Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro Marche.

Siti Web per le offerte di lavoro nelle Marche

Di seguito la lista dei siti web proposta da AreaLavoro per le offerte di lavoro nella Regione Marche

Provincia Lavoro

Si tratta del portale telematico del lavoro e della formazione di Pesaro e Urbino. Il sito offre l’opportunità di autocandidarsi online creato un profilo specifico o un video curriculum. Il proprio cv sarà così visibile alle aziende recruiter iscritte al portale. Tante anche le informazioni pratiche, dati relativi ai centri per l’impiego e news dal mondo del lavoro locale.

Marche Impresa

Un sito intermente dedicato alle offerte e opportunità di lavoro. Sul portale tantissimi link relativi ai temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Motore Lavoro

Il sito pubblica numerosi annunci relativi alle offerte di lavoro nella regione Marche, esposti dettagliatamente sarà facile riuscire ad individuare la professione che fa al caso vostro

Infojobs

Dopo aver selezionato il tipo di professione è possibile scegliere tra numerose pagine di annunci e proposte che visualizzano numerose opportunità lavorative nelle Marche.

 

Il portale dell'istruzione e del lavoro

Dal sito è attivo il servizio di “Borsa Regionale del Lavoro”, un sistema aperto di incontro tra domanda e offerta di lavoro via Internet, all'interno del quale cittadini, lavoratori, disoccupati, persone in cerca di lavoro, operatori autorizzati o accreditati e datori di lavoro possono incontrarsi e accedere liberamente ai servizi messi a disposizione.

In sostanza, attraverso questo strumento riceverai un servizio in base alle tue esigenze:

I cittadini possono infatti:

  • conoscere la domanda di lavoro espressa dalle imprese e dagli intermediari
  • candidarti qualora disponibile ad accettare una delle offerte di lavoro presenti nella borsa
  • effettuare le due operazioni precedenti attraverso intermediari (pubblici e privati)

Gli imprenditori hanno la possibilità di:

  • esporre il fabbisogno di personale e ricevere le candidature dei lavoratori
  • cercare e utilizzare le offerte di lavoro disponibili
  • effettuare le due operazioni precedenti attraverso intermediari (pubblici e privati)
  • effettuare le comunicazioni obbligatorie di avviamento, trasformazione e cessazione” (dalle pagine del sito).

Lavoro Marche: dati in controtendenza!

La situazione lavorativa nelle Marche registra dei dati da una parte positivi se confrontati con gli esercizi precedenti ma che nel complesso attestano una situazione allarmante. Le ultime cifre del 2014 parlano di una diminuizione della disoccupazione, passata dal 10.9% del 2013 al 9.8%, grazie a un aumento di 8 mila occupati. Sembrerebbe una situazione positiva ma se andiamo a considerare le variabili generali, il quadro non è così sorridente.

Rispetto a quattro anni fa, i posti di lavoro hanno subito una contrazione di 12 mila unità, con 70 mila abitanti delle Marche che non lavorano e una percentuale spaventosa tra gli under 24: il 36% infatti non ha un’occupazione, il che porta stagnazione, improduttività e calo drastico dei consumi. Le donne soffrono di più la disoccupazione rispetto agli uomini visto che la prima categoria supera abbondantemente il 10% di persone non occupate.

L’aumento del lavoro è da registrare nel settore autonomo perchè i posti da dipendenti sono addirittura diminuiti nel 2014. E’ soprattutto la disoccupazione giovanile che preoccupa di più e questo dato si riflette sull’economia nazionale: se i giovani non riescono ad entrare nel mondo del lavoro, si crea un blocco del mercato con conseguenze gravi sia per i ragazzi, che non possono costruirsi un futuro, che per il sistema lavoro stesso, che non integra nuova forza lavoro e cambiamento generazionale.

La situazione degli investimenti

Con un cambiamento rispetto agli interventi adottati dalla Giunta, il Consiglio Regionale delle Marche ha cambiato le carte in tavolo togliendo investimenti alla ricerca e alla competitività della piccola e media impresa. Un taglio da 8 milioni di euro che ha gettato in allarme le associazioni di riferimento che già soffrono i dati di scarsa produttività e fatturato. Negli ultimi sei anni, sono scomparse dal panorama marchigiano circa 5000 aziende che causa crisi hanno dovuto abbassare la saracinesca, con la conseguente perdita di 15 mila posti di lavoro.

La Confartigianato delle Marche chiede con insistenza una ripartizione diversa dei fondi europei 2014-2020, con l’obiettivo di non danneggiare le piccole imprese ma altresì di incentivarle per farle trovare un po’ di ossigeno. Infine, lo stesso ente chiede una rivisitazione delle modalità del turismo, per attrarre più persone attraverso progetti che puntino al mix tra ambito culturale, patrimonio, archeologia ed ecogastronomia.



Potrebbe interessarti

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

E' oramai fatto assodato il passaggio di testimone dell'abilitazione all'insegnamento dalle SISS al TFA: si tratta dei tirocini formativi attivi, il corso che abilita all'insegnamento nelle scuole di primo e secondo grado. Il tirocinio pensiona definitivamente le Scuole di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario, non più in funzione dall'anno di corso 2008-2009.

Leggi tutto...

Contratto nullo o annullabile

contratto nullo

Un contratto è invalido quando presenta anomalie, alterazioni, vizi di rilevante gravità, al punto che le parti non sono costrette a rispettare il regolamento che esse hanno dato a quel contratto ai propri rapporti reciproci.

Leggi tutto...

Servizio Ispezione del lavoro a Roma

Il compito del Servizio Ispezione del Lavoro della Direzione Territoriale del Lavoro di Roma (ex ispettorato del lavoro di Roma) è anche quello di verificare, intervenire su eventuali violazioni in campo lavorativo e svolgere attività di conciliazione e consulenza.

Leggi tutto...

Straordinari non pagati: sai cosa fare?

In questa pagina cerchiamo di rispondere ad un nostro lettore che ci chiede delucidazioni sui Straordinari non pagati.

Leggi tutto...

La tredicesima: tutte le caratteristiche della gratifica natalizia

tredicesima natalizia

La tredicesima mensilità è nata con c.c.n.l. del 1937 per gli impiegati dell’industria ed è stata poi estesa anche agli operai con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070/60. 

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Lavoro nella Regione Sicilia: trova le offerte sul web!

Partiamo dal Sud Italia per suggerirvi alcuni portali dedicati alle offerte di lavoro in Sicilia. Così come fatto per CalabriaBasilicataCampaniaSardegna e Puglia, oggi vi presenteremo un approfondimento che certamente catturerà il vostro interesse.

Leggi tutto...

Partita IVA: come funziona il regime fiscale agevolato

Nel panorama lavorativo italiano ci sono ancora oggi poche prospettive per i giovani, soprattutto in alcune zone del paese e in alcuni settori commerciali. Sono molti i ragazzi, con età inferiore ai 35 anni, che avviano un’impresa individuale, lavorando come collaboratori non assunti per aziende di varia tipologia.

Leggi tutto...

Lavoro nutrizionista: l'esperto del dimagrimento

Quando si intraprende una dieta è bene non fare di testa propria, affidandosi a regimi alimentari dietetici fai da te, ma rivolgersi a un bravo nutrizionista.

Leggi tutto...

Calcolo della tredicesima per la badante

Coloro che svolgono lavori domestici, come le colf e le badanti devono essere regolarizzate, soprattutto se provenienti da Paesi esteri, per poter esercitare tale professione senza problemi.

Leggi tutto...

Giorni ex festività: quali sono? Come fruirne?

Ai sensi delle previsioni contrattuali vigenti (artt. 50 e 16, rispettivamente, dei CCNL 8/12/2007 per i quadri direttivi e le aree professionali e 10/01/2008 per i dirigenti) ai lavoratori spetta annualmente un numero di permessi giornalieri retribuiti corrispondente alle giornate che (indicate come festività dagli art. 1 e 2 della Legge 27 maggio 1949, n. 260) non siano più riconosciute come tali, per conseguenti disposizioni di legge. Ecco alcune informazioni da sapere sui permessi ex festività.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Assegno di maternità: informazioni e requisiti per farne richiesta

Ampliamo le informazioni relative alle forme di sostegno del reddito e gli incentivi spettanti le lavoratrici madri, dedicando spazio all'assegno di maternità.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le novità di ICOTEA: la formazione professionale per utenti non vedenti e ipovedenti

Per ogni individuo, il lavoro rappresenta una delle principali necessità e un diritto riconosciuto dalla Costituzione, considerato valore fondante della Repubblica. Tuttavia, le persone con disabilità spesso si ritrovano discriminati già nello svolgimento del corso di studi e poi nella fase di ricerca del lavoro. Fortunatamente, grazie al progresso delle tecnologie informatiche e della comunicazione, si hanno oggi gli strumenti concreti per non escludere i disabili dalla società civile e dal mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contratti parasubordinati: tutte le caratteristiche

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Chi si appresta a trovare un lavoro, soprattutto nei casi in cui si è giovani e si cerchi il primo impiego, deve conoscere bene tutte le dinamiche contrattuali presenti attualmente in Italia. 

Leggi tutto...
Go to Top