IL prestito d'onore interessa soprattutto i giovani e viene erogato in una percentuale a fondo perduto ed un altra da restituire con un tasso agevolato. Con la crisi e l'assenza di fondi l' assolvenza delle domande ha subito un arresto, per ovviare a ciò il Dlgs. 21/4/2000 n. 185 ha messo a disposizione una serie di contributi, volti ad agevolare la creazione di piccole imprese sia societarie che in forma individuale, prevedendo anche un prestito d'onore per consentire ai giovani di svolgere un percorso universitario, post-laurea e/o profesisonale.

Tali contributi, chiamati prestiti d'onore, si rivolgono alle seguenti categorie di imprese:

  • Microimprese
  • Franchising
  • Lavoro autonomo

L’agevolazione è concessa a tutti coloro i quali intendano avviare un'attività imprenditoriale di piccole dimensioni in forma di società di persone, nei settori della produzione di beni o di servizi.

Requisiti dei soci per richiederlo

Per poter beneficiare del prestito d'onore è necessario che la metà numerica dei soci, con almeno la metà delle quote di partecipazione dellasocietà, sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • maggiore età alla data di presentazione della domanda
  • status di non occupazione di almeno sei mesi al momento della presentazione della domanda
  • residenza nel territorio nazionale coperto dalle agevolazioni o residenza da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda.

Si rivolge soprattutto ai giovani, e prevede un finanziamento comprendente:

  • un 60% di capitale concesso a fondo perduto,
  • più un rimanente 40% erogato sotto forma di prestito da restituire con un tasso agevolato.

 

Tempi e caratteristiche dell'istruttoria

La domanda per richiedere un prestito d'onore viene ammessa dal sistema solamente in tre casi:

- creazione microimpresa ;

Per la creazione di società collettive e semplici. Gli investimenti sono per attrezzature , macchine, impianti, beni immateriali, ristrutturazione immobili.

Per un massimale di euro 129.114,00 ;

- lavoro autonomo;

Per tutti i soggetti che vogliono avviare una ditta individuale come lavoratori autonomi per beni immateriali e ristrutturazione immobili.

Questo tipo di investimenti non possono superare un ammontare di euro 25.823,00.

Per erogazioni fino a euro 5.165,00 il contributo equivale a mutuo a tasso agevolato per l'intero importo e contributo a fondo perduto di massimo euro 5.165,00 per le spese relative al primo anno di attività in c/gestione.

Per i finanziamenti superiori ad euro 5.165,00 vi è un contributo del 40% a fondo perduto, mutuo agevolato per il restante 60% e contributo di massimo euro 5.165,00 per le spese di c/gestione nel primo anno di attività.

- franchising;

Per tutti i tipi di società e ditte individuali. Il finanziamento viene ottenuto per la commercializzazione di beni e per prestazioni di servizio.

Occorrono 60 giorni dalla data di ricezione della domanda per completare l'istruttoria del prestito d’onore e ottenere il finanziamento.

È necessario inoltre che il candidato frequenti alcuni seminari informativi coordinati dalle società regionali di Invitalia (l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa).

I processi di finanziamenti vengono erogati esclusivamente via internet, qualora si necessiti di una consulenza per la valutazione del proprio progetto e conoscerne la fattibilità potete visitare il sito Unione Consulenti.





Potrebbe interessarti


Pace Fiscale 2019 e condono: ecco come funzionerà

Immagine esemplificativa che rimanda alla pace fiscale

Il condono fiscale rappresenta un dispositivo di legge che si fissa l’obiettivo di andare a sanare dei comportamenti irregolari o illeciti dei contribuenti e, in particolare, riguarda gli errori fatti nelle dichiarazioni dei redditi.

Leggi tutto...

Autocandidatura: come proporre la propria candidatura di lavoro

come fornire un autocandidatura

L’era di internet permette diverse modalità di candidatura delle offerte di lavoro. Nel caso la propria candidatura sia in risposta ad un annuncio di lavoro è possibile inviare il proprio curriculum vitae e la lettera di accompagnamento via mail.

Leggi tutto...

I livelli del contratto dei metalmeccanici

Per assumere un lavoratore le suddette imprese devono rispettare quanto stabilito dalla legge e dal CCNL Metalmeccanici.

Leggi tutto...

Calcolo della pensione contributiva: chi ne ha diritto? A quale età?

Il precedente tipo di calcolo, basato su una formula retributiva, considerava unicamente la media delle somme versate negli ultimi 5-10 anni di attività lavorativa (solitamente le più alte), ha portato come risultato alla messa in crisi del meccanismo, con la collettività che si è trovata a sostenere spese difficilmente quantificabili.

Leggi tutto...

Il contratto collettivo nazionale per i pubblici servizi

Il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro dei Pubblici Servizi è un documento fondamentale che definisce i rapporti lavorativi tra datori di lavoro, lavoratori e categorie sindacali che operano in questo settore.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi


Anticipo del TFR: diamo uno sguardo a come cambiano le regole

richiesta di anticipo del TFR

Molto spesso il lavoratore deve far fronte alla fine del rapporto lavorativo che lo ha tenuto, per un periodo più o meno lungo, alle dipendenze di un datore di lavoro. Quando si verifica una circostanza di questo tipo, le cause possono essere di diversa natura e sono da imputarsi, a seconda dei casi o al datore di lavoro oppure al lavoratore stesso.

Leggi tutto...

Asili nido aziendali: vi sveliamo quali sono i vantaggi

Diciamo la verità quante donne, madri da poco, desiderano o necessitano di ricominciare a lavorare? La maggior parte. Ma quante riescono con facilità a trovare una soluzione pratica che garantisca loro la cura dei figli anche durante la propria assenza? La risposta è: poche.

Leggi tutto...

Ccnl cooperative sociali: tutte le linee guida

Le cooperative sociali sono delle aziende che operano senza fini di lucro e svolgono attività per lo più di natura sociale. Come per tutte le categorie lavorative presenti in Italia anche le cooperative sociali dispongono di un loro specifico contratto collettivo nazionale del lavoro.

Leggi tutto...

Previdenza sociale: quali soggetti deve tutelare

Il conseguimento di una buona pensione è un aspetto importante e molto considerato da tutti i lavoratori italiani. Per tutelare il lavoratore in materia di pensione e invalidità; esiste infatti la previdenza sociale.

Leggi tutto...

Contratto di stage: una guida davvero completa

Con il termine “stage in azienda” si indica un’esperienza lavorativa svolta all’interno di un’azienda con obiettivo formativo. Lo stage in azienda consente allo stagista di essere inserito in una realtà aziendale che gli permetterà di apprendere maggiormente e più facilmente.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Doppio lavoro: quando è lecito?

svolgere un doppio lavoro

Il doppio lavoro è lecito? Un secondo lavoro si può integrare con un part-time? È sempre vietato il doppio lavoro per un dipendente nella pubblica amministrazione? In questa guida cercheremo di rispondere a tutte le domande e considerare i casi, nel pubblico e nel privato, in cui fare un secondo lavoro è lecito e non può essere impedito dal datore. 

Leggi tutto...

Leggi anche...


Lavoro con la musica e la danza: guadagna per mezzo della tua passione!

il sogno di lavorare con la musica

Non tutti siamo nati per essere degli impiegati o per fare gli operai. C'è chi ha un'indole di artista e desidera lavorare nel settore musica- danza. Oggi il mercato del lavoro è complesso a prescindere dal settore, ma chi è spinto da una grande passione “sopporta” più facilmente la gavetta e il periodo di formazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Gestione stabilimento balneare

Con l'arrivo dell'estate, sono molti, soprattutto giovani, che decidono di affidarsi ai lavori stagionali per guadagnare qualcosa almeno durante il periodo estivo. Un lavoro molto richiesto e interessante è infatti quello della gestione di uno stabilimento balneare.

Leggi tutto...
Go to Top