Il geometra è la figura professionale che opera nel settore edilizio e topografico. Le mansioni principali del geometra sono:

  • la progettazione edile (civile e rurale),
  • la direzione dei lavori di opere edili,
  • operazioni topografiche, come la misurazione dei terreni e la stima di beni mobili ed immobili.

Requisiti per lavorare come geometra

I requisiti sono il superamento dell'esame di abilitazione professionale e l'iscrizione, da almeno due anni, nel registro provinciale dei praticanti della località di residenza o domicilio.

Anche online è possibile reperire informazioni ed offerte di lavoro geometra. Suggeriamo alcuni link in cui accedere alle offerte lavoro geometra del momento.

  • Jobespresso dedica una sezione alle offerte di lavoro. E' possibile effettuare una selezione in base a comune, provincia o regione dell'offerta di lavoro.
  • Motore Lavoro propone delle aggiornate offerte. Il candidato può contattare l'azienda recruiter direttamente tramite il sito. Possibilità di restringere la ricerca delle offerte di lavoro in base ad una selezione per area geografica.
  • Jobcrawler propone tante offerte lavoro come geometra in tutta Italia. Possibilità di candidarsi in base alla zona geografica e alla vicinanza con il luogo di residenza.
  • Geometra.info è il portale virtuale dei Geometri italiani. Il sito propone: news, informazioni sui software, blocchi CAD, dossier monotematici, sondaggi, links, legislazioni.

Per candidarti nel modo più efficace, ti consigliamo alcune pagine per redigere il tuo curriculum vitae o la lettera di accompagnamento:

L'evoluzione della figura

Questa mansione è cambiata nell'arco dell'ultimo secolo in base ai cambiamenti sociali che hanno interessato l'Italia. Tali mutamenti coincidono soprattutto con il passaggio dalla civiltà contadina, l'Italia basata sull'agricultura, alla società moderna fondata sul terziario e i servizi. Sul web si trovano anche offerte relative a bandi e concorsi per ottenere posti in questo ambito: il superamento della prova non è facile visto che i candidati sono aumentati in modo esponenziale perchè la crisi economica ha creato molti disoccupati anche in questo settore. Su Internet inoltre si trovano diversi annunci per lavorare all’estero, l’ultima frontiera degli italiani: molti cittadini infatti stanno decidendo di trasferirsi o provare esperienze in altri Paesi vista la situazione nella nostra Penisola. Altrove infatti la speranza è che le nostre competenze o qualità siano apprezzate da un sistema lavoro più adatto e meno soggetto alla crisi economica. Un triste fenomeno, che riporta gli italiani al periodo storico dell’emigrazione di massa di inizio Novecento.

La situazione attuale e storie recenti

Da sempre la figura di questo professionista è stata ricercata sia negli studi tecnici che nei cantieri ma a seguito della crisi che ha colpito il settore immobiliare, soprattutto in quest’ultimo campo la situazione non è più come nel recente passato. Infatti ad oggi il comparto delle costruzioni non vive un periodo florido, molte case rimangono invendute e per questo motivo non ne vengono costruite di nuove. Il prezzo degli immobili è aumentato vertiginosamente, la disoccupazione crescente ha portato molte persone a non permettersi un mutuo, che sempre più difficilmente viene rilasciato dalle banche. In questa situazione, quindi, gli imprenditori si trovano con diversi debiti e anche la figura del geometra ne risente, visto che viene chiamato sempre più per lavori saltuari od occasionali ma mai con la possibilità di firmare un contratto a lungo termine. E’ balzata agli onori della cronaca la storia di una persona che pur lavorando in questo ambito in passato si è rituffato sui libri per ottenere la laurea in Meccatronica, un settore molto di moda attualmente visto che c’è parecchia richiesta da parte dei datori di lavoro. Questo fa luce sul mondo della disoccupazione con molte persone costrette ad mettere nel cassetto i propri sogni perchè impossibiliti a trovare un’occupazione e doversi arrangiare in altri mestieri per guadagnarsi da vivere.

La formazione per chi vuole lavorare come geometra

Il percorso formativo per il lavoro di geometra consiste innanzitutto nel diploma che si ottiene dopo aver sostenuto e superato l'esame di stato dell'Istituto tecnico per Geometri. Questo corso di studi della scuola superiore si basa su materie specifiche del settore quali: disegno tecnico, costruzioni, tecnologia delle costruzioni, estimo, topografia, impianti, diritto.

Una volta ottenuto il diploma di geometra è necessaria l'iscrizione all'albo professionale, dal 2008 "Albo dei Geometri e dei Geometri Laureati", che si ottiene:

  • dopo aver superato l'esame di abilitazione professionale,
  • dopo due anni dall'iscrizione nel registro provinciale dei praticanti della località di residenza o domicilio,
  • laurea triennale nelle classi di laurea 4-7-8, ovvero il diploma di laurea in Tecnico del Territorio (chiamata anche, a seconda delle sedi univerisitarie, Scienze geo-topo-cartografiche, estimative, territoriali ed edilizie) che si orienta verso lo studio di materie topografiche, edili-costruttive, estimative.

Iscrizione all'albo

Con l'iscrizione all'Albo, il geometra riceve il timbro dal Collegio e il suo nominativo viene comunicato ai vari enti locali per il rilascio delle autorizzazioni. Il lavoro del geometra inizia a seguito dell'abilitazione. Con essa l'interessato può svolgere la sua professione in Italia e nella Comunità Europea.

Le competenze professionali del lavoro di geometra sono disciplinate dall'articolo 16 del R.D. n.274/1929 e sono principalmente:

  • operazioni topografiche di rilevamento e misurazione di beni mobili e immobili;
  • operazioni di tracciamento di strade;
  • misura e divisione di fondi rustici o di aree urbane e di costruzioni civili;
  • stima di aree e di fondi rustici, di aree urbane e di modeste costruzioni civili;
  • progetto, direzione, sorveglianza e liquidazione di costruzioni rurali e di edifici per uso civile abitativo;
  • mansioni di perito comunale per le funzioni tecniche ordinarie nei Comuni.

 





Potrebbe interessarti

Astensione obbligatoria: un diritto delle mamme lavoratrici

Futura mamma lavoratrice: l'astensione obbligatoria

L’astensione obbligatoria è un diritto a tutela delle lavoratrici in “dolce attesa”.

Trattenute in busta paga: vediamo dove finiscono i nostri soldi!

Ogni lavoratore che ha la fortuna di percepire la busta paga, deve però considerare che la stessa prevede anche delle trattenute da parte del datore di lavoro, che daranno, come risultato finale, la paga netta che il lavoratore percepirà.

Lettera di dimissioni: modulo ed iter da seguire

persona intenta a scrivere una lettera di dimissioni

Da qualche anno è entrato in vigore un decreto Interministeriale relativo alle procedure per presentare le dimissioni volontarie. 

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Concorsi statali, pubblici e regionali: una guida davvero completa che non puoi perdere!

cercare concorsi pubblici

In quanti ambiscono un lavoro nel settore pubblico? Perché il tanto ambito posto fisso oggigiorno è così importante per la tranquillità lavorativa? I concorsi statali - pubblici rappresentano per molti un’occasione per accedere lavorativamente nella P.A e guadagnarsi così un contratto a tempo indeterminato.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Ufficio di collocamento a Milano: iscrizione al centro per l'impiego

Il centro per l'impiego (CPI) è l'ufficio pubblico con cui le Province si gestiscono, controllano il mercato del lavoro al livello locale. Eroga e promuove, inoltre, offerte lavorative delle aziende pubbliche e private, mettendo in contatto domanda e offerta in un mercato sempre più ramificato e complesso.

Testo Legge Biagi: la piaga dei contratti a progetto

testo di legge biagi

La legge 30, nota anche come Legge Biagi in riferimento ad uno dei giuslavoristi che hanno contribuito alla sua stesura, è stata promulgata nel febbraio del 2003, e si occupa di Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro.

Attivazione di un numero verde in azienda

icona del numero verde

Uno dei metodi più efficaci per essere contattati dai propri clienti è quello di affidarsi ad un numero verde. Si tratta appunto di un servizio telefonico che un'azienda mette a disposizione dei clienti per rispondere a particolari domande e richieste.

Il calcolo del TFR: sai come procedere?

Vuoi lasciare il tuo lavoro? Allora ti consigliamo di leggere i nostri approfondimenti su come scrivere un curriculum vitae e su come presentare la lettera di dimissioni. Dopo queste letture potrai concentrarti sulla tua buona uscita.

Piano ferie: norme regolatrici e calcolo

Ecco come divertirsi nella settimana del piano ferie

Il piano ferie matura durante tutto l’arco dell’anno. Il piano ferie ha lo scopo di consentire al lavoratore l’effettivo recupero delle energie dal lavoro.

Contributi co.co.pro: chi, come e quando versarli

I contributi co.co.pro sono versati in parte dal datore di lavoro e in parte dal lavoratore con contratto a progetto. Come i contributi degli altri lavoratori autonomi o dipendenti, i contributi co.co. pro vengono versati per 2/3 della contribuzione Inps dall’azienda, mentre la restante parta (1/3) è versata direttamente dal dipendente.

Leggi tutto...

Operatore per infanzia: requisiti, mansioni e sbocchi professionali

L’operatore per l’infanzia si occupa di assistere e intrattenere i bambini presso strutture pubbliche o private. Questa figura professionale opera nel campo dei servizi socio-ricreativi per l’infanzia: baby parking e ludoteche, servizi integrativi al nido e alla scuola materna, asili aziendali, centri gioco, ecc.

Leggi tutto...
Go to Top