di poste italiane che rimanda al poste recruiting

Poste Italiane S.p.A è una delle società di servizi più rilevante in Italia che si occupa prettamente della gestione postale italiana; venne fondata a partire dal 1862 come un azienda che autonomamente gestiva tutto il monopolio dei servizi postali e telegrafici dello stato. Attualmente il gruppo è una forte società per azioni, il cui capitale al 100% è tenuto dal Ministero dell’Economia e fino al 2016, con un altissima possibilità di proroga fino al 2026, Poste Italiane deve tenere ed erogare il “servizio universale” ossia tutti quei servizi di consegna sia di lettere che di pacchi, a prezzi contenuti!

Dopo essersi trasformata in società per azioni, attorno agli anni 90, Poste Italiane S.p.A ha cominciato a prendere di mira e seguirne l’esempio, alcune delle importanti aziende europee dedicate sempre al mondo della posta, acquisendo in tal modo, partecipazioni in aziende di trasporto merci e ampliando i servizi offerti a tutta la sua clientela; ad esempio, le 1998, la società è entrata nel gruppo SDA Express Courier.

Poste recruiting: la situazione del 2015/2016

In un recente comunicato stampa l’azienda italiana dedicata al servizio postale ha annunciato importanti obiettivi, primo tra tutti l’investimento in piattaforme e servizi digitali, seguiti dalla trasformazione aziendale in tre principali aree: logistica e servizi postali, pagamenti e transazioni, risparmio e assicurazioni; tale cambiamento è in risposta alle esigenze di un mercato completamente nuovo, che attraverso la digitalizzazione sta via via cambiando sempre di più.

Proprio per questo motivo, potrebbe essere il momento giusto per lavorare nelle poste, l’azienda ha previsto oltre 8000 assunzioni e una riqualificazione del personale di altre 7000 persone, così come per i dipendenti per i quali sono previsti alcuni importanti investimenti nella formazione specialistica e manageriale, grazie alla nascita della Corporate Academy, che aiuterà l’azienda in todos per il completo cambio “culturale”.

Come candidarsi (anche per posti da 6 ore)

Se desideri provare a lavorare nel mondo delle Poste Italiane, azienda leader dei servizi postali italiani, puoi tranquillamente inviare il tuo curriculum vitae attraverso la sezione del sito web Poste Italiane “Lavora con noi”, è possibile scegliere se inviare una candidatura spontanea oppure in risposta ad una delle posizioni aperte al momento.

Attenzione però, molto spesso la società, lascia online annunci visibili solo nei periodi in cui ha necessità di nuovi candidati; questo annunci possono durare giorni o settimane a seconda delle esigenze dell’azienda stessa.

Come avviene la selezione dei candidati

Dopo aver inviato il proprio curriculim vitae in risposta ai differenti annunci di lavoro presenti sul sito web aziendale, Poste Italiane ha introdotto una nuovissima procedura che prevere dei test online, che i candidati selezionati dovranno essere in grado di affrontare. Tale processo di selezione, viene svolto essenzialmente in due principali fasi:

  • Fase 1: i candidati che, dopo aver inviato il proprio curriculum vitae, risultano idonei verranno contattati attraverso un e-mail spedita all’indirizzo indicato nel momento della candidatura. L’e-mail ricevuta altro non è che un semplice invito ad effettuare un piccolo test attitudinale direttamente online, questa è la prima parte del processo di selezione dei candidati. Tale e-mail, spedita da una società incaricata direttamente da Poste Italiane per il recruiting, SHL Italy S.r.l., contiene un semplice indirizzo a cui bisognerà collegarsi per eseguire la prova online.
  • Fase 2: per tutti coloro che superano il test online, verranno direttamente contattati da un personale addetto dell’azienda, il quale inviterà il candidato alla seconda fase di selezione, che prevede un colloquio ed una prova pratica a seconda della mansione scelta. Per i portalettere ad esempio verrà eseguita una prova di guida su un motorino 125 cc a pieno carico, è ovvio che per tale mansione, il superamento del test pratico di guida è una condizione essenziale per l’assunzione.

Per l’ambiente

Negli ultimi anni il gruppo Poste Italiane ha avuto un occhio di riguardo verso l’ambiente circostante, impegnandosi sia nella riduzione delle emissioni di gas serra, sia nel migliorare ed ottimizzare i consumi energetici, con un risultato molto sorprendente, in tre anni le emissioni di CO2 nell’atmosfera da parte di Poste Italiane ha avuto una riduzione del 30%, così come ormai oltreil 50% dell’energia utilizzata dalla società viene dalle fonti rinnovabili. Per quel che riguarda la flotta dei veicoli, dei 38.000 veicoli oltre 2000 sono ad impatto ambientale molto basso in quanto sono mezzi elettrici o blu-fuel.



Potrebbe interessarti

Pensione alle casalinghe: come ottenerla?

mamma e casalinga

In data 1 gennaio 1997 è stato realizzato uno speciale fondo di previdenza per tutti coloro che svolgono delle attività di cura di familiari e non ricevono un compenso economico, ad esempio le casalinghe che dedicano gran parte delle giornata alla cura della casa e della propria famiglia. E’ importante sapere che possono registrarsi a questo fondo di previdenza anche gli uomini, i requisiti che tutti devono possedere sono legati all’età, che può variare dai 15 ai 65 anni.

Leggi tutto...

Calcolo della pensione contributiva: chi ne ha diritto? A quale età?

Il precedente tipo di calcolo, basato su una formula retributiva, considerava unicamente la media delle somme versate negli ultimi 5-10 anni di attività lavorativa (solitamente le più alte), ha portato come risultato alla messa in crisi del meccanismo, con la collettività che si è trovata a sostenere spese difficilmente quantificabili.

Leggi tutto...

Calcolo della tredicesima per la badante

Coloro che svolgono lavori domestici, come le colf e le badanti devono essere regolarizzate, soprattutto se provenienti da Paesi esteri, per poter esercitare tale professione senza problemi.

Leggi tutto...

Domande colloquio: quali aspettarsi dal selezionatore

Durante un incontro motivazionale, l’esaminatore tende a fare numerosissime domande al suo interlocutore. A volte ci si chiede se alcune siano domande per un colloquio di lavoro? Non si tratta di conoscere la vostra vita privata o cose banali, l’obiettivo è quello di far emergere dalle domande la personalità oltre al profilo del candidato.

Leggi tutto...

Modello per il curriculum vitae: come compilarlo passo passo?

come compilare il curriculum vitae

Il curriculum vitae è composto solitamente da più sezioni le quali non differiscono poi di molto tra il formato tradizionale, quello europeo o lo schema europass (che mostreremo più avanti nel corso del nostro approfonimento).

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Tredicesima Colf: spetta davvero?

Come molti altri professionisti e lavoratori, anche le colf a contratto hanno diritto alla tredicesima mensilità durante il periodo di Dicembre.

Leggi tutto...

La fatturazione elettronica, una svolta per l’Italia?

Adesso esiste la fatturazione elettronica

Tra poco più di un mese, con l’ingresso del 2019, diverse cose cambieranno: una di questa è la metodologia di emissione, trasmissione e conservazione di tutte le fatture che a differenza di ciò che succedeva in passato verranno elaborate per via elettronica consentendo l’abbandono definitivo di ogni supporto cartaceo e abbattendo le spese di spedizione e/o di conservazione.  

Leggi tutto...

Vacanza lavoro: scopri quali occasioni ci sono

Per lavoro, bisogna spesso spostarsi in una località diversa dalla sede della propria azienda; molte altre volte si cerca invece volutamente una vera e propria formula alternativa come quella della vacanza lavoro, diffusissima soprattutto tra i ragazzi che intendono andare all'estero per imparare una lingua

Leggi tutto...

Globalizzazione economica: positiva o negativa?

Anche le dinamiche lavorative e i rapporti di lavoro stessi sono ormai cambiati vertiginosamente, per stare al passo con i tempi. Uno dei fattori sicuramente dominanti in questo periodo di grossi cambiamenti a livello globale è sicuramente la globalizzazione economica, che porta ad un aumento repentino degli scambi e delle fusioni economiche tra tutte le Nazioni del Mondo.

Leggi tutto...

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Turni di lavoro e del riposo settimanale: parte integrante di un piano d'Impresa

turni di lavoro

In base all’art. 1, comma 2, lett. b), D.Lgs. n. 66/2003 si intende per “periodo di riposo” qualsiasi periodo che non rientra nell’orario di lavoro (pause, riposi giornalieri, riposi settimanali, ferie). Il riposo giornaliero, in base a tale decreto legislativo, consiste nel diritto del lavoratore a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore, ad eccezione:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro tempo indeterminato: tutto su contratti e licenziamenti

La ricerca di un posto di lavoro è sempre complicata. È necessario valutare diversi fattori, quali attitudini personali e percorso di formazione di colui che lo sta cercando. È inoltre importante conoscere a fondo i tipi di contratto presenti in Italia al fine di evitare errori.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Inail: una guida alla modulistica

La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. Ecco perché in Italia è stato istituito un ente pubblico apposito, non economico regolato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tale istituto è l'Inail (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali).

Leggi tutto...
Go to Top