La laurea oggi è diventata un titolo non più sufficiente quando ci si trova con la necessità di acquisire delle competenze e conoscenze nuove in un settore. Per rispondere a questa esigenza, in pratica, si è resa necessaria la creazione di Master, cioè dei percorsi formativo post-laurea, di solito connessi a una o più materie, con lo scopo di trattare o approfondire alcune tematiche della stessa. I Master vengono erogati dalle Università e da Enti di formazione oppure dalle Accademie.

Ci sono varie tipologie di Master biennali, annuali, ecc.

Studiare per conseguire un master biennale

Possono essere sia universitari che no. Le differenze stanno nel fatto che, i primi, sono erogati dalle università (tradizionali o telematiche), gli altri possono essere erogati dagli Enti di Formazione o dalle Accademie.

Possono essere sia annuali che biennali, in base alla durata del Master. In genere, il requisito di accesso ad un Master annuale è la laurea, compresa la triennale, invece per i Biennali viene richiesta la laurea magistrale o la specialistica, sia del vecchio che nuovo ordinamento.

Fra gli Enti che erogano i Master annuali o Biennali, c'è ICOTEA, un Istituto Ministeriale altamente qualificato in campo di Formazione e accreditato dal MIUR e dai Ministeri della Giustiziadello Sviluppo Economicodelle Infrastrutture e dei trasporti al regolare svolgimento dei corsi di formazione professionali ai sensi del D.M. numero 198/91 art. 7 co° 2.

I vari titoli conseguiti alla fine dei Master o dei Corsi sono validi sia in Italia che all’estero per i concorsi pubblici, per la libera professione, per avanzamento di carriera, per credito formativo professionale e per graduatorie scolastiche.

I tre i Master/Specializzazione Biennale proposti da ICOTEA:

Tutti i Master Biennali, con monte ore 3000, si rivolgono a docenti, a educatori, a dirigenti scolastici, a pedagogisti e in genere a tutte le figure nel settore Scuola/Istruzione che desiderano acquisire

      • 60 CFU e 60 CFU annuali;
      • 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche o nella metodologia e tecnologia didattica;
      • 50 crediti ECM, che sono riconosciuti dal Ministero della Salute.

Le lezioni e gli esami sono predisposti e anche validati da ICOTEA e da Accademia Michelangelo e si svolgono in modalità blended, mediante la piattaforma e-learning attiva ben 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Poie, attestato e certificazioni conseguiti alla fine dei Master sono validi e permettono di ottenere un punteggio al fine dell’aggiornamento delle relative graduatorie scolastiche ma anche per l’ottenimento delle mobilità e trasferimenti.

Fra i vantaggi per coloro che si iscrivono ai Master biennali o annuali di ICOTEA: 

      • le lezioni ed esami in modalità blended (online, videoconferenza diretta, videolezioni);
      • un portale formativo in attività 24 ore su 24 e 7 giorni su 7;
      • le lezioni attivate entro le 24 ore dalla data d’iscrizione (con online, videoconferenza diretta, videolezioni dal computer, dove e quando vuoi);
      • la disponibilità di tutor che entro 24 ore risponde alle domande;
      • la possibilità di ottenere, dall’Amministrazione Pubblica e Privata, un riconoscimento dell’esonero del servizio, con dei PERMESSI per il diritto allo studio di 150 ore annuali, con i limiti previsti dalla vigente normativa.

I Master biennali o i Diplomi di Specializzazione ICOTEA hanno la durata biennale, rilasciano 180 CFU.

Per altre informazioni visitate il  sito www.icotea.it ricercando “Master/Specializzazione”.



Potrebbe interessarti

Curriculum vitae in inglese: le caratteristiche, le differenze e i modelli da prendere come esempio

scrivere un curriculum in inglese

Nel mondo ormai globalizzato del lavoro sempre più spesso si invia il proprio curriculum vitae in lingua. Sono numerose le aziende con sede legale o con l'ufficio human resource all'estero. Da qui la necessità di inviare un curriculum in inglese o in un'altra lingua straniera.

Leggi tutto...

Reddito di cittadinanza: come usufruirne?

Il reddito di cittadinanza è uno strumento di sostegno economico a favore delle famiglie che hanno il reddito inferiore alla soglia di povertà. Tali famiglie, vedranno integrarsi il reddito percepito con una determinata somma che consentirà di arrivare sino alla somma prestabilita che varia in base al numero di componenti del nucleo familiare.

Leggi tutto...

Quota 100: tutto sul progetto rilanciato dal M5s

Con il termine Quota 100 si intende la proposta diretta ad anticipare l'età pensionabile dei lavoratori che sono regolarmente iscritti ai fondi di previdenza che gestisce l'assicurazione generale obbligatoria, ovvero l’AGO; alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, alla gestione separata per i fondi sostitutivi e per quelli esclusivi dell'assicurazione generale obbligatoria. 

Leggi tutto...

Parliamo di Flat Tax: ecco che cos’è e come funziona!

La Flat Tax rappresenta un sistema fiscale che è caratterizzato da una, non progressiva, aliquota fissa. Essa trova applicazione in una proposta contenuta nel contratto di Governo fra M5s e Lega ed include due aliquote, di cui del 15 e del 20% per quanto riguarda i redditi da lavoro di persone fisiche, famiglie e Partite IVA; ed una, invece, fissa destinata alle imprese che reinvestono i loro utili del 15 + 5%. Inoltre, è previsto un sistema di detrazioni e deduzioni atto a garantire la progressività delle imposte.

Leggi tutto...

Pensione parasubordinati e autonomi

Con la legge n.98 del 26 luglio 2010, anche i parasubordinati, gli autonomi occasionali, i lavoratori con contratti co.co.co. e gli associati in partecipazione, possono richiedere la pensione all'Inps; che ha creato gestioni separate (Legge 8 agosto 1995 n. 335) apposite per regolare tali categorie di lavoratori.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Agevolazioni imprenditoria femminile

Chi può richiedere le agevolazioni dell’imprenditoria femminile? Possono presentare il progetto per ottenere le agevolazioni previste dalla legge per l’imprenditoria femminile, i seguenti soggetti giuridici

Leggi tutto...

Richiamo disciplinare sul lavoro

I provvedimenti disciplinari del lavoro rappresentano gli atti che il datore di lavoro può compiere e i procedimenti da impugnare qualora il lavoratore adotti dei comportamenti scorretti. Vediamo cosa può realmente fare il nostro datore di lavoro per "punirci".

Leggi tutto...

Livello CCNL: tutto quello che devi sapere!

Ciascun CCNLsi basa su l’accordo di diversi soggetti in merito a determinate materie. In base al livello del CCNL vengono prese decisioni diverse, ma significative per la contrattazione stessa.

Leggi tutto...

L’importanza di un arredamento ergonomico in ufficio

Spesso, soprattutto all’inizio di un’attività, ci si trova ad acquistare, per l’ufficio, mobili di scarsa qualità, guardando solo ad aspetti futili, come ad esempio il prezzo, l’abbinamento del colore con l’arredo circostante, lo spazio in cui collocarlo oppure allo stile dei mobili già presenti nell’ufficio, in modo che non “stoni”.

Leggi tutto...

Imprenditoria femminile e fondo perduto: quali sono le novità?

L’acuirsi della crisi economica e la mancanza di lavoro, hanno negli ultimi anni ingenerato un forte aumento dell’interesse dei cittadini italiani verso l’imprenditoria femminile e i finanziamenti a fondo perduto

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il lavoro in hotel: sai come farti assumere?

Il lavoro in hotel è una delle occupazioni del settore turistico alberghiero e dell'hospitality; nella maggior parte dei casi, coloro che desiderano ottenere un impiego in questo campo devono possedere una buona conoscenza e preparazione del settore turistico.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Partita IVA: come funziona il regime fiscale agevolato

Nel panorama lavorativo italiano ci sono ancora oggi poche prospettive per i giovani, soprattutto in alcune zone del paese e in alcuni settori commerciali. Sono molti i ragazzi, con età inferiore ai 35 anni, che avviano un’impresa individuale, lavorando come collaboratori non assunti per aziende di varia tipologia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto nullo o annullabile

contratto nullo

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...
Go to Top