Il MBTI è probabilmente il test di selezione del personale più conosciuto ed usato negli Stati Uniti (e non solo lì). Sviluppato da Isabel Briggs Myers e da sua madre, Katharine Cook Briggs, fu pubblicato per la prima volta nel lontano 1956.

Questo test applica la teoria dei “tipi” di Jung. Egli classificò gli uomini in “tipi psicologici” in base alle caratteristiche del loro adattamento, nell'ambiente lavorativo e in quello sociale. Le variazioni del comportamento umano, secondo Jung, appaiono casuali ma in realtà sono coerenti, in quanto dovute a certe differenze di base nel modo in cui le persone preferiscono usare la percezione e il giudizio durante la loro vita.

Le 8 personalità per Jung

Gustav Jung è, senza ombra di dubbio, una delle figure fondamentali, insieme a Freud, per capire la storia della psicologia. Egli elaborò una teoria della personalità, secondo la quale, esistono quattro funzioni psicologiche di base: pensare, sentire, intuire e percepire.In ognuno di noi queste funzioni hanno un’enfasi diversa e particolare. Se tu sei una persona impulsiva infatti, secondo la teoria del filosofo, il tutto è causato dal fatto che le funzioni dell’intuire e della percezioni prevalgono sul sentire e sulla riflessione. Radicandosi dalle quattro funzioni di partenza, il filosofo era dell’opinione che ci fossero due tipologie caratteriali: l’introverso e l’estroverso, che si distinguono per tratti totalmente opposti. L’interesse della persona estroversa si concentra prima sulla realtà esterna che lo circonda e poi sul mondo interiore e le decisioni vengono prese tenendo in considerazione l’effetto che hanno sulla realtà esterna e sopo successivamente sull’esistenza. Per un estroverso l’etica e la morale si costituiscono sulla base di ciò che predomina nel mondo e, molte sono le influenze e le suggestioni che l’estroverso punta ad imitare traendo insegnamento dal mondo esterno. Gli estroversi hanno bisogno di farsi vedere e sentirsi riconosciuti da altri. L’introverso invece è diverso, perché nutre un certo interesse verso i suoi stessi pensieri e sui suoi sentimenti.

Cerca di modificare il proprio comportamento sulla base di quello che prova o sente, anche se non conforme a quello su cui si orienta la realtà esterna. L’ambiente e l’adattamento gli sono ostici, tuttavia l’introverso, se riesce ad adattarsi, lo fa in modo veramente personale. Altre però sono le personalità a cui fa riferimento Jung abbiamo il riflessivo estroverso, che agisce quasi sempre in base alla ragione, abbiamo il riflessivo introverso, ovvero una persona dalla grande attività intellettuale che, però ha difficoltà a relazionarsi con gli altri ( a volte il riflessivo introverso è considerato quasi un disadattato, inoffensivo e allo stesso tempo interessante). Nelle due tipologie di estroverso ed introverso, possiamo rintracciare anche del sentimentalismo. I sentimentali estroversi per esempio hanno grandi capacità di comprensione e di stabilire relazioni sociali, però non sono molto bravi ad adattarsi e soffrono quando vengono ignorati. Gli introversi invece amano restare in silenzio, ma sono comunque molto sensibili alle necessità altrui. L’ambito percettivo è l’ultima tappa per distinguere veramente un estroverso da un introverso. I primi, sull’ambito della percezione, hanno una debolezza particolare per gli oggetti a cui attribuiscono qualità addirittura magiche, anche se consapevolmente. Non sono grandi sostenitori delle idee, ma il modo in cui i corpi concreti prendono forma, diversamente dagli introversi il cui mondo prende forma dalle esperienze interiori e sensoriali. Ultimo punto è invece l’intuizione, che risulta essere più avventuriero per gli estroversi e più acuto per gli introversi.

Quattro possibili dimensioni nel soggetto selezionato

Secondo Jung esistono due funzioni di base: raccogliere informazioni e prendere decisioni che influiscono sul normale andamento della propria esistenza. A queste due funzioni di base si aggiungono due opposte preferenze: stiamo parlando delle funzioni di base relative alla direzione dell’energia e all'orientamento nella vita di tutti i giorni.

Così il test Myers- Briggs che ne derivò è composto da 4 dimensioni:

  • direzione dell’energia : introverted – extraverted (indica “dove” le preferenze vengono utilizzate)
  • raccogliere informazioni: sensing – intuitive
  • prendere decisioni: thinking - feeling
  • orientamento nella vita: judging – perceiving (indica “quali” preferenze vengono utilizzate).

In cosa consiste il Test di selezione del personale MBTI

test di selezione per il personale

Molto spesso il MBTI è utilizzano per la ricerca e selezione di personale che dovrà lavorare in team e non è altro che un test composto da circa 180 domande.

Obiettivi del MBTI

Ma veniamo all'applicazione pratica di questo test; come potrebbe essere utili alla nostra esperienza lavorativa? Componenti del team con preferenze opposte potrebbero avere alcuni problemi di relazione. Questi possono essere meditati da coloro che condividono almeno due preferenze con i “tipi” opposti. Ci sono meno conflitti nei team che sperimentano la diversità. E’ anche vero però che i tipi simili hanno una maggiore velocità di comprensione e raggiungono più velocemente le decisioni, ma i margini di errore sono maggiori poiché non si ha un’intera varietà d’opinioni.

Per un team di successo, il leader dovrebbe tener conto delle inclinazioni e delle peculiarità di ciascuno dei componenti del team e attribuire a ciascuno un compito specifico in relazione a ciò.

Le tipologie individuate dal test

Vediamo nello specifico tutte le varie caratteristiche e come si vanno a congiungere per identificare le tipologie umane.
Le quattro coppie dicotomiche, come abbiamo già accennato sono le seguente:

  • Introversione – Estroversione
  • Intuizione – Sensitività
  • Sentimento – Ragionamento
  • Percezione – Giudizio

Ognuna di queste è individuata da una lettera, l'iniziale del termine in lingua inglese: I, E, N, S, F, T, P, J.

Dalla combinazione di queste 8 situazioni caratteriali ed emotive, vengono fuori secondo la teoria psicologica di riferimento, 16 tipi di personalità.
Non si tratta di un test così semplice, anche perchè sempre secondo gli autori della ricerca ogni persona nel corso della sua vita può utilizzare tutte le funzioni cognitive di cui abbiamo parlato. Succede però che una di queste sia predominante e dunque ognuno di noi può usarla in modo molto più consapevole e soprattutto conscio. Affianco a questa fonte primaria e consapevole, agisce una seconda funzione di supporto molto consolidata, e poi una terza meno visibile ma comunque ancora abbastanza cosciente. Esiste poi un'ultima funzione, definita come opposta alla prima e chiamata da Myers (con riferimento alla teoria junghiana) “ombra”, relegata più verso l'inconscio.

Oltre ad essere al servizio dei responsabili di risorse umane, il test Myers- Briggs viene sfruttato per determinare il tipo di personalità attraverso test molto semplici, ma comunque efficaci per ottenere una indicazioni sul modo di agire di ognuno di noi e su come preferiamo approcciarci ai problemi e come identificare soluzioni e reagire alla ricerca di un superamento dei vari conflitti.





Potrebbe interessarti

Pagamento in ritardo dello stipendio: cosa fa il lavoratore?

Il diritto alla retribuzione del lavoro è disciplinato dall'art. 36 della Costituzione e dell'art. 2099 del Codice Civile. Con tali articoli si impone al datore di lavoro di rispettare i vincoli contrattuali, compresa la data di erogazione dello stipendio, imposti per legge o dai CCNL a livello nazionale o locale.

Leggi tutto...

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Pagamento TFR: termini e omissioni

E' spesso possibile che, per motivi di varia natura, il lavoratore si trovi a dover porre fine a un rapporto di lavoro. Capita che sia il datore di lavoro ad effettuare il licenziamento che può riguardare un singolo lavoratore oppure più di uno; nell'ultimo caso si parla di licenziamento collettivo, che si verifica soprattutto nelle situazioni in cui un'azienda si trova in particolari periodi di difficoltà economiche o produttive.

Leggi tutto...

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Leggi tutto...

Pensione ai superstiti: tutti i beneficiari

pensione ai superstiti

La pensione ai superstiti è la quota di quella Inps che viene corrisposta ai famigliari del lavoratore assicurato o pensionato, dopo la sua morte

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Abilitazione all'Insegnamento alla scuola secondaria: dalla SSIS al TFA

Come scegliere un master di abilitazione insegnamento scuola secondaria

E' ormai un dato certo il passaggio del testimone dell'abilitazione all'insegnamento da SISS al TFA: si parla dei tirocini formativi attivi, ovvero il corso che va ad abilitare l'insegnamento nelle scuole di 1 e 2 grado. Il tirocinio annulla definitivamente le Scuole di Specializzazione dell'Insegnamento Secondario, non più funzionanti dall'anno di corso 2008/2009.

Leggi tutto...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

Lavorare in ospedale: quale professione scegliere?

In ambito ospedaliero esistono diverse professionalità, dal “portantino” al medico chirurgo. Per lavorare nelle aziende ospedaliere pubbliche con contratto a tempo indeterminato è necessario superare un concorso pubblico bandito dall’azienda ospedaliera stessa per poter accedere alle graduatorie.

Leggi tutto...

Direzione Provinciale del Lavoro

La Direzione Provinciale del Lavoro (o anche DPL) è l'ente territoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presente in ambito provinciale

Leggi tutto...

Dichiarazione redditi: 730 o modello Unico? Scopri le differenze

La dichiarazione dei redditi è lo strumento fiscale con cui il contribuente dichiara i propri redditi e ne corrisponde i tributi al fisco. In base al D.P.R. 600/73, la dichiarazione redditi è un atto pubblico che può essere consultato gratuitamente. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Outplacement individuale: conosci questo strumento di supporto al lavoro?

L'outplacement è il servizio offerto da alcune imprese autorizzate che si occupano della ricollocazione professionale dei dipendenti usciti da una azienda. Si tratta quindi di uno strumento moderno di supporto per il dipendente nel passaggio da un'azienda all'altra.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Reversibilità pensione: cos'è e chi ne ha diritto?

Reversibilità della pensione del coniuge

Che cosa è? In sostanza, la reversibilità della pensione è l’importo della pensione (o Pensione Inpdap) che un tale beneficiario appartenente al nucleo familiare riceverà alla morte di un lavoratore assicurato o del pensionato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Controversie sul lavoro

I compiti principali della Direzione Generale del Ministero del Lavoro si basano sul garantire e tutelare le condizioni di lavoro e sul mediare nelle situazioni di crisi d’impresa e nelle vertenze nazionali di lavoro.

Leggi tutto...
Go to Top