Ciascun CCNL si basa su l’accordo di diversi soggetti in merito a determinate materie. In base al livello del CCNL vengono prese decisioni diverse, ma significative per la contrattazione stessa.

La nostra Costituzione recita all’art. 36 il diritto di ciascun lavoratore di vedersi corrisposta "una retribuzione proporzionale alla quantità e qualità del lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa "

Il contratto nazionale di lavoro

Il CCNL è il contratto che ha per contraenti: le associazioni sindacali di lavoratori e datori di lavoro, allo scopo quello di regolare il contenuto dei contratti individuali fra singoli lavoratori e datori di lavoro.

I contratti collettivi nazionale di lavoro sono nati allo scopo di attuare una sorta di “solidarietà” di categoria professionale, eliminando e disciplinando la concorrenza tra coloro i quali avrebbero potuto essere indotti a subordinare l’interesse comune al proprio interesse individuale.

CCNL livello nazionale confederale

Le parti sono: sindacati, confederazioni imprenditoriali (ad esempio, Confindustria), governo e singoli ministeri. Gli accordi raggiunti a tale livello riguardano: le norme fiscali e previdenziali, gli stipendi e le forme a sostegno del reddito (vedi assegni familiari).

CCNL a livello nazionale di categoria

Si tratta di un accordo tra: le federazioni nazionali di categoria e le associazioni di settore degli imprenditori. Gli accordi raggiunti a tale livello trattano le seguenti materie: buste paga, il compenso per gli straordinari o per le ore di lavoro in giorni festivi o in orario notturno, gli importi e le modalità di erogazione di tredicesima e quattordicesima, gli scatti di anzianità.

Gli accordi CCNL a livello aziendale o di gruppo

Le parti dell’accordo in tal caso sono: le rappresentanze sindacali di categoria (locali o nazional)i e il datore di lavoro dell'azienda. In tal caso gli accordi presi interessano i dettagli del contratto di lavoro, quali l’ammontare del salario variabile e le indennità previste. Ciò si applica per tutti i tipi di CCNL, incluso in CCNL commercio e servizi e nel contratto collettivo nazionale della sanità.

CCNL a livello individuale

In tal caso le parti che negoziano sono il lavoratore (singolo) e il datore di lavoro. Ovviamente gli accordi riguardano da vicino la retribuzione del lavoratore, come gli aumenti di merito e i superminimi del singolo.

Riforma sulle parti sociali

Il Ministro Monti durante il suo governo ha ribadito che non sarà necessaria una nuova manovra e che si continuerà a puntare alla lotta all'evasione fiscale e a favorire invece chi paga le tasse correttamente. Dall'ultimo incontro relativo agli ammortizzatori sociali si era detto inoltre che la riforma relativa ad essi non sarebbe entrata in vigore prima dell'autunno 2013. Intanto la titolare del Walefare, Elsa Fornero ha indetto un incontro con le parti sociali.

Vista l’introduzione della legge sugli ammortizzatori sociali che entrerà in vigore solo nell’autunno 2013, si adopereranno le norme vigenti. Tra le riforme possibili sul lavoro si parla inoltre di riorganizzare la strutturae le funzioni del Cig (Cassa integrazione Guadagni), che dovrà come prima cosa assicurare il posto di lavoro e la sua conservazione.

Verranno inoltre eliminate le dinamiche legate al fallimento e alla cessata attività e accresciuti i sussidi di disoccupazione. Il Cig verrà altresì sfruttato anche per assicurazioni, credito e commercio di aziende al di sotto di cinquanta lavoratori.

Soprattutto per i sindacati poi e per il ministro leader della Cgl, Susanna Camusso, bisognerà puntare ad un lavoro sui contratti di lavoro e al loro riordino. Polemiche ci sono state anche in riferimento alla possibile introduzione della Cassa Integrazione straordinaria.



Potrebbe interessarti

Diventare partner ICOTEA: scopri tutti i vantaggi

Acquista sempre più importanza la formazione. Oggi ancora di più e riguarda sia coloro i quali sono alla ricerca di un lavoro che, soprattutto i lavoratori, dipendenti o liberi professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze.

Leggi tutto...

Livello CCNL: tutto quello che devi sapere!

Ciascun CCNLsi basa su l’accordo di diversi soggetti in merito a determinate materie. In base al livello del CCNL vengono prese decisioni diverse, ma significative per la contrattazione stessa.

Leggi tutto...

Codice tributo per F23: ricerca per singolo codice tributo

In questa pagina cercheremo di fornirvi tante più informazioni possibili circa il codice tributo da inserire nei modelli di versamento F23 e F24. Per dichiarare e pagare le imposte e le tasse, il contribuente infatti deve identificarle attraverso il codice tributo.

Leggi tutto...

Master/Diploma di Specializzazione Biennale: scopri i Master ICOTEA

La laurea oggi è diventato un titolo non sufficiente quando  si ha la necessità di acquisire competenze e conoscenze nuove in qualsiasi settore. Per far fronte a questa esigenza, quindi, si è resa necessaria la creazione dei Master, ovvero un percorso formativo post-laurea, solitamente connesso ad una o più materie specifiche,  col fine di trattare e approfondire tematiche della stessa.

Leggi tutto...

Contratti parasubordinati: tutte le caratteristiche

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Chi si appresta a trovare un lavoro, soprattutto nei casi in cui si è giovani e si cerchi il primo impiego, deve conoscere bene tutte le dinamiche contrattuali presenti attualmente in Italia. 

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Livelli ccnl commercio: conosci i dettagli?

i livelli della ccnl commercio

Il Contratto Collettivo Nazionale Commercio e Servizi, suddivide le categorie di lavoratori in diversi livelli, differenziati in base alle competenze e alle qualifiche degli stessi. La classificazione del personale delle imprese commerciali è dunque strutturata in sette livelli.

Leggi tutto...

Lavoro Categorie Protette: chi ne ha diritto e le offerte online

Il tema del lavoro per le categorie protette è disciplinato dalla legge n. 68/1999. e rientra nelle dinamiche legate alla tutela del lavoratore. I lavoratori che rientrano in questa dimensione hanno più di 15 anni d'età e non hanno ancora raggiunto l'età pensionabile.

Leggi tutto...

Offerte di lavoro in Toscana: scopri gli annunci online

Trovare offerte di lavoro in Toscana, anche in tempi di crisi come questi, è meno difficile di quanto possa sembrare: tra le regioni più ricche di storia e cultura, il territorio attira ogni anno numerosissimi turisti, facendo del settore terziario una delle risorse più importanti per quanti cerchino un impiego.

Leggi tutto...

Contratti parasubordinati: tutte le caratteristiche

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Chi si appresta a trovare un lavoro, soprattutto nei casi in cui si è giovani e si cerchi il primo impiego, deve conoscere bene tutte le dinamiche contrattuali presenti attualmente in Italia. 

Leggi tutto...

Inail: una guida alla modulistica

La sicurezza all'interno del proprio settore lavorativo è fondamentale; è un diritti di tutti i lavoratori che va protetto e assicurato a chiunque. Ecco perché in Italia è stato istituito un ente pubblico apposito, non economico regolato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Tale istituto è l'Inail (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali).

Leggi tutto...

Leggi anche...

Green jobs: lavorare nella Green Economy

Il fenomeno della green economy, ovvero dell'economia verde, sta apportando delle modifiche nelle tecniche produttive di beni e servizi e nel mercato del lavoro.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Permessi retribuiti: cosa sono e i casi in cui richiederli

Prima specifica da fare relativa ai permessi retribuiti è che questi sono differenti dalle ferie. Il diritto di ogni dipendente di godere di alcuni giorni di ferie ogni anno è sancito dalla Costituzione, la misura in cui essi sono maturati e possono essere goduti è fissato dai CCNL; mentre la misura e la modalità in cui si possono utilizzare i permessi retribuiti sono dettati dai contratti collettivi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Trovare lavoro all'estero dall'Italia: ecco alcune idee

Come lavorare all'estero? In Italia vige l'idea per cui sia più semplice trovare lavoro in alcuni Stati Europei, ad esempio in Inghilterra, rispetto al belpaese. Non è proprio così, poichè l'Europa ha un tasso di disoccupazione abbastanza alto.

Leggi tutto...
Go to Top