Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro in Alto Adige.
Di seguito la lista dei siti web proposta da AreaLavoro per le offerte di lavoro in Alto Adige.

Siti web per gli annunci di lavoro in Alto Adige: Borsa lavoro per Bolzano

Bacheca Lavoro
Il sito pubblica numerosi annunci relativi alle offerte di lavoro in Trentino Alto Adige, esposti dettagliatamente sarà facile riuscire ad individuare la professione che fa al caso vostro.

Il portale Lavoro
Il portale che pubblica numerosi annunci relativi alle offerte di lavoro in Alto Adige, esposti dettagliatamente sarà facile individuare la professione che fa al caso vostro.

JobRapido
Potrete accedere in qualsiasi momento alla nostra ricca bacheca di offerte di lavoro. La consultazione è rapidissima. JobRapido vi mette a disposizione anche delle chiavi di ricerca che vi permettono di leggere soltanto gli annunci che più vi interessano e a cui inviare il proprio curriculum vitae

Agenzia per il lavoro di Bolzano

Agenzia del Lavoro di Bolzano Alto Adige

Il portale della Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige offre:

  • consigli pratici per candidarsi alle offerte di lavoro del territorio,
  • statistiche e approfondimenti circa il mercato del lavoro locale,
  • informazioni su leggi e contrattazione collettiva,
  • pagine dedicate ai contratti di lavoro,
  • sezioni per le donne al lavoro e i contributi e gli incentivi all’occupazione.

Essendo una regione particolare, a cavallo fra due Paesi, il Trentino può offrire ai suoi cittadini anche una diversa opportunità lavorativa, ovvero il lavoro a distanza. Con il progresso di internet, sarà possibile attraverso il telelavoro poter sfruttare la rete per entrare in contatto e collaborare con clienti o datori di lavoro a distanza.

Telelavoro in Trentino: possibilità per studenti

Il Telelavoro prevede un vero e proprio contratto in cui la prestazione di lavoro è rappresentata dalle mansioni svolte in connessione attraverso un computer. I vantaggi previsti da questo tipo di contratto sono diversi. Per le aziende che assumono, esiste prima di tutto un sostanziale risparmio economico sulla manodopera. Inoltre, fornendo ai propri dipendenti la possibilità di organizzarsi autonomamente, si prolunga la loro motivazione, il loro rendimento e la loro creatività.

Per i telelavoratori vi è una maggior libertà nel abbinare bisogni di lavoro ed esigenze personali. Da non ignorare, inoltre, il minor stress dovuto agli spostamenti e la maggiore soddisfazione nel poter autogestire la propria giornata lavorativa.

Questa nuova prospettiva è in grado di creare nuove opportunità anche a persone svantaggiate dal punto di vista della mobilità e a persone disabili; a livello sociale poi, diminuisce di fatto il traffico, l'inquinamento e i consumi energeticidi ogni cittadina che ospita aziende che assumono con questo particolare tipo di contratto.

Di seguito vengono riportate le regole stabilite dall’accordo-quadro europeo sul telelavoro del 16 luglio 2002:

  • viene spiegato come una forma di disposizione della prestazione lavorativa che si avvale delle tecnologie dell’informazione nell’ambito di un contratto di lavoro in cui l’attività di lavoro viene svolta al di fuori dei locali dell’impresa.
  • Gli strumenti per l’attuazione dello stesso sono messi a disposizione del datore di lavoro (si occupa anche della loro installazione e manutenzione).
  • Il datore di lavoro deve accogliere gli strumenti necessari per assicurare la sicurezza dei dati trattati.
  • Il ricorso a questo mezzo è condonato alla determinazione del lavoratore e del datore di lavoro. Entrambi possono richiederlo e possono accettare o rifiutare.
  • Nell’ambito della legislazione dei contratti collettivi e delle direttive aziendali applicabili, il telelavoratore si occupa dell’organizzazione del proprio tempo di lavoro.
  • Le disposizioni che sono previste in questo accordo rappresentano, in ogni caso, una cornice all’interno della quale scoprono grande spazio la trattativa individuale e collettiva.


Potrebbe interessarti

Scopri la carta ILA e come ottenerla!

La carta ILA (Individual Learning Account) è una carta di credito formativa prepagata nata per finanziare la formazione professionale. La carta è un buono utile a finanziare un iter formativo mirato e adatto alle esigenze e alle aspirazioni professionali di chi la richiede.

Leggi tutto...

La tredicesima: tutte le caratteristiche della gratifica natalizia

tredicesima natalizia

La tredicesima mensilità è nata con c.c.n.l. del 1937 per gli impiegati dell’industria ed è stata poi estesa anche agli operai con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070/60. 

Leggi tutto...

Corsi lavorativi: sai scegliere il meglio per il tuo futuro?

i corsi di formazione per aziende e studenti

Per affrontare al meglio il mondo del lavoro, è anche necessario ampliare le conoscenze acquisite durante precedenti gli studi precedenti.

Leggi tutto...

Licenziamento a tempo indeterminato: conosci i casi e le procedure per attivarlo?

Prima di parlare del licenziamento a tempo indeterminato è necessario ricordare che il contratto a tempo indeterminato è disciplinato dall'art. 2094 del Codice Civile che, all’Art. 2094, definisce questo tipo di lavoratore come “prestatore di lavoro subordinato chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore”.

Leggi tutto...

Inail: una guida alla modulistica

La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. Ecco perché in Italia è stato istituito un ente pubblico apposito, non economico regolato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tale istituto è l'Inail (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali).

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Finanziamenti della Regione Lazio: progetti per le imprese locali

finanziamenti per la regione lazio

La Regione Lazio attraverso enti e società opera per lo sviluppo economico del territorio. Così come le altre Regioni, la Regione Lazio promuove bandi, progetti e finanziamenti che incentivino l'imprenditoria locale. 

Leggi tutto...

Corsi per la sicurezza sul lavoro: perché frequentarli?

nuovi corsi sulla sicurezza sul lavoro

I corsi per la sicurezza sul lavoro vengono proposti in tutta Italia da tantissime organizzazione e da enti sparsi sul nostro territorio: ogni percorso formativo è, solitamente, caratterizzato da una parte teorica e da un apprendimento pratico, fondamentale per comprendere alla perfezione manovre e strategie necessarie per preservare sicurezza e salute sul luogo di lavoro. La formazione si conclude, poi, con dei test di verifica, superati i quali è possibile ottenere delle importanti qualifiche, degli attestati da inserire come risorsa nel proprio curriculum!

Leggi tutto...

Che cos'è il Job sharing?

Il termine Job Sharing indica un tipo di contratto di lavoro atipico caratterizzato dalla condivisione dell'attività lavorativa tra due o più soggetti; questi ultimi infatti si suddividono le fasce lavorative di un impiego full time.

Leggi tutto...

Il lavoro nero: una piaga da combattere, o una necessità?

lavorare in nero

Viene considerata come “lavoro nero” una qualsiasi attività esercitata in violazione delle prescrizioni legali: dai piccoli lavori artigianali effettuati al di fuori degli orari di lavoro fino all'esercizio illegale esclusivo di un'attività eludendo il diritto fiscale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La fatturazione elettronica, una svolta per l’Italia?

Adesso esiste la fatturazione elettronica

Tra poco più di un mese, con l’ingresso del 2019, diverse cose cambieranno: una di questa è la metodologia di emissione, trasmissione e conservazione di tutte le fatture che a differenza di ciò che succedeva in passato verranno elaborate per via elettronica consentendo l’abbandono definitivo di ogni supporto cartaceo e abbattendo le spese di spedizione e/o di conservazione.  

Leggi tutto...

Leggi anche...

Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

La riforma pensioni varata dal Governo Monti prevede che dal 1° gennaio 2012, le anzianità contributive maturate dopo il 31 dicembre 2011 verranno calcolate per tutti i lavoratori con il sistema di calcolo contributivo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavoro nella Regione Sicilia: trova le offerte sul web!

Partiamo dal Sud Italia per suggerirvi alcuni portali dedicati alle offerte di lavoro in Sicilia. Così come fatto per CalabriaBasilicataCampaniaSardegna e Puglia, oggi vi presenteremo un approfondimento che certamente catturerà il vostro interesse.

Leggi tutto...
Go to Top