Oggi vi presentiamo un approfondimento sulla Modulistica INAIL. La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. 

L'Inail è nato nel 1993 proprio per garantire una tutela assicurativa a tutti i lavoratori rimasti vittime di infortuni sul lavoro; il servizio proposto dall'Inail fa riferimento al DPR n. 124 del 30 giugno 1965, legge che assicura gli infortuni sul lavoro, ma anche la malattia professionale.

Quali obiettivi ha? 

Immagine esemplificativa per l'articolo Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

Tutti i lavoratori sono obbligati ad iscriversi all'Inail e, in caso di evento tragico sul lavoro, il datore di lavoro è tenuto a versare il premio assicurativo. 

Con la legge 493/99 è stata inoltre istituita l'iscrizione obbligatoria anche per gli uomini e le donne, tra i 18 e i 65 anni, che svolgono un'attività in famiglia e in casa gratuita e senza vincoli di subordinazione; il premio, a carico dell'assicurato, sarà di 12,91 euro.

Scaricare la documentazione

Tutta la modulistica Inail può essere scaricata direttamente online. La modulistica Inail prevede e fornisce infatti tutti i documenti utili, legati alle iscrizioni assicurative richieste e ai vari pagamenti o retribuzioni dei premi assicurativi stessi.

Il sito offre in primis il documento per fare domanda di abilitazione ai servizi telematici. Contiene inoltre i modelli da compilare in caso di denunce quali:

  • Denuncia di esercizio, di variazione e cessazione
  • Denuncia/segnalazione di malattia (Art. 139 TU)
  • Denuncia di infortunio, malattia professionale, silicosi

La modulistica Inail presente sul sito contiene anche modelli relativi a:

  • Oscillazione del tasso
  • Ricorsi
  • Autoliquidazione
  • Assunzioni/cessazioni
  • Sicurezza sul lavoro
  • Fondo gravi infortuni, verifiche periodiche, rateazione, autoliquidazione
  • Certificazione medica
  • Reclamo, busta paga
  • denuncia infortunio
  • codice fiscale
  • codice ditta
  • rapporto assicurativo

Quali documenti servono per le casalinghe?

Segnaliamo anche la sezione riservata all'assicurazione casalinghe, contenente il fac simile del bollettino per la prima iscrizione e quello per il rinnovo della stessa e che presenta infine:

  • Modello per la comunicazione e variazione dei dati anagrafici;
  • Autocertificazione per l'assicurazione gratuita
  • Moduli di cancellazione
  • Domanda di rendita

L’istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro: tutto più telematico

Immagine esemplificativa per l'articolo Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

Prima di incorrere in errori nella compilazione dei moduli, un ottimo modo per capire come muoversi nell'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, è quello di scaricare dei fac-simile direttamente dal sito dell’INAIL. Questo è un ente pubblico non economico che amministra l’assicurazione di carattere obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e sulle malattie. I suoi obiettivi sono principalmente quello di ridimensionare il fenomeno infortunistico, quello di garantire i dipendenti che svolgono attività rischiose, quello di non far perdere il reinserimento all’interno delle vita lavorativa dopo gli infortuni e, infine, quello di realizzare attività di ricerca e sviluppo nel campo della prevenzione e della sicurezza.

Recentemente, in seguito a delle innovazioni nel campo della normativa, la protezione nei confronti dei lavoratori ha assunto dimensioni sempre più grandi, che vanno dallo studio della situazione di pericolo, agli interventi preventivi nei luoghi di lavoro, sino a raggiungere le prestazioni sanitarie ed economiche alla cura, riabilitazione e reintegrazione della vita quotidiana. Si tratta di un progetto veramente ambizioso verso coloro che, per cause esterne, sono stati tagliati al di fuori della routine lavorativa. Per di più, allo scopo di contribuire a ridurre il fenomeno infortunistico, l’INAIL ha realizzato inoltre iniziative di:

  • studio continuo dell’andamento dell’occupazione e degli infortuni;
  • ricerca indirizzata alla prevenzione e alla messa in sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • Indirizzo e formazione in materia di prevenzione alle medie e alle piccole imprese e agli organi di controllo;
  • finanziamento alle imprese che investono in sicurezza.

Nel campo dell’Innovazione tecnologica, l’INAIL è sempre stata attenta a partire dalla fine degli anni ‘60. Proprio nell'ultimo decennio, l’istituto è stato capace di imprimere una notevole multicanalità e semplificazione all'interno dell’amministrazione. Si è portato a compimento il programma di informatizzazione delle comunicazioni mediante un percorso di telematizzazione e virtualizzazione dei servizi assicurativi. In accordo con le associazioni lavorative e, nel perseguimento di quanto disposto dal d.p.m di luglio 2011, la normativa abbinata al codice dell’amministrazione Digitale, prevede il passaggio all’obbligo telematico per i compiti fra le imprese e l’istituto, consentendo all’INAIL i migliori strumenti operativi per l’amministrazione delle operazioni di comunicazione non solo con l’utenza. La tecnologia per l’INAIL ha significato principalmente il raggiungimento di molti obiettivi e-goverment dell’istituto. Da un lato l’INAIL ha ricercato una tecnologia che abilitasse nuovi scenari e nuove sfide, mentre dall’altro ha pensato ad un nuovo modello di servizio, realizzato sulla qualità ma che sui sociale e sui telefono mobili. I cambiamenti ottenuti nel corso degli ultimi anni, si sono tradotti nelle linee di “pensando in digitale”, che hanno contribuito a definire un vero profilo strategico e pubblicitario, entro cui sono stati previsti sia l’immagine innovativa dell’INAIL che una più efficiente interazione con il pubblico. In tal senso, nel compimento della modulistica, il sito web dell’istituto, soccorre i più insicuri: perché fare lunghe file se tutto è a portata di click?

 

 

 

Potrebbe interessarti

Contratto per il commercio nel settore terziario: tutte le informazioni!

Immagine d'esempio usata nell'articolo Contratto per il commercio nel settore terziario: tutte le informazioni!

Il CCNL commercio o terziario è legato alle categorie dei lavoratori aziendali di questo tipo e comprende tutti quei lavori che si occupano di beni industriali, alimentari, fiori, piante e affini, nonché ti tutto quello che concerne il commercio italiano e straniero e i servizi alle Imprese/Organizzazione, i Servizi di rete e i Servizi alle persone.

Requisiti per aprire un asilo nido: conosci le normative al riguardo?

aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido? Oggi l'iter burocratico per aprire quest'attività è abbastanza chiaro e significa l'inizio di una attività imprenditoriale a tutti gli effetti. In primis è bene considerare la domanda per tale tipo di servizio. Oggi in Italia si registrano più di 3000 asili nido pubblici, oltre alcune centinaia di strutture per l'infanzia convenzionate; ciò nonostante sono numerosi i bimbi sotto ai 3 anni esclusi dalla graduatoria dagli asili nido pubblici.

Tabella pensionamento: una guida completa dell'argomento

Immagine d'esempio usata nell'articolo sulle tabelle di pensionamento

Il Decreto “Salva Italia” ha portato ad una sostanziale riforma di tutto il sistema della previdenza italiana. Il passaggio finale dal sistema retributivo al contributivo e l’innalzamento dell’età pensionabile hanno portato ad un rifacimento della tabella delle pensioni, che vede il tentativo di diminuire il divario tra i contributi versati e le mensilità ritirate da chi ha smesso di lavorare, di pari passo con un inasprimento delle condizioni per concludere la sua vita lavorativa.

Disoccupazione: requisiti ridotti

Si definisce disoccupazione, la condizione in cui si trovi un soggetto in età di lavoro che non sia una forza attiva nel mondo del lavoro.

Lettera di licenziamento: indicazioni ed esempi da seguire

Lettera di licenziamento: indicazioni ed esempi da seguire

Il decreto legge n°112 del 25 giugno 2008 sancisce che non è più necessario dare le dimissioni online, il lavoratore deve solo comunicare le dimissioni attraverso una lettera di licenziamento scritta e rispettare i termini di preavviso (dopo aver concordato il TFR con il proprio datore di lavoro).

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Contenuti correlati 

I più condivisi

Imprenditoria femminile a fondo perduto: quali sono le novità?

Imprenditoria femminile a fondo perduto

L’acuirsi della crisi economica e la mancanza di lavoro, hanno negli ultimi anni ingenerato un forte aumento dell’interesse dei cittadini italiani verso l’imprenditoria femminile e i finanziamenti a fondo perduto

Lavoro Categorie Protette: chi ne ha diritto e le offerte online

Contratto per lavoratori delle categorie protette

Il tema del lavoro per le categorie protette è disciplinato dalla legge numero 68 del 1999. e rientra nella dinamica legata alla tutela del lavoratore. I lavoratori che fanno parte di questa dimensione hanno oltre di 15 anni d'età e non hanno ancora raggiunto l'età pensionabile.

Borsa lavoro Bolzano: offerte in Alto Adige

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro in Alto Adige.

Requisiti per aprire un asilo nido: conosci le normative al riguardo?

aprire un asilo nido

Aprire un asilo nido? Oggi l'iter burocratico per aprire quest'attività è abbastanza chiaro e significa l'inizio di una attività imprenditoriale a tutti gli effetti. In primis è bene considerare la domanda per tale tipo di servizio. Oggi in Italia si registrano più di 3000 asili nido pubblici, oltre alcune centinaia di strutture per l'infanzia convenzionate; ciò nonostante sono numerosi i bimbi sotto ai 3 anni esclusi dalla graduatoria dagli asili nido pubblici.

Calcolo pensione Inpdap: come farlo e come richiederla?

calcolo pensione inpdap

Calcolo della pensione Inpdap? Dalla riforma sul sistema previdenziale italiano, pure l'Inpdap si è conformata alla differenziazione fra la previdenza obbligatoria e la previdenza complementare.

Leggi anche...

Il patto di prova: orientamento della giurisprudenza

Immagine di patto di prova

Il patto di prova è il F precedente al vero e proprio inizio del contratto di lavoro. In questo periodo entrambe le parti hanno la possibilità di recedere dal contratto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come trovare lavoro all'estero dall'Italia: ecco alcune idee

in cerca di lavoro all'estero

Come lavorare all'estero? In Italia vige l'idea per cui sia più semplice trovare lavoro in alcuni Stati Europei, ad esempio in Inghilterra, rispetto al belpaese. Non è proprio così, poichè l'Europa ha un tasso di disoccupazione abbastanza alto.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavorare in Australia: le offerte più interessanti

opportunità di lavoro in australia

Hai deciso di mollare l'Europa? Hai già letto i nostri approfondimenti su come scrivere un curriculum vitae e su come presentare la lettera di dimissioni? Allora sei pronto per partire.

Per trovare un lavoro in Australia è necessario essere provvisti di permesso di soggiorno. Prima di affrontare una scelta del genere, è dunque indispensabile munirsi di informazioni riguardo alle regole australiane in materia. La fonte più accreditata presso la quale si possono reperire notizie a riguardo è il governo australiano.

Leggi tutto...
Go to Top