Fino all'anno 2008, i romani che avessero aspirato a lavorare come attori professionisti o semplici comparse, avrebbero dovuto registrarsi presso l'Ufficio di Collocamento dello Spettacolo di Roma: superato l'iter burocratico il richiedente si sarebbe ritrovato iscritto in un'apposita lista unica.

Con l'entrata in vigore del Decreto Legge 112/2008 (Articolo 39, comma 10, lettere d-g-h), convertito nella legge 133/2008, la normativa che disciplinava le assunzioni in questo campo è diventata la medesima di quella generale, con particolare riferimento alle norme per la comunicazione per l'assunzione.

Lavorare nello spettacolo: comunicazione di assunzione

Le funzioni dell'Ufficio diCollocamento dello Spettacolo di Roma sono adesso svolte da un Centro per l'Impiego di Roma , al quale vanno inviate tramite internet le comunicazioni obbligatorie di:

  • assunzione;

  • trasformazione;

  • cessazione.

Poiché queste dichiarazioni sono valide anche ai fini della denuncia di occupazione, esse sostituiscono la comunicazione che va presentata all'ENPALS quando si ottiene un impiego. I cittadini extra-comunitari che intendano lavorare nel settore, possono presentare domanda presso la Direzione generale del Mercato del Lavoro ed ottenere quindi il nulla osta al lavoro subordinato.

Tale attestato, incluso nella categoria dei “casi particolari”, è disciplinato dall'Articolo 27 del Decreto Legislativo 286/98 (lettere m-n-o), che lo colloca al di fuori dei cosiddetti flussi programmati.

Questa lista si rivela utili per gli attori che preferiscono entrare in produzioni televisive o cinematografiche (soprattutto per quanto riguarda il ruolo delle comparse) mentre non è molto “produttiva” per chi vuole lavorare nel teatro.

Il centro per l'impiego: l'Ufficio di Collocamento a Roma

I Centri per l'Impiego, cui bisogna rivolgersi con la chiusura dell' ufficio di collocamento a Roma per il settore dell spettacolo, sono 25 e suddividono la città e la provincia in altrettante aree di competenza. E' possibile trovare il proprio Centro di riferimento visualizzando la sezione dedicata sul sito della provincia di Roma

Quanti desiderassero informazioni sui servizi offerti, sulle procedure burocratiche o sulle opportunità offerte dai centri possono contattare i responsabili tramite:

  • il numero verde: 800.81.82.82, attivo dal Lunedì al Venerdì (9:00 – 17:00);

  • il fax: 06/97241209, per quanti abbiano domande più articolate;

  • le mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (quest' ultima mail è dedicata unicamente alle comunicazioni obbligatorie).

Entrare nel mondo dello spettacolo

Non è facile per i giovani d’oggi entrare nel mondo dello spettacolo. Artisti, attori, registi: tante sono le figure che vorrebbero entrare in qualche produzione, sia di teatro che di cinema, ma trovano solo porte chiuse o il famoso “vi faremo sapere” dopo un colloquio o un provino. C’è anche il caso di giovani valorosi che si creano una propria compagnia, nel caso del teatro, e vanno avanti attraverso spettacoli autoprodotti e con una gestione accurata delle spese (una sorta di spending review locale). Una mano ai giovani è stata data dalla proliferazione dei talent show, che hanno permesso a tanti ragazzi di provare quest’avventura in televisione e mostrare il proprio talento. “Amici”, il programma condotto da Maria De Filippi, ha fatto da apripista a questo settore, seguito più avanti da altri programmi come “X Factor”, “Italia’s got talent”, “The voice”. Tutti hanno lo scopo di abbinare l’audience al talento dei giovani artisti, che possono cimentarsi in prove canore ma anche di ballo e canto seguiti da professori di competenza. I talent show rappresentano una via breve per cercare fortuna e trovare l’opportunità della vita ed è un bene che alcuni cantanti abbiano sfondato proprio dopo il successo derivante da questi programmi. Una sorta di trampolino di lancio o un’altra opportunità da sfruttare per i ragazzi desiderosi di entrare in questo mondo magico ma a volta anche pericoloso.

Diffidare dai falsi agente: molto meglio affidarsi all'Ufficio di Collocamento a Roma

Ufficio di Collocamento a Roma

Pericoloso perchè nei meandri di questo mondo si insinuano falsi agenti o persone poco raccomandabili che promettono presenze in fiction, grandi guadagni e celebrità da star dopo un cospicuo versamento di denaro. Queste promesse però si trasformano in tutti i casi in illusioni e basta, con il falso agente che intasca i soldi e sparisce nel più totale anonimato mentre il ragazzo si trova defraudato non solo dei suoi soldi ma anche dei propri sogni. A riguardo, quindi, è bene controllare sempre la veridicità di alcuni annunci e affidarsi a persone che si dimostrino eticamente corrette e non ladri di sogni.

Orari di alcuni uffici

Per Centro per l'impiego, si intende in Italia un ufficio della Regione che gestisce il mercato del lavoro. Il Centro in questione è l'erede dell'Ufficiodi collocamento a Roma. Le riforme avvenute a partire dalla metà degli anni novanta hanno modificato la situazione. I cambiamenti sono iniziati con la Legge Bassanini, la n. 59/1997, che ha modificato le precedenti strutture pubbliche. Con il D. Lgs. 23 dicembre 1997, n. 469 sono state istituiti i Centri per l'impiego, destinati ad essere regolati da apposita Legge regionale. I compiti conferiti alle Regioni sono:

  • preselezione ed incontro tra domanda e offerta
  • iniziative per incrementare il lavoro femminile
  • programmazione in materia di mercato del lavoro

Direzione provinciale del lavoro che rimane competente per le funzioni statali non conferite alle Regioni. Rimangono allo Stato:

  • vigilanza in materia di lavoro
  • conciliazione delle vertenze di lavoro
  • coordinamento del Sistema Informativo Lavoro
  • raccordo con gli organismi internazionali e dell'Unione europea.

Per informazioni sui Centri per l'impiego (ex uffici di collocamento) della Provincia di Roma è attivo il numero verde 800-818282 dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 17,00 (solo da rete fissa). Sul sito troverete tutte le informazioni sui Centri per l’impiego di Roma e Provincia. Tante le news sul lavoro, i bandi e le opportunità che potrebbero fare al caso vostro.

Tiburtino - Ufficio per l'impiego

Bacino Competenza Municipi Roma III, Roma IV, Roma V

Via Edoardo D'Onofrio, 60 - 00155, Roma Telefono 0640801770 Fax 064070124 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del Centro Stefano Gori Postazione di auto consultazione ATTIVA

Apertura al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30. Il Martedì ed il Giovedì pomeriggio dalle ore 14.45 alle 16.45

Torre Angela - Centro per l'impiego di Torre Angela

Bacino Competenza Municipi Roma VI , Roma VII , Roma VIII Via Jacopo Torriti, 7 - 00133 , Roma Telefono 062017542 Fax 0620627827 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del Centro Ave Petricola Postazione di auto consultazione NON ATTIVA Apertura al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30.

Il Martedì ed il Giovedì pomeriggio dalle ore 14.45 alle 16.45

Centri per l’Impiego: come funzionano

Locali come quello per l'ufficio di collocamento a Roma di Cinecittà incrociano le richieste delle aziende, le capacità dei candidati e le loro ambizioni, al fine di creare un rapporto di lavoro che sia soddisfacente (per entrambe le parti) e al tempo stesso duraturo.

Oltre a questa elaborazione interna vi è una fitta serie di scambi di informazioni con le altre realtà del territorio (come Comuni, Università o Centri di Orientamento al Lavoro) in modo da programmare al meglio le modalità con cui viene offerto questo servizio.

Al fine di tutelare le fasce deboli (si pensi a persone affette da disabilità, disoccupati di lungo corso o giovani alla ricerca del primo impiego) vi sono inoltre specifiche proposte per favorire queste categorie.

Roma Cinecittà

La sede per l'ufficio di collocamento a Roma di Cinecittà fa quindi da tramite tra la domanda e l’offerta cercando di coniugare queste due esigenze, avendo come obiettivo il trovare la soluzione migliore. Per tutti.

Centro per l’Impiego di Cinecittà: orari e contatti

Nella sola Roma e Provincia sono presenti 25 centri per l’Impiego, dei quali 6 nella sola città e 3 nelle sue Università; i riferimenti per quanti cerchino un ufficio di collocamento a Roma a Cinecittà sono i seguenti:

  • Indirizzo: Viale Rolando Vignali, 14 - 00173 Roma
  • Telefono: 06/729911; Fax: 06/7213302
  • Apertura: dal lunedì al venerdì ore 09:00 - 12:30; martedì e giovedì ore 14:45 - 16:45
  • mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E’ possibile inoltre far visita alla succursale dell'ufficio di collocamento a Roma di Primavalle:

  • Indirizzo: Via Decio Azzolino s.n.c. loc. Primavalle - 00167 Roma
  • Telefono e Fax: 06/6270798
  • Apertura: dal lunedì al venerdì ore 09.00-12.30; martedì e giovedì ore 14.45 - 16.45
  • Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questionario sulla precarietà nel mondo del lavoro

Segnaliamo, tra le varie iniziative dell'ufficio di collocamento a Roma, la possibilità di compilare un questionario circa le proprie esperienze di lavoro.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Immagine usata per illustrare l'articolo Autocertificazione della laurea: quando è possibile?

Soprattutto nell’ambito dei colloqui di lavoro, capita di dover fornire una serie di dati personali legati, spesso e volentieri, alla nostra esperienza professionale e ai titoli di studio da noi conseguiti.

Mobilità nelle Scuole: i corsi di perfezionamento per ottenere punteggio

mobilità del personale scolastico

Negli ultimi mesi si è discusso a lungo per il rinnovo del contratto sulla mobilità che interessa più di un milione di lavoratori tra docenti e personale ATA. A febbraio si è giunti, finalmente, alla sottoscrizione di un accordo tra MIUR e sindacati che ha visto la proroga integrale del Contratto sulla mobilità 2017/18 per l’anno scolastico 2018/19.

Lettera di accompagnamento al curriculum: sai come scriverla?

lettera di accompagnamento

La lettera di accompagnamento del curriculum è un documento che viene inviato in allegato, o addirittura precede, il CV. In un mercato del lavoro che si fa sempre più competitivo e nel quale i titoli di studio iniziano ad essere inflazionati, attirare l’interesse del perito selettore con una nota personale può significare la differenza tra un colloquio positivo ed uno negativo.

I più condivisi

Lavorare come pizzaiolo: quali sono i corsi necessari?

lavorare come pizzaiolo

Il lavoro del pizzaiolo consente di approcciarsi con un ambiente stimolante giovanile, di stare a contatto con le persone e, alcune volte, anche di mettersi al centro dell’attenzione. Per lavorare come pizzaiolo ci vuole tanta passione e molta pazienza ma anche la voglia di imparare.

Scienze della Mediazione Linguistica: uno sbocco verso il futuro

In un’epoca sempre più caratterizzato dalla multiculturalità, la conoscenza delle lingue straniere diventa sempre più una prerogativa imprescindibile per l’accesso nel mondo del lavoro.

Scienze Umanistiche: quali sono gli sbocchi lavorativi di questa facoltà?

Scienze Umanistiche

La Facoltà di Scienze Umanistiche mira ad offrire una formazione umanistica aggiornata con l’ausilio delle metodologie più moderne, con l'intenzione di condurre gli studenti ad attivare un occhio critico per guardare il mondo contemporaneo in tutta la sua complessità e in tutte le sue metamorfosi.

Leggi anche...

Lavoro serale: una selezione di caratteristiche e offerte da valutare!

 lavoro serale

Il lavoro serale è una delle strade percorse da tutti coloro che hanno bisogno, specialmente in questo periodo di crisi, di una soluzione alternativa e spesso più remunerativa rispetto al normale lavoro in orario diurno.

Leggi anche...

Vertenza: quando e come promuoverla con l'aiuto dei sindacati

vertenza

Esiste la vertenza in campo economico e normativo. Quali sono i tempi tecnici entro cui presentare una vertenza sindacale? Dipende dalla tipologia di azienda. se si tratta di un’impresa con meno di 15 dipendenti, il tempo massimo con cui è possibile presentare una vertenza con l’aiuto di un sindacato è entro cinque anni dalla fine del rapporto di lavoro. Se invece l’azienda ha più di 15 dipendenti, la prescrizione coincide con i cinque anni successivi al giorno o al mese con cui si matura la retribuzione richiesta.