Logo AreaLavoro

Scrivere un curriculum in tedesco? Attualmente sono molte le persone che cercano lavoro all'estero e necessitano di modelli di curriculum da scrivere il lingua straniera; oltre ad inglese e francese, anche il tedesco è una lingua molto usata nel mondo lavorativo europeo.

Allora, come scrivere un curriculum? Quanti di voi si pongono questa domanda? Non è complicato scrivere un cv se si tengono presenti delle regole di base, la cosa difficile sta nel riuscire a comunicare di essere il candidato ideale per il posto ricercato, mostrare il proprio interesse e fare emergere le competenze personali attraverso un foglio. 

Comunicare il proprio profilo

L'obiettivo è comunicare il proprio profilo per farlo emergere fra le altre candidature. Ciò è realizzabile con la personalizzazione del cv personale. Indipendentemente dalle esperienze e dalle caratteristiche del profilo, si può rendere il curriculum in tedesco interessante.

Il punto di inizio è:

  • definire la propria competenza con conoscenze, esperienze e capacità. Cosa hai studiato? Quali competenze hai acquisito?
  • conoscere esigenze delle aziende a cui ci si sta candidando e caratteristiche del profilo che ricerca. Sarà più semplice mettere in risalto il motivo per cui scegliere il nostro curriculum fra i candidati.
  • evidenziare aspetti del profilo personale più in linea con esigenze e ricerca del consulente

I requisiti per scrivere un Curriculum vitae in tedesco

I requisiti indispensabili per scrivere un ottimo curriculum in tedesco  sono: la chiarezza, la precisione dell'esposizione e la sintesi che si basa sulla selezione delle informazioni. Il cv deve suscitare l'interesse dell'esaminatore fino ad indurlo a contattare il soggetto candidato per i colloqui motivazionali.

E’ bene inviare sempre la lettera motivazionale insieme a questo documento perchè quest’ultima rappresenta in breve e in poche righe ciò che è scritto nel Cv: una sintesi che permette quindi di descrivere le proprie caratteristiche e le proprie abilità su un’offerta di lavoro. 

L’importanza dei social network

Non si può più ignorare l’importanza dei canali social nella ricerca di un lavoro. Le ultime ricerche condotto su questo campo hanno portato proprio a questi risultati: oltre il 60% utilizza i social media per cercare lavoro e più del 70% di questi è nato dopo il 1980. Una tendenza che fa capire come il mondo giovanile cerchi di utilizzare anche questi canali per trovare un’opportunità lavorativa. A riguardo, è nato anche un social dedicato al tema, ossia Linkedin: su Linkedin infatti si può gestire il proprio spazio aggiungendo il proprio Cv con le proprie esperienze e studi maturati: la differenza è che qui si possono inserire anche contenuti multimediali, come per l’esempio la tesi o le slide preparate per la tesi discussa in sede di laurea.

curriculum in tedesco: ecco la bandiera tedesca

Su Linkedin le stesse aziende presenti possono consultare il nostro curriculum e l’utente potrà vedere quali sono le persone che hanno visitato il proprio profilo. L’importanza dei social media è testimoniata inoltre dalla presenza ormai fissa delle aziende su tutti i canali, da Facebook a Twitter passando per Linkedin. Questo perchè sono proprio i responsabili ad aver capito che ormai tutto il mondo gira intorno ai social, vero megafono della realtà quotidiana e non essere presenti significa dunque non esistere. Sui social quindi possiamo trovare annunci lavorativi presentando di conseguenza la nostra candidatura ai collegamenti inseriti. Una realtà quindi che fa capire come il lavoro si trova on line e infatti ormai nei curriculum vitae viene inserito uno spazio anche per le referenze social, come può essere il collegamento al nostro profilo Linkedin e Facebook. In questo caso però bisogna essere attenti a cosa si posta perchè ovviamente rendendolo pubblico anche i social possono essere un criterio di valutazione da parte di chi cerca personale per posti di lavoro.

Curriculum vitae in tedesco: il modello per la Germania

Anche a causa della forte crisi a cui siamo sottoposti e alla mancanza di occupazione nel nostro paese, sono molti gli italiani che intendono lavorare in Germania: per questo motivo, chiaramente, la prima barriera da superare è legata alla presentazione di noi stessi e delle nostre competenze, e bisogna sapere e conoscere le migliori strategie prima di inviare il proprio curriculum in lingua tedesca.

È necessario sapere in primis che il curriculum vitae tedesco deve essere chiaro, breve, pertinente e non generico, formale, dal taglio competente e professionale. Se si vuole ottenere la speranza di un lavoro in Germania bisogna passare per un buon colloquio e per ottenerlo le vostre speranze sono riposte in un ottimo curriculum vitae.

I settori dove è richiesto più personale al momento sono ingegneria, istruzioni tecniche, assistenza, sanità, artigianato e information tecnlogy.

Risulta poi fondamentale presentarsi brevemente nella mail a cui alleghiamo il documento, specificando in particolare le motivazioni per cui si ritiene essere pertinenti con la posizione lavorativa che si vuole ottenere. Qui sarà molto importante conoscere il tedesco e soprattutto esprimersi in una maniera poco "scolastica", per dare subito l'impressione di essere integrati con la cultura e la società del paese in cui si vuole andare a lavorare, in questo caso la Germania, l'Austria o altri paesi in cui la lingua tedesca è considerata come principale mezzo di comuncazione.

Seguire il modello CV in questa lingua

Il modello di curriculum tedesco deve contenere date precise e fedeli alla realtà; le notizie vanno inserite in ordine cronologico e la sua struttura deve essere scritta a macchina, o al computer, e inserita all'interno di una massimo due pagine.
 Prima esisteva anche un modello di curriculum in tedesco redatto a mano, chiamato ausführlicher Lebenslauf; attualmente sono in pochi a richiederlo, ma qualora dovesse accadere si devono seguire le linee guida di quello canonico.

Il segreto, quindi , per un buon curriculum è quello di garantire informazioni precise e brevi nel minor spazio , schematizzandole il più possibile. Questo presuppone naturalmente una buona conoscenza della lingua, ed è dunque importante dimostrare di aver capito innanzitutto la reale proposta di lavoro o comunque la realtà aziendale (o comunque lavorativa) per cui si richiede di essere assunti. Di fondamentale importanza, poi, è risultare fin da subito precisi, diretti ma senza essere troppo esuberanti, e dimostrare di essere chiari e concisi: sapersi presentare al meglio significa raggiugnere il primo dei propri obiettivi, e dunque agli occhi di chi si occupa di relazionarsi con le risorse umane, questo è gia un primo indice di persona con cui si potrebbe essere disposti a collaborare.

Cosa inserire nel Curriculum vitae in tedesco

Il curriculum dovrebbe avere una lunghezza di una o due pagine dattiloscritte.

Esso deve contenere sempre una fotografia allegata all'estremità superiore, su sfondo bianco.

Facendo particolare attenzione a seguire un ordine cronologico ferreo e preciso, un curriculum vitae in tedesco deve contenere le seguenti indicazioni:

  • Nome, cognome, telefono, e-mail, indirizzo fisico .
  • Dati personali quali data e luogo di nascita, stato civile ecc.
  • Scuole primarie e secondarie frequentate .
  • Se si è fatto il servizio civile o militare .
  • Corsi di Formazione eventualmente svolti.
  • Università ( istituto universitario frequentato, risultati ottenuti, disciplina studiata, eventuali studi svolti all'estero).
  • Esperienze lavorative, qualifiche particolari e attività extra-lavorative
  • Lingue straniere conosciute.
  • Attività extra- professionali (società sportive, sociali, politiche , organizzazioni studentesche).

Autore: Enrico Mainero LinkedIn

Immagine di Enrico Mainero

Dal 2011 Direttore Responsabile e Amministratore unico di ElaMedia Group SRLS. Mi dedico prevalentemente all'analisi dei siti web e alla loro ottimizzazione SEO, con particolare attenzione allo studio della semantica e al loro posizionamento organico sui motori di ricerca. Sono il principale curatore dei contenuti di questo Blog (assieme alla Redazione di ElaMedia).