Le stagioni invernali come quella attualmente in pieno atto non portano solo le festività e il freddo, ma anche tante offerte di lavoro... sulla neve!

È chiaro che, durante le stagioni invernali, nel campo del lavoro settoriale è particolarmente richiesta la presenza di diverse figure professionali difficilmente “utili” in altri periodi dell'anno. Settimane bianche e soggiorni più o meno natalizi in montagna richiedono tutta una serie di persone che si occupino, nei modi più diversi, del relax e della serenità di chi va a spendere.

Tipologie di lavoro invernale

Ecco, dunque, che proprietari di alberghi, impianti sciistici, agenzie specializzate, luoghi di ristorazione e tanto altro ancora inseriscono offerte di lavoro per le stagioni invernali sulle pagine dei gazzettini locali e (perché no) anche su quelle web.

La pratica sciistica e l'età media sono, chiaramente, doti molto apprezzate in inverno. Le offerte di lavoro più frequenti riguardano, certamente, i potenziali maestri di sci. Tuttavia non è questa l'unica figura richiesta in ambito sciistico. Valtur, per esempio, recluta addirittura accompagnatori sci per tutta la stagione invernale. In questo caso l'offerta di lavoro prevede una disponibilità minima di due mesi a fronte, però, di vitto, alloggio e skipass valido per tutta la durata del soggiorno/lavoro.

Un lavoro temporaneo per l'inverno

Affidabilità e serietà sono le caratteristiche principali che vengono richieste in questo tipo d’impieghi, il fatto che siano di breve durata o comunque temporanei non li rende meno importanti di altri tipi di lavoro. Cambia chiaramente a seconda del periodo l’impegno richiesto, mentre per la stagione estiva si possono raggiungere anche contratti di collaborazione semestrali per il periodo invernale la situazione risulta essere differente. Va detto comunque che spesso quando il contratto è somministrato da strutture alberghiere è previsto anche vitto e alloggio.

Le diverse tipologie di contratto cambiano anche a seconda delle prenotazioni, del clima e della mansione da svolgere. Molto spesso possono esserci proposte di collaborazione anche della durata di un solo mese, ma ciò non esclude comunque la possibilità di farsi conoscere ed allacciare rapporti lavorativi che possano poi procedere nel tempo.

Cercare offerte di lavoro invernale

lavori invernali stagionali

Per questa stagione invernale le offerte di lavoro aperte risultano essere soprattutto quelle legate al settore turistico - ricettivo. Le opportunità sono molteplici, le figure professionali più richieste sono ad esempio i cuochi, i camerieri e gli animatori.

Con specifiche richieste legate al momento soprattutto al mondo della montagna, e quindi istruttori di sci, massaggiatori professionisti, animatori e fotografi, ma anche personale che conosca almeno una lingua straniera per avere magari la possibilità di lavorare addirittura all’estero. Sono molte le strutture presenti soprattutto nella zona alpina che richiedono ad esempio un’ottima conoscenza del francese.

Senza contare il fatto che sono tanti i tour operator che cercano anche lavoratori disposti ad andare in zone oltreoceano per intrattenere chi preferisce andare al mare d’inverno.
Per chi fosse interessato a svolgere un lavoro stagionale sono molteplici i siti dov’è possibile mandare il proprio curriculum.

Segnaliamo qui di seguito il sito www.lavorostagionale.net dove poter cominciare ad avere un’idea delle offerte disponibili in questo momento. Ricordiamo inoltre che conviene sempre inviare i propri dati un po’ prima dell’inizio della stagione per avere più opportunità di essere contattati.

Offerte di lavoro per la stagione invernale

La pratica sciistica e l'età media sono, chiaramente, doti molto apprezzate nei periodi invernali. Le offerte di lavoro più frequenti riguardano, certamente, i potenziali maestri di sci, richiestissimi in questa stagione. Tuttavia non è questa l'unica figura richiesta in ambito sciistico. Valtur, per esempio, recluta addirittura accompagnatori sci per tutta la durata delle stagioni invernali. In questo caso il tempo minimo di lavoro è di almeno due mesi a fronte, però, di vitto, alloggio e skipass valido per tutta la durata del soggiorno/lavoro.

Altra figura professionale (benchè di nicchia) ricercata è quella del fotografo con esperienza sugli sci. Questa particolare offerta di lavoro per le stagioni invernali prevede esperienza nell'ambito della computeristica e capacità di relazionarsi con i bambini: il fotografo sci lavorerà anche sulle piste (specialmente per fotografare i bambini mentre muovono i loro primi passi nel mondo dello sport invernale per eccellenza), ma sopratutto nel negozio.

Lavoro stagioni invernali fuori dalle piste

Fuori dalle piste, invece, sono particolarmente richieste le figure di musicisti per i piano bar degli hotel montani e, più in generale, di animatori. Tante e diverse sono infatti le agenzie specializzate in animazione che, per tutta la durata delle stagioni invernali (ma anche nel periodo estivo!), propongono numerose offerte di lavoro come animatore turistico, un particolareo settore di nicchia, cui spesso non si pensa: al termine della stagione invernale, inoltre, sono previsti possibili rinnovi anche per la stagione estiva.

Lavoro come fotografo in località sciistiche

Altra figura professionale (benchè di nicchia) ricercata è quella del fotografo con esperienza sugli sci. Questa particolare offerta di lavoro prevede esperienza nell'ambito della computeristica e capacità di relazionarsi con i bambini: il fotografo sci lavorerà anche sulle piste (specialmente per fotografare i bambini mentre muovono i loro primi passi nel mondo dello sport invernale per eccellenza), ma sopratutto nel negozio.

Lavorare per l'intrattenimento sulla neve

Fuori dalle piste, invece, sono particolarmente richieste le figure di musicisti per i piano bar degli hotel montani e, più in generale, di animatori. Tante e diverse sono infatti le agenzie specializzate in animazione che, già adesso, propongono le prime offerte di lavoro e le prime selezioni in tale ambito: questo anche perchè, dopo la stagione invernale, sono previsti e possibili rinnovi anche per la stagione estiva.

Cameriere durante la stagione invernale

Se si vuole trovare un lavoro da cameriere per la stagione invernale è necessario sapere che bisogna possedere determinati requisiti. Il primo è sicuramente legate alle competenze di colui che sta cercando questo tipo di lavoro.

Lavorare come cameriere durante la stagione invernale presuppone infatti, così come accade per un'assunzione più lunga nel settore, un'ottima conoscenza delle dinamiche di ristorazione stessa. Il candidato dovrà infatti presentare un curriculum dettagliato contenente precedenti lavori effettuati nel settore; a livello scolastico si richiede spesso la partecipazione ad istituti turistici e alberghieri.

Come per tutte le tipologie di lavoro stagionale, chi trova un impiego come cameriere durante la stagione invernale firma un contratto di lavoro a tempo determinato e svolgerà dunque un lavoro per un determinato periodo dell'anno circoscritto e segnalato sul contratto stesso. Solitamente si lavora per due o tre mesi durante la stagione invernale.

Offerte di lavoro cameriere invernale

Per trovare lavoro come cameriere durante la stagione invernale, è possibile effettuare delle ricerche in rete. Su internet sono molti i siti che propongono diverse tipologie di offerte di lavoro stagionale, comprese quelle legate al lavoro di cameriere durante il periodo invernale.

Tra i siti che è possibile consultare ci sono: Jobrapido, Bacheca Lavoro, Trova Lavoro ecc. In alternativa è anche possibile acquistare le tante riviste contenenti diversi annunci di lavoro, oppure andare a chiedere di persona ai ristoratori della vostra zona, se hanno bisogno di un cameriere per il periodo invernale.

Paola Palumbo

Michele G. Picozzi





Potrebbe interessarti

CCNL per i settori edili: retribuzione e ferie

contratto nazionale edilizia

Il CCNL relativo ai lavoratori edili è stato rinnovato . Vediamo in sintesi quali sono le caratteristiche principali relative al contratto nazionale di questo settore, nato dall'accordo fra ANCE, Feneal UIL, Filca CISL e Fillea CIGL. Ogni triennio è prevista chiaramente una nuova riformulazione, per cui si rimanda al triennio in questione per verificare tutti gli aggiornamenti del caso.

Curriculum vitae in inglese: le caratteristiche, le differenze e i modelli da prendere come esempio

scrivere un curriculum in inglese

Nel mondo ormai globalizzato del lavoro sempre più spesso si invia il proprio curriculum vitae in lingua. Sono numerose le aziende con sede legale o con l'ufficio human resource all'estero. Da qui la necessità di inviare un curriculum in inglese o in un'altra lingua straniera.

Scopri la carta ILA e come ottenerla!

La carta ILA (Individual Learning Account) è una carta di credito formativa prepagata nata per finanziare la formazione professionale. La carta è un buono utile a finanziare un iter formativo mirato e adatto alle esigenze e alle aspirazioni professionali di chi la richiede.

Estratto conto contributivo

come ottenere l'estratto conto contributivo

Prima di riscuotere la rata della pensione, è bene controllare il suo ammontare e quello che eventualmente non quadra in merito. Un lavoratore ha la possibilità di valutare la propria posizione previdenziale servendosi dell'estratto conto contributivo.

Come scrivere una lettera di presentazione

stesura di una lettera di presentazione

Per aiutare tutti coloro che si domandano: come scrivere una lettera di presentazione? Suggeriamo alcune regole di base da seguire per scrivere la lettera di presentazione.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Turni di lavoro e del riposo settimanale: parte integrante di un piano d'Impresa

turni di lavoro

In base all’art. 1, comma 2, lett. b), D.Lgs. n. 66/2003 si intende per “periodo di riposo” qualsiasi periodo che non rientra nell’orario di lavoro (pause, riposi giornalieri, riposi settimanali, ferie). Il riposo giornaliero, in base a tale decreto legislativo, consiste nel diritto del lavoratore a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore, ad eccezione:

Contributi in conto impianti: di cosa si tratta? Ecco una piccola guida

Immagine usata nell'articolo Contributi in conto impianti: di cosa si tratta? Ecco una piccola guida

I contributi in conto impianti vengono erogati per ridurre i costi di acquisizione di beni ammortizzabili; non producono ricavi o sopravvivenze attive, pur concorrendo alla formazione del reddito per competenza.

Cassa integrazione: ecco come funziona davvero. Scoprilo con noi

Immagine esemplificativa di soldi della cassa integrazione

La cassa integrazione è un intervento dello Stato richiesto dalle aziende o dalle società che hanno gravi difficoltà finanziare e si concede per un periodo di tempo limitato. Il fine della cassa integrazione è quello di aiutare il titolare dell'azienda a risanare la sua situazione economica, in maniera da evitare la chiusura dell’attività e una conseguente perdita del lavoro, di coloro che avevano impiego nell’azienda. Esistono 2 differenti tipi di cassa integrazione, l'ordinaria e la straordinaria.

Modulistica Inpdap: vediamo come accedere facilmente a tutti i documenti

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo Modulistica Inpdap: vediamo tutti i documenti

L'Inpdap svolge il suo lavoro affiancandosi anche ad enti come l' ENPDEP, ENPAS, INADEL e le casse pensionistiche e gestendo tutto quello che riguarda le dinamiche creditizie, previdenziali e sociali dei suoi iscritti.

Ditta individuale: vantaggi e svantaggi

Sono molti quelli che decidono di mettersi in proprio, aprendo un negozio o un'attività. Il modo migliore e semplice per farlo è quello di creare una ditta individuale. La ditta individuale si verifica quando il soggetto giuridico, che non intende associarsi ad altri individui, è una persona fisica che risponde da sé alla gestione dell'impresa anche nei casi di mancanze della stessa.

Trovare lavoro sui i social network: scopri come!

trovare lavoro tramite social

In un mondo in cui la concorrenza si fa sempre più serrata e arriva a valicare i confini nazionali, vedremo in che modo si possano aumentare le probabilità di trovare un’occupazione tramite il web, o comunque di sfruttarlo per trasformare una passione in una professione ben pagata.

Leggi tutto...

Le novità di ICOTEA: la formazione professionale per utenti non vedenti e ipovedenti

Nonostante i considerevoli passi avanti compiuti dal punto di vista normativo, dell'offerta scolastico-formativa, dell'uso della tecnologia nei diversi ambiti esistenziali e della sensibilità generale alle loro problematiche, tali persone vedono il loro percorso di crescita umano e professionale non sempre privo di ostacoli concreti. Tutto ciò nonostante le loro considerevoli capacità di cui sono esempio concreto e che possono offrire e mettere a disposizione della società in generale e della realtà lavorativa in particolare.

Leggi tutto...
Go to Top