Oggi vi presentiamo un approfondimento sulla Modulistica INAIL. La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. 

L'Inail è nato nel 1993 proprio per garantire una tutela assicurativa a tutti i lavoratori rimasti vittime di infortuni sul lavoro; il servizio proposto dall'Inail fa riferimento al DPR n. 124 del 30 giugno 1965, legge che assicura gli infortuni sul lavoro, ma anche la malattia professionale.

Quali obiettivi ha? 

Immagine esemplificativa per l'articolo Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

Tutti i lavoratori sono obbligati ad iscriversi all'Inail e, in caso di evento tragico sul lavoro, il datore di lavoro è tenuto a versare il premio assicurativo. 

Con la legge 493/99 è stata inoltre istituita l'iscrizione obbligatoria anche per gli uomini e le donne, tra i 18 e i 65 anni, che svolgono un'attività in famiglia e in casa gratuita e senza vincoli di subordinazione; il premio, a carico dell'assicurato, sarà di 12,91 euro.

Scaricare la documentazione

Tutta la modulistica Inail può essere scaricata direttamente online. La modulistica Inail prevede e fornisce infatti tutti i documenti utili, legati alle iscrizioni assicurative richieste e ai vari pagamenti o retribuzioni dei premi assicurativi stessi.

Il sito offre in primis il documento per fare domanda di abilitazione ai servizi telematici. Contiene inoltre i modelli da compilare in caso di denunce quali:

  • Denuncia di esercizio, di variazione e cessazione
  • Denuncia/segnalazione di malattia (Art. 139 TU)
  • Denuncia di infortunio, malattia professionale, silicosi

La modulistica Inail presente sul sito contiene anche modelli relativi a:

  • Oscillazione del tasso
  • Ricorsi
  • Autoliquidazione
  • Assunzioni/cessazioni
  • Sicurezza sul lavoro
  • Fondo gravi infortuni, verifiche periodiche, rateazione, autoliquidazione
  • Certificazione medica
  • Reclamo, busta paga
  • denuncia infortunio
  • codice fiscale
  • codice ditta
  • rapporto assicurativo

Quali documenti servono per le casalinghe?

Segnaliamo anche la sezione riservata all'assicurazione casalinghe, contenente il fac simile del bollettino per la prima iscrizione e quello per il rinnovo della stessa e che presenta infine:

  • Modello per la comunicazione e variazione dei dati anagrafici;
  • Autocertificazione per l'assicurazione gratuita
  • Moduli di cancellazione
  • Domanda di rendita

L’istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro: tutto più telematico

Immagine esemplificativa per l'articolo Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

Prima di incorrere in errori nella compilazione dei moduli, un ottimo modo per capire come muoversi nell'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, è quello di scaricare dei fac-simile direttamente dal sito dell’INAIL. Questo è un ente pubblico non economico che amministra l’assicurazione di carattere obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e sulle malattie. I suoi obiettivi sono principalmente quello di ridimensionare il fenomeno infortunistico, quello di garantire i dipendenti che svolgono attività rischiose, quello di non far perdere il reinserimento all’interno delle vita lavorativa dopo gli infortuni e, infine, quello di realizzare attività di ricerca e sviluppo nel campo della prevenzione e della sicurezza.

Recentemente, in seguito a delle innovazioni nel campo della normativa, la protezione nei confronti dei lavoratori ha assunto dimensioni sempre più grandi, che vanno dallo studio della situazione di pericolo, agli interventi preventivi nei luoghi di lavoro, sino a raggiungere le prestazioni sanitarie ed economiche alla cura, riabilitazione e reintegrazione della vita quotidiana. Si tratta di un progetto veramente ambizioso verso coloro che, per cause esterne, sono stati tagliati al di fuori della routine lavorativa. Per di più, allo scopo di contribuire a ridurre il fenomeno infortunistico, l’INAIL ha realizzato inoltre iniziative di:

  • studio continuo dell’andamento dell’occupazione e degli infortuni;
  • ricerca indirizzata alla prevenzione e alla messa in sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • Indirizzo e formazione in materia di prevenzione alle medie e alle piccole imprese e agli organi di controllo;
  • finanziamento alle imprese che investono in sicurezza.

Nel campo dell’Innovazione tecnologica, l’INAIL è sempre stata attenta a partire dalla fine degli anni ‘60. Proprio nell'ultimo decennio, l’istituto è stato capace di imprimere una notevole multicanalità e semplificazione all'interno dell’amministrazione. Si è portato a compimento il programma di informatizzazione delle comunicazioni mediante un percorso di telematizzazione e virtualizzazione dei servizi assicurativi. In accordo con le associazioni lavorative e, nel perseguimento di quanto disposto dal d.p.m di luglio 2011, la normativa abbinata al codice dell’amministrazione Digitale, prevede il passaggio all’obbligo telematico per i compiti fra le imprese e l’istituto, consentendo all’INAIL i migliori strumenti operativi per l’amministrazione delle operazioni di comunicazione non solo con l’utenza. La tecnologia per l’INAIL ha significato principalmente il raggiungimento di molti obiettivi e-goverment dell’istituto. Da un lato l’INAIL ha ricercato una tecnologia che abilitasse nuovi scenari e nuove sfide, mentre dall’altro ha pensato ad un nuovo modello di servizio, realizzato sulla qualità ma che sui sociale e sui telefono mobili. I cambiamenti ottenuti nel corso degli ultimi anni, si sono tradotti nelle linee di “pensando in digitale”, che hanno contribuito a definire un vero profilo strategico e pubblicitario, entro cui sono stati previsti sia l’immagine innovativa dell’INAIL che una più efficiente interazione con il pubblico. In tal senso, nel compimento della modulistica, il sito web dell’istituto, soccorre i più insicuri: perché fare lunghe file se tutto è a portata di click?

 

 

 

Potrebbe interessarti

Il patto di prova: orientamento della giurisprudenza

Immagine di patto di prova

Il patto di prova è il F precedente al vero e proprio inizio del contratto di lavoro. In questo periodo entrambe le parti hanno la possibilità di recedere dal contratto. 

CCNL per i settori edili: retribuzione e ferie

contratto nazionale edilizia

Il CCNL relativo ai lavoratori edili è stato rinnovato . Vediamo in sintesi quali sono le caratteristiche principali relative al contratto nazionale di questo settore, nato dall'accordo fra ANCE, Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CIGL. Ogni triennio è prevista chiaramente una nuova riformulazione, per cui si rimanda al triennio in questione per verificare tutti gli aggiornamenti del caso.

Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

Immagine usata nell'articolo Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

La riforma pensioni varata dal Governo Monti prevede che dal 1° gennaio 2012, le anzianità raggiunte dopo il 31 dicembre 2011 saranno calcolate con il sistema di calcolo contributivo.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Contributi in conto impianti: di cosa si tratta? Ecco una piccola guida

Immagine usata nell'articolo Contributi in conto impianti: di cosa si tratta? Ecco una piccola guida

I contributi in conto impianti vengono erogati per ridurre i costi di acquisizione di beni ammortizzabili; non producono ricavi o sopravvivenze attive, pur concorrendo alla formazione del reddito per competenza.

Previdenza sociale: quali e quanti soggetti deve tutelare?

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo Previdenza sociale: quali e quanti soggetti deve tutelare?

Il conseguimento di una buona pensione è un aspetto importante e molto considerato da tutti i lavoratori italiani. Per tutelare il lavoratore in materia di pensione e invalidità; esiste infatti la previdenza sociale.

Finanziamenti della Regione Lazio: progetti per le imprese locali

finanziamenti per la regione lazio

La Filas, acronimo per finanziaria locale di sviluppo, è una delle società strumentali che la Regione Lazio ha creato per supportare i processi di di sviluppo e di innovazione del settore imprenditoriale laziale.

Leggi anche...

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Leggi anche...

Nido aziendali: vi sveliamo quali sono i vantaggi di questi Asili

Nido aziendali: vi sveliamo quali sono i vantaggi di questi Asili

Anche nella nostra società "moderna", nella coppia la cura dei figli è affidata quasi sempre alla madre, che si trova costretta a scegliere un lavoro part-time o a rinunciare al proprio lavoro fuori casa. Per tali ragioni, sempre più spesso, le neo-mamme affidano la propria prole a nonni, famigliari o amici. Anche se a volte con non poche preoccupazioni.Durante la propria assenza, una mamma vorrebbe lasciare il proprio figlio in strutture gestite da personale specializzato particolarmente attento all’aspetto pedagogico e al rapporto con i genitori.

Leggi anche...

Lavoro parasubordinato: caratteristiche di questa tipologia di contratto

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Il rapporto di lavoro subordinato è disciplinato dall’articolo 2094 del Codice Civile: “è prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell’impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore.”