Grazie alle vacanze studio Inps (ex Inpdap), aumentano di anno in anno i ragazzi che si recano all'estero in soggiorni rivolti all'apprendimento di una lingua specifica o all'acquisizione di particolari competenze tecnico-teoriche. Ormai infatti la conoscenza di una lingua straniera è fondamentale e sfruttare questa possibilità prima della maggiore età potrebbe risultare molto utile soprattutto in un futuro ambito lavorativo, alla luce purtroppo delle scarse condizioni con le quali vengono insegnate le lingue in Italia.

Con l'arrivo del estate poi, l'incremento di giovani che decidono di soggiornare per motivi di studio all'estero o nelle località estive del nostro paese è notevole.

Vedremo, nell’articolo che segue, in cosa consista questa esperienza e come prendervi parte.

Come partecipare a una vacanza studio

L'Inps, in linea con la tradizione avviata dall’Inpdap, propone ogni anno numerosi soggiorni estivi di vacanza e studio, della durata di 15 giorni.
I posti sono riservati a giovani dai 7 ai 17 anni, che siano:

  • figli di dipendenti dell’istituto o di pensionati iscritti al fondo credito;
  • orfani di iscritti o pensionati all’ex Inpdap.

I passaggi da fare

Di seguito verranno elencati i passaggi da fare per chi vuole usufruire di questa possibilità:

  • Si può decidere di scaricare la modulazione on line oppure di ritirarlo presso gli sportelli provinciali dell’Inpdap;
  • Il modulo deve essere compilato dal genitore che è stato dipendente o risulta un pensionato dell’ente: nei casi di ragazzi orfani invece deve essere il tutore;
  • La modulazione, una volta compilata in tutte le sue parti, deve essere consegnato all’ufficio provinciale dove ha residenza il ragazzo. In alternativa, si può optare per l’invio via fax di tali moduli;
  • Qualora non venisse allegato il certificato relativo all’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) sarà riconosciuta la fascia più alta del reddito;
  • Rispettare la scadenza pubblicata nel bando per la presentazione della domanda

Il concorso per la vacanza Inpdap

Poiché i posti sono riservati e a numero chiuso, è necessario partecipare ad un concorso; la domanda di iscrizione può essere effettuata esclusivamente online, collegandosi nella pagina dedicata del sito dell'ente. E’ importante rispettare scrupolosamente i tempi previsti dal bando, pena l’esclusione dalla selezione. Ai fini della formulazione della graduatoria, vengono considerate l’appartenenza ad una delle fasce tutelate e il valore di indicatore Isee, tanto più determinante quanto basso. 

I programmi della vacanza studio

La vacanza studio Inpdap propone un insieme di attività a carattere ricreativo, sportivo e culturale, inserendo l'apprendimento di una lingua per i ragazzi che intendono soggiornare all'estero. L’organizzazione dispone inoltre dell'assistenza continua, mediante personale qualificato, per i ragazzi disabili, rendendoli in grado di seguire i corsi al pari degli altri studenti.

Informazioni da sapere

In questo paragrafo aggiungeremo informazioni utili per chi volesse usufruire di questo soggiorno per imparare una lingua, ormai fondamentale nella società globalizzata odierna. Si può fare richiesta di una sola domanda per una sola meta; chi partecipa ai soggiorni all’estero non deve essere maggiorenne; esiste una differenziazione di requisiti tra vacanze in Italia e all’estero (per la prima categoria ci sono tre sezioni mentre nella seconda ci sono classificazioni nazionale in base alle lingue e all’età); hanno diritto a una corsia preferenziale i disabili o coloro che hanno in famiglia un parente con tasso d’invalidità certificato pari o superiore al 70%, famiglie numerose con quattro figli a carico; per chi ha scelto una meta estera sarà valutato il fatto di aver già vissuto un’esperienza simile nel passato; sempre per i viaggi all’estero è necessario passaporto o documento d’identità valida per l’espatrio dai 15 anni in su mentre in caso contrario serve il passaporto che viene consegnato dalla questura; coloro che si occupano di organizzare questi viaggi, ossia gli operatori turistici, sono scelti in base a un bando e saranno valutati da un funzionario apposito; l’intero soggiorno è coperto da una polizza assicurativa contro eventuali furti o incidenti.

La vacanza studio in Europa

Per tale tipo di soggiorno è previsto un test d'ingresso utile a conoscere i livelli di preparazione individuali, al fine di inserire i giovani in classi contenenti non più di quindici persone. Alla fine di questa esperienza, si riceve inoltre un attestato di frequenza.

Il soggiorno in Italia

La vacanza studio in Italia si svolge, invece, all'interno di strutture alberghiere, solitamente posizionate in territori che presentano un patrimonio storico, artistico o culturale rilevante. Oltre alle attività sportive e culturali, è previsto lo studio della lingua inglese.



Potrebbe interessarti

L'Ammortizzatore sociale: tutto sulla riforma che cambia l'Italia

Secondo quanto previsto dall'attuale Governo, i nuovi ammortizzatori sociali entreranno a regime non più nel 2015, ma molto più probabilmente la transizione sarà effettuata a partire dal 2017. Attualmente, il sistema di ammortizzatori sociali, all'analisi del Governo per la riforma, mostra una serie di disomogeneità fra i vari settori del lavoro, per quanto riguarda la tutela e le tipologie contrattuali.

Leggi tutto...

Master in Lingue e Master Digital: scopri la nuova offerta ICOTEA

Il mondo del lavoro è sempre più complesso. Per questo motivo, diventa necessario farsi trovare pronti con una preparazione adeguata e, soprattutto mirata alle nuove esigenze del mercato.

Leggi tutto...

Quota 100: tutto sul progetto rilanciato dal M5s

Con il termine Quota 100 si intende la proposta diretta ad anticipare l'età pensionabile dei lavoratori che sono regolarmente iscritti ai fondi di previdenza che gestisce l'assicurazione generale obbligatoria, ovvero l’AGO; alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, alla gestione separata per i fondi sostitutivi e per quelli esclusivi dell'assicurazione generale obbligatoria. 

Leggi tutto...

La tessera sindacale: la voce del lavoratore

Iscriversi ad un sindacato è un diritto di tutti i lavoratori: possedere una tessera sindacale equivale ad avere una garanzia e un sostegno in tutte le difficili situazioni che si possono presentare nella vita lavorativa.

Leggi tutto...

La retribuzione del contratto di apprendistato: tutte le formule possibili

Secondo la legge italiana, ovvero secondo il Testo Unico sull’Apprendistato (decreto legislativo 167/2011), il contratto di apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani. Si tratta quindi una forma contrattuale propedeutica, nelle intenzioni, all’assunzione. 

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Aliquota tassazione TFR: caratteristiche, imposte

Bisogna sottolineare che la tassazione e l'aliquota sul TFR è differente rispetto ad altre forme di pagamento, come ad esempio quello di natura retributiva ordinaria. La grande novità è il progetto del Governo Renzi che vuole trasferire questa somma all’interno della busta paga mensile: una misura che serve ad incentivare i consumi, dando più soldi freschi ai cittadini, vessati da una crisi economica che ha fortemente ridotto le spese e di conseguenza la crescita generale in Italia.

Leggi tutto...

Contratto a progetto: le caratteristiche

firmare un contratto a progetto

Il contratto a progetto (co.co.pro.) sono anche detti contratti di collaborazione per programma e sono una tipologia di contratto di lavoro disciplinata dal D. Lgs. n. 276/2003, c.d. Legge Biagi. I co.co.pro. definiscono il lavoratore non come un dipendente, ma un collaboratore autonomo.

Leggi tutto...

La tredicesima: tutte le caratteristiche della gratifica natalizia

tredicesima natalizia

La tredicesima mensilità è nata con c.c.n.l. del 1937 per gli impiegati dell’industria ed è stata poi estesa anche agli operai con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070/60. 

Leggi tutto...

Lavorare nella comunicazione: le evoluzioni, gli obiettivi e gli strumenti per sfondare!

lavorare nel mondo della comunicazione

Tutti i soggetti partecipanti al mercato comunicano. La comunicazione è di per sé un fattore di costo ma le imprese e anche le organizzazioni no profit decidono di comunicare: per questa ragione trovare un lavoro nella comunicazione può rivelarsi una scelta efficace a patto che si seguano delle linee guida sicure.

Leggi tutto...

Ccnl chimici: il contratto di lavoro per il settore chimico-farmaeutico

Il Ccnl per i chimici – contratto collettivo nazionale del lavoro per il settore chimico-farmaceutico – è presente in Italia per ogni categoria lavorativa e aiuta a delineare i rapporti di lavoro tra il datore e il lavoratore stesso, nonché le dinamiche legate alle attività da svolgere con annesse modalità contrattuali e di retribuzione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come diventare un barman di professione

La tendenza al lavoro autonomo è in crescita e tra le professioni più avviate ci sono le attività commerciali, in genere, e gli esercizi di ristorazione in particolare: ristoranti, bar, street food, pasticcerie, tea-room, forni e catering e tutto quanto riguardi gli aspetti della ristorazione creativa o industriale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Offerte di lavoro regione Sardegna: i contatti giusti!

come trovare lavoro in sardegna

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro nella regione Sardegna.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cerco lavoro call center: ecco le offerte

Le offerte di cerco lavoro call center si riferiscono al lavoro di telemarketing svolto da operatori e operatrici telefoniche. Le aziende che operano in questo settore svolgono solitamente l'attività di customer service. Ultimamente si è arrivato però a un servizio forse troppo invasivo: nelle abitazioni arrivano decine e decine di telefonate e non è un caso che molte famiglie rispondano stizzite all’ennesima chiamata, anche se capiscono che dall’altro lato della cornetta ci sono persone che lavorano.

Leggi tutto...
Go to Top