La moda è una delle eccellenze del Made in Italy e rappresenta un settore che appassiona giovani da tutte le aree del mondo. Avere una laurea nel settore fashion è di per sé un buon punto di partenza, da approfondire con la scelta del giusto master post universitario. Oggi sono diverse le realtà che presentano un’offerta formativa in fashion & luxury, con proposte che vedono sempre più, accanto a lezioni in presenza, anche metodologie di studio online estremamente utili per la corretta formazione.

1) Dove studiare?

La scelta della scuola è importante e scegliere una realtà formativa riconosciuta a livello internazionale si rivela indispensabile. Da questo punto di vista le opinioni sull’European School of Economics sono tra le più positive grazie a master in fashion & luxury in lingua inglese che presentano una formazione a tutto tondo. Il luogo ideale sono le città italiane come Milano, Roma e Firenze, le capitali della moda del Belpaese, apprezzate a livello mondiale. Vitali, dinamiche, con molti eventi durante tutto l’arco dell’anno, capaci di stimolare e aprire la mente, grazie alla presenza di creativi provenienti da tutto il mondo e di luoghi dove l’artigianalità è alla base dell’innovazione.

Luoghi dove respirare il gusto per la bellezza e, di conseguenza, il giusto approccio alla creatività, coltivando quell’aspetto di multiculturalità che sta alla base della moda che è mescolanza di idee e punti di vista ma anche vision del nostro tempo. Per avere un punto di vista colto, originale e allo stesso tempo innovativo.

2) Possibilità di capire qual è la propria specializzazione

All’interno del mondo del fashion & luxury sono diverse le specializzazioni che si possono conseguire, ognuna con una specificità. Capire la propria strada non è mai facile e il master è il momento ideale per farlo dal momento che la persona ha già definito il proprio campo di interesse ma non la propria vera identità lavorativa. Il master in fashion & luxury permette di approfondire con uno sguardo sia d’insieme sia specialistico. Capire la strada da seguire, trovare il proprio punto di vista e quel valore aggiunto da proporre alle aziende diventa, così, semplice e naturale.

Un qualcosa che passa attraverso il confronto con insegnanti qualificati, capaci di valorizzare le attitudini di ogni studente, con uno sguardo competente a 360°. Questo grazie alla conoscenza dell’offerta del mondo del lavoro e l’esperienza nella formazione. Il master in fashion & luxury è, quindi, una piattaforma concreta di lancio verso il mondo del lavoro, sperimentando le proprie capacità e passioni.

3) Un approccio al lavoro dinamico

Il mondo del fashion & luxury è dinamismo allo stato puro e le aziende hanno bisogno non solo di persone competenti e capaci di lavorare in squadra. Ma anche di reggere lo stress e superare situazioni impreviste che, sul lavoro, sono all’ordine del giorno. Scegliere una scuola in grado di aiutare a preparare la persona sotto tutti i punti di vista, anche quello personale, si rivela, quindi, indispensabile. Dove formazione e acquisizione di skills, non solo prettamente tecniche ma con un’attenzione all’elemento umano e relazionale, risultano l’elemento capace di fare davvero la differenza.

Potrebbe interessarti

Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

Immagine usata nell'articolo Riforma pensioni 2012: novità del calcolo contributivo

La riforma pensioni varata dal Governo Monti prevede che dal 1° gennaio 2012, le anzianità raggiunte dopo il 31 dicembre 2011 saranno calcolate con il sistema di calcolo contributivo.

Portale Mepa: cos'é e come funziona, una breve guida

spiegazione del portale mepa

Le pubbliche amministrazioni per poter funzionare a dovere devono ovviamente sapersi organizzare in modo strutturato, ordinato ma soprattutto in modo esauriente. I servizi che sono offerti dalle varie PA sono tantissimi ed essi si basano sulla semplice compravendita: la popolazione chiede una prestazione, un bene o un servizio e la pubblica amministrazione, mediante terzi, elargisce il tutto. 

Contratto a tempo determinato e maternità: quali procedure?

Contratto a tempo determinato e maternità

Il contratto a tempo determinato e la maternità? Cosa succede? Qualora il contratto di lavoro con tempo determinato scada, una lavoratrice ha diritto a percepire l’indennità INPS per maternità anticipata oppure obbligatoria, a seconda di quanto sancito dalla circolare ministeriale 1/12/2004.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Richiamo disciplinare sul lavoro: quando si rischia?

I provvedimenti disciplinari del lavoro rappresentano gli atti che il datore di lavoro può compiere e i procedimenti da impugnare qualora il lavoratore adotti dei comportamenti scorretti. Vediamo cosa può realmente fare il nostro datore di lavoro per "punirci".

Tredicesima in maternità: quando maturano le condizioni?

business 3685133 640  

Più volte abbiamo proposto pagine di approfondimento per la tredicesima mensilità. Come calcolarne l'importo? A chi spetta? Quando andrebbe corrisposta? In questa pagina abbiamo cercato di inserire tutte le informazioni principali e i link per approfondimenti specifici. Ecco la guida completa alla Tredicesima.

Colloquio di gruppo: ti sveliamo noi come affrontarlo?

Immagine per Colloquio di gruppo

Lo scopo del colloquio di gruppo non è la risoluzione del caso studio, ma verrà invece sondata dagli esaminatori la capacità di lavorare in team, la capacità di negoziazione per raggiungere l’obbiettivo e molto altro che vi sveleremo in questo articolo. 

Leggi anche...

Cosa fa una web Agency: ecco qual è il lavoro di chi si occupa di internet

web designer

Nell’ultimo decennio anche in Italia il numero di aziende che operano sul web è fortemente aumentato. In questa occasione non stiamo parlando delle aziende che usano il web per promuovere o vendere i propri prodotti, ma soprattutto di quelle che gravitano attorno al mondo del web, come le web agency.

Leggi anche...

Diventare pilota di linea in Italia: licenze, scuole e requisiti

diventare pilota di linea

Alzi la mano chi, almeno una volta, da piccolo non ha sognato di diventare pilota di linea! Certo, magari stregati da qualche film il nostro sogno si focalizzava sull'essere piloti di caccia militari, capaci di escursioni spericolate come quelle di Tom Cruise in "Top Gun", ma ora non sottilizziamo troppo: in fondo, che si tratti di diventare piloti di un F14 Tomcat, oppure di un aereo di linea come il tecnologico Boeing 787, il sogno è lo stesso, e avere l'abilità di pilotare un aereo è un desiderio umanissimo, visto che volare è da sempre una delle massime aspirazioni umane.