Tra le varie professioni legate al mondo dello spettacolo, quella dell'attore pubblicitario fa gola a molti. Soprattutto agli inizi, gli aspiranti artisti che intendono diventare famosi, farsi conoscere e successivamente ottenere parti più importanti in televisione, a teatro e al cinema, intraprendono questa carriera e decidono spesso di fare casting per attori.

Affrontare un casting per la pubblicità

Per affrontare al meglio un casting, è necessario in primis uno studio lungo e approfondito; non è infatti vero che per interpretare dei ruoli di attore all'interno di una pubblicità basti poco. Bisogna essere infatti preparati tanto quanto gli attori cinematografici e teatrali e avere lo stesso talento; in molti casi un giovane attore si presta sia a parti pubblicitarie, che teatrali o cinematografiche, mescolando i vari curricula.

Peravere una parte dopo le selezioni di un casting, è importantissima la preparazione, le nozioni acquisite in precedenza e tanta forza di volontà, tali prerogative sono importantissime soprattutto per coloro che intendono lavorare nel settore e diventare qualcuno, evitando il rischio di una carriera fugace.

Lo studio degli attori

diventare attori per pubblicità

Anche l'attore delle pubblicità dunque ha anni di studio e di approfondimento alle spalle e fa una lunga e difficile gavetta. Durante una prova di questo tipo è infatti fondamentale, al pari dei provini teatrali e cinematografici, la conoscenza delle tecniche attoriali quali: modulazione e uso della voce che segua il personaggio da interpretare; adoperare il linguaggio del corpo in sincronia con quello che si dice; avere una corretta dizione; immedesimarsi nel personaggio, rilassarsi mentalmente e fisicamente prima del casting ecc.

Consigli utili

Com’è stato già detto in precedenza superare un casting pubblicitario non è un gioco da ragazzi ma bisogna avere comunque una preparazione adatta e la grinta giusta. A differenza di quanto accade nei casting per attori, in uno pubblicitario il tempo per farsi conoscere è minore, quindi bisogna cercare di giocarsi subito le carte migliori.

Oltre alla bravura però per questo genere di servizi è necessario avere le caratteristiche fisiche ed espressive richieste, infatti, mentre un film ha generalmente una durata di 120 minuti e quindi l’attore deve recitare diverse scene, uno spot pubblicitario dura pochi secondi e in questo caso le caratteristiche fisiche sono l’elemento che fa la differenza per attirare l’attenzione del pubblico al quale la pubblicità è rivolta.

Lo scopo degli spot è quello di catturare l’attenzione di chi li guarda e indurli a comprare il prodotto o il servizio pubblicizzato, quindi il messaggio di vendita sarà immediato e chiaro. La maggior parte dei casting per attori e attrici pubblicitari sono organizzati nelle città di Roma e di Milano, città italiana famosa anche per il mondo della moda. Di seguito sono elencate alcune delle più conosciute agenzie di moda e spettacolo.

  • Paola Bonelli, all’interno di questa conosciuta agenzia troverete del personale qualificato e professionale, che vi consiglierà solo i provini più adatti alle vostre personali credenziali.
  • Diberti & C. un marchio molto conosciuto nel mondo dello spettacolo che vanta la collaborazione di personale esperto e cortese.
  • Alessandro Pellegrini Management un’agenzia che ha conquistato il panorama dello spettacolo grazie alla professionalità del suo staff e alla formazione dei suoi iscritti.
  • Studio Antonangeli propone ai suoi iscritti solo i casting pubblicitari più adatti alle personali qualità fisiche e attitudinali.
  • Close Up una nota agenzia romana che vanta la presenza di uno staff professionale e cortese che accompagna il fututo attore pubblicitario in tutti gli step della sua formazione.
  • Cristiano cucchini Management un nome noto nel mondo dello spettacolo grazie alla professionalità dei suoi iscritti e dei suoi collaboratori.
  • Agenzia de Santis opera da anni nel settore della moda e dello spettacolo e offre ai suoi iscritti solo i migliori casting.




Potrebbe interessarti

Esclusione dagli studi di settore: approfondiamo l'argomento

immagine per esclusione studi di settore

Gli studi di settore sono strumenti statistici realizzati in funzione dei diversi fattori economici riguardanti l’attività di alcune categorie di lavoratori autonomi. 

Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

Immagine usata nell'articolo Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

La riforma pensioni varata dal Governo Monti prevede che dal 1° gennaio 2012, le anzianità raggiunte dopo il 31 dicembre 2011 saranno calcolate con il sistema di calcolo contributivo.

Testo Legge Biagi: spiegazione della piaga dei contratti a progetto

testo di legge biagi

Il testo della Legge Biagi, nota anche come Legge 30 fa riferimento ad uno dei giuslavoristi che hanno contribuito alla sua stesura, è stata promulgata nel febbraio del 2003, e si occupa di Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro.

Contratto per il commercio nel settore terziario: tutte le informazioni!

Immagine d'esempio usata nell'articolo Contratto per il commercio nel settore terziario: tutte le informazioni!

Il CCNL commercio o terziario è legato alle categorie dei lavoratori aziendali di questo tipo e comprende tutti quei lavori che si occupano di beni industriali, alimentari, fiori, piante e affini, nonché ti tutto quello che concerne il commercio italiano e straniero e i servizi alle Imprese/Organizzazione, i Servizi di rete e i Servizi alle persone.

Lavoro congruo: scopriamo insieme le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Servizi inps online: cos’è e come funziona il Pin che hai in dotazione?

Immagine esemplificativa contenuta nell'articolo Servizi online INPS: cos’è e come funziona il Pin che hai in dotazione?

Il Pin INPS Online è un codice personale di identificazione con il quale il cittadino può accedere telematicamente ai servizi online dell’INPS. Per ottenere il codice PIN occorre seguire una procedura che trasforma il PIN ordinario e in PIN dispositivo. Cosa significa? Approfondisci la lettura per saperne di più.

Diventare partner ICOTEA: scopri tutti i vantaggi

Acquista sempre più importanza la formazione. Oggi ancora di più e riguarda sia coloro i quali sono alla ricerca di un lavoro che, soprattutto i lavoratori, dipendenti o liberi professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze.

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Interdizione anticipata per maternità: quanto ne sai?

quando si rimane incinta si puo richiedere l'interdizione anticipata per maternità

La lavoratrice madre ha per legge diritto ad essere tutelata durante la gravidanza e i primi anni di vita del bambino. Per la tutela della sua salute non può eseguire lavori pericolosi dall’inizio della gravidanza e fino al settimo mese di età del figlio, né lavori notturni (dalle 24 alle 6).

Lavoro congruo: scopriamo insieme le norme a favore dei lavoratori

La circolare del ministero del lavoro nr. 39 del 19 novembre 2010 esige, mediante l'articolo 19 del decreto legge 185/2008, l'obbligo per il lavoratore che percepisce una prestazione di sostegno al reddito di dichiararsi disponibile a una nuova attività, nota anche come lavoro congruo, oppure a un percorso di riqualificazione professionale, per percepire gli incentivi statali.

Leggi anche...

Come scegliere il software contabilità migliore

Immagine esemplificativa utilizzata all'interno dell'articolo Come scegliere il software contabilità migliore

In ogni azienda, la scelta di un software contabilità adeguato alle proprie esigenze è in capace di garantire dei vantaggi clamorosi specialmente sotto l'aspetto del business. I principali  benefici di cui si può godere hanno a che fare da una parte con la semplificazione delle procedure e dall'altra con il risparmio.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Permessi retribuiti: lutto o infermità

Il lavoratore sia in un settore privato, sia in un settore pubblico si può assentare dal lavoro avendo diritto a dei permessi di lavoro, retribuiti regolarmente, in specifiche situazioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Eataly: lavora con noi è il loro motto!

lavorara con Eataly

L'apertura di Eataly Roma ha avuto una duplice valenza: la possibilità di attirare ancor più turisti e riuscire in un periodo così delicato ad offrire lavoro ad oltre duecento persone.

Leggi tutto...
Go to Top