Il corso di perfezionamento Metodologia ABA, erogato da ICOTEA, ha come obiettivo quello di approfondire e fornire gli strumenti per l’applicazione di tale metodo in vari contesti sociali, educativi e di sviluppo. Il metodo ABA è composto da tecniche che si basano sull’uso dei principi relativi alla Scienza del Comportamento con il fine di cambiare delle condotte non proprio adeguate o di imparare nuove abilità.

È un metodo che si basa sull’applicazione di teorie comportamentali che osservano i principi e le leggi del comportamento umano. Infatti, la traduzione è Analisi Comportamentale Applicata e la sua pratica consiste nell’osservazione e nella registrazione dei modi di fare del soggetto in esame, sulla progettazione e attuazione  delle strategie di intervento dirette al cambiamento di criticità nella maniera di comportarsi e all’apprendimento delle nuove abilità.

In maniera concreta e funzionale le azioni che il soggetto compie nel suo ambiente danno vita a dei cambiamenti che a loro volta influenzano tutto l’ambiente circostante ridando un feedback al soggetto che sarà poi motivo di accettazione o di rifiuto operato dal soggetto valutando eventuali incentivi o premi e punizioni. tale processo avviene per ogni essere umano qualunque sia il suo stato mentale o patologia che lo affligge.

Perfezionarsi nella metodologia aba

Questo procedimento è nato 40 anni fa circa e racchiude in se differenti modalità di impiego che hanno molteplici potenzialità. La metodologia ABA, affonda le sue radici proprio nell’osservazione applicata, ma era stata strutturato solamente per il trattamento dell’autismo infatti, le capacità applicative presenti nel modellamento dei comportamenti sui soggetti affetti da Autismo, hanno contribuito a rendere questo, un metodo stabile nell’applicazione e nei trattamenti dei soggetti in questione.

Inoltre, l'offerta formativa di ICOTEA, l'ente di formazione accreditato al MIUR, viene arricchita con il Corso di perfezionamento del Metodo ABA da 1500 ore di durata annuale e dai Master in Metodologia ABA da 1500 ore, con 60 CFU, della durata annuale.

Master di primo livello si rivolgono, invece, ai docenti delle scuole di qualsiasi ordine e grado, a psicologi e a laureati in psicologia; a logopedisti; a educatori professionali; a pedagogisti; a tecnici riabilitazione psichiatrica; a terapisti di neuro e psicomotricità nell’Età Evolutiva; a laureati in ogni area disciplinare, che desiderano accedere ai Concorsi Docenti.

Il titolo è valutabile per le classi di concorso allo scopo dell’aggiornamento di graduatorie scolastiche; si precisa che il Master permette di ottenere la certificazione per il possesso di 24 CFU (i Crediti Formativi Universitari) per le discipline antropo-psico-pedagogichemetodologie e tecnologie didattiche, con sei crediti formativi in 4 degli ambiti formativi sopracitati.

Approfondimento sul metodo ABA

Con l’acronimo ABA in genere si intende indica l’ Applied Behavioral Analysis che tradotto dalla madrelingua in modo letterale indica l’analisi applicata di un comportamento. Essa, difatti, si pone come obiettivo primario quello di valutare possibili programmi al fine di intervenire e modificare le abitudini comportamentali di una determinata tipologia di soggetti.
Essa basa il proprio lavoro su uno step principale: ovvero l’osservazione. Viene infatti analizzato il soggetto in questione a 360°, valutandone atteggiamenti, limiti e possibilità: a questo punto viene stilato un programma da seguire in modo assiduo al fine di modificare radicalmente il ‘behavior’ del soggetto stesso.

Il metodo ABA è figlio della corrente di pensiero che fa fede al comportamentismo: basa le proprie metodologie sui rinforzi positivi al fine di far apprendere anche nuovi comportamenti alle persone interessate. Esistono, però, anche i cosiddetti rinforzi negativi che ovviamente non nascono con l’intento di penalizzare la persona per diletto ma sono tesi a far ‘dimenticare’ o comunque modificare comportamenti ritenuti sbagliati a livello sociale.

Tali programmi educativi vengono preparati e supervisionati solo ed esclusivamente da psicologici che hanno avuto una preparazione specifica a riguardo. Le tipologie di interventi sono tre e si dividono in:

  • Clinic/home base: ovvero il programma viene effettuato e quindi supervisionato all’interno di alcune cliniche specializzate;
  • School base: è il programma che viene effettuato in ambito scolastico e riguarda anche e soprattutto i bambini che si apprestano ad inserirsi nel mondo delle elementari;
  • Parents managed: è il metodo che prevede ‘l’ingaggio’ di un supervisore ovviamente specializzato da parte dei genitori al fine di far seguire il bambino per gran parte della giornata e non solo a scuola o all’interno di talune cliniche.

Tra i tre programmi, ovviamente, esistono delle differenze in quelle che sono le riuscite. È normale che un bambino seguito per 8 ore al giorno possa avere maggiori possibilità di veder premiati i propri sforzi ma è altrettanto vero che in tanti paesi del mondo tale ‘servizio’ non è gratuito e non tutti sono in grado di potervi accedere a livello economico.

Come visto, dunque, gli studi scientifici hanno dimostrato che anche problemi come l’autismo possono essere superati o quantomeno limitati: servono formazione, qualità ma anche e soprattutto costanza e molte cose possono apparire meno ‘pesanti’ di quello che in realtà non sono.



Potrebbe interessarti

Come scrivere un autocertificazione e i casi in cui utilizzarla

La dichiarazione sostitutiva di certificazione può essere necessaria anche nel campo lavorativo.

Leggi tutto...

Calcolo dello stipendio di un docente: determinazione e caratteristiche

Tutte le tipologie di lavoratori hanno diritto a ricevere periodicamente lo stipendio dovuto e che quantificato

Leggi tutto...

Preavviso delle dimissioni per il tempo determinato

preavviso delle dimissioni

Il preavviso è il tempo, successivo alla data in cui il lavoratore ha presentato le dimissioni, in cui il dipendente continua a svolgere la propria attività lavorativa.

Leggi tutto...

Calcolo pensione INPS: i criteri e l'estratto conto personale

Immagine esemplificativa di assistente sociale per calcolo pensione inps

Il calcolo pensione INPS si fa in base all'anzianità contributiva e all'età pensionabile dal lavoratore maturata al 31 dicembre 1995. I criteri per determinare la pensione INPS può essere: contributivo, retributivo o misto. Alla base di questi tre sistemi di calcolo vi è il numero di anni di contributi versati fino al 1995 e cioè più o meno di 18 anni o alcuna anzianità contributiva.

Leggi tutto...

Calcolo dello stipendio netto: saper interpretare la tua retribuzione

Il calcolo del nostro stipendio (il valore netto) è un'attività da compiere in fase preventiva rispetto alla firma di un qualsiasi contratto di lavoro. Può succedere infatti che, durante il colloquio di lavoro o addirittura al momento della firma del protocollo d'intesa, i termini contrattuali non siano del tutto chiari. 

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Pratica legale forense per diventare avvocato

Una volta laureato, il praticante deve iscriversi al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del tribunale di residenza. Questo primo step per iniziare la pratica legale è legato alla presentazione di alcuni documenti (certificato di nascita, residenza, cittadinanza, ecc..) fotografie, titoli di studio e quant'altro richiesto dall'Ordine degli Avvocati del territorio. 

Leggi tutto...

Estratto conto contributivo

come ottenere l'estratto conto contributivo

Prima di riscuotere la rata della pensione, è bene controllare il suo ammontare e quello che eventualmente non quadra in merito. Un lavoratore ha la possibilità di valutare la propria posizione previdenziale servendosi dell'estratto conto contributivo.

Leggi tutto...

Preavviso delle dimissioni per il tempo determinato

preavviso delle dimissioni

Il preavviso è il tempo, successivo alla data in cui il lavoratore ha presentato le dimissioni, in cui il dipendente continua a svolgere la propria attività lavorativa.

Leggi tutto...

Contratto a progetto e maternità

Il rapporto di lavoro sancito da un contratto a progetto è sospeso nel caso di malattia o infortunio del lavoratore o durante la gravidanza attraverso l’aspettativa per maternità. 

Leggi tutto...

Contributi previdenziali: un approfondimento che non puoi perderti

I contributi previdenziali sono pagamenti obbligatori che in Italia si effettuano all'INPS (Settore privato) e all'INPDAP (settore pubblico), al fine di successivamente una prestazione pensionistica.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Le novità di ICOTEA: la formazione professionale per utenti non vedenti e ipovedenti

Nonostante i considerevoli passi avanti compiuti dal punto di vista normativo, dell'offerta scolastico-formativa, dell'uso della tecnologia nei diversi ambiti esistenziali e della sensibilità generale alle loro problematiche, tali persone vedono il loro percorso di crescita umano e professionale non sempre privo di ostacoli concreti. Tutto ciò nonostante le loro considerevoli capacità di cui sono esempio concreto e che possono offrire e mettere a disposizione della società in generale e della realtà lavorativa in particolare.

Leggi tutto...

Leggi anche...

CCNL dirigenti: norme e livelli

CCNL dirigenti: immagine esemplificativa

Il lavoro dei dirigenti è connesso al ruolo manageriale dell'azienda. Equivale al ruolo di subordinazione diretto all'imprenditore. Tale lavoro può essere svolto nel settore pubblico e privato. Il CCi, all'art. 2095, include questo lavoro nella categoria dei lavoratori subordinati.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Partita IVA: come funziona il regime fiscale agevolato

Nel panorama lavorativo italiano ci sono ancora oggi poche prospettive per i giovani, soprattutto in alcune zone del paese e in alcuni settori commerciali. Sono molti i ragazzi, con età inferiore ai 35 anni, che avviano un’impresa individuale, lavorando come collaboratori non assunti per aziende di varia tipologia.

Leggi tutto...
Go to Top