Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro Marche.

Siti Web per le offerte di lavoro nelle Marche

Di seguito la lista dei siti web proposta da AreaLavoro per le offerte di lavoro nella Regione Marche

Provincia Lavoro

Si tratta del portale telematico del lavoro e della formazione di Pesaro e Urbino. Il sito offre l’opportunità di autocandidarsi online creato un profilo specifico o un video curriculum. Il proprio cv sarà così visibile alle aziende recruiter iscritte al portale. Tante anche le informazioni pratiche, dati relativi ai centri per l’impiego e news dal mondo del lavoro locale.

Marche Impresa

Un sito intermente dedicato alle offerte e opportunità di lavoro. Sul portale tantissimi link relativi ai temi del mercato del lavoro e della formazione professionale.

Motore Lavoro

Il sito pubblica numerosi annunci relativi alle offerte di lavoro nella regione Marche, esposti dettagliatamente sarà facile riuscire ad individuare la professione che fa al caso vostro

Infojobs

Dopo aver selezionato il tipo di professione è possibile scegliere tra numerose pagine di annunci e proposte che visualizzano numerose opportunità lavorative nelle Marche.

 

Il portale dell'istruzione e del lavoro

in cerca di lavoro nella marche

Dal sito è attivo il servizio di “Borsa Regionale del Lavoro”, un sistema aperto di incontro tra domanda e offerta di lavoro via Internet, all'interno del quale cittadini, lavoratori, disoccupati, persone in cerca di lavoro, operatori autorizzati o accreditati e datori di lavoro possono incontrarsi e accedere liberamente ai servizi messi a disposizione.

In sostanza, attraverso questo strumento riceverai un servizio in base alle tue esigenze:

I cittadini possono infatti:

  • conoscere la domanda di lavoro espressa dalle imprese e dagli intermediari
  • candidarti qualora disponibile ad accettare una delle offerte di lavoro presenti nella borsa
  • effettuare le due operazioni precedenti attraverso intermediari (pubblici e privati)

Gli imprenditori hanno la possibilità di:

  • esporre il fabbisogno di personale e ricevere le candidature dei lavoratori
  • cercare e utilizzare le offerte di lavoro disponibili
  • effettuare le due operazioni precedenti attraverso intermediari (pubblici e privati)
  • effettuare le comunicazioni obbligatorie di avviamento, trasformazione e cessazione” (dalle pagine del sito).

Lavoro Marche: dati in controtendenza!

La situazione lavorativa nelle Marche registra dei dati da una parte positivi se confrontati con gli esercizi precedenti ma che nel complesso attestano una situazione allarmante. Le ultime cifre del 2014 parlano di una diminuizione della disoccupazione, passata dal 10.9% del 2013 al 9.8%, grazie a un aumento di 8 mila occupati. Sembrerebbe una situazione positiva ma se andiamo a considerare le variabili generali, il quadro non è così sorridente.

Rispetto a quattro anni fa, i posti di lavoro hanno subito una contrazione di 12 mila unità, con 70 mila abitanti delle Marche che non lavorano e una percentuale spaventosa tra gli under 24: il 36% infatti non ha un’occupazione, il che porta stagnazione, improduttività e calo drastico dei consumi. Le donne soffrono di più la disoccupazione rispetto agli uomini visto che la prima categoria supera abbondantemente il 10% di persone non occupate.

L’aumento del lavoro è da registrare nel settore autonomo perchè i posti da dipendenti sono addirittura diminuiti nel 2014. E’ soprattutto la disoccupazione giovanile che preoccupa di più e questo dato si riflette sull’economia nazionale: se i giovani non riescono ad entrare nel mondo del lavoro, si crea un blocco del mercato con conseguenze gravi sia per i ragazzi, che non possono costruirsi un futuro, che per il sistema lavoro stesso, che non integra nuova forza lavoro e cambiamento generazionale.

La situazione degli investimenti

Con un cambiamento rispetto agli interventi adottati dalla Giunta, il Consiglio Regionale delle Marche ha cambiato le carte in tavolo togliendo investimenti alla ricerca e alla competitività della piccola e media impresa. Un taglio da 8 milioni di euro che ha gettato in allarme le associazioni di riferimento che già soffrono i dati di scarsa produttività e fatturato. Negli ultimi sei anni, sono scomparse dal panorama marchigiano circa 5000 aziende che causa crisi hanno dovuto abbassare la saracinesca, con la conseguente perdita di 15 mila posti di lavoro.

La Confartigianato delle Marche chiede con insistenza una ripartizione diversa dei fondi europei 2014-2020, con l’obiettivo di non danneggiare le piccole imprese ma altresì di incentivarle per farle trovare un po’ di ossigeno. Infine, lo stesso ente chiede una rivisitazione delle modalità del turismo, per attrarre più persone attraverso progetti che puntino al mix tra ambito culturale, patrimonio, archeologia ed ecogastronomia.





Potrebbe interessarti


Contributi co.co.pro: chi, come e quando versarli

I contributi co.co.pro sono versati in parte dal datore di lavoro e in parte dal lavoratore con contratto a progetto. Come i contributi degli altri lavoratori autonomi o dipendenti, i contributi co.co. pro vengono versati per 2/3 della contribuzione Inps dall’azienda, mentre la restante parta (1/3) è versata direttamente dal dipendente.

Leggi tutto...

Mobilità Scuola 2018/19: i corsi di perfezionamento per ottenere punteggio

mobilità del personale scolastico

Negli ultimi mesi si è discusso a lungo per il rinnovo del contratto sulla mobilità che interessa più di un milione di lavoratori tra docenti e personale ATA. A febbraio si è giunti, finalmente, alla sottoscrizione di un accordo tra MIUR e sindacati che ha visto la proroga integrale del Contratto sulla mobilità 2017/18 per l’anno scolastico 2018/19.

Leggi tutto...

Il video curriculum: sfrutta questo strumento!

video curriculum

Negli ultimi due anni, il video curriculum ha modificato profondamente l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, negli USA. Anche in Italia, le grandi aziende affermano che la fase di recruiting sarà influenzata dalle nuove video-candidature.

Leggi tutto...

ICOTEA: la formazione innovativa in risposta al mondo del lavoro

Inserirsi nel mondo del lavoro oggi non è facile. Per essere assunti il diploma di laurea sembra non bastare più, ma occorrono sempre più esperienze e competenze extra scolastiche che formino una figura professionale versatile e adattabile a diversi contesti lavorativi.

Leggi tutto...

I livelli del contratto dei metalmeccanici

Per assumere un lavoratore le suddette imprese devono rispettare quanto stabilito dalla legge e dal CCNL Metalmeccanici.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi


Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

La retribuzione del contratto di apprendistato: tutte le formule possibili

Secondo la legge italiana, ovvero secondo il Testo Unico sull’Apprendistato (decreto legislativo 167/2011), il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani. Si tratta quindi una forma contrattuale propedeutica, nelle intenzioni, all’assunzione. 

Leggi tutto...

Dipendente pubblico e Partita IVA: alcune considerazioni

Salve, mi sto preparando per un concorso al Comune di Roma ma contemporaneamente sto anche studiando per prendere il patentino di guida turista, che è la mia vera passione.

Leggi tutto...

Contratto a tempo determinato e maternità: quali procedure?

In caso di scadenza del contratto di lavoro (a tempo determinato), una lavoratrice ha diritto all’indennità INPS per la maternità anticipata o obbligatoria, in base a quanto sancito con la circolare ministeriale del 1 dicembre 2004.

Leggi tutto...

Il contratto Co.co.pro.: tutte le caratteristiche

Il contratto co.co.pro. è nato dalla Legge Biaggi come sostituzione del contratto di collaborazione coordinata e continuativa (altrimenti detto co.co.co.).

Leggi tutto...

Leggi anche...


Concorso Docenti 2018: come acquisire i 24 CFU

Stretta di mano dopo un concorso docenti 2018

Secondo quanto stabilito nel D. Lgs. n. 59/2017, gli aspiranti docenti di scuola secondaria devono sostenere un concorso che verrà bandito per il 2018. Per accedere, si richiedono 24 CFU ( i Crediti Formativi Universitari) nelle materie antropo-psico-pedagogiche e in metodologia e tecnologia didattica.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Malattia Inps: come fare la domanda

fare domanda per la malattia

La domanda di malattia all'Inps può essere richiesta nei casi di malattie che possono limitare le capacità lavorative. I soggetti che possono presentare la domanda di indennità di malattia Inps sono gli operai e gli impiegati del settore terziario e che lavorano nel settore industriale, apprendisti, lavoratori sospesi dal lavoro, lavoratori assunti a tempo determinato o indeterminato. 

Leggi tutto...

Leggi anche...


Lavorare nella moda: passione, stile e guadagno

Un'attività in questo ambito prevede soprattutto un talento e una propensione creativa in grado di far emergere le proprie idee su quelle degli altri. È importante anche seguire le tendenze del momento, creandone di nuove e stare al passo con i cambiamenti e il rinnovarsi dei trend.

Leggi tutto...
Go to Top