Molto spesso, presi da mille impegni lavorativi e quotidiani, non si riesce a trovare il tempo per recarsi presso gli sportelli della Banca e delle Poste a riscuotere oppure versare ilo stipendio. Per non incorrere in spiacevoli inconvenienti, si può fare accreditare lo stipendio sul proprio conto corrente bancario oppure postale.

Versamento su conto corrente

Per l'accredito dello stipendio, è necessario che il datore di lavoro faccia un bonifico a nome del lavoratore sul suo conto corrente bancario o postale; lo stipendio viene dunque consegnato e retribuito a distanza.

Sempre al fine di ottenere l'accredito del salario, il lavoratore dovrà fornire al datore di lavoro il codice IBAN identificativo del proprio conto corrente. Questo codice è possibile trovarlo sui vecchi estratti conto o andando a richiederlo direttamente presso gli sportelli della banca. È inoltre necessario compilare il modulo apposito di “accredito stipendio”, che è possibile reperire direttamente on line. Il modulo andrà compilato e stampato in duplice copia.

L'accredito dello stipendio necessita di pochissimi passaggi per essere effettuato; dopo di che si riceverà direttamente lo stipendio in maniera veloce, senza dover andare in banca. L'accredito dello stipendio sul proprio conto corrente non prevede inoltre alcuna spesa aggiuntiva.

Per controllare che l'accredito della paga sia avvenuto, è necessario farsi rilasciare la lista degli ultimi movimenti recandosi in filiale o richiedendolo on line sul sito della vostra banca o della posta.

Il decreto salva Italia

In base al decreto Salva Italia, più precisamente all’articolo 12, i lavoratori hanno l’obbligo si aprire un contro corrente postale o bancario per ricevere l’accredito dello stipendio dovuto e della pensione per cifre superiori ai mille euro. lo scopo di questo decreto è di poter evidenziare tutti i passaggi di denaro ed tenere sotto controllo l’evasione fiscale. Secondo diverse associazioni dei consumatori questo obbligo è anticostituzionale e gioca a vantaggio delle banche. Ricevere il proprio compenso su un conto corrente però rappresenta molti vantaggi, che sono illustrati nell’elenco che segue.

  • Avere la possibilità di effettuare pagamenti vari tramite il conto.
  • Non dover andare in banca o alla posta per versare la somma ricevuta o l’assegno.
  • Diminuire i tempi di disponibilità effettiva della somma versata, ad esempio una somma di denaro versata tramite assegno è disponibile dopo cinque giorni lavorativi che si contano dalla data in cui si è effettuata l’operazione, mentre i tempi di disponibilità dei bonifici sono al massimo tre giorni lavorativi.
  • Avere la possibilità di controllare il proprio conto e la lista movimenti online e comodamente da casa.

Pagamento con assegno

Com’è stato già detto in precedenza il decreto Salva Italia ha stabilito che l’accredito di somme superiori ai mille euro deve avvenire solo tramite conto corrente. Nel caso in cui però lo stipendio sia inferiore alla suddetta somma, il pagamento può avvenire anche tramite assegno postale o bancario. L’assegno dovrà semplicemente contenere i dati del beneficiario e la dicitura non traferibile, quindi potrà essere incassato o versato solo dall’intestatario. Generalmente l’operazione di emissione di un assegno è gratuita da parte del datore di lavoro, è richiesto solo il pagamento di un’imposta di bollo di circa 1,50 euro. E’importante sapere che le banche hanno il divieto assoluto di cambiare assegni di un certo rilievo, in questo caso l’intestatario dovrà necessariamente aprire un conto corrente e versare l’assegno, che potrà poi prelevare in parte, trascorsi cinque giorni lavorativi.

Vuoi avere delle informazioni sul calcolo del tuo stipendio? Dai un'occhiata ala pagina che abbiamo preparato per te: clicca qui.





Potrebbe interessarti

La comunicazione di licenziamento alla Colf: ecco come e quando farla

comunicazione di licenziamento alla colf

I lavoratori addetti ai servizi domestici sono denominati colf, ovvero collaboratori familiari. Possono svolgere varie mansioni presso il datore di lavoro domestico: camerieri, badanti, cuochi, giardinieri, baby sitter, precettori.

Colloquio motivazionale: vi sveliamo il segreto per affrontarlo!

Immagine esemplificativa di colloquio motivazionale

Dopo aver inviato centinaia di curriculum (per i più fortunati solo decine), è possibile che qualche azienda decida di contattarci per un colloquio motivazionale. E’ importante seguire delle piccole linee guida che possono sembrare banali per qualcuno, ma che per i tipi più ansiosi è meglio tenere a mente.

Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

Immagine esemplificativa per l'articolo Modulistica INAIL: ecco la guida definitiva che stavi cercando

La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. 

Pensione di cittadinanza: scopriamo che cos’è e come funziona

La pensione di cittadinanza

Con la recente vittoria del Movimento 5 stelle nelle elezioni politiche che ci sono state il 04 marzo 2018 si è affacciata sempre di più la possibilità di richiedere la pensione di cittadinanza 2019.

Curriculum vitae in tedesco: il modello per chi cerca lavoro in Germania

curriculum in tedesco: ecco la bandiera tedescaScrivere un curriculum in tedesco? Attualmente sono molte le persone che cercano lavoro all'estero e necessitano di modelli di curriculum da scrivere il lingua straniera; oltre ad inglese e francese, anche il tedesco è una lingua molto usata nel mondo lavorativo europeo.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Lavorare nella moda: passione, stile e guadagno. Ecco come

Per queste professionalità il percorso passa assolutamente attraverso corsi specifici, staccati dalle università, ma piuttosto nati da istituti e istituzioni diverse. Per citarne alcuni, il Polimoda di Firenze, l'Istituto Marangoni di Milano, l'Accademia Italiana di Arte, Moda e Design e, per finire, lo Ied. Molti dei corsi proposti offrono la possibilità di uno stage all'estero ma soprattutto conoscenze concrete e formative.

Tipi di contratti di lavoro: vediamo in quest'articolo quali sono!

immagine esemplificativa di tipi di contratto di lavoro

I tipi di contratti di lavoro sono vari ma la definizione di contratto è una sola, ovvero si tratta di un negozio giuridico. quindi “una manifestazione di volontà destinata a produrre effetti giuridici ammessi dall’ordinamento giuridico”.

Le ultime novità di Salesforce Marketing Cloud: gli aggiornamenti più recenti

Le ultime novità di Salesforce Marketing Cloud: gli aggiornamenti più recenti

L'applicazione dell'intelligenza artificiale al marketing rappresenta la sfida più impegnativa e importante che coinvolge Salesforce, che mette a disposizione delle aziende - a prescindere dalle loro dimensioni - un assortimento molto ampio di tool che coinvolgono le diverse aree di business. La messa a punto di nuovi prodotti è finalizzato al raggiungimento di tale obiettivo, e lo stesso dicasi per il rilascio di funzionalità innovative nei vari cloud. La tool di Marketing Cloud, in particolare, presenta un interessante ventaglio di aggiornamenti, destinati a garantire benefici concreti agli utenti.

Modulistica Inpdap: vediamo come accedere facilmente a tutti i documenti

Immagine esemplificativa che riguarda l'articolo Modulistica Inpdap: vediamo tutti i documenti

L'Inpdap svolge il suo lavoro affiancandosi anche ad enti come l' ENPDEP, ENPAS, INADEL e le casse pensionistiche e gestendo tutto quello che riguarda le dinamiche creditizie, previdenziali e sociali dei suoi iscritti.

Calcola la rivalutazione del TFR: quando è prevista e come calcolarla

Scopri tutto sul tfr

Capita spesso che per motivi di vario genere si verifichi la fine del rapporto di lavoro; le cause della conclusione di un percorso lavorativo e della decisione, da parte del datore di lavoro o del lavoratore stesso, di recidere il contratto possono essere tante.

Leggi anche...

Front Office e Back Office

lavoro front office in un albergo

Con il termine Front Office ci si riferisce all'insieme delle strutture, dei servizi e delle mansioni di un’azienda volti a gestire il Customer relationship management, cioè i rapporti con la clientela.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Trova lavoro in Veneto: come orientarsi tra i portali che affollano il web?

La Regione Veneto si preoccupa molto della situazione lavorativa dei suoi cittadini. Per questo motivo ha creato numerosi portali dedicati all'argomento che aiutino nel processo di orientamento e ricerca dell'occupazione. Molti di questi hanno strumenti adatti a sfogliare numerose offerte di lavoro in Veneto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Congedo di paternità: ecco come funziona davvero

Quando spetta il congedo di paternità

Il congedo in caso di paternità, fra le novità della Riforma Fornero, è riportato nel comma 24 dell’articolo 4, allo scopo del sostenimento della genitorialità, promuovendo una  maggiore condivisione dei compiti per curare i figli.

Leggi tutto...
Go to Top