Il MBTI è probabilmente il test di selezione del personale più conosciuto ed usato negli Stati Uniti (e non solo lì). Sviluppato da Isabel Briggs Myers e da sua madre, Katharine Cook Briggs, fu pubblicato per la prima volta nel lontano 1956.

Questo test applica la teoria dei “tipi” di Jung. Egli classificò gli uomini in “tipi psicologici” in base alle caratteristiche del loro adattamento, nell'ambiente lavorativo e in quello sociale. Le variazioni del comportamento umano, secondo Jung, appaiono casuali ma in realtà sono coerenti, in quanto dovute a certe differenze di base nel modo in cui le persone preferiscono usare la percezione e il giudizio durante la loro vita.

Quattro possibili dimensioni nel soggetto selezionato

Secondo Jung esistono due funzioni di base: raccogliere informazioni e prendere decisioni che influiscono sul normale andamento della propria esistenza. A queste due funzioni di base si aggiungono due opposte preferenze: stiamo parlando delle funzioni di base relative alla direzione dell’energia e all'orientamento nella vita di tutti i giorni.

Così il test Myers- Briggs che ne derivò è composto da 4 dimensioni:

  • direzione dell’energia : introverted – extraverted (indica “dove” le preferenze vengono utilizzate)
  • raccogliere informazioni: sensing – intuitive
  • prendere decisioni: thinking - feeling
  • orientamento nella vita: judging – perceiving (indica “quali” preferenze vengono utilizzate).

In cosa consiste il Test di selezione del personale MBTI

test di selezione per il personale

Molto spesso il MBTI è utilizzano per la ricerca e selezione di personale che dovrà lavorare in team e non è altro che un test composto da circa 180 domande.

Obiettivi del MBTI

Ma veniamo all'applicazione pratica di questo test; come potrebbe essere utili alla nostra esperienza lavorativa? Componenti del team con preferenze opposte potrebbero avere alcuni problemi di relazione. Questi possono essere meditati da coloro che condividono almeno due preferenze con i “tipi” opposti. Ci sono meno conflitti nei team che sperimentano la diversità. E’ anche vero però che i tipi simili hanno una maggiore velocità di comprensione e raggiungono più velocemente le decisioni, ma i margini di errore sono maggiori poiché non si ha un’intera varietà d’opinioni.

Per un team di successo, il leader dovrebbe tener conto delle inclinazioni e delle peculiarità di ciascuno dei componenti del team e attribuire a ciascuno un compito specifico in relazione a ciò.

Le tipologie individuate dal test

Vediamo nello specifico tutte le varie caratteristiche e come si vanno a congiungere per identificare le tipologie umane.
Le quattro coppie dicotomiche, come abbiamo già accennato sono le seguente:

  • Introversione – Estroversione
  • Intuizione – Sensitività
  • Sentimento – Ragionamento
  • Percezione – Giudizio

Ognuna di queste è individuata da una lettera, l'iniziale del termine in lingua inglese: I, E, N, S, F, T, P, J.

Dalla combinazione di queste 8 situazioni caratteriali ed emotive, vengono fuori secondo la teoria psicologica di riferimento, 16 tipi di personalità.
Non si tratta di un test così semplice, anche perchè sempre secondo gli autori della ricerca ogni persona nel corso della sua vita può utilizzare tutte le funzioni cognitive di cui abbiamo parlato. Succede però che una di queste sia predominante e dunque ognuno di noi può usarla in modo molto più consapevole e soprattutto conscio. Affianco a questa fonte primaria e consapevole, agisce una seconda funzione di supporto molto consolidata, e poi una terza meno visibile ma comunque ancora abbastanza cosciente. Esiste poi un'ultima funzione, definita come opposta alla prima e chiamata da Myers (con riferimento alla teoria junghiana) “ombra”, relegata più verso l'inconscio.

Oltre ad essere al servizio dei responsabili di risorse umane, il test Myers- Briggs viene sfruttato per determinare il tipo di personalità attraverso test molto semplici, ma comunque efficaci per ottenere una indicazioni sul modo di agire di ognuno di noi e su come preferiamo approcciarci ai problemi e come identificare soluzioni e reagire alla ricerca di un superamento dei vari conflitti.



Potrebbe interessarti

Lavoro interinale: normativa e giurisprudenza

contratto di lavoro interinale

Le Agenzie per il lavoro sono imprese private dedicate alla somministrazione di lavoro interinale, ovvero prestazioni lavorative di carattere temporaneo. Questa tipologia è stata introdotta in Italia nel 1977; la normativa per il lavoro interinale ha subito svariate modifiche sino alla cosiddetta Legge Biagi . La L. 30/2003, inoltre, è quella che autorizza proprio queste agenzie.

Leggi tutto...

Rivalutazione TFR: quando è prevista e come calcolarla

Capita spesso che per motivi di vario genere si verifichi la fine del rapporto di lavoro; le cause della conclusione di un percorso lavorativo e della decisione, da parte del datore di lavoro o del lavoratore stesso, di recidere il contratto possono essere tante.

Leggi tutto...

Preavviso dimissioni: numero di giorni e casi particolari

Quando il rapporto di lavoro si interrompe per volontà del lavoratore questi deve rassegnare le proprie dimissioni, con il dovuto preavviso, compilando un'apposita lettera (per approfondire il discorso sulla lettera in questione c'è anche un buon testo su Amazon che ci sentiamo di raccomandarvi). Le dimissioni hanno effetto dal momento in cui il datore di lavoro ne viene a conoscenza (non è richiesta l’accettazione). 

Leggi tutto...

La Comunicazione di Licenziamento della Colf

comunicazione di licenziamento alla colf

I lavoratori addetti ai servizi domestici sono denominati colf, ovvero collaboratori familiari. Possono svolgere varie mansioni presso il datore di lavoro domestico: camerieri, badanti, cuochi, giardinieri, baby sitter, precettori.

Leggi tutto...

Voucher lavoro occasionale: scopriamo come funzionano

giovani e lavori occasionali

In questi ultimi anni, a causa della Jobs Act attuata dal Governo Renzi, si sente sempre più spesso parlare dei cosidetti voucher lavoro occasionale, chiamati anche buoni, un particolare sistema di compenso delle prestazioni di lavoro occasionale, ossia tutte quelle attività che non superano i 7.000 euro netti nella durata dell’intero anno solare.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Curriculum vitae in spagnolo: come scriverlo?

Tra le varie località europee molto in voga per la ricerca del lavoro molti italiani, negli ultimi 15-20 anni, si sono avventurati nella penisola iberica in cerca di una occupazione: chi ancora volesse tentare questa esperienza, deve naturalmente concentrarsi al momento di stilare il Curriculum in spagnolo.

Leggi tutto...

Lavorare in Abruzzo: conosci queste opportunità?

lavorare in abruzzo

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte per lavorare in Abruzzo.

Leggi tutto...

Lavorare in asilo, tutte le opportunità: dalle maestre alle tagesmutter

Nutrire una sana propensione per la cura dei bambini, passione e predisposizione per l’educazione infantile non è sufficiente per convincere un genitore ad affidare la propria prole a mani estranee.

Leggi tutto...

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Leggi tutto...

Lavorare nelle risorse umane: come gestire il personale

Un lavoro molto interessante e remunerativo, che richiede elevate capacità organizzative, è legato alla gestione delle risorse umane.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Riforma del contratto a progetto

Fra le novità proposte nella riforma del mercato del lavoro da parte del Governo Monti, particolare rilevanza hanno le modifiche previste per le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Elenco delle facoltà universitarie: scegli quella che fa per te!

Cosa fare dopo le scuole superiori? Una domanda che milioni di studenti si pongono ogni anno: per questo motivo è opportuno offrire un'ampia panoramica delle principali facoltà universitarie presenti sul territorio, verificandone l'offerta formativa e le possibilità di accesso al mondo del lavoro.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Leggi tutto...
Go to Top