Durante un incontro motivazionale, l’esaminatore tende a fare numerosissime domande al suo interlocutore. A volte ci si chiede se alcune siano domande per un colloquio di lavoro? Non si tratta di conoscere la vostra vita privata o cose banali, l’obiettivo è quello di far emergere dalle domande la personalità oltre al profilo del candidato.

Ci sono diverse tipologie di domande in base all’argomento trattato possiamo per semplificazione definirle:

Quelle relative al percorso formativo

Tale tipo di domande può comprendere delucidazioni su:

  • studi effettuati,
  • materie preferite,
  • relazioni con i compagni o gli insegnanti.

Se si è svolto anche un percorso universitario le domande potrebbe vertere sulle difficoltà incontrate o sulle modalità di studio e preparazione agli esami.

Quelle relative alle esperienze lavorative

Solitamente il selezionatore pone domande circa l’azienda in cui si è lavorato precedentemente, il tipo di lavoro svolto e a volte anche sul tipo di contratto e la retribuzione percepita. Nel caso si stia ancora lavorando, con molte probabilità il reclutatore vi chiederà il perché vorreste cambiare.

Informazioni personali esposte in maniera chiara

Una delle domande che maggiormente mette in difficoltà i candidati è quella relativa ai propri pregi e i propri difetti. Riconoscere i propri difetti è molto importante perché mostra una consapevolezza del proprio io, al contempo è bene spiegare come si sta tentando di migliorare; è importante far sapere di aver già individuato gli strumenti per migliorarsi.

Le domande di colloquio personali includono anche i propri desideri e le proprie aspirazioni lavorative. Pensateci e rispondete in modo pronto e sincero. Dimostrare di avere fiducia nell’interlocutore significa sapersi raccontare.

Anche il candidato deve fare domande

Dal momento che lo scopo di un colloquio conoscitivo è anche quello di avere maggiori informazioni circa il lavoro che si andrebbe a svolgere, è bene chiedere delucidazioni relative a ciò che non è ancora chiaro. Porre domande non è un difetto, anzi mostra un reale interesse per la posizione aperta.

Prima di congedarvi, chiedete anche quale saranno i tempi per conoscere l’esito della selezione e se verrete contattati anche in caso non veniste scelti per la posizione.

Il lavoro nella ricerca del personale: chi c'è dall'altra parte?

In un momento storico nel quale la ricerca del posto di lavoro rappresenta la prima preoccupazione per sempre più persone, le (poche) aziende che in cerca di nuovi dipendenti sono nella condizione di poter scegliere elementi anche estremamente qualificati, scelti tra un grandissimo numero di richiedenti.
Poiché, come detto, le richieste di lavoro all'interno delle aziende aumentano ogni giorno, è divenuta prassi che le imprese si affidino a figure professionali specifiche che si occupino della selezione e della ricerca del personale lavoro.

Come anticipato, la ricerca del personale di lavoro viene svolta da agenzie specifiche che si occupano di dare consulenza e di trovare particolari lavoratori richiesti dalle aziende, valutando tra diverse proposte le candidature più adatte alle esigenze e ai ruoli che servono alle imprese.

Questo tipo di indagine è dunque importante per le aziende che necessitano di nuovo organico e può essere svolta anche utilizzando il web e i siti dedicati a questo genere di selezione.
I professionisti che operano in questo campo iniziano le loro indagini studiando, in primis, l'organizzazione lavorativa dell'impresa che richiede tale prestazione, cercando anche di individuare le reali necessità dell'azienda stessa.
E' solo in un tempo successivo che l'agenzia inizierà a pianificare la ricerca delle candidature, determinando i criteri da utilizzare durante la selezione, per poi procedere all'effettiva valutazione di tutti i candidati, per cercare il più idoneo al ruolo professionale richiesto.

Capire anzitutto quale sia la cultura aziendale, quali scopi abbia e come intenda perseguirli, rappresenta non un "di più" ma un elemento essenziale dell'indagine dei periti selettori: trascurare questo aspetto potrebbe portare a colloqui di lavoro nei quali si ricerchino aspetti differenti da quelli realmente necessari all'impresa, con conseguenze assai negative sia a breve che a lungo termine.

Gli stage di formazione

La ricerca del personale lavoro prevede spesso anche periodi di formazione dei candidati mediante attività formative mirati al tipo di lavoro richiesto. L'agenzia dovrà inoltre occuparsi di dare assistenza durante la fase di inserimento lavorativo dei candidati selezionati.
Ciò può avvenire solo a seguito di un'eccellente interazione con l'impresa che ha richiesto i servigi dei periti selettori, ponendola pertanto non solo come una cliente ma come entità cooperante nel progetto.

Avvalersi di un'organizzazione dedicata può, in definitiva, essere un ottimo modo per rendere l'azienda più efficiente e altamente qualificata, con personale specifico, mirato e tecnicamente valido, agevolando anche la produzione della stessa.





Potrebbe interessarti

Master/Diploma di Specializzazione Biennale: scopri i Master ICOTEA

Studiare per conseguire un master biennale

La laurea oggi è diventata un titolo non più sufficiente quando ci si trova con la necessità di acquisire delle competenze e conoscenze nuove in un settore. Per rispondere a questa esigenza, in pratica, si è resa necessaria la creazione di Master, cioè dei percorsi formativo post-laurea, di solito connessi a una o più materie, con lo scopo di trattare o approfondire alcune tematiche della stessa.

Leggi tutto...

La lettera di referenze: impariamo a scriverla!

La lettera di referenze è richiesta dal lavoratore allo sciogliere del contratto ed è redatta dal ex datore di lavoro. E’ un diritto del collaboratore richiedere all’azienda per cui ha svolto l’attività lavorativa questo documento che testimoni la qualità del lavoro svolto e dia informazioni circa la condotta personale.

Leggi tutto...

La tredicesima: tutte le caratteristiche della gratifica natalizia

tredicesima natalizia

La tredicesima mensilità è nata con c.c.n.l. del 1937 per gli impiegati dell’industria ed è stata poi estesa anche agli operai con il Decreto Presidente della Repubblica n. 1070/60. 

Leggi tutto...

Modello curriculum tedesco: per chi cerca lavoro in Germania

bandiera tedescaCome scrivere un curriculum? Quanti di voi si pongono questa domanda? Non è difficile scrivere un curriculum vitae se si tengono a mente delle semplici regole di base, la difficoltà sta nel saper comunicare di essere la persona ideale per la posizione ricercata, esprimere il proprio interesse e far emergere le proprie competenze attraverso un foglio. Scrivere un buon curriculum, questo è difficile.

Leggi tutto...

Contratto commercio terziario: tutte le informazioni!

Il CCNL commercio o terziario è legato alle categorie dei lavoratori aziendali di questo tipo e comprende tutti quei lavori che si occupano di beni industriali, alimentari, fiori, piante e affini, nonché ti tutto quello che concerne il commercio italiano e straniero e i servizi alle Imprese/Organizzazione, i Servizi di rete e i Servizi alle persone.

Leggi tutto...

Offerta del giorno su Amazon

I più condivisi

Offerte di lavoro in Liguria

Ampliamo la nostra sezione dedicata alle offerte di lavoro sul territorio nazionale, regione per regione. In questa pagina suggeriamo alcuni dei link utili per chi è interessato alle offerte di lavoro in Liguria. Purtroppo la Regione non sta attraversando un periodo facile per quanto riguarda le assunzioni e la disoccupazione, più che in altre zone del Nord, sta risentendo della pesante crisi economica.

Leggi tutto...

Trova lavoro in Veneto: come orientarsi tra i portali che affollano il web?

La Regione Veneto si preoccupa molto della situazione lavorativa dei suoi cittadini. Per questo motivo ha creato numerosi portali dedicati all'argomento che aiutino nel processo di orientamento e ricerca dell'occupazione. Molti di questi hanno strumenti adatti a sfogliare numerose offerte di lavoro in Veneto. 

Leggi tutto...

Quota 100: tutto sul progetto rilanciato dal M5s

Imagine esemplificativa che rimanda alla quota 100

Con il termine Quota 100 si intende la proposta diretta ad anticipare l'età pensionabile dei lavoratori che sono regolarmente iscritti ai fondi di previdenza che gestisce l'assicurazione generale obbligatoria, ovvero l’AGO; alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, alla gestione separata per i fondi sostitutivi e per quelli esclusivi dell'assicurazione generale obbligatoria. 

Leggi tutto...

Contratti parasubordinati: tutte le caratteristiche

caratteristiche di un contratto parasubordinato

Chi si appresta a trovare un lavoro, soprattutto nei casi in cui si è giovani e si cerchi il primo impiego, deve conoscere bene tutte le dinamiche contrattuali presenti attualmente in Italia. 

Leggi tutto...

Benefit aziendali: cambia la politica delle aziende

Immagine esemplificativa di benefit aziendali

Gli incentivi ai dipendenti aiutano a tenere alta la motivazione nel posto di lavoro, che rappresenta uno fra i fattori determinanti per il buon successo di un progetto e di una impresa; per questo motivo, in questi ultimi anni, stiamo assistendo ad un incremento di questa pratica da parte di numerose aziende, che ne hanno capito l'importanza.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Inventarsi un lavoro creativo: trasforma le tue idee in guadagni facili!

Purtroppo il mercato del lavoro è oggigiorno spesso in crisi; non si riesce a trovare il lavoro desiderato o quello per il quale si è conseguita la tanto sudata laurea. Ecco perché attualmente risulta spesso necessario pensare a forme di lavoro nuove e originali e affidarsi a lavori creativi e d'ingegno.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Contributi in conto esercizio

Il contributo in conto esercizio viene erogato per facilitare le spese di gestione (personale, pubblicità, viaggi, locazioni immobiliari, oneri finanziari, ecc.), che le imprese devono sostenere a fronte di un determinato progetto.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Aspettativa maternità: caratteristiche e novità per farne richiesta

L’aspettativa per maternità consiste in un periodo di tre mesi di aspettativa aziendale dal lavoro di cui la madre lavoratrice può fruire per assistere il figlio fino ai 3 anni di età.

Leggi tutto...
Go to Top