Attualmente sono tante le persone che cercano lavoro all'estero e necessitano di modelli di curriculum da scrivere in lingua straniera; oltre all'inglese, anche il francese è una lingua molto usata nel mondo lavorativo europeo.

La crisi, le prospettive offerte da un paese apparentemente più aperto ai giovani in cerca di occupazione, o semplicemente l'idea di cambiare completamente le proprie abitudini e investire sul proprio talento: ecco quello che spinge molti italiani a "migrare" oltralpe, in Francia, per lavorare. Vediamo dunque quali sono le opportunità ma soprattutto diamo alcuni consigli su come presentarsi ad una azienda di un altro paese di lingua francofona.

Modelli di CV in francese

Presentarsi all'estero è apparentemente arduo: potrebbe infatti sembrare dura risultare credibili se non si hanno le credenziali necessarie, in primis una buona padronanza della lingua (specie, poi, in un paese che non è particolarmente aperto alla diversità linguistica e risulta essere molto gelosa della propria specificità).

Il primo consiglio è quello di cercare online alcuni fac simile per la realizzazione di un documento da inviare ad aziende, imprese e società in Francia. Nella mail occorre innanzitutto presentarsi in poche righe, e specificare l'obiettivo della domanda e dell'invio del CV. Prendendo spunto dal documento oramai valido in tutta la Comunità Europea, un modello di curriculum in francese va stilato partendo dall'ultimo lavoro svolto o da quello più in linea con le proprie attitudini personali e scolastiche; va stilato utilizzando un linguaggio chiaro, comprensibile, facile da leggere, e un contenuto semplice, diretto e spedito.

Saper scrivere il curriculum per la Francia

Il modello di curriculum in francese consta di una o tre pagine, tenendo presente che i francesi preferiscono un CV breve, in formato A4 e va scritto solitamente a macchina o al computer. L'ideale, è non andare oltre le due pagine, altrimenti si rischia di non essere contattati perchè considerati troppo prolissi o troppo "magniloquenti" in forma scritta e di essere cestinati fin da subito. Per fare in modo che la nostra mail venga presa in considerazione, bisogna contestualizzarla anche in base alla tipologia di interlocutore: se si tratta di una azienda altamente professionale, cercate di essere formali al massimo; per società meno strutturate e rigide, si può provare anche a sottolineare il lato creativo che potrebbe essere un valore aggiunto da segnalare a chi leggerà la nostra presentazione.

La parte più importante del modello di cv destinato al settore risorse umane in Francia, è quella legata alle motivazioni e alle aspirazioni legate al tipo di carriera che il candidato intende intraprendere; egli dovrà dunque essere motivato, conciso e diretto nell'esporre nel CV tali intenzioni.

Cosa scrivere nel CV in francese

Il modello di curriculum contiene: dati personali, studi, esperienze professionali ed eventualmente attività e passioni, come quella per la lettura, che vanno oltre la sfera lavorativa. E' importante sottolineare le competenze acquisite durante eventuali precedenti esperienze lavorative, che possono funzionare molto meglio di teorici diplomi e studi formativi effettuati presso enti che, seppur validi, rischiano di non essere riconosciuti fuori dai confini nazionali.
La rete propone molti modelli di curriculum in francese dai quali prendere spunto come il sito Informa Giovani; Cvlavoro e Moduli.it
 

L'alternativa a compilare il proprio CV da soli è quello di affidarsi ad aziende appositamente specializzate oppure acquistare una guida, come quella che abbiamo creato noi di AreaLavoro al prezzo di €2,99: con l'eBook "Come scrivere un Curriculum" apprenderai tutte le tecniche per compilare il tuo curriculum vitae di successo!

Di seguito trovate la copertina dell'ebook, cliccandoci sopra potete scaricarne un estratto in modo completamente gratuito in modo tale da farvi un idea; se vi piace, basterà procedere all'acquisto scegliento il metodo di pagamento preferito!

 



Potrebbe interessarti

Tredicesima mensilità: come si calcola (in base alla tassazione)

calcolare la tredicesima

La tredicesima mensilità è nata con il con il contratto collettivo nazionale di lavoro 5 agosto 1937 e nel 1960, con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070, è diventato un diritto di tutti i lavoratori dipendenti, sia con contratto a tempo indeterminato che a tempo determinato.

Leggi tutto...

Contributi co.co.pro: chi, come e quando versarli

I contributi co.co.pro sono versati in parte dal datore di lavoro e in parte dal lavoratore con contratto a progetto. Come i contributi degli altri lavoratori autonomi o dipendenti, i contributi co.co. pro vengono versati per 2/3 della contribuzione Inps dall’azienda, mentre la restante parta (1/3) è versata direttamente dal dipendente.

Leggi tutto...

Pensione parasubordinati e autonomi

Con la legge n.98 del 26 luglio 2010, anche i parasubordinati, gli autonomi occasionali, i lavoratori con contratti co.co.co. e gli associati in partecipazione, possono richiedere la pensione all'Inps; che ha creato gestioni separate (Legge 8 agosto 1995 n. 335) apposite per regolare tali categorie di lavoratori.

Leggi tutto...

Pratica legale forense per diventare avvocato

Una volta laureato, il praticante deve iscriversi al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del tribunale di residenza. Questo primo step per iniziare la pratica legale è legato alla presentazione di alcuni documenti (certificato di nascita, residenza, cittadinanza, ecc..) fotografie, titoli di studio e quant'altro richiesto dall'Ordine degli Avvocati del territorio. 

Leggi tutto...

La tessera sindacale: la voce del lavoratore

Iscriversi ad un sindacato è un diritto di tutti i lavoratori: possedere una tessera sindacale equivale ad avere una garanzia e un sostegno in tutte le difficili situazioni che si possono presentare nella vita lavorativa.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Consulente aziendale: qual è esattamente il suo compito?

Un lavoro molto richiesto al giorno d’oggi è sicuramente quello del consulente aziendale. Con l’aumento degli investimenti imprenditoriali e la nascita di sempre e più numerose aziende, la figura del consulente aziendale diventa sempre più importante.

Leggi tutto...

Il lavoro dell'assistente sociale: tutte le informazioni

L'Assistente sociale lavora sulle situazioni di disagio e di emarginazione di singole persone, di nuclei familiari e di particolari categorie.

Leggi tutto...

Cerco lavoro call center: ecco le offerte

lavorare in un call centre

Le offerte di cerco lavoro call center si riferiscono al lavoro di telemarketing svolto da operatori e operatrici telefoniche. Le aziende che operano in questo settore svolgono solitamente l'attività di customer service. Ultimamente si è arrivato però a un servizio forse troppo invasivo: nelle abitazioni arrivano decine e decine di telefonate e non è un caso che molte famiglie rispondano stizzite all’ennesima chiamata, anche se capiscono che dall’altro lato della cornetta ci sono persone che lavorano.

Leggi tutto...

Lavorare in Abruzzo: conosci queste opportunità?

lavorare in abruzzo

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte per lavorare in Abruzzo.

Leggi tutto...

Lavoro congruo: le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Maternità Anticipata: iter da seguire per presentare la domanda

maternità anticipata

Per astensione obbligatoria si intende il diritto della futura mamma di astenersi dal lavoro due mesi prima e tre mesi dopo il parto per un totale di cinque mesi. Ciò vale per le lavoratrici dipendenti e per le libere professioniste iscritte alla Gestione separata. Coloro che svolgono un’attività autonoma non hanno l’obbligo di astenersi dal lavoro.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contributi per l’imprenditoria giovanile: a chi rivolgersi?

Non è facile ottenere dei contributi per un giovane imprenditore, ma è fattibile se si ha la tenacia di mantenersi informati e un’idea in cui credere, competitiva e convincente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratto nullo o annullabile

contratto nullo

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...
Go to Top